Contabilizzare il capitale naturale dell’Europa

Come misurare la condizione degli ecosistemi europei?

«Foreste sane, suoli, mari e altri ecosistemi formano il capitale naturale dell'Europa, che è vitale per il nostro benessere e per l'economia», partendo da questo assunto il nuovo rapporto “Natural capital accounting in support of policymaking in Europe” pubblicato dall’European environment agency (Eea)  esamina come misurare la condizione del capitale naturale europeo e fornisce una...

Il nuovo aeroporto internazionale che minaccia Machu Picchu

Archeologi, tour operator e comunità locali chiedono al governo del Perù di riconsiderare il progetto

Il nuovo aeroporto internazionale che dovrebbe essere realizzato a Chinchero, una piccola località che sorge in un in un fertile altipiano agricolo  a cavallo tra la valle di Cosco e quella del fiume Urubamba, a 4 ore di viaggio da Machu Picchu e un'ora da Cusco, sposterebbe i voli e masse di persone dalle principali...

Un’isola di rifiuti di plastica alla deriva tra la Corsica e l’Isola d’Elba

Ifremer: è dell’ordine di qualche decina di chilometri ed è composta da di rifiuti portati dalle correnti

Secondo quanto scrive France Bleu RCFM, «Il Mediterraneo conta una nuova isola. Non è il frutto di un viaggio condotto da esploratori. No, ahimè no. È solo il risultato dell'inciviltà delle persone. Tonnellate e tonnellate di rifiuti di plastica stanno andando alla deriva nel Mediterraneo. Portati dalle correnti, formano un'isola lunga diversi chilometri tra l'Elba e la Corsica»....

Negazionismo climatico, il ministro Costa risponde a Salvini citando Mercalli e Wmo

«I cambiamenti climatici non sono un’opinione, ma dati scientifici»

Ormai nel governo è guerra fredda - in attesa forse dello scontro finale post-elettorale -  e l’ambiente sembra diventato uno dei terreni preferiti di scontro della Lega. Dopo le uscite del vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini su un maggio freddo che smentirebbe il riscaldamento globale, il ministro dell’ambiente Sergio Costa risponde indirettamente da Birds...

Obiettivi di sviluppo sostenibile: indicatori positivi per l’Ue, ma troppe criticità

ASviS: vanno ridotte le disuguaglianze. Italia peggio della media Ue in 8 casi su 17

Anche se tendiamo a ignorarlo, l’Unione europea è l’area geopolitica con la migliore qualità della vita al mondo ma, come  sottolinea l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che oggi ha presentato il rapporto “Monitoring the SDGs at EU level with composite indicators”,  «Molto resta da fare per assicurare la sostenibilità economica, sociale e ambientale...

La direttiva Ue contro la plastica monouso è stata approvata definitivamente

Per il commissario Ue Karmenu Vella «affronterà il 70% dei rifiuti marini, evitando danni ambientali che costerebbero altrimenti 22 miliardi di euro al 2030»

Dopo l’ok arrivato dall’Europarlamento nel marzo scorso oggi anche il Consiglio europeo ha dato il suo ok alla nuova direttiva Ue che introduce restrizioni sui prodotti in plastica monouso: si va da riduzioni al consumo – come nel caso di tazze per bevande e contenitori per alimenti – al divieto di immissione sul mercato per...

Il fiume di plastica nel cuore di Kinshasa

Eppure nella Repubblica democratica del Congo gli imballaggi di plastica sono proibiti dal 2018

Dopo le precipitazioni che segnano la fine della stagione delle piogge e l’inizio di quella secca, il giornale della Repubblica democratica del Congo (Rdc) Media Congo Press ha realizzato un tour dei fiumi che attraversano la capitale Kinshasa  scoprendo che quello messo peggio sembra essere il fiume  Mososo, ormai trasformato in una discarica pubblica. Media...

Rifiuti, il 5 giugno impianti aperti per toccare con mano l’economia circolare

Testa (Assoambiente): «Superare i pregiudizi è fondamentale per fornire una visione di medio lungo periodo al nostro Paese in tema di gestione rifiuti»

«Superare i pregiudizi è fondamentale per fornire una visione di medio lungo periodo al nostro Paese in tema di gestione rifiuti. Fare economia circolare significa disporre degli impianti di gestione dei rifiuti con capacità e dimensioni adeguate alla domanda». Chicco Testa, presidente di Fise Assoambiente, introduce così l’iniziativa “Impianti aperti”che l’Associazione delle imprese di igiene...

