Giappone: la vittoria a metà di Abe che non può cambiare la Costituzione pacifista

Successo dei candidati unitari antimilitaristi dell’opposizione. Ma l’alternativa non c’è ancora

Dopo aver vinto – ma non stravinto e perso voti – le elezioni del 21 luglio per il rinnovo di un terzo della Camera Alta, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha invitato il blocco di opposizione a riprendere le discussioni alla Dieta (il Parlamento di Tokyo) sull’emendamento costituzionale che stravolgerevbbe la Costituzione pacifista Giapponese,...

L’isola di plastica che non c’è fra l’Italia e la Corsica (VIDEO)

Ricercatori italiani e francesi proseguono la campagna Plastic Busters tra Corsica e Arcipelago toscano

Prosegue nella zona fra l'Arcipelago toscano e la Corsica, a bordo della nave Astrea dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra),  la campagna dei ricercatori del progetto Plastic Busters MPAs  dedicata a monitorare l’impatto delle plastiche e delle microplastiche sulla fauna marina, e che fa parte di un  progetto di ricerca e divulgazione...

Riduzione delle emissioni negli stati Ue secondo la convenzione Onu: non ci siamo

Rapporto Eea: progressi contrastanti, lo dimostrano i dati più recenti sull'inquinamento atmosferico

Secondo il rapporto “European Union emission inventory report 1990-2017”, inviato alla "Unece Convention on Long-range Transboundary Air Pollution” (Rapporto Lrtap) e pubblicato oggi dall'European environment agency (Eea) «gli Stati membri dell'Unione europea hanno compiuto solo progressi contrastanti nella riduzione delle emissioni degli inquinanti atmosferici più nocivi». Il rapporto Lrtap traccia le emissioni di importanti inquinanti...

Energie rinnovabili, 14 regioni italiane hanno già superato gli obiettivi previsti al 2020

Negli ultimi anni però questa crescita si è quasi fermata: continuando così al 2030 il Paese si fermerebbe al 22%, ben lontano dai nuovi target europei

Nella maggior parte delle regioni e province autonome la quota dei consumi energetici coperta da fonti rinnovabili risulta superiore al target assegnato per il 2020 attraverso il decreto ministeriale 15/3/2012 sul Burden sharing, quello che individua il contributo minimo di ogni regione al raggiungimento dell’obiettivo nazionale (una quota dei consumi finali lordi complessivi di energia...

Terna, il record di caldo spinge i consumi di elettricità in Italia

Nell’ultimo mese la temperatura è stata superiore di 1,2°C rispetto a giugno 2018, e la domanda di energia elettrica è cresciuta del 2,9%. A soddisfarla sono state soprattutto fonti fossili, alimentando un circolo vizioso

Secondo quanto rilevato da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, nel mese di giugno 2019 la domanda di elettricità in Italia è stata di 27,8 miliardi di kWh, registrando dunque una crescita del 2,9% rispetto allo stesso mese del 2018: lo stesso gestore sottolinea che questo risultato «è stato ottenuto con un...

Con il clima sta cambiando anche l’agricoltura italiana

Coldiretti: «L’ulivo si è spostato a ridosso delle Alpi, mentre in Sicilia e in Calabria sono arrivate piante di banane, avocado e di altri frutti esotici. A rischio il patrimonio di prodotti tipici Made in Italy»

La National oceanic and atmospheric administration (Noaa) degli Usa ha dichiarato che quello del 2019 è stato il giugno più caldo mai registrato al mondo, un dato che probabilmente peserà molto alla fine dell’anno: «Il 2019 si classifica fino ad ora come il secondo più caldo di sempre sul pianeta facendo registrare una temperatura media nel...

Unicircular, un nuovo settore per riunire le start-up più innovative dell'economia circolare

Un’iniziativa nata per «sostenere al meglio le necessità delle aziende virtuose e innovative del riciclo», che si trovano però a combattere con una normativa End of waste ancorata a vent’anni fa

Quello circolare è un modello economico in cui il valore dei materiali viene mantenuto il più possibile nel tempo, per poi essere recuperato – grazie al riciclo o al recupero di energia – e dove gli scarti sono ridotti al minimo e infine gestiti in sicurezza: traguardi dove l’innovazione gioca un ruolo fondamentale, ed è...

