Gli antichi gatti domestici erano più piccoli

I gatti moderni sono più grandi del 16% di quelli dei vichinghi

Al tempo dei vichinghi i gatti domestici erano apprezzati sia come cacciatori di topi che per la loro pelliccia che spesso gli antichi marinai norvegesi indossavano spesso e volentieri. Lo studio “Domestic cats (Felis catus) in Denmark have increased significantly in size since the Viking Age” pubblicato sul Danish Journal of Archaeology  da Julie Bitz-Thorsen...

Il cambiamento climatico “restringe l’inverno”

L’innevamento ridotto dai cambiamenti climatici favorisce i grandi incendi e mette a rischio le risorse idriche

Un team di ricercatori statunitensi ha studiato le nevicate invernali sulle montagne e ha scoperto (o meglio confermato)  che l'innalzamento delle temperature sta riducendo il periodo durante il quale la neve rimane sui terreni montani, neve sulla quale contano milioni per avere acqua dolce. Lo studio è stato presentato in anteprima al meeting annuale dell'American...

Cop24 Unfccc, il turismo punta a un mondo carbon neutral entro il 2050

Accordo Wttc – Unfccc per far diventare l’industria dei viaggi e il turismo a neutralità climatica

Mentre alla 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations Concention on climate change (Cop24 Unfccc), che dovrebbe chiudersi oggi a Katowice, i governi continuano a scontrarsi su alcune parole che potrebbero determinare il senso e il destino degli impegni per attuare l’Accordo di Parigi, il mondo delle imprese e delle organizzazioni internazionali scavalca la politica e...

Disimpegno dell'Italia sul clima. Greenpeace: «Non in linea con l'Accordo di Parigi»

Onufrio sulle rinnovabili: «Se la linea del Governo è quella del sottosegretario Crippa, che dichiara che l'Italia debba adottare per il 2030 un obiettivo al ribasso rispetto all'Europa, siamo in piena continuità con i governi precedenti»

La 24esima Cop sul clima in corso in Polonia, che dovrebbe concludersi domani a Katowice, si teme farà presto rima con flop. Due dei Paesi cui i vicepremier italiani ammiccano con maggior insistenza, ovvero gli Usa di Donald Trump e la Russia di Putin, frenano sulla concreta attuazione dell’Accordo di Parigi sul clima siglato tre...

Cop24 Unfccc, Guterres: «Un mancato accordo sul clima sarebbe non solo immorale, sarebbe suicida»

Drammatico intervento davanti a delegati e leader di tutto il mondo: «Non abbiamo più tempo da perdere»

Mentre a Katowice i negoziati della 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations convention on climate change (Cop24 Unfccc) per la concreta attuazione dell’Accordo di Parigi continuano a scontrarsi con degli ostacoli eretti da un gruppo di Paesi capeggiati da Arabia Saudita, Usa, Russia e Kuwait, il segretario generale dell’Onu, António Guterres, è tornato precipitosamente in...

Cop24 Unfccc, la (in)giustizia climatica dell’Arabia Saudita non piace ai Paesi in via di sviluppo

Il no della ricca monarchia petrolifera al Rapporto 1,5° dell’Ipccc l’ha allontanata dai Paesi poveri

Dopo che l’ostruzionismo saudita ha di fatto bloccato i progressi della 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations convention on climate change (Cop24 Unfccc) in corso a Katowice, l’Arabia Saudita – che è annoverata tra i Paesi in via di sviluppo – è stata emarginata dal gruppo di Paesi di cui ancora faceva parte. L’8 dicembre...

Clima, Babbo Natale ai Fori Imperiali consegna 35mila firme al governo per chiedere lo stop alle fonti fossili

Il pacco dono di Legambiente: «L’Italia approvi azioni concrete di lotta ai cambiamenti climatici, puntando su un futuro 100% rinnovabile, su efficienza e innovazione, eliminando una volta per tutte i sussidi alle fonti fossili»

Oggi è arrivato il pacco dono di Legambiente al Governo: 35mila firme di cittadini italiani che chiedono di fermare l’utilizzo delle fonti fossili e contribuire così alla lotta ai cambiamenti climatici. La consegna simbolica. alla vigilia della chiusura della Cop24 Unfccc in Polonia. l’ha fatto il Babbo Natale di Legambiente per spingere il Governo ad assumere obiettivi...

