News

Com’è andata la quinta conferenza europea sull’acqua

Maggiori sforzi comuni in materia di politica, legislazione e investimenti per migliorare la qualità delle acque europee

La Commissione europea e l'Austria, che detiene l'attuale presidenza del Consiglio dell'Ue, hanno organizzato la quinta conferenza europea sull'acqua a Vienna, che si è conclusa oggi: un evento dal quale è emerso chiaramente che per preservare e migliorare la qualità delle acque europee sono necessari maggiori sforzi comuni in materia di politica, legislazione e investimenti....

Cibo per il cambiamento, la ricetta per la sostenibilità passa (anche) dalle nostre tavole

Petrini: «Difendiamo il suolo e i nostri borghi per salvare l’enogastronomia italiana». Il caso virtuoso della Toscana, con la Comunità del cibo a energie rinnovabili

Si è aperta ieri a Torino la XII edizione di Terra Madre Salone del Gusto, l’evento Slow Food che quest’anno ha come motto Food for change (cibo per il cambiamento, ndr) e che punta con decisone sulla capacità di costruire connessioni tra campi del sapere e dell’agire politico, facendo leva sul cibo come motore di cambiamento...

Onu, gli shock climatici stanno già aggravando la fame in molti paesi

Eventi estremi ricollegabili al clima stanno causando alti livelli di grave insicurezza alimentare in Africa meridionale e nel Vicino Oriente

L'ultima previsione della Fao – l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura – per la produzione cerealicola mondiale nel 2018 è fissata 2.587 milioni di tonnellate, la più bassa da tre anni e inferiore del 2,4 per cento rispetto ai livelli record dell'anno scorso. Non è per questo motivo però che oggi 39 paesi...

Geotermia, quali potenzialità di sviluppo per gli usi diretti del calore della Terra?

Dalle terme all’acquacoltura, dal riscaldamento delle serre agli usi industriali: l’utilizzo delle risorse geotermiche trova spazio in moltissimi settori, diversificando le chance di sviluppo sostenibile

Il calore della Terra costituisce una fonte energetica affidabile, sicura, competitiva e stabile nel tempo, e sta acquistando un crescente interesse a livello nazionale ed europeo. Tale interesse è motivato dal fatto che potrà essere utilizzato anche in zone con risorse geotermiche di media e bassa temperatura, ampliando notevolmente le regioni in grado di ricorrere...

Libano, il Paese con più rifugiati procapite al mondo vuole migliorare la gestione dei rifiuti

Alcune realtà italiane tra cui Cospe, insieme a partner locali, hanno dato avvio ad un progetto sul territorio al confine con la Siria

In Libano la situazione appare precaria: attualmente il Paese sta vivendo un momento complicato, sia dal punto di vista dell’instabilità politica che per quanto riguarda la situazione economico-finanziaria nazionale. In questo contesto, una delle problematiche più rilevanti riguarda la gestione dei rifiuti solidi urbani, la cui produzione annua ha toccato i 2 milioni di tonnellate...

Lupo, nelle Marche 3 milioni di euro per la prevenzione dei danni alla zootecnia

Al via contribuiti con copertura al 100% dei costi per le recinzioni dedicate al ricovero degli animali al pascolo, per l’acquisto di dissuasori e quello di cani pastori

La Giunta della Regione Marche ha autorizzato lo stanziamento di 3 milioni di euro per contenere i danni causati da lupo al patrimonio zootecnico nel territorio regionale, attingendo le risorse dal Programma di sviluppo regionale (Psr) 2014-2020: risorse che saranno messe a disposizione delle aziende zootecniche tramite un bando, che assegnerà contributi con copertura del...

