L’editoriale

felicità qualità vita benessere sconti sale banksy consumismo moralità valori

Felicità in sconto: torna a crescere la qualità della vita in Italia

Nel nostro Paese le performance economiche peggiori d’Europa, ma il benessere percepito cresce. Perché?

Torna ad aumentare la soddisfazione per la propria qualità di vita percepita dalle famiglie italiane. Secondo l’indagine campionaria condotta dall’Istat tramite l’invio di questionari cartacei a 24mila famiglie residenti, intercettate il primo trimestre di quest’anno, «nel 2016 la popolazione intervistata si dichiara decisamente più soddisfatta delle proprie condizioni di vita». In particolare, migliora «la percezione...

corriere-della-sera-cambiamenti-climatici

La tromba d’aria su Roma e i cambiamenti climatici che l’Italia non vuole vedere

Il Corriere della Sera sminuisce la «tesi» del global warming, sostenuta «da molti attori cinematografici», dimenticando il 97% degli scienziati climatici del mondo

Una tromba d’aria si è abbattuta ieri sul litorale romano, uccidendo due persone, mentre a Firenze l’Arno in piena (lo scorso venerdì si è celebrato il 50esimo anniversario della devastante alluvione del ’66) stringe ancora oggi la città nella morsa dell’angoscia. La prima pagina di quello che, non senza meriti, viene ancora oggi riconosciuto come...

italiani-nel-mondo-giovani-migrantes

Wanderlust, da sindrome a epidemia per i giovani italiani: i migranti siamo noi

In dieci anni i residenti all’estero aumentati del 54,9%. 18-34 anni è la fascia d’età più rappresentativa, mentre l’unica in calo è quella degli over65

Secondo i dati rilasciati dal ministero dell’Interno, nell’ultimo anno sono stati 153.842 i migranti sbarcati sulle nostre coste, facendo gridare in molti contro l’invasione quando invece a spaventare dovrebbe essere la crescente massa di evasione dai nostri confini: secondo il rapporto Italiani nel mondo 2016 (cui ha contribuito anche il demografo Alessandro Rosina, firma del...

asvis-sviluppo-sostenibile-giovannini

Oltre il Def, a che punto è lo sviluppo sostenibile in Italia?

Presentato il primo rapporto sui 17 obiettivi Onu. Asvis: Italia «26esima su 34 paesi Ocse»

Dopo nove anni di crisi economica, quasi tre dei quali sotto la guida del governo Renzi, a che punto è l’Italia nel percorso obbligato verso uno sviluppo sostenibile? Il Documento di economia e finanza (Def), aggiornato ieri, non offre alcuna indicazione in merito. Tanto che la nuova versione del «principale strumento della programmazione economico-finanziaria» del...

referendum-svizzera

La Svizzera boccia l’altro referendum: il 68% degli elettori non vuole l’economia verde

Sconfitta la proposta per aumentare l’efficienza delle risorse e ridurre l’impronta ecologica

C’è sempre un leghista più a nord: l’ultima tornata elettorale in Svizzera offre l’ennesima conferma di quanto già era emerso nel Paese elvetico ormai due anni fa, con un voto volto a bloccare l’immigrazione diretta in Svizzera, in primis dall’Italia. Per chiarire meglio il concetto, ieri il Canton Ticino ha approvato «Prima i nostri!», iniziativa...

g20 cina usa europa clima

G20, qual è il ruolo dell’Europa dopo l’asse Usa-Cina sul clima?

È ancora il continente più ricco, ma rinunciando a investimenti verdi e innovazione rimane solo l’auto-condanna al declino

Si è appena concluso in Cina l’ultimo summit del G20, che assicura – come si legge in una bozza delle conclusioni del vertice – un impegno comune per «stimolare una crescita inclusiva, solida, sostenibile e l'occupazione». Con poche variazioni, una formula vuota che viene ripetuta ormai da anni senza che gli auspici riescano poi a...

cave risorse naturali materie prime

Quale futuro per il consumo di risorse naturali?

Su scala globale non accenna a rallentare: se tutti i 7,4 miliardi di esseri umani vivessero secondo i canoni occidentali, l’estrazione sarebbe 2,5 volte quella attuale

NAGOYA. Quando, contattato dall'International resource panel dell’Unep, mi venne chiesto di calcolare il consumo di aggregati da costruzione (ghiaia, sabbia, limo e argilla), mi chiesi quale fosse il motivo di questa richiesta. In fin dei conti, questi materiali sono ampiamente disponibili praticamente in ogni zona del pianeta, hanno un valore economico bassissimo, e di certo...