Dopo il rogo del Tmb a Roma restano solo impatti ambientali, senza impianti per gestire rifiuti

La centralina di Villa Ada registra valori di Pm10 triplicati, mentre si teme l’emissione di diossina «che 100 inceneritori fanno in un anno»

Rimane critica la situazione a Roma dopo il rogo divampato nella notte fra il 10 e 11 dicembre nell’impianto di trattamento meccanico-biologico (Tmb) dell’Ama di via Salaria 981, domato solo dopo molte ore grazie al lavoro dei Vigili del fuoco, accorsi per spegnere le fiamme all’interno di un capannone di duemila metri quadrati adibito a...

L’Italia solo 22esima in Europa per tasso di immigrazione. Ma aumentano gli emigrati italiani

Il Sud si sta svuotando ed emigra al Nord e i nostri giovani istruiti emigrano all’estero

Il report Istat “Anno 2017 Mobilità interna e migrazioni internazionali della popolazione residente” conferma la realtà di quel che molti dicono da anni e che è stato stravolto da un’efficace comunicazione politica basata sulla xenofobia e la paura. L’invasione degli immigrati non c’è e il problema immigrati in Italia è molto minore di quello di...

Come sta l’Italia? L'Istat aggiorna gli indicatori del "Benessere equo e sostenibile" (Bes)

L’appuntamento per martedì 18 dicembre, presso l’Aula magna in via Cesare Balbo 14 (Roma)

Se la crescita (o decrescita) economica di un Paese è facilmente misurabile attraverso l’andamento del Prodotto interno lordo (Pil), lo stesso purtroppo non può dirsi per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile: eppure trovare un modo per misurare il benessere – inteso come progresso dal punto di vista ambientale, sociale ed economico – è una necessità...

Onu: l’Iran rispetta i suoi impegni sul nucleare

Ma Teheran avverte: pronti a riprendere arricchimento al 20% se l’Ue applica le sanzioni Usa

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu è stato informato dello stato di attuazione dell’accordo G5+1 e Iran (ma sarebbe meglio chiamarlo G4+1, visto che gli Usa ne sono usciti e sono rimasti Cina, Russia, Gran Bretagna, Francia e Germania) del 2015 sul programma nucleare iraniano (Joint Comprehensive Plan of Action – Jcpoa). La convocazione del Consiglio...

Greenpeace: il Ghiacciaio dei Forni praticamente non esiste più (VIDEO)

Un video e una mostra fotografica per capire come i cambiamenti climatici colpiscono l’Italia

Greenpeace Italia ha diffuso un breve documentario su come il Ghiacciaio dei Forni (alta Valtellina, Lombardia) stia scomparendo a causa dei cambiamenti climatici. Claudio Smiraglia, glaciologo dell’Università degli Studi di Milano, che da quarant’anni studia questo ghiacciaio, spiega: «Il Ghiacciaio dei Forni era uno dei più grandi ghiacciai italiani, ma oggi praticamente non esiste più,...

Rinnovabili, per il Gse di questo passo l’Italia non raggiungerà gli obiettivi al 2030

Continuando in questa direzione il Paese raggiungerebbe un obiettivo del 22%, mentre l’Ue punta al 32%

«Negli ultimi 5 anni si è assistito a una crescita media annua di 0,3 punti percentuali dei consumi energetici soddisfatti dalla produzione da rinnovabili favorita, in parte, anche da una diminuzione tendenziale dei consumi stessi per la congiuntura economica internazionale. Continuando in questa direzione, al 2030 il Paese raggiungerebbe un obiettivo del 22%, ben lontano...

Cop24 Unfcc: stallo a Katowice. Trucchi e bugie mentre il mondo si avvicina al baratro climatico

Cresce la preoccupazione di ambientalisti e Paesi poveri per un possibile fallimento del summit

La seconda settimana di negoziati della 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations Framework  convention on climate change (Cop24 Unfccc) è cominciata con due giorni di stallo e confusione e con interminabili negoziati per cercare di sbloccare una situazione che rischia di far cadere il mondo nel  precipizio di un accordo che lascerà tutto pericolosamente come...

