Aree protette e biodiversità

World Wetlands Day, dossier Wwf: mappa dei siti più a rischio in Italia e specie aliene

Le iniziative di Wwf e Legambiente per la Giornata mondiale delle Zone umide

Le zone umide sono gli ambienti con la più elevata ricchezza di biodiversità al mondo, insieme alle barriere coralline, tutelate fin dal 1971 dalla Convenzione Internazionale Ramsar. Il grande valore in termini di servizi ambientali è ancora tutto da esplorare, ma c’è chi ha calcolato in oltre 23,3 miliardi di dollari l’anno quello legato al ruolo...

Orsi polari in deficit energetico: sempre più difficile catturare foche (VIDEO)

Uno studio rivela alti tassi metabolici negli orsi, il che significa che avrebbero bisogno di molte prede ricche di grassi

Qualche giorno fa è diventato virale il video di un orso polare (Ursus maritimus) emaciato e allo stremo perché il cambiamento climatico ha fatto scomparire le sue prede, ora il nuovo studio “High-energy, high-fat lifestyle challenges an Arctic apex predator, the polar bear”, pubblicato su Science da un team di ricercatori statunitensi e canadesi, rivela...

La legge quadro sulle Aree protette, tra sipari strappati e paletti di frassino

Con lo scioglimento delle Camere è calato il sipario sul lento incedere della riforma della legge quadro sulle Aree protette. Si annovera unicamente la percolazione di qualche altro nuovo parco, nella legge di Bilancio. E dunque, occorrerà di nuovo aggiornare l’affermazione, soltanto del 2009, e per questo obsoleta, secondo la quale «insistono sul territorio italiano...

Festino in profondità nel cimitero dei calamari

Da due studi emerge l’importanza dei calamari nell’intero ecosistema oceanico

Calamari e polpi hanno sempre attirato l'attenzione dell'umanità. Nei secoli passati, i marinai li consideravano come mostri marini, oggi gli scienziati sono affascinati dalla loro intelligenza e dalle loro abilità fisiche. I calamari hanno caratteristiche biologiche affascinanti: alcuni sono bioluminescenti, sono veloci, hanno un’ottima vista e vivono sia nelle calde acque delle barriere coralline che nelle...

Lo scoiattolo rosso è tornato a Perugia

Interventi di ripopolamento e piantumazioni di specie appetibili come il nocciolo

U-Savereds “Management of grey squirrel in Umbria: conservation of red squirrel and preventing loss of biodiversity in Apennines”, il progetto Life promosso e realizzato dall’Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale (Ispra), in collaborazione con la Regione Umbria, il Comune di Perugia, l’Istituto Zooprofilattico sperimentale umbria e marche, la Regione Lazio, Legambiente Umbria e l’Istituto Oikos,...

La termografia può rilevare se gli animali sono in salute, evitando di catturarli

Una tecnica non invasiva per capire la salute di un animale dallo studio a distanza della temperatura corporea

Secondo lo studio “Eye region surface temperature reflects both energy reserves and circulating glucocorticoids in a wild bird” pubblicato su Scientific Reports da un team di ricercatori dell’ Institute of Biodiversity, Animal Health & Comparative Medicine dell’università di Glasgow e della Schweizerische Vogelwarte, «La termografia può rilevare come stanno gli animali direttamente nel loro ambiente, evitando il...

Colombia, disperato appello dei Nukak: fateci tornare nella nostra terra ancestrale (VIDEO)

Intanto i guerriglieri dell’Eln fanno saltare il più grosso oleodotto del Paese

L’accordo di pace tra governo della Colombia e le Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia - Ejército del Pueblo (Farc) ha finito per portare a galla tutte le contraddizioni di questo grande e splendido Paese dove scorrazzano ancora guerriglieri “marxisti-leninisti” e squadroni della morte di milizie narco-dfasciste e dobve i profughi interni si contano ancora a migliaia....

Emanato il decreto legislativo sulle specie esotiche invasive

Legambiente e Ispra: «Un nuovo strumento normativo a tutela della biodiversità»

E’ stato pubblicato il sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo 230 del 15 dicembre 2017 che adegua la normativa italiana al Regolamento UE 1143/2014 sull’introduzione e la diffusione di specie esotiche invasive. In un comunicato congiunto Legambiente e Ispra spiegano che «Il decreto fa suo il punto di partenza del regolamento: le specie esotiche invasive sono...

Voto “storico” a Hong Kong: vietato il commercio di avorio

Il bando sarà applicato gradualmente e sarà totale nel 2021. In Cina divieto dal primo gennaio

Ieri il Consiglio legislativo di Hong Kong ha votato a grande maggioranza per vietare le vendite di avorio in quello che ormai può essere considerato l'ex epicentro del commercio mondiale dell'avorio. I legislatori della Regione amministrativa speciale – ormai in gran parte fedeli a Pechino - hanno approvato il Endangered Species of Animals and Plants...

Le orche possono imitare il linguaggio umano

L’orca Wikie è in grado di dire “hello”, “bye bye”, “Amy” e “one, two, three”

Lo studio “Imitation of novel conspecific and human speech sounds in the killer whale (Orcinus orca)” pubblicato su Proceedings of the Royal Society B  da Jose Z Abramson e Francisco Aboitiz (Pontificia Universidad Católica de Chile), Victoria Hernandez-Lloreda, Lino Garcia, Fernando Colmenares, (Universidad Complutense de Madrid) e Josep Call (University of St Andrews e Max-Planck...

