Cerca per periodo

Data di inizio:

Data di fine:


Cerca per tipologia


Parola chiave


Altri archivi

riduci il testo aumenta il testo Scrivi una mail Feed RSS
 

Inquinamenti

Inquinamento elettromagnetico? Marina Militare e UniversitÓ in convegno a San Piero a Grado

[ 29 maggio 2012 ]

Il Cisam (Centro interforze studi applicazioni militari) di San Piero a Grado (Pisa), il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Pisa e l'Istituto ITE Vallauri della Marina Militare, hanno organizzato il convegno "Campi elettromagnetici e innovazione tecnologica in ambito difesa, industria e ricerca". L'obiettivo dell'evento, che si terrà il 30 e il 31 maggio, è quello fare il punto sullo stato dell'arte della compatibilità elettromagnetica nei suoi numerosi settori di applicazione, affinché l'impiego dei campi elettromagnetici in ambito civile e militare sia sempre più sicuro. 

I vantaggi dell'impiego dei campi elettromagnetici, in merito a precisione e diffusione dell'informazione, sono sotto gli occhi di tutti (vedi l'applicazione nei telefoni cellulari e nei sistemi Gps, Global positioning system). I campi elettromagnetici hanno inoltre contribuito in maniera determinante all'avanzamento e al progresso nel settore medico, industriale e militare, mediante tecnologie fino a qualche anno fa impensabili. D'altro canto il proliferare dei campi, da pochi Hz a oltre 300 GHz, ha contribuito al cosiddetto "inquinamento elettromagnetico", che, se fuori controllo, può determinare disservizi e malfunzionamenti a qualunque apparecchio elettrico ed elettronico.

Per tale motivo, si rende necessario garantire, fin dalla fase progettuale, la compatibilità elettromagnetica fra apparecchi che devono operare a stretto contatto fra di loro, mediante tecniche quali la schermatura, il filtraggio e la messa a massa. Ancora più importante a nostro avviso è sviluppare la ricerca per fare chiarezza sui possibili effetti biologici indotti dai campi elettromagnetici sull'uomo, che secondo alcuni studiosi potrebbero causare patologie a breve e a lungo termine.

Considerata la vasta gamma di argomenti da trattare (ancorché collegati), il convegno si articolerà in sessioni tematiche (Prospettive e aspettative, Monitoraggio, Metodologie di misura, Effetti biologici e salute umana, Normative, Schermature) nelle quali verranno presentati numerosi lavori di enti di ricerca e governativi, aziende ed agenzie di controllo sui recenti sviluppi dell'impiego, del controllo e della misura dei campi elettromagnetici.