Cop24 Unfccc, l’appassionato appello di Patricia Espinosa ai governi del mondo

Siamo qui per proteggere la sottile linea blu della vita. Quella sottile linea blu di speranza

Oggi alla 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations Framework  convention on climate change (Cop24 Unfccc)  in corso a Katowice, in Polonia, è iniziata la seconda parte del segmento di alto livello di un summit climatico che sembra in grosse difficoltà  e la segretaria esecutiva dell’Unfccc, Patricia Espinosa e altri alti funzionari dell’Onu stanno lanciando preoccupati...

Limiti di emissioni ambiziosi per le centrali elettriche diminuirebbero fortemente l'inquinamento nell'Ue

Cali del 66% per SO2, del 56% per il particolato e del 51% per NOx

Gli Stati membri dell'Unione europea avranno grossi vantaggi fissando limiti ambiziosi per le emissioni inquinanti delle centrali elettriche. A dirlo è il nuovo briefing “Greening the power sector: benefits of an ambitious implementation of Europe’s environment and climate policies” dell' European environment agency (Eea), secondo il quale «Fissare limiti di emissione rigorosi ma realistici per il...

Bonus-malus auto: la proposta di Edo Ronchi su come articolare incentivi e disincentivi

Bonus per i veicoli elettrici “economici” non per quelli di lusso. Malus crescente per i veicoli inquinanti

Secondo Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, «Per affrontare la crisi climatica e per migliorare la qualità dell’aria delle nostre città, incentivare una mobilità più ecologica e disincentivare quella più inquinante, è una scelta necessaria che va inserita in quadro strategico sia di medio (al 2030) sia di lungo termine (2050) per...

Salvini, un confuso elefante leghista nella cristalleria mediorientale

Dichiarazioni che mettono a rischio la missione italiana in Libano e il ruolo dell’Italia in Medio Oriente

Le dichiarazioni su Hezbollah e su Israele del vicepremier e ministro degli interni Matteo Salvini, che oggi ha indossato la giacca di ministro degli esteri (del resto appannaggio di un fantasmatico titolare) e nuovamente quella di ministro dello sviluppo economico (annunciando un accordo con Israele su un gasdotto) dimostrano che il  nuovo uomo forte dell’Italia...

In Italia aumentano alberi e foreste nelle zone marginali, ma si riducono aree agricole, prati e pascoli

Liguria, Calabria e Toscana le Regioni con più boschi, Veneto e Lombardia quelle con meno

Secondo la prima edizione del rapporto  "Territorio. Processi e trasformazioni in Italia" dell’Istituto superiore per a protezione e la ricerca ambientale (Ispra), nel nostro Paese aumenta il verde «In particolare per quanto riguarda gli alberi che in soli 5 anni (2012- 2017) crescono con una percentuale del 4,7% arrivando ad estendersi lungo circa 14 milioni...

Utilizzo dei suoli, strumento geo-spaziale di nuova generazione di Nasa e Fao

Collect Earth Online consente agli agricoltori di avere accesso a immagini satellitari dettagliate dei propri terreni e strumenti per visualizzarne l'evoluzione

Nasa e Fao hanno presentato alla 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations Framework  convention on climate change (Cop24 Unfccc) in corso a Katowica uno nuovo strumento a libero accesso che renderà più facile tenere traccia dell'uso del suolo e dei cambiamenti del territorio. Si tratta di Collect Earth Online (CEO), lo strumento, sviluppato dall’agenzia spaziale...

Pesca e stock ittici del Mediterraneo e del Mar Nero: c’è qualche miglioramento

La sostenibilità può essere costosa a breve termine, ma non c'è niente di più costoso che rimanere senza pesce

La pesca nel Mediterraneo e nel Mar Nero è minacciata nel lungo termine dagli effetti dell'inquinamento causato dalle attività antropiche, dal degrado degli habitat, dall'introduzione di specie invasive, dalla pesca eccessiva e dall'impatto del cambiamento climatico. Ma c’è finalmente qualche buona notizia: secondo il rapporto “The State of Mediterranean and Black Sea Fisheries”, pubblicato dalla...