Giornalismo ambientale, è iniziato il XVII corso dedicato a Laura Conti

Oltre la metà dei partecipanti alle precedenti edizioni, una volta terminato il corso, ha avviato rapporti di lavoro

Per il secondo anno consecutivo è partito in Basilicata il XVII Corso EuroMediterraneo di giornalismo ambientale Laura Conti, iniziativa alla quale partecipano venti giovani provenienti da tutta la penisola selezionati in una rosa di 230 richiedenti. Ragazze e ragazzi che affronteranno un percorso formativo, residenziale e a tempo pieno, che dura 6 settimane e prevede...

Rifiuti nucleari, Girotto (M5S): «Ritardi su messa in sicurezza». Il deposito nazionale che fine ha fatto?

«Su questo fronte la politica non può continuare a fare melina come invece è stato fatto nella scorsa legislatura». Il ministro Calenda aveva promesso di rendere pubblica la Cnapi entro fine 2017, ma neanche il suo successore Luigi Di Maio finora ha divulgato il documento

Il presidente della X commissione (Industria e commercio) del Senato Gianni Girotto, portavoce a Palazzo Madama del M5S, riporta all’attenzione del dibattito politico un problema che l’Italia in lunghi anni non si è mai decisa ad affrontare: quello dei propri rifiuti nucleari. Sulla scia del catastrofico incidente nucleare di Fukushima Daiichi l’Italia affrontò nel 2011...

Per lo sviluppo delle energie rinnovabili sarà decisivo coinvolgere le realtà locali

«È probabile che l’elemento più delicato rispetto alla diffusione degli impianti verrà dall’interazione con il paesaggio. Riuscire a minimizzare gli impatti e prevedere ricadute collaterali saranno elementi decisivi»

Per quanto riguarda la produzione di elettricità a livello globale, negli ultimi sei anni l’incremento di potenza degli impianti rinnovabili è stato costantemente superiore rispetto a quello delle centrali termoelettriche. Come mostra infatti il direttore scientifico del Kyoto club Gianni Silvestrini all’interno dell’ultimo numero di Ecoscienza – la rivista di Arpae Emilia-Romagna –, nel 2017 ad esempio «la potenza...

Appena il 40% dei fiumi e laghi Ue è in buona salute: a rischio l’obiettivo 2027

A Vienna un “controllo di idoneità” della normativa. Wwf: «Molti governi stanno ora disperatamente cercando una via d’uscita dagli impegni assunti»

Si apre oggi a Vienna la EU Water conference 2018, dove oltre 400 delegati degli Stati membri sono chiamati a fare il punto sui progressi sullo stato di salute di fiumi e laghi europei, tanto quanto sulla gestione sostenibile delle risorse idriche e nell'attuazione della legislazione Ue sulle acque, in vigore dal 2000. Sarà anche...

Il Tar di Palermo blocca la caccia in Sicilia: accolto il ricorso di Legambiente, Lipu e Wwf

Stop alla caccia sino al 1 ottobre, illegittima la preapertura al 1 settembre, niente attività venatoria a febbraio, chiusa la caccia al coniglio per l’intera stagione

Dopo i numerosi atti di bracconaggio avvenuti in Sicilia contro specie rare e protette, che si sono susseguiti nell’arco di pochissimi giorni – basti ricordare l’abbattimento di un capovaccaio e di un falco pescatore –, per la fauna siciliana è arrivata una tregua. A sancirla ieri è stato il Tar di Palermo, che ha hanno...

Rinnovabili, lo schema di decreto sugli incentivi è ancora lontanissimo dagli obiettivi 2030

Dopo due anni di attesa ci sono alcuni miglioramenti, ma «la capacità complessiva prevista (6.920 MW) è superiore a quella della bozza di decreto del vecchio governo soltanto per 595 MW: tenuto conto dei 700 MW aggiuntivi per l’amianto, l’insieme degli altri contingenti risulta addirittura ridotto»

Il prossimo 25 settembre il Salone degli arazzi del ministero dello Sviluppo economico ospiterà l’incontro fra Mise, ministero dell’Ambiente e associazioni di categoria (quelle invitate) sullo schema di decreto ministeriale di incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. «Il decreto non è chiuso – spiega il sottosegretario del Mise Davide Crippa – C’è...