Un altro capodoglio si è spiaggiato in Sicilia

In media sono circa 160 i cetacei che si spiaggiano ogni anno lungo le coste italiane, e nel 30% dei casi le cause di morte sono direttamente legate alle attività umane

Dopo l’esemplare ritrovato nei giorni scorsi lungo la costa di Cefalù con nello stomaco molti rifiuti in plastica, poche ore fa un altro cadavere di capodoglio è stato rinvenuto in Sicilia, precisamente sulla spiaggia di Palermo. Dall’inizio dell’anno è il sesto capodoglio spiaggiato rinvenuto lungo le coste italiane. A darne notizia è ancora una volta...

Corte dei conti europea: biodiversità Ue in forte declino, specie a causa dell’attività agricola

La Corte esamina il contributo dell’Ue alla biodiversità in agricoltura

La Corte dei conti europea sta conducendo un audit per valutare se la politica agricola dell’Unione europea contribuisca a mantenere e a rafforzare la biodiversità e spiega che «In particolare, esaminerà l’impostazione della strategia dell’Ue per la biodiversità e la sua applicazione nella politica agricola comune (Pac). Inoltre, valuterà l’attuazione, il monitoraggio e la valutazione...

Ecco RescEU: la prima flotta aerea antincendio europea. Due aerei italiani

L’Unione europea si prepara alla prossima stagione di incendi boschivi

L’estate sta arrivando e, per prepararsi a fronteggiare il rischio di incendi boschivi, oggi la Commissione europea  ha varato, vara oggi, nell'ambito del nuovo sistema rescEU, la prima flotta aerea antincendio per far fronte alle calamità naturali. In un primo momento di transizione la flotta di rescEU conterà sette aerei e sei elicotteri antincendio, ma...

Decreto sicurezza bis: Tavolo Asilo nazionale e Msf contrari

Grave aggressione contro l’azione umanitaria. L’Italia chiarisca se salvare vite è un reato oppure no

Se il ministro degli interni Matteo Salvini risponde alle preoccupazioni dell’Onu sul Decreto sicurezza dicendo che le Nazioni Unite farebbero meglio a occuparsi del Venezuela – cosa che l’Onu ha fatto per prima facendosi carico anche dell’assistenza ai profughi venezuelani fuggiti nei Paesi vicini, ma questo Salvini non lo sa o fa finta di non...

Il livello globale dei mari potrebbe aumentare molto più del previsto

L'accelerazione dello scioglimento delle calotte glaciali potrebbe avere profonde conseguenze

E’ ampiamente riconosciuto che lo scioglimento delle calotte glaciali in Groenlandia e in Antartide, e il conseguente innalzamento del livello del mare (SLR) rappresentano una minaccia significativa per le comunità e gli ecosistemi costieri di tutto il mondo, ma le strategie e le misure per mitigare e pianificare gli impatti potenziali dipendono dalle proiezioni scientifiche...

Caccia, la Lega la rivuole al ministero dell’Agricoltura

Le associazioni: Centenaio pensi a risolvere i reali problemi dell'agricoltura, non ad invadere le competenze di altri Ministeri

Intervenendo alla Sagra della Caccia al Castello di Bereguardo, in provincia di Pavia, il ministro delle politiche agricole alimentari forestali e del turismo, il leghista Gian Marco Centinaio, ha aperto un nuovo fronte di scontro con il ministro dell’ambiente Sergio Costa: «La caccia è sempre stata di competenza del Ministero dell'agricoltura, negli anni i miei predecessori...

La Bretella Campogalliano-Sassuolo e Confindustria Ceramica

Legambiente Emilia Romagna: «Un’altra ferita su un territorio troppo compromesso»

Il distretto ceramico di Sassuolo è inquinato nell’aria, nel suolo e i due comuni di Fiorano Modenese e Sassuolo sono in testa alla classifica regionale per il consumo di suolo. Eppure tutto questo non basta all’industria della piastrella, il cui portavoce richiede a gran voce un’altra colata di cemento a fianco del fiume Secchia. Il...