Goletta dei Laghi: nel Trasimeno 3 punti su 6 “fuori dai limiti”. Bene il Piediluco

Legambiente all’Unione dei Comuni: «Storiche criticità sulla depurazione diventino la priorità nell’agenda politica»

Il bilancio del monitoraggio microbiologico realizzato nei giorni scorsi dai tecnici della Goletta dnel Trasimeno non è buono: «Su sei punti monitorati nel lago Trasimeno, tre sono risultati fortemente inquinati: a Castiglione del Lago, presso la foce del torrente Paganico, a Passignano sul Trasimeno, nella località Le Pedate, e a Magione, presso la foce del canale nei pressi...

Foce del fiume Irminio: continua da 3 mesi la perdita di petrolio nell'area di Eni. Blitz di Goletta Verde (VIDEO)

Legambiente: «Com'è possibile che l'azienda non riesca a fermare la perdita? Descalzi venga a scusarsi con i siciliani»

Secondo Legambiente, «E’ inaccettabile lo sversamento di idrocarburi nei pressi di un pozzo di proprietà dell'Eni tra Ragusa e Modica, come inammissibile è la mancanza di trasparenza e informazione sulla situazione». E per questo goletta Verde ha realizzato un blitz alla foce del fiume Irminio, non lontana da uno sversamento di petrolio che interessa da tre mesi l'area di estrazione di...

Brasile: nuovo, straordinario video di Awá incontattati. La minaccia dei taglialegna (VIDEO)

Guardiões da Floresta: con Bolsonaro i taglialegna e gli allevatori si sentono istigati ad aumentare i loro attacchi alle terre indigene

Mídia Índia, un’associazione cinematografica indigena ha trasmesso sul network brasiliano Globo l’anticipazione del documentario “Ka’a Zar Ukize Wá – Forest Keepers in Danger”, realizzato in collaborazione con l’Instituto Catitu e altri partner, che è un invito a intervenire per disinnescare la situazione in cui si trovano gli Awá incontattati del territorio indigeno di Arariboia, e dei loro...

Cosa cambia per la filiera della canapa industriale dopo la sentenza della Cassazione

Il punto di Federcanapa alla luce del deposito delle motivazioni della sentenza n. 30475/2019

Riteniamo opportuno fare un po’ di chiarezza sulla filiera della canapa industriale alla luce del deposito delle motivazioni della sentenza n. 30475/2019 delle Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, soprattutto a seguito del clamore mediatico e politico che ha generato, e che in molti casi ha passato un messaggio distorto e non afferente alla...

Strage di globicefali in Islanda (FOTOGALLERY)

Trovati almeno 60 cetacei arenati a Löngufjörum, si indaga sulle cause

La turista statunitense Greta Carlson  s è trovata a filmare per caso uno spettacolo al quale non avrebbe mai voluto assistere: lo spiaggiamento di almeno 60 globicefali a Löngufjörum, nell'Islanda occidentale. La Carlson era arrivata sul luogo della strage di cetacei con la compagnia di viaggi Reykjavík Helicopters e dice che quando sono stati avvistati i...

Scoperta una nuova specie degli scoiattoli volanti più rari ed enigmatici del mondo (FOTOGALLERY)

Ora le specie del genere Biswamoyopterus sono 3, ma in tutto se ne conoscono 5 esemplari

Descritto per la prima volta nel 1981 da Subhedu Sekhar Saha di Zoological Survey of India nello studio “A new genus and new species of flying squirrel (Mammalia Rodentia Sciuridae) from Northeastern India”, il genere  Biswamoyopterus  è considerato il più misterioso e raro tra quello degli scoiattoli volanti e finora comprendeva  due grandi specie (1,4 - 1,8 kg)...

Geoenvi, come rispondere alle preoccupazioni ambientali sulla geotermia? La parola a Enel

Intervista a Luigi Parisi, responsabile Operations & Maintenance Geotermia e Biomasse di Enel Green Power

Quali sono i reali impatti ambientali legati all’impiego della geotermia – con le varie tecnologie disponibili – come fonte rinnovabile utile per produrre l’energia di cui tutti abbiamo bisogno? Per sgombrare il campo dagli equivoci e rispondere con solidi dati scientifici è nato il progetto europeo GEOENVI (Tackling the environmental concerns for deploying geothermal energy...

