Agricoltura

Gli insetticidi di nuova generazione alternativi ai neonicotinoidi sono pericolosi per i bombi? (VIDEO)

Gli insetticidi a base di sulfossima ridurrebbero drasticamente la riproduzione delle api selvatiche

Lo studio “Sulfoxaflor exposure reduces bumblebee reproductive success” pubblicato su Nature da Harry Siviter, Mark J. F. Brown ed Ellouise Leadbeater della  School of Biological Sciences della  Royal Holloway University of London conclude che «I pesticidi di nuova concezione, che potrebbero potenzialmente sostituire gli insetticidi neonicotinoidi, possono ridurre il successo riproduttivo dei bombi». Siviter, Brown...

Grande svolta per l’agricoltura: sequenziato il genoma del grano tenero.

E’ stato a lungo considerato un compito impossibile. IWGSC: «Contribuirà alla sicurezza alimentare globale». Verso varietà più adattabili al cambiamento climatico

L’International Wheat Genome Sequencing Consortium (IWGSC) ha pubblicato su Science una descrizione dettagliata del genoma del grano tenero, la pianta alimentare  più coltivata al mondo e dice che «Questo lavoro aprirà la strada alla produzione di varietà di grano più adatte alle sfide climatiche, con rese più elevate, migliore qualità nutrizionale e migliore sostenibilità». Lo studio “Shifting...

Fao, un parassita mette a rischio «milioni di piccoli agricoltori in Asia»

La lafigma è in grado di volare anche 100 km per notte, e devastare i raccolti tutto l'anno

Ad oggi, più di 30 progetti sostenuti dalla Fao – l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura – sono stati lanciati in Africa per combattere il parassita lafigma (Spodoptera frugiperda), che sta assumendo le dimensioni di una vera e propria piaga per il continente nero. Una minaccia che ora sembra farsi sempre più prossima...

Cosa succederebbe se la metà della Terra fosse restituita alla natura?

Il difficile equilibrio tra tutela della biodiversità e popolazione umana in crescita da sfamare

Negli ultimi anni si è fatta velocemente spazio tra la comunità ambientalista l'idea di destinare metà della superficie terrestre del nostro pianeta ad aree naturali tutelate e intatte. Come scrive  scrive su Anthropocene Brandon Keim, autore di “The Eye of the Sandpiper: Stories From the Living World” «E’ una visione ispiratrice, semplice ma potente, una...

Se vince la destra, il Brasile uscirà dall’Accordo di Parigi

Il candidato alla presidenza Bolsonaro vuole fare come Trump. Intanto il governo di centro-destra difende l’Accordo di Parigi ma diffonde dati farlocchi

Il risultato delle elezioni presidenziali di ottobre in Brasile è imprevedibile: se è vero che l’ex presidente socialista Luiz Inácio Lula da Silva, del Partido dos Trabalhadores è in testa in tutti i sondaggi, è anche vero che "Lula" è in prigione con l’accusa di corruzione e che la sua candidatura potrebbe essere annullata da...

Spreco alimentare: ogni anno le famiglie Ue buttano nella spazzatura 17 miliardi di kg di frutta e verdura

Ogni anno nell'Ue si producono 21,1 kg di "rifiuti alimentari inevitabili" e 14,2 kg di "rifiuti evitabili" pro capite

Secondo il recente studio “Quantifying household waste of fresh fruit and vegetables in the EU” pubblicato su Waste Management da Valeria De Laurentis, Sara Corrado e Serenella Sala del Joint Research Centre (Jrc) della Commissione europea, le famiglie dell'Unione europea producono circa 35,3 kg di rifiuti di frutta e verdura freschi pro capite all'anno, 14,2...

Glifosato e tumori, le reazioni dopo la storica sentenza contro Monsanto

Di Maio: combattere invasione glifosato. Legambiente, Stop Glifosato e Slow Food: bene, ora però si passi davvero dalle parole ai fatti. L’Italia metta al bando questo pericoloso erbicida

Un giudice californiano ha ordinato all'azienda Monsanto di risarcire con 289 milini di dollari un giardiniere ammalatosi di tumore dopo l'uso di erbicidi contenenti glifosato e la portavoce della coalizione #Stopglifosato, Maria Grazia Mammuccini, ha subito parlato di «Sentenza apripista», ma anche ricordato che «In Italia c’è solo qualche tutela in più. Purtroppo l'uso nel...