A Roma brucia il Tmb di via Salaria: qualcosa nella strategia "rifiuti zero" è andato storto

Si tratta dello stesso impianto da cui lo scorso anno sono partite circa 51 mila tonnellate di “rifiuti urbani indifferenziati” romani, andate a smaltimento in Austria

Stanotte a Roma è divampato un incendio nell’impianto di trattamento meccanico-biologico (Tmb) di via Salaria 981, di proprietà dell'Ama, che accoglie una parte delle circa 1,7 milioni di tonnellate di rifiuti urbani che i cittadini della Capitale producono ogni anno. Mentre scriviamo i Vigili del fuoco stanno ancora lottando contro le fiamme, e nel mentre...

Non solo Tav: Pendolaria, i 10,8 miliardi di euro che mancano alla cura del ferro italiana

Oltre al dibattito sì-no Tav Legambiente censisce 26 tra linee ferroviarie, metro e tram che permetterebbero una mobilità più sostenibile per 12 milioni di persone

La manifestazione Sì Tav del 10 novembre ha portato in piazza a Torino dalle 25mila alle 30mila persone (secondo le stime di questura e organizzatori, rispettivamente); quella No Tav dell’8 ottobre altre 20-70mila persone (di nuovo stime di questura e organizzatori). Ci sono però molte altre tratte ferroviarie che attendono di essere portate a compimento:...

Bonus-malus auto: per le associazioni ambientaliste «è buono, ma la proposta va migliorata»

L’Italia introduca un sistema di tassazione che favorisca gli acquisti dei veicoli a zero e basse emissioni.

Con un comunicato congiunto, Transport & Environment, Legambiente, Kyoto Club, Wwf Italia, Cittadini per l’Aria «accolgono positivamente l’emendamento al disegno di legge di Bilancio, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera lo scorso martedì,  che introduce dal 1 gennaio 2019, un nuovo sistema fiscale che lega la tassa d’acquisto dei nuovi veicoli al valore specifico delle emissioni...

Macron di fronte alla collera dei Gilet gialli, la classe media francese

Il problema “ambientale” che ha scatenato la protesta è oramai dimenticato, ed emerge quello economico e politico della classe media. Ma decine di migliaia di persone marciano ancora contro i cambiamenti climatici

Macron si è espresso lunedì sera, 10 dicembre, alla tv per annunciare le misure per alleviare i problemi economici del ceto medio francese, i Gilet gialli. Ha parlato di “urgenza economico sociale” e ha annunciato l'aumento del salario minimo (ora 1184 euro netti mensili) di 100 euro netti a carico dello Stato, la detassazione degli...

Gli esseri umani potrebbero riportare indietro di 50 milioni di anni l’orologio climatico (VIDEO)

«Il nostro futuro sulla Terra potrebbe anche essere il nostro passato»

Lo  studio “Pliocene and Eocene provide best analogs for near-future climates”, appena pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da un team di ricercatori statunitensi e britannici dimostra che stiamo invertendo una tendenza al raffreddamento a lungo termine risalente almeno a 50 milioni di anni. E per farlo ci abbiamo messo solo 2...

Adattamento al cambiamento climatico nelle regioni frontaliere Ue: fondamentale la cooperazione

Negli hotspot europei transfrontalieri c’è più attenzione ai cambiamenti climatici

Le regioni frontaliere e le arre marittime condivise  europee stanno affrontando maggiori impatti negativi a causa dei cambiamenti climatici, ma i Paesi e le regioni responsabili di queste aree stanno già adottando misure su scala transnazionale per adeguarsi a tali impatti. A dirlo è il briefing “Addressing climate change adaptation in transnational regions in Europe”...

I ghiacciai dell’Himalaya e del resto dell’Asia “frenano”

Lo scivolamento dei ghiacciai nelle montagne più alte del mondo rivela come stanno rispondendo ai cambiamenti climatici

Lo studio “Twenty-first century glacier slowdown driven by mass loss in High Mountain Asia” pubblicato su Nature Geoscience da un team di ricercatori statunitensi e britannici  rivela come nella  vasta regione dell’High Mountain Asia i cambiamenti abbiano influenzato la velocità con cui i ghiacciai fluiscono a valle.  Secondo gli scienziati, «I risultati potrebbero portare a...