Geoenvi, come rispondere alle preoccupazioni ambientali sulla geotermia? La parola a Rete Geotermica

Intervista ad Aurelio Cupelli, direttore dell’associazione di imprese Rete Geotermica

Quali sono i reali impatti ambientali legati all’impiego della geotermia – con le varie tecnologie disponibili – come fonte rinnovabile utile per produrre l’energia di cui tutti abbiamo bisogno? Per sgombrare il campo dagli equivoci e rispondere con solidi dati scientifici è nato il progetto europeo GEOENVI (Tackling the environmental concerns for deploying geothermal energy...

Noaa: «Giugno 2019 è stato il più caldo mai registrato nel mondo»

La copertura del ghiaccio marino antartico ridotta al nuovo minimo storico, quella artica quasi

Secondo l’autorevolissima National oceanic and atmospheric administration del Dipartimento del commercio Usa, «il mese scorso, la Madre Terra ha lavorato sudando. Le temperature torride hanno reso il giugno 2019 il giugno più caldo mai registrato al mondo. E, per il secondo mese consecutivo, il caldo ha portato la copertura del ghiaccio marino antartico a un...

L'aumento dei livelli di CO2 e il cambiamento climatico ridurranno la disponibilità di nutrienti in tutto il mondo

Proteine -19,5%, ferro -14,4%, zinco -14,6%. Le aree più a rischio: ex Unione Sovietica, Medio Oriente, Nord Africa ed Europa orientale

Secondo l’International Food Policy Research Institute (Ifpri), lo studio “Combining the effects of increased atmospheric carbon dioxide on protein, iron, and zinc availability and projected climate change on global diets: a modelling study”, pubblicato su The Lancet Planetary Health da un team di ricercatori statunitensi e australiani, è «Fino a oggi, la sintesi più completa degli...

Cdp, Bei e altri 4 istituti europei mobiliteranno 10 miliardi di euro per l'economia circolare

Hoyer: «In un momento in cui i giovani si rivolgono a noi per chiederci di contrastare i cambiamenti climatici e di porre fine al cosiddetto "collasso ecologico", noi abbiamo il dovere di intervenire»

Mobilitare 10 miliardi di euro in investimenti nell'arco dei prossimi cinque anni (2019-2023) con l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti, migliorare l'efficienza in termini di risorse e sostenere l'innovazione promuovendo un'economia circolare ad ampio raggio: è questo il partenariato nato ieri tra la Cassa depositi e prestiti (Cdp) e altri quattro istituti nazionali di...

Sostenibilità e innovazione, il punto sull'economia circolare a Milano

L’Università Cattolica del Sacro Cuore e il centro interuniversitario Seeds chiamano a raccolta i migliori lavori di ricerca in vista del workshop di settembre

Per realizzare davvero modello economico in cui il valore dei materiali viene mantenuto il più possibile nel tempo, per poi essere recuperato – grazie al riciclo o al recupero di energia – e dove gli scarti sono ridotti al minimo, l’apporto dell’innovazione è fondamentale: è su questo fronte che si gioca il futuro dell'economia circolare,...

Lista Rossa Iucn: pesca e caccia insostenibili stanno portando all’estinzione numerose specie

Più a rischio scimmie, razze, pesci d’acqua dolce, lumache marine, alberi e funghi

Secondo l'ultimo aggiornamento della Lista Rossa dell’International union for conservation of nature (Iucn) delle specie minacciate «La pesca eccessiva ha spinto due famiglie di razze sull'orlo dell'estinzione, mentre la caccia alla selvaggina e la perdita di habitat hanno portato al declino di 7 specie di primati». L'aggiornamento presenta anche ulteriori prove del pericolo di estinzione che...

Quanto costa la perdita di biodiversità

Quanto vale una lince morta o fuggita in un incendio boschivo? E un’aquila imperiale?

Lo studio “The role of flagship species in the economic valuation of wildfire impacts: An application to two Mediterranean protected area”, pubblicato su Science of The Total Environment da Ricardo Zamora, Juan Ramón Molina e Francisco Rodríguez Silva del Departamento de Ingeniería Forestal dell’Universidad de Córdoba ha calcolato il costo dell’impatto sulle specie autoctone degli...

Cosa ci fa il pisello odoroso italiano nella Lista Rossa Iucn?