File source: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Francisco_de_Goya,_Saturno_devorando_a_su_hijo_(1819-1823).jpg

Ventotene, l’Europa ha un futuro solo se non lo ruba ai propri figli

Uno sviluppo sostenibile e inclusivo come unica strada per valorizzare i giovani

Sull’isola di Ventotene, un fazzoletto di neanche 2 chilometri quadrati in mezzo ai flutti del mar Tirreno, venne piantato il seme di un’Europa unita e federale. L’omonimo e celebre Manifesto, redatto clandestinamente nel 1941 dagli antifascisti Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e Eugenio Colorni, è ancora oggi indicato come il testo fondante dell’Unione europea – sebbene nella sua...

giornata internazionale gioventù

La giornata internazionale della gioventù sprecata

Eurostat, quasi un terzo dei giovani italiani non studia e non lavora. Nessuno fa peggio in Ue

Dagli albori della specie umana, la gioventù non è stata mai così rappresentata nel mondo come oggi. Secondo l’ultimo rapporto Onu che vi ha dedicato un focus specifico (nel 2014), i giovani non sono mai stati tanto numerosi. Ragazze e ragazzi con età compresa tra i 10 e i 24 anni sono 1 miliardo e...

uomo natura biodiversità

Femia: «Dare alla natura valori monetari è operazione carica di contenuti ideologici»

«Applicare una valutazione economica a qualcosa di indispensabile per la vita come l’intero sistema naturale è paradossale»

Di strada da fare, concretamente parlando, per realizzare un’economia davvero circolare ne rimane molta (si veda qui: http://goo.gl/V5DEVP) .  Nonostante l’incremento della produttività delle risorse, l’estrazione globale delle stesse è aumentata del 65% solo tra il 1980 e il 2007; si è oggi pressoché stabilizzata nei paesi Ocse, ma continua a crescere nei “mercati emergenti” tanto da...

produttività risorse naturali flussi di materia

Radici della disuguaglianza: i paesi ricchi consumano 10 volte più materie prime dei poveri

Onu: «Grave impatto su salute e qualità della vita. I modelli dominanti di produzione consumo non sono sostenibili»

Le materie prime alimentano le nostre economie e sono alla base dello sviluppo umano, del benessere di tutti. Troppo spesso tendiamo a dimenticarlo – la campagna è quello strano posto in cui le galline vanno in giro crude, è la battuta attribuita all’ottocentesco Charles Baudelaire –, ma il mondo che sperimentiamo ogni giorno, con tutte le sue comodità, è...

brexit 8

La Brexit vista da Zurigo: che fine farà la ricerca scientifica e ambientale europea?

Considerazioni all’indomani della conferenza annuale dell’Eaere, l’Associazione europea degli economisti dell’ambiente e delle risorse naturali

Si è svolta all’Eth di Zurigo l’edizione annuale della European association of environmental and resource economists (Eeare), e all’interno dell’Associazione è ora tempo di bilanci. Ma quest’anno ho avuto il vantaggio di poterli fare da una prospettiva privilegiata. Dopo la chiusura della conferenza, infatti, sono rimasto a Zurigo all’Eth per un breve visiting presso il...

nizza

Nizza, ancora terrore e la risposta da sinistra che tarda ad arrivare

Non solo la Francia ma il mondo si è svegliato stamani con un nuovo shock, dopo una notte di festa tramutata in tragedia a Nizza. La lucida follia assassina di un attentatore – ucciso e poi identificato in Mohamed Lahouaiej Bouhlel, 31enne franco-tunisino – ha falciato a bordo di un camion e a colpi di...

demografia uomini popolazione cittadini pianeta terra

Demografia e sostenibilità, un rapporto intricato che si preferisce ignorare

Paesi come l’Italia vivono un “degiovanimento infelice”, altri soffrono la sovrappopolazione. Nel mezzo rimane l’ambiente di tutti

L’Italia è già il terzo paese più vecchio al mondo, e la demografia sarà una forza sempre più potente nel plasmare la realtà del nostro Paese negli anni avvenire. Una forza, come tutte quelle che agiscono sul lungo periodo (il cambiamento climatico ne è un esempio evidente), che l’odierna politica marketing tende a ignorare, nonostante...

formazione continua lifelong learning

Quali investimenti in conoscenza? La formazione continua raggiunge solo l’8% degli italiani

In Italia il vantaggio economico di possedere un titolo post-diploma è apprezzabile solo dopo 45 anni di età

Il XVI Rapporto sulla formazione continua curato da Isfol (Ministero del Lavoro, Direzione generale per le politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione) contiene elementi di informazione e, soprattutto, di analisi sui provvedimenti legislativi e sui dati relativi agli ultimi anni. La lettura del rapporto è interessante  perché, collocandosi in una fase...