Salvini come Trump: «Riscaldamento globale? Un freddo simile non c’è mai stato in Italia»

In comizio a Sassuolo e in conferenza con la stampa il vicepremier torna a irridere i cambiamenti climatici. Già tre anni fa all’Europarlamento votò contro l’Accordo di Parigi

Il riscaldamento globale rappresenta probabilmente la più grande sfida che la specie umana si trovi oggi ad affrontare, e si presenta in molte forme: non da ultimo quegli eventi meteorologici estremi – se ne contano oltre 175 solo in questa primavera italiana, il 62% in più dello scorso anno – che sono destinati a crescere...

C’era una volta il mare. Beach litter 2018: su 93 spiagge monitorate una media di 968 rifiuti ogni 100 metri

Il 25 e il 26 maggio Spiagge e fondali puliti 2019: oltre 250 appuntamenti in tutta Italia per ripulire dai rifiuti i nostri litorali

L’indagine Beach Litter 2019 di Legambiente presenta anche quest’anno una situazione critica per molti arenili italiani: «Su 93 spiagge monitorate, per un totale di circa 400mila metri quadri, pari a quasi 60 campi di calcio, sono stati trovati una media di 968 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia (sono 90.049 i rifiuti censiti in totale). L’81% è rappresentato dalla plastica...

Ritrovato capodoglio spiaggiato in Sicilia, Greenpeace: «Nel suo stomaco molta plastica»

«Non possiamo far finta che non stia succedendo nulla, il mare ci sta inviando un grido di allarme»

Quello ritrovato a Cefalù, in Sicilia, è il quinto esemplare di capodoglio spiaggiato lungo le coste italiane negli ultimi cinque mesi: nello stomaco di una femmina gravida, scoperta in Sardegna lo scorso marzo, furono ritrovati ben 22 kg di rifiuti (prevalentemente plastica), e anche quest’ultimo caso non fa eccezione. «Quello che è stato trovato tre giorni...

Quanto è grande la Blue Economy dell’Unione europea?

Il rapporto Jrc sul potenziale delle coste e degli oceani per garantire una crescita economica sostenibile

Secondo il secondo “EU blue economy report” Pubblicato dal Joint Research Centre (Jrc) della Commissione europea, «L'economia blu dell'Unione europea continua a crescere. Le attività economiche relative agli oceani, ai mari e alle aree costiere hanno registrato un utile lordo di 74,3 miliardi di euro nel 2017, con 4 milioni di occupati, il che rappresenta un...

Cattive notizie dall’Australia: vincono i negazionisti climatici

L'inaspettata vittoria dei nazional-conservatori. Battuti i laburisti, quasi scomparsi i Verdi

Secondo gli ultimi dati, la coalizione nazionalista-conservatrice guidata dal primo ministro liberaldemocratico australiano Scott Morrison  avrebbe ormai 77 seggi uno in più dei 76 necessari per la maggioranza assoluta, smentendo così tutti i sondaggi e gli exit poll che, dopo 6 anni di governi neo-liberisti ed ecoscettici, davano per certa una vittoria del Labour Party...

Guterres sul fronte dell’emergenza climatica: i piccoli Stati insulari non possono farcela da soli (VIDEO)

Limitare il riscaldamento globale è possibile. L’innalzamento del livello del mare è una minaccia reale

Mentre l’Australia votava e confermava a sorpresa la coalizione nazional-liberale negazionista climatica, il segretario generale dell’Onu, António Guterres, era in visita ufficiale in Nuova Zelanda, Figi,  Tuvalu e Vanuatu, Stati insulari del Pacifico in prima linea sul fronte del cambiamento. Alle Figi Guterres ha evidenziato il ruolo esemplare svolto dall’Oceania contro il cambiamento climatico: «Gli...

In Europa la stagione degli incendi boschivi è iniziata prima

Ad aprile superficie record percorsa dagli incendi. L’Ue si mobilita

Alla fine di aprile l’European Forest Fire Information System (Effis) aveva già registrato 1.233 incendi boschivi da circa 30 ettari, poco più del totale dell’intero 2018 (1.192 incendi) e quasi 11 volte superiore alla media decennale per questo periodo dell'anno (115 incendi). Gli esperti sottolineano  che «Con oltre 250.000 ettari di territorio bruciati in Europa, la...

Nella Giornata mondiale delle api l’Italia si ritrova senza miele

Il 40% della popolazione di impollinatori invertebrati è a rischio estinzione, mettendo a repentaglio anche il nostro approvvigionamento di cibo

Gli animali impollinatori sono essenziali per aiutare le piante a riprodursi: api, farfalle, falene, coleotteri ma anche alcuni pipistrelli e uccelli, visitando un fiore dopo l’altro, portano avanti un lavoro fondamentale per mantenere in equilibrio l’ecosistema, e al contempo per garantirci l’apporto di cibo. Oltre il 75% delle colture alimentari mondiali dipende infatti, in una...

