Cerca per periodo

Data di inizio:

Data di fine:


Cerca per tipologia


Parola chiave


Altri archivi

riduci il testo aumenta il testo Scrivi una mail Feed RSS
 

Comunicazione | Energia | Rifiuti e bonifiche

Una vetrina per il “made in Italy” della green economy

[ 27 giugno 2011 ]

Fondazione per lo sviluppo sostenibile

Ultimi giorni per partecipare alla terza edizione del "Premio per le imprese per lo sviluppo sostenibile", organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ed Ecomondo, con l' alta adesione del Presidente della Repubblica.  Le imprese che intendono  sfidarsi sul campo della green economy hanno infatti tempo fino al 30 giugno prossimo per inviare tutto il materiale

Il riconoscimento, che premia le aziende che nel 2011 hanno realizzato prodotti e processi innovativi ad alto contenuto ambientale, tiene conto anche della possibilità di diffusione di tali prodotti e processi e dei risultati positivi ottenuti sia da un punto di vista economico che occupazionale.  «Le imprese che producono vantaggi per l'ambiente e che puntano su un'elevata qualità ambientale - ha detto Edo Ronchi, Presidente della Fondazione (Nella foto) - sono ormai una parte rilevante della nostra economia e la loro crescita rappresenta un fattore importante per avviare l'Italia sulla strada dello sviluppo sostenibile».

Il Premio per le imprese per lo sviluppo sostenibile ha lo scopo proprio di offrire una vetrina a questo made in Italy dell'ambiente.  Tre le categorie sulle quali si confronteranno le imprese: rifiuti (prevenzione, riciclo e recupero energetico), energia (efficienza, risparmio, fonti rinnovabili), prodotti e servizi innovativi ad elevate prestazioni ambientali.

Tra tutti i partecipanti, 30 verranno segnalati e a 3 di questi (uno per ogni settore) verrà assegnato il premio "Impresa per lo sviluppo sostenibile-2011". La consegna dei Premi e dei riconoscimenti avverrà  a novembre, nel corso di Ecomondo . Le stime  sul fatturato complessivo della Green Economy italiana si aggirano già attorno ai 10 miliardi di euro, e decisamente positive sono le previsioni sull'impatto nel mercato del lavoro.

Le imprese che vogliono partecipare al premio possono inviare il materiale a parasacchi@susdef.it entro il 30 Giugno