Britain and the EU.

Vince Brexit: l’Europa è morta, viva l’Europa

Quest’Unione europea è rotta, dobbiamo trovare la forza di cambiarla: lo sviluppo sostenibile è il messaggio di progresso che può unire

Al referendum che si è tenuto ieri in Uk hanno votato più di 33 milioni di britannici, oltre il 72% degli aventi diritto, e dopo un lungo testa a testa l’ha spuntata Brexit. Il 51,9% degli elettori ha scelto la fuga, il 48,1% ha tentato di rimanere. Il risultato finale è che, oggi, tutta Europa...

lavoro green economy

Verde è il futuro del lavoro: il Piano Cgil e lo sviluppo sostenibile

Governare il processo di giusta transizione dei lavoratori nella riconversione sostenibile dell'economia

Nel contesto della Settimana europea per lo sviluppo sostenibile, la Cgil ha promosso l'evento Verde è il futuro del lavoro. Piano del lavoro e sviluppo sostenibile.  L'iniziativa è stata una rilettura e un rilancio del Piano del lavoro, anche alla luce di una più profonda consapevolezza di tutti gli aspetti della crisi, e un'occasione per...

appalti pubblici

La tutela dell’ambiente nel nuovo codice degli appalti pubblici: sostanza o apparenza?

Obiettivo importante è quello di individuare la necessità ed i contenuti delle opere, acquisti e forniture da disciplinarsi

Si sa: l'aggressione all'ambiente è conseguenza dello sviluppo economico. Per il tramite del paradigma dello "sviluppo sostenible", l'ambiente, o meglio la "tutela dell'ambiente", compare come un mero termine di paragone, come il deuteragonista nel dramma della tutela comparativa. E, nell'agone della comparazione, gli interessi dell'economia si scontrano con una blanda difesa d'ufficio dell'ambiente. Già le...

internet proteste pisa 5

Trent’anni di Internet e una tecnologia che divide

Renzi: «Da qui a 10 anni molti settori saranno travolti dalle nuove tecnologie». Ma nel Paese manca una strategia per affrontare il cambiamento

Un’occasione di festa, il trentesimo compleanno di Internet in Italia, si è trasformata in terreno di scontro tra centri sociali, sindacati e universitari contro le forze dell’ordine; un conflitto sfociato in cariche d’alleggerimento, manganellate e feriti da entrambe le fazioni. Circa 500 persone, compresi rappresentanti dell’associazione “vittime del salva banche” si sono riunite davanti alla...

renzi new york onu cop21 accordo clima

L’Italia firma l’Accordo sul clima, ma i nostri gas serra crescono più del doppio del Pil

Renzi a New York: «Il nostro obiettivo è portare le rinnovabili al 50%». Il Paese aspetta la prova dei fatti

Inizia oggi durante l’Earth day, all’interno del palazzo di vetro dell’Onu a New York, la vita vera dell’Accordo sul clima raggiunto a Parigi durante la Cop21: nello scorso dicembre 196 parti (195 Paesi più l’Ue) si sono impegnate a mantenere l’aumento di temperatura media globale «ben al di sotto dei 2°C», il limite individuato dalla...

scuola povertà italia

La Buona scuola e l’alternanza scuola-lavoro: di cosa discutiamo?

Una riflessione sulle difficoltà del sistema scolastico italiano nel garantire che il diritto allo studio produca equità ed eguaglianza

È possibile ragionare, per capire cosa succede nella scuola nel primo anno scolastico di applicazione della legge 107 (quella della cosiddetta “Buona scuola”)? Una caratteristica del dibattito culturale, prima che politico, in Italia è il gusto-la  necessità di schierarsi e di far schierare gli interlocutori: “dimmi subito come ti collochi, poi così ci capiamo”. Questo...

pensioni

Pensioni e sostenibilità, che fine ha fatto l’equità intergenerazionale?

Sono i giovani a pagare il prezzo più salato. Le risorse nel Paese non mancano (4mila miliardi di euro), il problema è politico

A margine dell’audizione parlamentare davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan è tornato ad aprire uno spiraglio per una ritocco al moloch delle pensioni italiane: un capitolo fondamentale di un welfare state sempre più sfilacciato, ma anche fonte di grandi squilibri nell’impegno di risorse pubbliche. Le pensioni rappresentano...

referendum trivelle

Referendum, il Sì al cambiamento ha conquistato più voti del miglior Pd

Il premier: «Noi vogliamo fare dell’Italia il Paese più verde d’Europa». Lo dimostri coi fatti

Commentando a caldo i risultati del referendum sulle trivelle, il presidente del Consiglio (schierato apertamente per l’astensione, la linea ufficiale del Pd) Matteo Renzi ha dichiarato che «in politica bisogna saper perdere». Ha ragione. Ieri quanti erano e rimangono schierati per il Sì – vasto agglomerato nel quale ci includiamo – hanno perso una battaglia,...