Perché la conservazione compassionevole non funziona

Una teoria molto occidentale, appartenente a certi privilegiati e a un’opinione pubblica urbana

«L'idea che non si possa uccidere nessun animale è "fatalmente viziata" come concetto di conservazione. Le misure di conservazione dovrebbero concentrarsi su specie o habitat piuttosto che su singoli animali, Le specie invasive spesso richiedono l'abbattimento di massa di un animale per proteggere una specie in via di estinzione. Con la cosiddetta "conservazione compassionevole", tale...

Chi va piano non va sano e lontano

I camminatori più veloci hanno maggiori probabilità di vivere più a lungo

Secondo lo studio “Comparative relevance of physical fitness and adiposity on life expectancy: A UK Biobank observational study”, pubblicato su Mayo Clinic Proceedings da un tem di ricercatori del National Institute for Health Research (Nihar) Leicester Biomedical Research Centre, dei Leicester’s Hospitals, e delle università di Leicester e Loughborough, chi cammina più veloce ha maggiori...

Rifiuti, ecco che fine fanno gli imballaggi in plastica immessi al consumo in Italia

Nonostante le iniziative “plastic free” nel 2018 ne abbiamo consumate 2.292.000 tonnellate, più dell’anno precedente: il 44,5% a stato avviato a riciclo, il 43% a recupero energetico e il 12,5% in discarica

Lo sdegno verso la plastica si presenta oggi come uno dei principali trending topic nella coscienza ambientalista nazional-popolare, ma i numeri ci informano che in realtà ne consumiamo più di prima (almeno sotto forma di imballaggi). L’assemblea ordinaria di Corepla – il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli Imballaggi in...

I cambiamenti climatici pesano (anche) sul carrello della spesa

Coldiretti segnala un +7% per i prezzi delle verdure rispetto allo scorso anno: «L’ondata di maltempo fuori stagione è l’evidente conseguenza dei cambiamenti climatici»

I cambiamenti climatici sono un fenomeno di portata globale, che oltre alla nostra interessa le prossime generazioni (ed è stato causato anche da quelle passate). La sua prima caratteristica è quella della complessità, che spinge molti a domandarsi: se il pianeta si sta surriscaldando, perché dovrei occuparmene proprio io? Potrebbe essere meno astratto porsi la...

Nel centro e sud Italia gli unici 4 Comuni al 100% rinnovabili sono geotermici

Un prestigioso risultato certificato da Legambiente, che premia Monterotondo Marittimo (GR), Montieri (GR), Pomarance (PI) e Santa Fiora (GR)

Dal rapporto Comuni rinnovabili 2019, presentato da Legambiente a Roma, emerge un’Italia a due facce: la prima – e peggiore - è quella che tratteggia un Paese che, nel suo complesso, nel 2018 – dopo 12 anni di continua crescita – si è addirittura ridotto il contributo delle fonti pulite (grande idroelettrico escluso) alla produzione...

Geotermia, in Italia potenza installata «praticamente invariata» per i prossimi dieci anni?

Secondo il Renewable energy report 2019, presentato al Politecnico di Milano, nella proposta di Piano nazionale energia e clima viene lasciata ai margini una tra le rinnovabili che più caratterizza il nostro Paese

È stato presentato nei giorni scorsi al Politecnico di Milano il Renewable Energy Report 2019, che arriva in un momento particolare: dopo un lungo periodo di sostanziale inerzia  per le rinnovabili italiane – il loro peso nel mix energetico nazionale è sceso nel 2017 sotto il 19%, rispetto al massimo del 21% toccato nel 2014...

Nasce a Firenze il nuovo Istituto di bioeconomia del Cnr

Si rafforza la ricerca italiana in un ambito che incrocia gli sviluppi della biotecnologia in settori chiave quali l'agricoltura, la salute e l'industria, e in Europa vale già 2.300 miliardi di euro annui

La bioeconomia, intesa come quell’insieme di attività che utilizzano risorse rinnovabili del suolo e del mare e dai rifiuti (biomasse, in tutti i casi) per produrre cibo, materiali ed energia, incrocia gli sviluppi della biotecnologia in settori chiave quali l'agricoltura, la salute e l'industria: un comparto che in Europa vale circa 2.300 miliardi di euro...