Giornata internazionale delle popolazioni indigene. Onu: proteggere le donne indigene anche durante le migrazioni (VIDEO)

Promuovere i diritti delle donne indigene e il loro ruolo nelle discussioni politiche per la Fame Zero

Nel mondo ci sono circa 370 milioni di “indigeni” che vivono in 90 Paesi e, anche se costituiscono meno del 5% della popolazione mondiale, rappresentano il 15% dei più poveri del mondo. In occasione della Giornata internazionale delle popolazioni indigene(International Day of the World’s Indigenous Peoples),il segretario generale dell’Onu e António Guterres ha messo in...

Lo sfruttamento si compra al supermercato: il pomodoro costa meno del suo packaging

«I lavoratori stranieri contribuiscono in modo strutturale e determinante all’economia agricola del Paese e rappresentano una componente indispensabile per garantire i primati del Made in Italy». Il problema non sta nel colore della pelle, ma nell’equa distribuzione del valore

In una bottiglia di passata di pomodoro da 700 ml in vendita mediamente a 1,3 euro, oltre la metà del valore (il 53%) è il margine della distribuzione commerciale con le promozioni, il 18% sono i costi di produzione industriali, il 10% è il costo della bottiglia, il 6% ai trasporti, il 3% al tappo...

Slow Food, non diventiamo complici del neo-schiavismo: pensiamo a cosa c’è dietro a un prezzo troppo basso

Slow Food Italia chiede al Governo la dichiarazione in etichetta del prezzo all’origine

Slow Food Italia aderisce alla manifestazione indetta oggi dalla Flai Cgil a Foggia per denunciare lo sfruttamento e le condizioni di lavoro inumane dei raccoglitori di pomodori e «condanna duramente lo sfruttamento di braccianti in agricoltura con tutte le sue tragiche conseguenze, in linea con una storia che anni ha portato la nostra associazione a battersi per...

La strage di braccianti: l’8 agosto a Foggia manifestazione per un lavoro dignitoso e sicuro per tutti

Legambiente aderisce: «In piazza contro ogni forma di sfruttamento e per un’agricoltura buona, pulita, ma soprattutto giusta»

Dopo l’ennesimo gravissimo incidente in cui hanno perso la vita 11 braccianti stranieri, pagati pochi euro all’ora – quelli che secondo Matteo Salvini fanno la pacchia -  che lavorano in condizioni drammatiche e degradanti, con il trasporto pubblico inesistente e la mobilità dei lavoratori consegnata in mano ai caporali o a chi si arrangia con...

Il pianeta Terra rischia di diventare una “Hothouse Earth”. Possibile un effetto domino

Mantenere il riscaldamento globale entro gli 1,5 - 2° C potrebbe essere più difficile di quanto si pensasse

Un team internazionale di scienziati ha pubblicato su Proceedings of National Academy of Sciences (PNAS) lo studio “Trajectories of the Earth System in the Anthropocene” che dimostra che «Anche se vengono rispettate le riduzioni delle emissioni di carbonio richieste nell'accordo di Parigi, c'è il rischio che la Terra entri in quello che gli scienziati chiamano...

Fao: a luglio brusca flessione dei prezzi alimentari

Calano i prezzi all’esportazione dei cereali, dei prodotti lattiero-caseari, dello zucchero, della carne e degli oli vegetali

Fino a giugno l'Indice dei Prezzi Alimentari della Fao - un indice ponderato su base commerciale che misura i prezzi di un paniere di materie prime alimentari sui mercati internazionali - è stato in costante aumento, ma a luglio ha raggiunto una media di 168,8 punti, il 3,7% in meno rispetto a giugno, il più grande...

La civiltà Maya è collassata a causa della siccità

Uno studio sui gessi del Lago Chichancanab conferma che i cambiamenti climatici hanno messo in ginocchio le dinastie maya

Lo studio “Quantification of Drought During the Collapse of the Classic Maya Civilization” pubblicato su Science da un team di ricercatori delle università di Cambridge e della Florida conferma che sono stati i cambiamenti climatici e ambientali, e in particolare una grave siccità, a determinare circa mille anni fa la scomparsa della civiltà Maya, una...

Quando non li aiutiamo a casa loro. La Fao: troppe emergenze dimenticate, subito aiuti umanitari

Afghanistan, Sahel, Siria, Bangladesh e Haiti tra le crisi più sotto-finanziate

Il nuovo rapporto della Fao “Underfunded appeals” lancia l'allarme su alcune delle crisi del mondo più gravemente sottovalutate, che «sulla scia di nuovi shock richiedono con urgenza una risposta umanitaria e assistenza agricola. Senza finanziamenti adeguati, nuove sfide come siccità, inondazioni, periodi di magra o conflitti potrebbero spingere milioni di persone in una situazione di...