Coltivato in tutto il mondo, è in pericolo allo stato selvatico nel suo areale originario in Sicilia

Tra le specie per le quali aumenta il rischio di estinzione (e alla cui situazione viene dato più risalto) incluse nell’aggiornamento della Lista Rossa dell’International union for conservation of nature (Iucn) c’è anche la cicerchia odorosa o pisello odoroso (Lathyrus odoratus). Eppure, come fa notare la stessa Iucn, «è ampiamente coltivato da orticoltori per il...

I mozziconi di sigarette ostacolano la crescita delle piante

Uno studio britannico dimostra per la prima volta i danni causati alle piante dal rifiuto più diffuso del mondo

«I mozziconi di sigarette - la forma più comune di rifiuti sul pianeta - riducono significativamente la crescita delle piante» a rivelarlo è lo studio “Cigarette butts have adverse effects on initial growth of perennial ryegrass (gramineae: Lolium perenne L.) and white clover (leguminosae: Trifolium repens L.)”, pubblicato oggi su Ecotoxicology and Environmental Safety da Dannielle Green, Bas Boots,...

Terra di tutti, sono i 350 film arrivati da 25 paesi per la XIII edizione del festival

Eventi, dibattiti e mostre su climate change, migrazioni, conflitti ambientali e beni comuni: appuntamento dal 10 al 13 ottobre a Bologna e Firenze

Il “Terra di tutti film festival” sta per tornare: la tredicesima edizione del festival dedicato al cinema sociale di tutto il mondo si terrà a Bologna e Firenze dal 10 al 13 ottobre. Il bando di quest’anno, chiuso il 30 giugno scorso, ha visto un boom di iscrizioni: sono 350 film arrivati da 25 paesi...

Ispra, in Italia la produzione di rifiuti speciali continua a crescere più del Pil

Anche l’economia circolare produce inevitabilmente scarti: 35,7 milioni di tonnellate l’anno arrivano da attività di trattamento rifiuti e risanamento, che non vogliamo però gestire adeguatamente

Quando il dibattito pubblico si concentra sui rifiuti in genere l’attenzione è tutta per la fetta più immediatamente percepibile perché proviene essenzialmente dalle nostre case, gli urbani, che secondo l’Ispra nell’ultimo anno censito (2017) ammontano a 29,6 milioni di tonnellate; sempre l’Istituto superiore per la ricerca e la protezione ambientale, con il report pubblicato oggi,...

Cosa porta davvero a prendere decisioni politiche?

La politica tra le fake news e i fatti e le prove scientifiche

Il rapporto "Understanding our political nature" pubblicato dal Joint Research Centre (Jrc) della Commissione europea è il frutto del lavoro di 60 esperti internazionali che operano nel campo delle scienze comportamentali e sociali e delle scienze umane che hanno contribuito ad analizzare «come e perché le emozioni, i valori, l'identità e la ragione influenzano il...

Nutrizione e agricoltura: il mondo è lontano dal raggiungere la maggior parte degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (VIDEO)

Rapporto Fao sui progressi fatti per prosperità e sostenibilità a lungo termine

Secondo il rapporto “Tracking progress on food and agriculture-related SDG indicators” pubblicato oggi dalla Fao, «Il mondo è lontano dal raggiungimento della maggior parte dei traguardi dell'Obiettivo di sviluppo sostenibile (Sdg) relativo alla fame, alla sicurezza alimentare e alla nutrizione».  Nel suo primo rapporto di questo tipo, la Fao ha analizzato graficamente i principali dati e...

L'Oms dichiara emergenza internazionale l’epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo

Un’epidemia ignorata dalla comunità internazionale che potrebbe estendersi al resto della Rdc e ai Paesi vicini

Il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha dichiarato emergenza di salute pubblica di preoccupazione internazionale (Public health emergency of international concern - Pheic), l'epidemia di malattia da virus Ebola (EVD) nella Repubblica democratica del Congo (Rdc): «E’ tempo che il mondo ne prenda atto e raddoppi i suoi sforzi. Dobbiamo lavorare...