Scoperto un mondo sconosciuto: è la Terra. Nel sottosuolo c’è molta più vita di quanto credevamo

Gli organismi che vivono sottoterra e sotto i fondali marini stoccano tra 15 e 23 miliardi di tonnellate di carbonio, centinaia di volte più degli esseri umani

Secondo gli scienziati del Deep Carbon Observatory (Dco) che stanno per concludere la loro partnership decennale per rivelare i segreti più nascosti della Terra, «I batteri "zombi" che si possono dire a mala pena viventi e altre forme di vita costituiscono un'immensa quantità di carbonio nel sottosuolo della Terra, da 245 a 385 volte più...

I lupi sono i medici della peste suina (VIDEO)

Come i branchi di lupi gestiscono le epidemie tra i cinghiali. Il caso della Slovacchia

I lupi sono cacciatori prudenti che scelgono sempre la preda più facile, cioè animali giovani, vecchi o malati. Come spiega Verena Gruber  dell’European Wilderness Society, «Questa preferenza per le  prede facili influenza in modo significativo le dinamiche e le composizioni della popolazione degli animali predati, ad esempio cervi o cinghiali. In particolare, durante le epidemie il...

Ispra: in Italia calano i rifiuti urbani prodotti, ma gli impianti per gestirli ancora di più

Cresce la raccolta differenziata (55,5%), ma si allarga la forbice con i tassi di riciclaggio

È stata presentata oggi a Roma la XX edizione del rapporto grazie al quale l’Ispra fornisce i dati aggiornati al 2017 sulla produzione, la raccolta differenziata e la gestione dei rifiuti urbani prodotti in Italia. Si tratta di quella spazzatura che proviene essenzialmente dalle nostre case – al contrario dei rifiuti speciali, 135,1 milioni di tonnellate...

L'Italia perde terreno nella lotta ai cambiamenti climatici, mentre l'Ue avanza

Perse sette posizioni nel Climate change performance index. Pesano «i tagli agli incentivi e l'incertezza normativa», che «stanno ostacolando il settore delle energie rinnovabili»

A tre anni dall’Accordo di Parigi sul clima le emissioni globali di gas serra sono tornate ad aumentare, mentre gli impegni nazionali per lottare contro i cambiamenti climatici sono ampiamente insufficienti, anche in Italia. La conferma arriva dall’annuale rapporto di Germanwatch sulla performance climatica dei principali paesi del mondo – realizzato in collaborazione con Can...

Cop24: Usa, Russia, Arabia saudita e Kuwait impediscono l’adozione del Rapporto Ipcc

Trump, Putin e bin Salman alleati contro la scienza e l'azione climatica

Quando è stato presentato e adottato a ottobre a Incheon, in Corea del Sud, lo Special Report on Global Warming of 1.5°C dell’Intergovernmental panel on climate change (Ipcc)  ha  subito avuto un grosso impatto mediatico e politico, per questo gli scienziati, gli ambientalisti e molte delle delegazioni governative presenti alla 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations...

Total non potrà trivellare la barriera corallina del Rio delle Amazzoni, Ibama gli nega la licenza (VIDEO)

Greenpeace: abbiamo vinto. Ma la presidenza Bolsonaro potrebbe cambiare tutto

La multinazionale francese Total non potrà sfruttare il giacimento petrolifero al lago della costa dello Stato brasiliano dell’Amapá, vicino alla barriera corallina dell’Amazzonia, Infatti, l’Instituto Brasileiro do Meio Ambiente e dos Recursos Naturais Renováveis (Ibama) ha pubblicato un comunicato nel qualesi legge; «La licenza ambientale per l’attività di trivellazione a mare nei blocchi FZA-M-57, 86,...

Dopo 70 anni, cosa resta della dichiarazione universale dei diritti umani? (VIDEO)

Guterres: «I diritti umani sono assaliti da tutte le parti. I valori universali si disintegrano. Lo stato di diritto arretra»

Il 10 dicembre 1948  I 58 Stati membri che sostituivano allora l’Assemblea generale dell’Onu adottarono a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani  e il segretario generale dell’Onu António Guterres oggi dice che «Per 70 anni, la Dichiarazione universale dei diritti ha irradiato come un faro nel mondo, mettendo in luce la dignità, l’uguaglianza e...