Ondate di caldo: l’area più popolata della Cina potrebbe diventare inabitabile (VIDEO)

Entro la fine del secolo gravi problemi anche in India, Bangladesh e Pakistan, Penisola arabica e Mar Rosso

Una delle regioni con la più alta densità di popolazione del mondo potrebbe diventare inabitabile entro la s fine del secolo. A lanciare l’allarme  è lo studio “North China Plain threatened by deadly heatwaves due to climate change and irrigation” pubblicato su Nature Communications da Suchul Kang della Singapore-MIT Alliance for Research and Technology (Smart)...

Il 95% delle specie di lemuri del mondo sono a rischio estinzione

I pericoli vengono da perdita di habitat, deforestazione, carbone e miniere e ora anche dall’aumento della caccia

La stragrande maggioranza delle specie di lemuri - i primati endemici del Madagascar - sono sull'orlo dell'estinzione, a dirlo sono gli oltre 50 scienziati di Italia, Usa, Regno Unito, Canada, Germania, Francia, Portogallo e Madagascar del Primate Specialist Group (Psg) della  Species survival commission (Ssc) che hanno partecipato all’Iucn Ssc Lemur Red List and Conservation...

Strage di elefanti pigmei nel Borneo malese: colpa di bracconieri e olio di palma

Il 19esimo elefante pigmeo ucciso in 4 mesi nel Sabah è un cucciolo finito in un laccio

Un cucciolo di elefante pigmeo del Borneo  (Elephas maximus borneensis)   non è riuscito a sopravvivere al trauma per essere stato catturato in laccio teso dai bracconieri ed è morto poche ore dopo essere stato trovato. Augustine Tuuga, direttore del Sabah Wildlife Department ha confermato al giornale malese The Star che la morte del cucciolo è...

In Europa (e in Italia) c’è ancora un sacco di habitat libero per gli orsi

Gli orsi potrebbero ritornare in 380.000 Km2. Le ragioni del loro declino: perdita di habitat e caccia

Nonostante in Trentino Alto Adige pensino che siano già troppi i pochi ed eelusivi esemplari ed autonomisti trentini e sudtirolesi e leghisti li prenderebbero volentieri a fucilate, in realtà gli orsi bruni europei avrebbero una grande opportunità di rioccupare ed espandere il loro areale. A dirlo è il nuovo studio “Up-scaling local-habitat models for large-scale...

Corte di giustizia europea: per i nuovi organismi ottenuti da mutagenesi e gli Ogm necessari gli stessi controlli

Slow Food e Greenpeace: sentenza storica che fa ben sperare per le sorti dell’agricoltura contadina rispettosa della biodiversità

«Gli organismi ottenuti mediante mutagenesi costituiscono Ogm e, in linea di principio, sono soggetti agli obblighi previsti dalla direttiva sugli Ogm. Tuttavia, gli organismi ottenuti attraverso tecniche di mutagenesi utilizzate convenzionalmente in varie applicazioni con una lunga tradizione di sicurezza sono esentati da tali obblighi, fermo restando che gli Stati membri sono liberi di assoggettarli,...

Nel 2017 record di ambientalisti e difensori della terra assassinati: 207. Il Paese più pericoloso è il Brasile

Le terribili cifre del rapporto di Global Witness sulla persecuzione dei difensori dell’ambiente e del diritto alla terra

Secondo il rapporto “At What Cost?” presentato oggi da Global Witness, «Il 2017 detiene la triste palma dell’anno più mortale per i difensori del diritto alla terra e i difensori dell’ambiente- L’agri-business diventa l’industria legata al più gran numero di morti». Significa che ogni settimana in 22 Paesi del mondo sono stati uccisi in media 4...

López Obrador a Trump: per fermare l’immigrazione più sviluppo economico e meno violenza

In una lettera inviata al presidente Usa anche l’appello a concludere i negoziati per la revisione del Nafta

Il presidente eletto del Messico, Andrés Manuel López Obrador  (Amlo, come lo chiamano tutti in Messico) ha inviato una lettera al presidente statunitense Donald Trump nella quale propone un piano per frenare la migrazione verso gli Usa  e per concludere i negoziati del  North American Free Trade Agreement  - Tratado de Libre Comercio de América...

Tap, il M5S cambia idea. I No-Tap: «Non mantiene le promesse, questo è il governo della continuità»

Costa: impatti ambientali della Tap non significativi. Mattarella: portare a compimento il corridoio meridionale del gas

Rispondendo all’interrogazione di Rossella Muroni (Liberi e uguali) in VIII Commissione alla Camera, che sollecitava «Almeno una sospensione della realizzazione dell’opera visti irregolarità e impatti emersi», il ministro dell’ambiente  Sergio costa ha detto che «Non si fermano i cantieri, né si sospendo i lavori perché grazie alle stringenti prescrizioni imposte, gli impatti ambientali della Tap...