L’eolico scozzese produce elettricità per alimentare quasi 4,5 milioni di case (il doppio del necessario)

Wwf UK: è una vera rivoluzione, energia verde pulita per milioni di case anche in Inghilterra

Secondo i nuovi dati diffusi da WeatherEnergy, nei primi 6 mesi del 2019, in Scozia le pale eoliche in Scozia hanno prodotto abbastanza elettricità da alimentare il doppio delle case del Paese: 9.831.320 megawattora tra gennaio e giugno, pari al consumo totale di elettricità di 4,47 milioni di case nello stesso periodo. L'elettricità prodotta dall’eolico...

Goletta Verde: in Calabria fuorilegge 13 campionamenti su 24

In ogni provincia monitorata c’è almeno un punto che supera i limiti consentiti

Non è venuta bene la fotografia scattata lungo le coste calabresi tra il 29 giugno e il 2 luglio dai tecnici di Goletta Verde: «In Calabria, in ciascuna provincia monitorata, c’è almeno un punto fortemente inquinato. Su ventiquattro campionamenti eseguiti lungo le coste, tredici risultano fuori dai limiti di legge e, di questi, dodici sono...

Nel Lago di Ginevra concentrazioni di plastiche come negli oceani

Ogni anno in Svizzera finiscono nell’ambiente almeno 5.000 tonnellate di plastica

La “Evaluation de la pollution plastique du lac Léman”, un progetto di misurazione e mappatura dell’inquinamento da plastica di superficie del lago di Ginevra e del Rodano fino al Mar Mediterraneo, iniziato nel 2018 dall’associazione  Oceaneye di Ginevra con il sostegno di Precious Plastic Léman (che ha raccolto i campioni nel Rodano) puntava a studiare...

La Consulta contro la legge “ammazzasuolo” della Lombardia: i Comuni possono ridurre il consumo di suolo

Legambiente: «Il Comune di Brescia ha agito legittimamente. Era la legge regionale ad essere illegittima»

Secondo la Corte Costituzionale, «La Regione Lombardia ha abusato della propria facoltà legislativa, emanando una norma - l.r. 31/2014 - che pregiudica l'autonomia dei Comuni, e che nel farlo contraddice perfino il proprio fine, che dovrebbe essere appunto quello di orientare la pianificazione dei Comuni, affinché venga progressivamente ridotto il consumo di suolo». Legambiente Lombardia...

Paura degli esseri umani: quando il (grosso) gatto non c’è i topi ballano

Anche l'ecoturismo può far fuggire i predatori e far aumentare i roditori?

Lo studio “Fear of humans as apex predators has landscape‐scale impacts from mountain lions to mice”, pubblicato su Ecology Letters da Justin Suraci  e Christopher Wilmers dell’università della California - Santa Cruz, e da Michael Clinchy e Liana Zanette del Department of biology della Western University, sembra la conferma del proverbio “quando il gatto non c’è i...

Le piante a foglie rosse resistono agli stress più di quelle a foglie verdi

Una scoperta dell’Università di Pisa e del Cnr, utile per la progettazione del verde ubano

Da uno studio pubblicato su Frontiers in Plant Science dal un team di ricercatori del Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali dell’università di Pisa e del Cnr di Firenze, emerge che il “verde” delle nostre città dovrebbe essere più rosso, visto che è più resistente. I ricercatori pisani, coordinati da Lucia Guidi, direttrice del...

Lago di Pilato: la sopravvivenza del Chirocefalo del Marchesoni non è a rischio

Il futuro del lago è legato ai cambiamenti climatici, la principale minaccia per il Chirocefalo del Marchesoni è il riscaldamento globale

Le prime conclusioni del monitoraggio condotto dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini tramite l’università di Perugia e l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) sul Lago di Pilato, il piccolo specchio d’acqua che è l’unico lago naturale delle Marche,  sono confortanti: «Il livello del lago di Pilato è basso ma non preoccupa...

Ursula von der Leyen nuovo Presidente della Commissione Ue, con un programma più progressista e una maggioranza più a destra

Perché i Verdi hanno votato contro con sinistra e sovranisti, mentre il M5S a favore con socialdemocratici, liberali e Ppe

Con una maggioranza inusualmente bassa – 383 voti a favore, 327 contro e 22 astenuti - che denota molti mal di pancia tra il groppo Socialisti & Democratici e addirittura all’interno dello stesso Partito Popolare europeo, la democristiana tedesca Ursula von der Leyen è stata eletta nuovo Presidente della Commissione Ue.  Il voto contrario dei...