Rights Today: il governo italiano bocciato in diritti umani. Il 2018 anno della Diciotti (VIDEO)

Amnesty International: il governo Conte si è ben guardato dal portare avanti anche minime misure positive

In occasione del 70esimo anniversari della Dichiarazione dei diritti umani, Amnesty International ha presentato il rapporto annuale “Right Today” e l’Italia del governo del cambiamento a trazione leghista non ne esce per niente bene.  Elisa De Pieri e Matteo De Bellis ricercatori dell’Ufficio regionale per l’Europa di Amnesty International, sottolineano che «Per chi da anni...

A Livorno protesta contro l’uso del porto per la guerra dell’Arabia saudita nello Yemen

Negoziati a Stoccolma per fermare la carneficina. Ma nello Yemen continuano a morire a migliaia

Mentre in Svezia è in corso l’ennesima conferenza  sullo Yemen, la “Rete Civica Livornese contro la Nuova Normalità della Guerra” ha convocato un presidio di protesta a in via Grande a Livorno per il 12 dicembre, dalle ore 10,30-13,00, per protestare per l’uso del porto di Livorno per la guerra dell’Arabia saudita nello Yemen. La...

Già fallito il progetto Ocean Cleanup per ripulire il Great Pacific Garbage Patch?

Ocean Cleanup dovrà riprogettare completamente le barriere galleggianti System 001

Greenreport.it è sempre stato tra coloro che hanno espresso seri dubbi sulla reale efficacia del progetto Ocean Cleanup del giovane inventore olandese Boyan Slat, altri hanno fatto notare che era difficile mettere in atto un sistema stabile in un Oceano tempestoso come il Pacifico e altri ancora avevano sottolineato il possibile impatto di barriere galleggianti...

La Plastisfera e le balene: i risultati preliminari di Pelagos Plastic Free

Nell’Arcipelago Toscano e nel sud dell’Adriatico la massima concentrazione di microplastiche

Dopo la campagna scientifica per fare l’inventario della Plastisfera nel 2017, il programma Pelagos Plastic Free », un progetto di Legambiente e dell’ONG francese Expédition MED, finanziato dal segretariato del Santuario internazionale dei mammiferi marini Pelagos con il contributo di  Mareblu, Novamont, Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, Parco Nazionale delle 5 Terre, UniCoop Firenze, nel 2018 ha...

Lettera aperta agli amici della Terra

Carlo Giangregorio: «La lotta ai cambiamenti climatici deve essere la priorità numero uno»

Cari amici della Terra, scrivo questa lettera aperta a voi tutti con una speranza ed un obiettivo che forse travalicano di molto quello che sono le mie reali possibilità, ma è da tanto tempo che la mia coscienza me lo chiedeva. Molti di voi mi conoscono bene da molti anni, altri sono colleghi di lavoro...

E’ ufficiale: il castoro è tornato in Italia dopo oltre 450 anni

Si è ristabilito nel Tarvisiano ed è già una star. Il comunicato ufficiale

La notizia lanciata dal TG3 regionale del Friuli Venezia Giulia  e poi è stata rilanciata da  numerosi giornali e social media, raggiungendo in poche ore decine di migliaia di visualizzazioni. La scoperta di questo gradito ritorno è avvenuta grazie alle trappole videofotografiche sistemate da Renato Pontarini del Progetto Lince. Paolo Molinari, coordinatore del Progetto Lince...

Giovanni De Feo è l’Ambientalista dell’anno 2018

A Casale Monferrato il Premio Luisa Minazzi promosso da Legambiente e La Nuova Ecologia

Divulgare, in maniera semplice e convincente, i principi della sostenibilità rendendo comprensibile e desiderabile l’evoluzione verso la società low carbon. Giovanni De Feo, docente di Ecologia industriale all’ateneo di Salerno, c’è riuscito con il suo progetto educativo Greenopoli grazie al quale ha saputo raccontare anche ai giovanissimi concetti a volte molto complessi attraverso il web e...

Verso il commissariamento dell'Ente Parco Nazionale dell'Appennino Lucano

Legambiente: «Sarebbe una decisione giusta e l'unica utile. Il Parco ha bisogno di una nuova partenza»

«Con soddisfazione apprendiamo da organi di stampa che il Ministro dell'Ambiente avrebbe finalmente proceduto all'azzeramento dell'attuale governance del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano. Sarebbe il passo necessario per aprire la strada all'unica prospettiva utile in questo momento oltre che opportuna, per questo sventurato Ente, quella del commissariamento». A dirlo con una dichiarazione congiunta sono Antonio Lanorte,...