Ecofuturo, il biogas italiano si avvicina all’agricoltura biologica

Siglate le linee guida per l’uso agronomico del digestato in agricoltura biologica. E a Soliera nasce il primo impianto a biogas bi-stadio europeo grazie alla ricerca italiana

La quinta edizione di Ecofuturo, il festival delle eco tecnologie e dell’autocostruzione che si è aperto a Padova con il titolo Ciodue, come riportarla in equilibrio tra cielo e terra, si è aperta nel segno del Biogasfattobene® il modello di agricoltura promosso dal Consorzio italiano biogas (Cib): «Un suolo biologicamente attivo, sano, rappresenta il principale...

Ecuador: il devastante impatto del colonialismo europeo sulla popolazione e l’ambiente

Gli alberi e il suolo sono i testimoni del genocidio coloniale in Ecuador. Ma le foreste tropicali possono riprendersi dall'impatto distruttivo delle attività umane

Lo studio “Ecological consequences of post-Columbian indigenous depopulation in the Andean–Amazonian corridor”, pubblicato su Nature Ecology and Evolution da  Nicholas Loughlin e William Gosling  (The Open University e università si Amsterdam), Patricia Mothes (Escuela Politécnica Nacional – Quito) ed Encarni Montoya (The Open University e Consejo Superior de Investigaciones Científicas España), rivela che «Le foreste...

Gli esseri umani facevano il pane 4.000 anni prima di diventare agricoltori

Scoperti in Giordania i primi forni di cacciatori-raccoglitori per cuocere il pane fatto con cereali selvatici

I resti carbonizzati di una focaccia cotta in un forno da un gruppo di cacciatori-raccoglitori più di 14.000 anni fa, e scoperti nel nord-est della Giordania da un team di ricercatori dell'università di Copenaghen, dell'University College London (Ucl) e dell'università di Cambridge potrebbe rivoluzionare la storia dell’alimentazione umana. Infatti lo studio “Archaeobotanical evidence reveals the...

Obiettivi di sviluppo sostenibile: nessun Paese del mondo è sulla strada giusta

Svezia prima con 85 punti, Italia 29esima con 74,2. Problemi (diversi) sia nei Paesi ricchi che in quelli poveri

Secondo il SDG Index and Dashboards Report 2018 – Global responsibilities implementing the goals global”, pubblicato da Bertelsmann Stiftung e Sustainable Development Solutions Network (Sdsn). Nei paesi Ocse e che costituisce lo studio globale di maggiore spessore sulla distanza delle nazioni rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg), i più grossi ritardi nella realizzazione degli...

«Una svolta per la Politica agricola comune. Le richieste della Coalizione Cambiamo Agricoltura

Il decalogo per una futura PAC più sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico

«E’ il momento di decidere se continuare a promuovere un modello di agricoltura non più sostenibile per l’ambiente, i cittadini e le piccole aziende agricole oppure se, attraverso la collaborazione tra istituzioni, cittadini, agricoltori e Ong, lavorare insieme per cambiare le cose«, Ne sono convinte le associazioni della Coalizione #CambiamoAgricoltura (Aiab, Associazione per l’Agricoltura Biodinamica,...

Importare il cibo sta diventando un costo insostenibile per i Paesi più poveri

Il Food Outlook Fao: uno sguardo dettagliato sui trend dei mercati alimentari

Secondo il Food Outlook appena pubblicato dalla Fao, «Le importazioni alimentari rappresentano un peso crescente per i Paesi più poveri del mondo. La fattura delle importazioni mondiali è più che triplicata dal 2000, raggiungendo i 1,43 trilioni di dollari, mentre è quasi quintuplicata per i Paesi più vulnerabili alle crisi alimentari». L’autore del rapporto, l'economista...

Danni dei cinghiali all’agricoltura: se il contenimento non funziona devono pagare i cacciatori

Sentenza del Consiglio di Stato: legittimo richiedere ai cacciatori un contributo economico per le attività connesse al piano di riduzione dei cinghiali in un Ambito Territoriale di caccia

Secondo la recentissima sentenza del Consiglio di Stato del 5 luglio, «E’ legittimo il Regolamento della regione Umbria che richiede ai cacciatori un contributo economico per le attività connesse al piano di riduzione dei cinghiali in un Ambito Territoriale di Caccia ove il popolamento non sia stato contenuto con il piano». Dopo aver chiarito la...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 47