Sole

10 buoni motivi per votare Sì al referendum del 17 Aprile

Uscire dall’energia fossile, green economy, difesa del mare e cambiamento climatico

Ci sono tanti buoni motivi per cui dobbiamo andare a votare SÌ al referendum del 17 aprile. Per mettere un freno all’estrazione di petrolio e gas nei nostri mari, per non privilegiare gli interessi di pochi, per non esporci a inutili rischi ambientali, per cambiare il futuro energetico del nostro Paese, che non può che...

panama papers

Panama papers, la caduta dal paradiso

Oxfam, custoditi offshore 7.600 miliardi di dollari. Ovvero 23 volte quanto investito nel 2015 nelle energie rinnovabili in tutto il mondo

Undici milioni e mezzo di documenti, filtrati in un’indagine giornalistica durata più di un anno e condotta dall’International consortium of investigative journalists (partner italiano è L’Espresso), costituiscono il corpaccio della più grande fuga di notizie finanziarie che la storia ricordi. Sono stati ribattezzati "Panama papers" dalla sede dello studio legale Mossack Fonseca, il quarto più...

dati iea co2

Nel mondo la CO2 è ferma, l’economia cresce ma il consumo di risorse naturali vola

Stallo parziale dei gas serra. In Cina -1,5%, in Usa -2% mentre in Ue aumentano

A livello globale l’economia cresce, mentre la CO2 no. Secondo l’elaborazione dei dati sull’emissione di gas climalteranti diffusa dall’autorevole International energy agency (Iea), nel 2015 le emissioni globali di anidride carbonica sono state pari a 32,1 miliardi di tonnellate, sostanzialmente pari a quelle emesse nel 2013. Nel frattempo però il Pil del mondo è cresciuto,...

lavoro disoccupazione precarietà

Corte dei conti, in tre anni l’Italia rischia lo scoppio di una bolla occupazionale

Gli sgravi per le imprese introdotti dal governo insieme al Jobs act potranno rappresentare un boomerang anche per i conti pubblici

La Corte dei conti, nella relazione sulla gestione finanziaria dell’Inps pubblicata oggi, getta una nuova ombra sulla strada maestra che il governo ha scelto per dare fiato al lavoro in Italia: gli sgravi contributivi per le assunzioni. Sull’andamento delle entrate contributive, precisano dalla Corte, occorrerà valutare gli effetti dell’esonero contributivo per le nuove assunzioni con...

due anni governo renzi

Dopo due anni di governo Renzi l’ambiente non festeggia

Dalle trivellazioni petrolifere all’annuncio del ponte sullo Stretto, le aspettative di sviluppo verde sono finora state tradite

Oggi il governo Renzi spegne la sua seconda candelina: poco più di due anni da quell’Enrico, stai sereno, con cui l’ormai premier in pectore finì per defenestrare Letta e insediarsi a Palazzo Chigi, il 22 febbraio 2014. Il presidente del Consiglio ha celebrato la ricorrenza in un incontro con la stampa estera, svoltosi oggi a...

demografia italia 2016

Addio Bel Paese: l’Italia è sempre più vecchia e meno attrattiva, cala anche la speranza di vita

Altro che stato stazionario, siamo già in retromarcia: la nuova demografia del Paese spiegata dall’Istat

La demografia sta cambiando volto a quello che ancora è ovunque noto come il Bel Paese: nei dati raccolti e appena diffusi dall’Istat, l’Italia s’affaccia come un paese abbruttito dalla crisi, sempre meno attrattivo per i propri cittadini come per gli stranieri – stracciando in un sol colpo la retorica dell’invasione di immigrati –, dove...

gian luca galletti udc

Galletti, ministro dell’Ambiente contro la «casta» degli ambientalisti: «Io non ne faccio parte»

Dopo "l'emergenza smog" le accuse contro un mondo che non hai risparmiato critiche costruttive al suo operato

Oggi anche gli ambientalisti si riscoprono «casta». In senso dispregiativo, s’intende. La novità è che a stigmatizzarne la carbonara organizzazione è niente meno che il ministro dell’Ambiente stesso, Gian Luca Galletti, che – dall’alto del suo dicastero –  della tutela dell’ambiente dovrebbe rappresentare la prima bussola in Italia. È un ministro particolarmente indispettito quello che...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5