In bici a lavoro e a scuola, domani si sfideranno 24 città con il Giretto d’Italia 2018

Zampetti: «Ciclisti, pedoni e trasporto pubblico crescono dove andare in auto diventa l’opzione meno concorrenziale e dove c’è garanzia di sicurezza per la cosiddetta utenza vulnerabile»

Il Giretto d’Italia si propone di rendere visibile il traffico ciclistico delle città italiane che normalmente non è misurato nelle indagini statistiche sullo stato della mobilità, fornendo quei dati sugli spostamenti in bicicletta da casa al lavoro, ovviamente simbolici, che però spesso mancano e invece sarebbero utili in sede di programmazione e pianificazione della mobilità...

Turismo e geotermia: il caso delle Canarie

Molto apprezzate da turisti di tutta Europa, queste isole vulcaniche sperano – anche grazie alla ricerca italiana – di poter accedere a risorse geotermiche ad alta entalpia e produrre così elettricità rinnovabile 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno

Turismo e geotermia possono convivere? Dall’Islanda al Costa Rica alla Toscana – dove nel 2017 sono stati oltre 60mila i turisti richiamati dal Museo della geotermia, dal Parco delle Fumarole o quello delle Biancane, come anche dalle “centrali aperte” e dai moltissimi eventi vanno ogni anno a rafforzare il turismo geotermico – la risposta sembra essere sempre e comunque un...

Nel Dna dei sardi c’è una miniera d’informazioni sulla preistoria d’Europa

Lo studio ha confermato un elevato grado di somiglianza genetica tra i campioni di Dna attuale e quello estratto da resti ossei provenienti da siti archeologici risalenti a oltre 7.000 anni fa

La copertina di ottobre della rivista Nature Genetics sarà dedicata a uno studio sull’intero genoma di 3.514 individui provenienti da diverse regioni della Sardegna, il quale conferma che i sardi, specie quelli delle regioni dell’interno, conservano meglio di qualunque altra popolazione contemporanea le caratteristiche genetiche delle popolazioni presenti nel continente Europeo oltre 7.000 anni fa. La ricerca...

Nel Lazio viveva un orso pesante circa 900 chili e lungo oltre 2 metri

Risolto il mistero legato a un fossile ritrovato negli anni ’80: appartiene a uno dei carnivori più grandi mai vissuti in Europa

Nel 1981, all’interno di una piccola placca di travertino conservata all'interno di un complesso di brecce continentali del Lazio meridionale, venne ritrovato un fossile completamente inglobato in roccia insieme ad ossa di altri animali: solo oggi siamo in grado di affermare che quel fossile appartiene a un orso gigante 'dal muso corto' (L Agriotherium), ovvero uno...

Quali impianti per coltivare quale geotermia?

Dal docente dell’Università degli Studi di Firenze, Davide Fiaschi, un’analisi degli impianti a ciclo diretto e binario nel contesto toscano

Esistono diversi tipi d’impianti industriali per imbrigliare la geotermia naturalmente presente in un determinato territorio per produrre energia elettrica rinnovabile. In linea generale gli impianti commerciali si suddividono in ciclo diretto (come nel caso degli impianti a contropressione, a condensazione, a flash singolo o doppio), binario (Organic rankine cycle, Kalina cycle) e ibridi (dove la...

Accordo Enea-Cira, la ricerca spaziale atterra in Italia e punta alla sostenibilità

La riguarderà sistemi bio-rigenerativi e di supporto alla vita, sistemi energetici, soluzioni per la propulsione ibrida-elettrica, innovazioni tecnologiche per l’ambiente e il clima

Le risorse economiche profuse nella ricerca volta all’esplorazione dello spazio, come spiegò già 48 anni fa l’allora direttore scientifico della Nasa Ernst Stuhlinger, hanno da sempre profonde ricadute positive qui sulla terra: «Lavorando al programma spaziale – osservò Stuhlinger – posso dare il mio contributo per alleviare e forse risolvere gravi problemi come la povertà...