Come le simbiosi tra alberi e microbi potrebbero cambiare il clima del mondo

Una ricerca che parla anche italiano, con dati provenienti da oltre 1 milione di foreste, si è conquistata la copertina di Nature

Utilizzando dati provenienti da 1,1 milioni di foreste nel mondo –  con 28.000 specie di alberi –  una nuova ricerca che si è appena conquistata la copertina di Nature è riuscita a mappare le tipologie più comuni di relazioni simbiotiche (ovvero di muto beneficio per piante e microbi), rivelando fattori che determinano il successo delle...

Il Pniec non arriva a un terzo dell'impegno necessario per rispettare l'Accordo di Parigi

C’è tempo fino a fine anno per migliorare: Legambiente avanza 10 proposte, il Consiglio nazionale della green economy altre 5

L’European climate foundation ha preso in esame i Piani integrati energia e clima che i 28 paesi dell’Ue hanno sottoposto alla Commissione europea, per poi adottarli (con eventuali miglioramenti) entro la fine dell’anno, e al momento quasi nessuno raggiunge la sufficienza: solo la Spagna fa eccezione, seguita da Francia e Grecia, mentre l’Italia si posiziona...

Gse, nel 2018 le rinnovabili hanno coperto il 18,1% dei consumi italiani (meno del 2017)

Ma gli incentivi volti a sostenere energie pulite ed efficienza sono ben spesi: 15,4 miliardi di euro che hanno fatto risparmiare 45 milioni di tonnellate di CO2 e sostenuto 45.000 unità di lavoro a tempo pieno

Nel 2017 la quota dei consumi complessivi di energia italiani coperta da fonti rinnovabili è stata pari al 18,3%, mentre – secondo le valutazioni preliminari espresse oggi dal Gestore dei servizi energetici (Gse) nel suo Rapporto delle attività 2018 – nel 2018 sarebbe calata intorno al 18,1%. Una diminuzione che «deriverebbe da un lieve aumento...

End of waste, dal ministero dell'Ambiente arriva il decreto sui pannolini. E per il resto?

Il dicastero è al lavoro su recupero degli pneumatici, carta e cartone, plastiche miste e rifiuti da costruzione e demolizione. Ma occorre una soluzione organica

Dopo oltre un anno di gravi difficoltà per la filiera nazionale dell’economia circolare è arrivata ieri dal ministero dell’Ambiente una prima buona notizia in merito all'End of waste, ovvero le normative necessarie per stabilire le condizioni alle quali un rifiuto – al termine di un processo di recupero – è trasformato nuovamente in un normale...

È nato Cercis, un centro di ricerca per portare le Pmi nell'economia circolare

Dall’Università di Ferrara un’iniziativa che muove su binari multidisciplinari, sviluppando al contempo sinergie con imprese e istituzioni esterne

L'economia circolare, intesa come un modello economico in cui il valore dei materiali viene il più possibile mantenuto o recuperato e dove gli scarti sono ridotti al minimo, riscuote un ampio e crescente interesse nel mondo imprenditoriale italiano come tra i policy makers, ma è ancora molto il lavoro da fare per colmare una distanza...

L'economia circolare, contro l'obsolescenza programmata

All’Università di Ferrara un seminario gratuito per affrontare un fenomeno deleterio sia per i diritti dei consumatori che per l'ambiente, e costruire ponti verso il nuovo modello di sviluppo

Obsolescenza programmata ed economia circolare sono due modi opposti d’intendere il nostro modo di rapportarci alle merci e al loro consumo: suscitare nei consumatori esigenze di accelerata sostituzione dei beni che acquistano (magari pianificandone direttamente il rapido decadimento) oppure promuovere un modello economico in cui il valore dei materiali viene il più possibile mantenuto o...

Elezioni Ue, il Wwf chiama i partiti a un Patto europeo per la sostenibilità

In tutta Europa già oggi ci sono circa 24 milioni di aventi diritto al voto che lavorano nella green economy

Mancano 10 giorni all’appuntamento italiano con le elezioni europee, che chiameranno alle urne 400 milioni di cittadini aventi diritto al voto: circa 24 milioni tra questi – secondo l’ultimo report Eurobarometro – sono lavoratori occupati in piccole e medie imprese attive in ambiti della green economy, e appare ragionevole pensare che il voto che esprimeranno...