La nuova presidente della Commissione europea e il clima

Ursula von der Leyen: green Deal per l’Europa, Ue carbon neutral entro il 2050 e carbon tax alle frontiere

Pubblichiamo i passaggi riguardanti l’azione climatica del discorso programmatico pronunciato di fronte al Parlamento europeo dalla nuova presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.   Evoluzione demografica, globalizzazione dell’economia, digitalizzazione galoppante del m nostro ambiente di lavoro e, ben inteso, cambiamento climatico. Nessuna di queste grandi trasformazioni è una novità, la scienza le prediceva...

L'elezione di Ursula von der Leyen vista da Monica Frassoni, co-presidente dei Verdi Europei

«Abbiamo accolto con favore il suo messaggio europeista e una consapevolezza inedita della necessità di agire sui cambiamenti climatici. Resta ancora da vedere come si possa conciliare con il fatto che von der Leyen ha avuto bisogno dei voti dei conservatori polacchi di Diritto e Giustizia e del Movimento 5 Stelle per essere eletta»

Facciamo i complimenti e gli auguri alla nuova Presidente, nonostante i Verdi abbiano scelto, dopo un dibattito e un'analisi attenta delle sue proposte e della sua performance durante l'audizione al gruppo, di votare contro la sua investitura. Siamo stati molto contrari al modo in cui i capi di stato e di governo hanno imposto al...

Onu: lo sviluppo non è sostenibile se non è equo e inclusivo

Disuguaglianze e cambiamento climatico impediscono di raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile

Intervenendo al segmento  ministeriale dell’High-level Political Forum on Sustainable Development (Hlpf) in corso all’Onu a New York, il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha ricordato che  «L’imperativo dell’inclusione: lo sviluppo non è sostenibile se non è equo e inclusivo e l’aumento delle ineguaglianze ostacola la crescita a lungo termine». Guterres ha sottolineato che «L’estrema...

Cnr, l'Adriatico si è già riscaldato di oltre 1 °C in un secolo

Una tra le più lunghe serie temporali esistenti relative alla temperatura del Mediterraneo mostra l’avanzata dei cambiamenti climatici

Attraverso una serie di osservazioni effettuate nel porto di Trieste, l’Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ismar) ha mostrato come la temperatura marina superficiale del nord Adriatico nell’ultimo secolo sia in aumento crescente. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Earth System Science Data, rappresenta un contributo importante per studiare gli effetti dei cambiamenti...

Il riscaldamento globale ha innescato la corsa ai condizionatori nel mondo. E in Europa?

«Migliorare l'isolamento termico degli edifici attraverso l'adozione di codici di costruzione è tra gli strumenti politici più efficaci per ridurre il consumo energetico residenziale e in particolare le esigenze di raffreddamento»

L’avanzata del riscaldamento globale porterà a un uso sempre più intensivo dei condizionatori, e dunque a una richiesta di energia in crescita che – se continuerà ad essere soddisfatta prevalentemente tramite combustibili fossili – alimenterà un circolo vizioso: sappiamo già che i cambiamenti climatici potranno spingere la domanda globale di energia nel 2050 ad un...

Autoconsumo collettivo di energia rinnovabile, a che punto siamo in Italia?

A Roma il convegno organizzato dal Coordinamento Free, con un focus su fotovoltaico ed evoluzione del sistema elettrico

L’autoconsumo di energie rinnovabili è uno dei pilastri contenuti nella direttiva europea Red II approvata lo scorso anno, ma nel nostro Paese è ancora molto il lavoro da fare per spianargli la strada, in particolare per quanto riguarda l’autoconsumo collettivo: è il caso, ad esempio, un impianto fotovoltaico installato sul tetto di un condominio che...

Alluvioni in Asia meridionale: più di 3 milioni di bambini a rischio in India, Bangladesh e Nepal

Save the Children e Unicef rischio di una grave crisi umanitaria che potrebbe provocare altri morti, sfollamenti ed epidemie

Save the Children  lancia un nuovo allarme alluvioni: «In India, Bangladesh e Nepal 3,2 milioni di bambini sono a rischio a causa delle imponenti inondazioni prodotte dalle forti piogge monsoniche che da più di una settimana si abbattono sull’Asia meridionale». L’organizzazione internazionale si è detta «Fortemente preoccupata che il deterioramento delle condizioni meteorologiche, con la...