I cambiamenti climatici stanno rendendo sempre più aridi i paesi del Mediterraneo

Barilla center for food & nutrition: «Dobbiamo dar vita a una vera “rivoluzione alimentare” che porti a una trasformazione dell’attuale sistema in un’ottica di sostenibilità»

La popolazione mondiale raggiungerà 10 miliardi entro il 2050, ma già oggi non riusciamo a sfamare tutti, alimentando feroci disuguaglianze: gli ultimi dati Onu disponibili rendono drammaticamente noto che 821 milioni di persone denutrite nel mondo (dato in aumento di 6 milioni rispetto allo scorso anno) si accompagnano a 672 milioni di obesi (a loro...

Tria: «Il Mediterraneo allargato è cruciale per riportare l’Europa in una posizione privilegiata»

Partecipando al convegno del Cnr su cambiamenti climatici e crisi socioeconomiche lungo il Mare Nostrum, il ministro dell’Economia avvalora una lettura del fenomeno molto più complessa di quella sciovinista proposta del vicepremier Salvini

Il Mediterraneo del XXI secolo, sempre più frammentato ma anche interconnesso, è indubbiamente una realtà tra le più complesse che volenti o nolenti non possiamo sfuggire: l’Italia c’è immersa da sempre, letteralmente. Interpretare questa realtà richiede analisi fortemente interdisciplinari e un approccio sempre più olistico e integrato, il solo che permetta di individuare le profonde...

I cambiamenti climatici ridisegneranno la produzione globale del cibo

A essere più colpita sarà la produzione alimentari nei Paesi a bassa latitudine, mentre le regioni con climi temperati potrebbero invece vedere impatti positivi: il commercio internazionale come “rete di sicurezza” e il ruolo del km zero

I cambiamenti climatici influenzeranno l'agricoltura globale in modo non uniforme, migliorando le condizioni per la produzione di cibo in alcuni luoghi e influenzando negativamente altri, creando ovvero una serie di "vincitori" e "perdenti" lungo la strada; e anche in questo caso – secondo il rapporto sullo Stato dei mercati dei prodotti agricoli di base pubblicato...

Inquinamento atmosferico e riscaldamento: quando bruciare legna fa male alla salute

Il Cnr ha studiato il caso di Dublino, dove torba e legna contribuiscono fino al 70% della concentrazione di PM1 durante gli episodi notturni di picco di inquinamento

Con l’avvicinarsi dell’autunno il riscaldamento degli edifici torna ad essere una preoccupazione per molti italiani, e non solo per le bollette collegate: come ormai molti studi sono riusciti a mettere ben in evidenza, sta proprio nel riscaldamento – insieme al traffico veicolare – uno dei principali attori dell’inquinamento atmosferico che rappresenta una “costante emergenza” per...

Salva mare, presto una legge nazionale avrà come esempio i “pescatori spazzini” di Livorno

«Io la legge la deposito entro la prima settimana di ottobre, poi ovviamente deve passare per il Parlamento», dichiara il ministro dell’Ambiente Sergio Costa

La sperimentazione toscana che vede protagonisti i "pescatori spazzini" di Livorno, in grado di liberare il mare da oltre 16 quintali di rifiuti pescati con le loro reti in quattro mesi, sta facendo scuola a livello nazionale. Intervenendo su Radio 24 – a Si può fare, il buongiorno del week end sulla radio de Il Sole 24...

Impianti geotermici a bassa entalpia, la climatizzazione degli edifici secondo Veos

Il gruppo italiano punta su un «generatore di calore a zero emissioni in loco, compatibile con i vecchi impianti a termosifone»

L’inquinamento nelle aree urbane e l’avanzata dei cambiamenti climatici impongono un cambio di passo anche nel modo in cui riscaldiamo case, edifici commerciali e strutture industriali: una sfida enorme, dato che, ad oggi,  il 47% dei consumi finali di energia in Europa è assorbito proprio dal riscaldamento e dal raffrescamento (e solo per il 19%...