Altro che spread, oggi è il nostro Overshoot day: l'Italia torna in debito col pianeta

Da qui al 31 dicembre dovremo erodere il nostro capitale naturale e/o a consumare quello di Stati: il sovranismo con la natura degli altri

Con le urne ormai alle porte, la perenne campagna elettorale in cui è immersa l’Italia sta raggiungendo il suo culmine e le conseguenze sui mercati non si sono fatte attendere. Lo spread – ovvero la differenza che separa i titoli di Stato italiano con quelli tedeschi, presi come riferimento – ha sfondato quota 290 punti,...

Clima, ora anche la Merkel si impegna per una Germania a emissioni nette zero entro il 2050

La svolta dopo l’appello di Francia, Paesi Bassi, Svezia, Portogallo, Danimarca e Finlandia. Italia sempre più isolata

La Germania è di gran lunga la più importante economia europea e la prima potenza industriale dell’Ue: una performance che si rispecchia sul quadro delle emissioni climalteranti emesse dal Paese, che rappresentano il 22,5% di tutte quelle dell’Unione europea. Il vento però sta cambiando. Nell’ultimo anno le emissioni tedesche di CO2 legate all’impiego dei combustibili...

Acqua (già) pubblica e investimenti in crescita: a che punto è il servizio idrico italiano

Performance in miglioramento e il 97% della popolazione italiana servita da soggetti pubblici o in maggioranza pubblici, nonostante le criticità ancora aperte di un comparto dove pesa la spada di Damocle della riforma Daga. Galli: «Assisteremmo al passaggio da acqua bene comune ad acqua male comune»

Con l’avanzare dei cambiamenti climatici l'acqua è una risorsa da gestire con particolare efficienza e oculatezza in un Paese come l’Italia, esposto ad eventi meteorologici estremi che spaziano dalle ondate di calore e siccità come a tempeste sempre più intense. C’è ancora molto lavoro da fare in tal senso: i dati aggiornati a marzo dall’Istat...

Crediti d’imposta per riciclo e riuso, ecco cosa prevede la pdl approvata ieri alla Camera

Si prevedono incentivi all’acquisto di prodotti realizzati almeno al 75% con materie prime seconde o con compost di qualità, come anche per il riuso degli imballaggi. Ma rimane l’incognita delle risorse e dei decreti attuativi

Con 265 voti favorevoli e nessun contrario ieri la Camera dei deputati ha approvato la proposta di legge AC 1074 che – tra le altre cose – punta a introdurre per la prima volta nella normativa nazionale degli incentivi al riciclo. Un tentativo già fallito con la legge di Bilancio 2018 per mancanza di decreti...

Col riciclo dei pneumatici fuori uso cresce anche il lavoro: +64,8%

Il mancato sviluppo del Gpp e lo stallo sulla normativa End of waste frenano però lo sviluppo di questa economia circolare

La Fondazione per le qualità italiane Symbola, attraverso il suo ultimo quaderno “Effetto Ecopneus”, mostra come l’industria del riciclo – e in questo caso quella dei pneumatici fuori uso in particolare, che trova il suo fulcro appunto in Ecopneus – porti con sé non solo benefici ambientali, ma anche tangibili progressi in ambito occupazionale e...

Venti milioni di uccelli cadono vittime di bracconaggio ogni anno, in Europa e Mediterraneo

Una piaga che rappresenta la causa principale del rapido declino di diverse specie in questa regione. Il Piano strategico di Roma per voltare pagina

Catturati principalmente come cibo, per sport e per il commercio: è questa la triste fine di 20 milioni di uccelli che cadono vittima di uccisioni, cattura e commercio illegali in Europa e nel Mediterraneo ogni anno. Un numero enorme, tanto che è questa la causa principale del rapido declino di diverse specie in questa regione....

Altro che lavoro e lotta ai cambiamenti climatici, in Italia le rinnovabili sono ferme

Dopo 12 anni di continua crescita nell’ultimo anno si è addirittura ridotto il loro contributo (grande idroelettrico escluso) alla produzione di energia elettrica nazionale, e i posti di lavoro sono calati a 80mila dai 125.400 raggiunti nel 2011

Il rapporto Comuni rinnovabili 2019, presentato oggi a Roma da Legambiente, offre purtroppo un resoconto amaro sulle energie pulite italiane: dopo 12 anni di continua crescita nell’ultimo anno si è addirittura ridotto il contributo delle “nuove” rinnovabili alla produzione di energia elettrica nazionale, perché i vecchi impianti stanno perdendo di efficienza – soprattutto nel caso...