In legge di Bilancio un'ecotassa che scontenta tutti, dagli ambientalisti agli automobilisti

Muroni: «Manca una visione globale di mobilità moderna e sostenibile per il Paese. Non si può procedere misura per misura»

La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento contenente l’articolo “Bonus malus sulle emissioni di CO2 g/km delle nuove autovetture”, che propone di introdurre una già ribattezzata "ecotassa" all’interno della legge di Bilancio 2019. Se la misura andasse in porto così com’è stata presentata già dal 1° gennaio 2019 verrebbe introdotta un’imposta crescente (dai...

Solidarność dalla lotta per la democrazia al negazionismo climatico

Ci risiamo: lavoro contro ambiente. E 45 Paesi firmano dichiarazione di Slesia della Polonia

Proprio mentre a Katowice è in corso la 24esima conferenza delle parti dell’United Nations framework convention on climate change (Cop24 Unfccc) l’Hertland Institute, un famigerato think-tank iper-conservatore e negazionista climatico statunitense,  la federazione dei minatori ed energia di Solidarność e  Solidarność della Slesia (la regione carbonifera della Polonia della quale Katowice è il capoluogo)  hanno espresso...

SaveMedCoasts: le mappe degli scenari attesi dell’innalzamento del mare nel Mediterraneo (VIDEO)

Progetto europeo per la valutazione dei rischi costieri causati dall’innalzamento del livello del mare

Si è tenuta all’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la conferenza finale del progetto Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts  (SaveMedCoasts  –– Scenari di aumento del livello marino lungo le coste del Mediterraneo) finanziato dalla Direzione generale per la protezione civile e gli aiuti umanitari dell’Unione Europea (Dg-Echo) per il 2017-2018. All’appuntamento,...

La Cop24 Unfccc e i migranti climatici, prima del summit Onu sulle migrazioni a Marrakech (VIDEO)

Nel mondo ci sono 164 milioni di lavoratori migranti. E ci servono

A soli due giorni dall’inizio del  summit del 10 e 11 dicembre che a  Marrakech, in Marocco, adotterà il Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration (Gcm), il primo accordo Onu su un approccio comune alla migrazione internazionale, alla 24esima conferenza delle parti dell’United Nations framework convention on climate change (Cop24 Unfccc) saranno presentate...

Lezioni da Bonn per interpretare la COP24

L’innovazione necessaria a combattere il cambiamento climatico sta anche nel riconsiderare la relazione tra uomo e natura

BONN. L’urgenza di agire per fermare o quanto meno arginare il cambiamento climatico non è certo una notizia. Tuttavia, nelle settimane precedenti la COP24 di Katowice in Polonia, numerosi sono stati gli interventi e i report che hanno fatto calare un’amara sensazione di fallimento e di immobilità sull’impresa. Il recente documento[1] rilasciato dall’IPCCC ci dice...

Legambiente, Greenpeace e Wwf contestano le scelte di Eni e scrivono a Di Maio

«Sempre più impegnata nel rilancio di fonti fossili in tutto il mondo a fronte di investimenti minimi nelle rinnovabili, in conflitto con gli impegni presi dall’Italia sul clima».

Legambiente, Greenpeace e Wwf lanciano un appello al ministro dello sviluppo Economico Luigi Di Maio affinché si definisca all’interno del Piano Nazionale energia e clima - che dovrà essere trasmesso alla Commissione europea entro la fine di dicembre - gli indirizzi strategici per l’Eni, «Perché possa passare dall’essere un ostacolo sulla strada degli impegni sul Clima...

Swaziland, la resilienza dei contadini di fronte ai cambiamenti climatici (e a quelli del re)

Sia il cambiamento climatico che lo sfruttamento della terra per coltivazioni intensive di canna da zucchero hanno di molto abbassato produttività e sostenibilità ambientale di queste zone a vocazione agricola

Sono arrivato in Swaziland a gennaio. Da queste parti dovrebbe essere stagione di piogge. Da dicembre ad aprile infatti le piogge dovrebbero essere in tutta l’Africa australe, un “alimento” prezioso per esseri umani, agricoltura, animali. Lo Swaziland è dal punto di vista climatico è come separato in due: da una parte le montagne quasi sopraffate...

GreenToscana