Bracconaggio, in Sicilia abbattuto (anche) un falco pescatore. Wwf: «Siamo di fronte a un’emergenza»

Il Panda nazionale chiede di sospendere l’attività venatoria sull’isola, e di istituire una task force contro i bracconieri

Il falco pescatore è una specie in grande difficoltà in tutto il Mediterraneo, che è stata riportata a nidificare in Italia solo nel 2011 grazie al progetto “Osprey”; in Sicilia l’ultima nidificazione registrata risale addirittura al 1969, ma la cronaca di questi giorni vede questo fiero rapace tornare suo malgrado protagonista. A pochissimi giorni dall’uccisione...

L’inquinamento dell’aria è un problema anche a scuola

«In classe è necessario arieggiare correttamente 5 minuti almeno ogni mezz’ora»

Oggi in gran parte d’Italia è il giorno del ritorno tra i banchi di scuola per migliaia di ragazze e ragazzi, ma che cosa sappiamo sulla qualità dell’aria respirata all’interno delle aule? Se l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) stima che ogni anno nel mondo siano 3,7 milioni i decessi attribuibili all’inquinamento atmosferico più propriamente detto...

Mobilità, in Italia quella insostenibile marcia al ritmo della disuguaglianza

Mentre cresce il numero dei multi-mobili (che si spostano molto e con più mezzi) che appartengono alle fasce più ricche e istruite, un 20% della popolazione non esce più di casa

È la multimodalità, ovvero la scelta combinata di diversi mezzi e modalità di trasporto per i propri spostamenti, il tema principe della Settimana europea della mobilità, scattata ieri in tutta l’Ue. Un tema che riguarda da vicino la realtà italiana, come ha mostrato a Milano l’appuntamento annuale del Forum QualeMobilità di Legambiente e Lorien Consulting,...

L’European geothermal congress 2019 si terrà a L’Aia, nei Paesi Bassi

«Il calore geotermico è fondamentale per la città e ci consentirà di raggiungere la carbon neutrality in modo economicamente conveniente nel 2040», spiega il vicesindaco Joris Wijsmuller

Si terrà dall’11 al 14 giugno presso il World forum de L’Aia, nei Paesi Bassi, l’edizione 2019 dell’European geothermal congress (Egc): a dare notizia dell’atteso appuntamento con cadenza triennale – dopo l’ultima edizione ospitata nel 2016 a Strasburgo, in Francia – è lo stesso ente organizzatore, il Consiglio europeo per l’energia geotermica (Egec). Sono stati...

Vele spiegate, un’estate a caccia di rifiuti: su 48 spiagge ne sono stati recuperati 28.390

Oltre 400 volontari provenienti da tutta Italia coinvolti nel progetto di citizen science promosso da Legambiente: ecco i risultati

Rifiuti di ogni forma, genere, dimensione, colore pullulano ormai lungo le coste italiane: sono frutto sia della loro cattiva gestione sia dell’abbandono consapevole da parte di troppi cittadini, che non risparmiano aree di pregio come quelle dell’Arcipelago Toscano e del Santuario internazionale dei mammiferi marini o del Cilento. La seconda edizione del progetto Vele spiegate...

Seeds, la ricerca italiana in economia ambientale cresce sempre di più. Il punto a Ferrara

Il 18 settembre il dipartimento universitario di Economia ospiterà il Workshop SEEDS2018, prestigioso appuntamento del Centro di ricerca interuniversitario dedicato alla sostenibilità

Nonostante la sostenibilità – ambientale, sociale ed economica – sia ben lontana dal comparire oggi in cima all’agenda politica italiana, e dunque in grado di guidare verso l’obiettivo l’intero Paese, c’è un’eccellenza che più di altre merita di essere conosciuta e valorizzata: quella dei ricercatori ed accademici che ogni giorno si impegnano nel far progredire...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 529