Nutrire i vitelli con la spirulina per allevamenti bovini più sostenibili: la Sardegna ci prova

L’obiettivo è sia migliorare la salute e la crescita dell’animale, sia fornire al consumatore un prodotto con migliori caratteristiche nutrizionali e dal minore impatto ambientale

La spirulina è una microalga dalla molteplici proprietà, che la rendono tra l’altro un superfood: oltre ad essere ricca di proteine e vitamine ha proprietà antibiotiche e antivirali, tanto da essere presa in considerazione dalla Nasa come potenziale fonte di cibo per gli astronauti impegnati in missioni di lunga durata verso la Luna e, in...

Minorca è la più grande area Mab Unesco marina del Mediterraneo (VIDEO)

L’Unesco amplia a mare la superficie protetta della riserva della biosfera per proteggere meglio uccelli marini e cetacei

Nell’ambito del programma Uomo e biosfera (Mab), l’Unesco ha approvato l'ampliamento e la riqualificazione della Riserva della Biosfera di Minorca, nelle Isole Baleari, in Spagna, aumentando in modo considerevole la sua estensione fino al mare per  incrementare la protezione dell’isola. Minorca, riconosciuta riserva già dal 1993, è un territorio con un paesaggio rurale molto ricco che...

Un mondo sempre più ingiusto: la fame non accenna a diminuire mentre aumenta l’obesità

Nel mondo ci sono 820 milioni di affamati e più di un miliardo di persone in sovrappeso

Secondo il nuovo rapporto annuale “The State of Food Security and Nutrition in the World 2019. Safeguarding against economic slowdowns and downturns”, pubblicato da 5 Agenzia Onu - Food and Agriculture Organization (Fao), the International Fund for Agricultural Development (Ifad), United Nations Children's Fund (Unicef), World Food Programme (Wfp - Pam) e World Health Organization...

Oxfam e Slow Food sul rapporto Onu: la vergogna della fame nel mondo

«Italia e comunità internazionale non possono continuare a girarsi dall’altra parte»

Per Oxfam quello che emerge dal rapporto “The State of Food Security and Nutrition in the World 2019. Safeguarding against economic slowdowns and downturns” pubblicato da 5 Agenzie Onu è «Uno status quo inaccettabile», di fronte al quale «Lancia oggi un appello urgente alla comunità internazionale e all’Italia, affinché smettano di “ignorare” un tema centrale per il...

Nell’ultimo anno record di idrocarburi prodotti da Eni, Legambiente: «Nemica del clima»

Il colosso energetico è controllato di fatto dal ministero dell’Economia. Ciafani: «Chiediamo al governo Conte di essere coerente con gli impegni sottoscritti»

Firmando l’Accordo di Parigi sul clima l’Italia si è impegnata a prendere la strada della decarbonizzazione per contenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C rispetto ai livelli preindustriali, eppure il più grande gruppo energetico nazionale – controllato di fatto dal ministero dell’Economia, e dunque dal Governo italiano – sta ancora andando in direzione...

L’Artico brucia. Copernicus: incendi boschivi senza precedenti

Temperature molto elevate e siccità provocano incendi giganteschi in Siberia, Alberta e Alaska

Nell’ultimo mese e mezzo il Copernicus atmosphere monitoring service (Cams) ha monitorato oltre 100 incendi boschivi violenti e di lunga durata nel circolo polare artico e sottolinea che «Solo a giugno, questi incendi hanno emesso nell'atmosfera 50 megatonnellate di biossido di carbonio, che equivalgono alle emissioni annue totali della Svezia». Si tratta di più di quanto...

Dieci punti per adattare le città italiane ai cambiamenti climatici

Ventisei città hanno deciso di raccogliere la sfida per diventare «più resilienti e meno vulnerabili, più capaci di affrontare i cambiamenti climatici con gli interventi, necessari e possibili, per prevenire e limitare rischi e danni»

La battaglia contro i cambiamenti climatici si combatte in primo luogo nelle nostre città, sia per quanto riguarda le iniziative per frenarne l’avanzata sia per quelle da mettere in campo per adattarci a quella porzione di riscaldamento globale ormai inevitabile: le emissioni di CO2 delle città del pianeta arrivano infatti – secondo un rapporto presentato alla...

GreenToscana