[28/08/2012] News toscana

Il palazzetto dello sport di Siena diventa green

Rinnovabili, raccolta differenziata e sostenibilitÓ ambientale al centro del progetto Sienambiente, Mens Sana e Estra

Ribadire l'importanza dell'utilizzo di forme di energia rinnovabile, puntare sulla sensibilizzazione della raccolta differenziata, sviluppare una più forte coscienza civica sui temi della sostenibilità ambientale. Sono questi gli obiettivi di un progetto a tre, quello di Estra e Siena Ambiente e Mens Sana che oggi hanno presentato nuovi progetti nuovi tesi allo sviluppo sostenibile in collaborazione con la Mens Sana 1871.

Nell'ambito di questa collaborazioen rapporto è stato presentato il nuovo impianto fotovoltaico, realizzato da NovaE (società partecipata di Estra e Sienambiente) collocato sul tetto del PalaEstra, il Palazzetto dello sport si Siena, che insieme al teleriscaldamento inaugurato due anni fa, fanno del centro sportivo un esempio green. La superficie ricoperta 612 pannelli fotovoltaici che produrranno 165.000 kwh annui di energia elettrica con i pannelli fotovoltaici è di  1250 mq. L'impianto è già stato collaudato e allacciato alla rete Enel.

«Estra e Sienambiente - dice Alessandro Piazzi, amministratore delegato di Estra - da alcuni anni hanno scelto di unirsi nella politica delle rinnovabili dando vita a NovaE che ha realizzato tra l'altro l'intervento che presentiamo oggi, esempio di come si possano unire le forze per raggiungere obiettivi importanti. L'impianto del PalaEstra è per più motivi un'opera rilevante per Siena che ha  la capacità di soddisfare il fabbisogno energetico delle strutture sportive e di dare un contributo rilevante alla riduzione delle emissioni climalteranti in una città di particolare pregio».

Positivo il giudizio del presidente di Mens Sana 1871 Piero Ricci. «Con questo intervento, estremamente importante, Mens Sana contribuirà alla diminuzione dell'impatto ambientale, dimostrando ancora una volta e con nuove modalità la propria sensibilità al contesto sociale di riferimento. Un ulteriore passo -  continua Ricci -  a corroborare una sinergia   attestante una comunanza di finalità, principi ed etica e che ha portato, circa due anni fa, all'operazione di  ottimizzazione degli impianti di riscaldamento nel Palasport oggi PalaEstra: un intervento reso possibile grazie proprio all'operazione di naming che ha legato Mens Sana all'azienda leader nel settore delle energie, capace di riconoscere e valorizzare il ruolo socio-aggregativo svolto da Mens Sana all'interno del territorio cittadino».

Nel corso dell'incontro dedicato alla presentazione delle iniziative green è stata illustrata anche la campagna 2012-2013, promossa in collaborazione con Siena Ambiente, sulla sensibilizzazione ai temi e alla prassi della raccolta differenziata tra gli oltre 3000 soci mensanini che frequentano gli impianti. «La polisportiva Mens Sana ha intrapreso insieme a Sienambiente e a Estra un percorso di grande valore ambientale - ha detto Carlo Becatti responsabile sviluppo strategie Siena Ambiente - che si concretizza su più iniziative. Da un lato la produzione di  energia rinnovabile e il risparmio energetico, dall'altro la sensibilizzazione sui temi della raccolta differenziata dei rifiuti. Lavorare per costruire una diffusa sensibilità ambientale è, insieme al corretto svolgimento dei servizi, da sempre per Sienambiente una priorità e siamo molto fiduciosi sui risultati che questo progetto, ancora in fase di sviluppo, potrà dare. In questo  particolare contesto i valori  dell'impegno, della responsabilità, dell'attenzione trovano la loro collocazione naturale e le buone pratiche non avranno difficoltà a consolidarsi rapidamente».

Mens Sana 1871 crede molto in questa iniziativa. «Attraverso la correzione di semplici abitudini quotidiane -  spiega Ricci -  l'intero corpo sociale mensanino contribuirà in modo determinante alla salvaguardia dell'ambiente. Contando sulla collaborazione dei propri istruttori, Mens Sana si impegnerà nella divulgazione dei principi teorici e pratici della raccolta differenziata, soprattutto tra i più piccoli, così da rendere questa pratica un'abitudine diffusa fin in giovane età.  I nostri dipendenti, ed in particolare gli addetti alla pulizia degli impianti,  saranno educati al corretto svolgimento della differenziata, alla separazione di carta e plastica dai rifiuti indifferenziati  tramite l'utilizzo delle "isole ecologiche" - bidoncini personalizzati riportanti i colori sociali, dislocati negli spazi esterni e all'interno dei tre palazzetti -   mediante corsi di formazione capaci di aumentare il senso e la consapevolezza dei propri gesti. Un obiettivo, sicuramente percorribile, riguarderà poi l'estensione di questa pratica anche durante e dopo le partite della Montepaschi Mens Sana basket, quando il numeroso pubblico sugli spalti produce solitamente un ingente quantitativo di rifiuti. Con questa iniziativa - conclude Ricci - Mens Sana promuove un progetto condiviso con Sienambiente, attestante un sodalizio lungimirante e pienamente ispirato ai principi di etica e socialità connaturati con lo spirito sportivo mensanino».

Torna all'archivio