Cambiamenti climatici, la primavera 2019 conta già 175 eventi meteorologici estremi

Il maltempo ha flagellato il Paese il 62% in più dello stesso periodo dello scorso anno. Coldiretti: «L’eccezionalità è ormai la norma per effetto dei cambiamenti climatici»

Manca ancora più di un mese al termine della primavera, ma in questa stagione l’Italia è già stata colpita da 175 eventi meteorologici estremi: tempeste di grandine, bufere, tornado, pioggia violenta, vento e valanghe che hanno flagellato un territorio reso particolarmente fragile da un inverso caldo e siccitoso, in cui sono cadute in Italia 1/3...

Geotermia, ecco un’Agenda per guidare la ricerca e innovazione in Europa

La posta in gioco è impressionante: l'1% dell’energia termica contenuta nel nostro pianeta è 500 volte maggiore di quella accumulata in tutti i giacimenti di petrolio e gas del mondo

Quale contributo può dare la geotermia all’Europa, da subito e nei decenni a venire, per costruire città e comunità sostenibili, in grado di fare dell’energie rinnovabili una leva per lo sviluppo armonico del territorio? Per rispondere compiutamente a questa domanda la European Technology & Innovation Platform on Deep Geothermal (ETIP-DG) presentava un anno fa a...

Eni riserverà alle rinnovabili il 4,24% degli investimenti totali nei prossimi quattro anni

La produzione di combustibili fossili crescerà però del 3,5% l’anno, realizzando 2,5 miliardi di barili di nuove risorse e perforando 140 pozzi esplorativi in tutto il mondo

Eni è un’azienda controllata al 30,10% dal ministero del Tesoro, in assoluto tra le più importanti a livello nazionale (e non): i suoi interessi spaziano dal petrolio al gas, dalla chimica all’ingegneria, ed è dunque importante capire se e come si stia approcciando alla grande sfida della nostra epoca: quella dei cambiamenti climatici. Purtroppo, il...

«Il contrasto ai cambiamenti climatici è il modo più efficace di tutelare i redditi degli agricoltori»

Eppure ogni anno lo stesso comparto emette 30 milioni di tonnellate di gas climalteranti: i primi responsabili sono l’abuso di fertilizzanti di sintesi e l’eccesso di concentrazione zootecnica, pervasivi in pianura padana

Nell’ultimo anno agricoltura, silvicoltura e pesca in Italia hanno messo insieme un valore della produzione pari a 59,3 miliardi di euro nel 2018, in timido rialzo rispetto all’anno precedente secondo i dati forniti oggi da Istat. L’elemento di maggior preoccupazione per il comparto è però – o dovrebbe essere – l’avanzata dei cambiamenti climatici: secondo...

Glifosato, Bayer dovrà pagare 2,05 miliardi di dollari a una coppia di agricoltori ammalatisi di tumore

Si tratta delle terza sentenza consecutiva contro il colosso tedesco, che lo scorso giugno ha acquistato la Monsanto

Una giuria di Oakland, in California, ha deciso che Bayer dovrà sborsare 2,05 miliardi di dollari a favore di una coppia di agricoltori, Alva e Alberta Pilliod, che avrebbero contratto il cancro a seguito dell'uso trentennale del controverso erbicida Roundup prodotto dalla Monsanto, a sua volta acquisita da Bayer lo scorso giugno per 63 miliardi...

Senza 7,2 miliardi di euro in Italia sono a rischio gli approvvigionamenti di acqua potabile

A causa dei cambiamenti climatici «gli eventi siccitosi e quelli alluvionali non possono più essere considerati avvenimenti eccezionali, ma eventi dalla ricorrenza ciclica»

È l'acqua, con la sua scarsità o la sua violenza, l’elemento che più contraddistingue l’avanzare dei cambiamenti climatici, quello che li rende più dolosamente percepibili. Dei 148 eventi meteorologici estremi che hanno colpito l’Italia nell’ultimo anno (provocando 32 vittime) 66 sono stati i casi di alluvione, 20 le esondazioni fluviali; mentre scriviamo l’ennesima è in...

GreenToscana