La convivenza tra grandi predatori e pastori è possibile. Lo dimostra Pasturs sulle Alpi Orobiche

Il progetto ha coinvolto 100 volontari e 9 alpeggi. La Commissione Ue lo inserisce tra le «buone pratiche»

100 volontari scelti tra oltre 500 candidati, 9 alpeggi delle Alpi orobiche bergamasche, 7 cani da guardiania e un obiettivo comune, sono queste le cifre del progetto biennale  Pasturs (febbraio 2016 – gennaio 2018) per  migliorare la convivenza tra pastori e grandi predatori mitigando il rischio di possibili predazioni, attuato dalla Cooperativa Eliante Onlus, con la partnership...

Sbarca in Sardegna l’Alta scuola di turismo ambientale. “Buoni turismi per una buona crescita”

ASTA al via contemporaneamente a Domus de Maria e Iglesias

Dopo il successo dei corsi realizzati negli anni passati in giro per l’Italia, sbarca in Sardegna l’appuntamento con l’Alta Scuola di Turismo Ambientale (ASTA), l’iniziativa di formazione per entrare in contatto con le migliori esperienze italiane nel campo turistico ed ambientale realizzate nei territori di eccellenza e raccontate dalla viva voce dei protagonisti. Saranno ben due gli appuntamenti di...

Il Cile protegge la Patagonia: rete di Parchi nazionali su un territorio grande come la Svizzera (VIDEO)

La presidente Bachelet:«Lo Stato ha il dovere di valorizzare, preservare e potenziare la ricchezza naturale della Patagonia»

La presidente socialista del Cile Michelle Bachelet sta correndo per firmare decreti e leggi ambientali e sociali prima che si insedi  alla Moneda il nuovo presidente Sebastián Piñera. Uno dei più importanti è forse il decreto appena firmato per istituire la Red de Parques Nacionales de la Patagonia, e la Bachelet ha spiegato  che «In...

Wwf: bilancio negativo della stagione venatoria 2017/2018. Un anno da dimenticare

Troppe vittime e blitz filo-venatori in Parlamento e Regioni. Rarissimi segnali positivi per la tutela della fauna selvatica e il rispetto della legalità.

Il Wwf traccia un pessimo bilancio della stagione venatoria che si conclude oggi: «La situazione climatica, i drammatici incendi della scorsa estate, l’aumento dei morti per caccia, l’incremento del bracconaggio anche su specie protette, i provvedimenti delle Regioni sempre a vantaggio dei cacciatori e contro la tutela di animali, natura e normative europee e internazionali...

Tragedia delle Macalube: condannati l’ex presidente di Legambiente Sicilia e un operatore

Legambiente annuncia il ricorso in appello: «Tragedia imprevedibile. Siamo vicini ai familiari delle due giovanissime vittime. Piena fiducia nell'operato della magistratura»

Nel processo sulla tragedia della Riserva delle Macalube, avvenuta nel settembre 2014 e nella quale persero la vita Laura e Carmelo Mulone, di 7 e 9 anni, travolti da un'ondata di fango mentre facevano una passeggiata insieme al padre nella riserva naturale di Aragona, sono stati condannati l’ex presidente di Legambiente Sicilia, Mimmo Fontana, e Daniele...

I coccodrilli nani arancioni delle grotte potrebbero essere mutati in una nuova specie (VIDEO)

Vivono nelle caverne del Gabon e si nutrono di pipistrelli e grilli. Come si riproducono?

Nel 2008 l’archeologo Richard Oslisly scopri degli strani coccodrilli che vivono in un dedalo di grotte sotterrane del Gabon, ora la genetica rivela che starebbero evolvendosi in una nuova specie. Ad aggiungere stranezza alla stranezza, questi coccodrilli nani sono arancioni e vivono nell’oscurità delle grotte insieme a grilli e pipistrelli, che sono diventati il loro cibo....

La truffa delle infrastrutture di Trump: regali ai ricchi e danni all’ambiente

Per attraversare le aree protette, oleodotti e gasdotti avrebbero bisogno solo dell’autorizzazione del Dipartimento dell’interno

Fin dagli anni '20, le compagnie che vogliono costruire oleodotti che attraversano i Parchi Nazionali statunitensi devono ottenere l'approvazione dal Congresso, ma, come ha rivelato il  Washington Post, la Casa Bianca ha elaborato una proposta per  bypassare le protezioni ambientali e rendere più facile alle corporation la costruzione di oleodotti, gasdotti e di altri progetti...

La mucca fuggiasca polacca adottata dai bisonti di Bialowieza (FOTOGALLERY)

Fuggita dalla stalla a novembre, ha sorpreso tutti trascorrendo l’inverno tra i bisonti che la proteggono dai lupi

Il 23 gennaio il portale di news polacco TVN24 ha pubblicato le immagini  di una mucca in mezzo a una mandria di una cinquantina di bisonti europei (Bison bonasus): un giovane esemplare che ha scelto la libertà fuggendo  da una fattoria alla fine dello scorso autunno. Il primo ad avvistare la mucca fuggiasca in compagnia...

L’impatto dei rifiuti di plastica sui mammiferi marini. Colpite 101 specie. Uno studio italiano

I più a rischio sono: tursiopi, capodogli, megattere e balena franca nordatlantica

Lo studio “Ecological effects of anthropogenic litter on marine mammals: A global review with a “black-list” of impacted taxa”, pubblicato si Hystrix, the Italian Journal of Mammalogy da Gianluca Poeta, Eleonora Staffieri, Alicia T.R. Acosta, dell'Università degli Studi Roma Tre, e Corrado Battisti, della “Torre Flavia” LTER (Long Term Ecological Research) Station e della Società...

Perù, Papa Francesco è già stato dimenticato: via libera alla strada della morte (VIDEO)

Il Congresso approva la legge per costruire la strada che minaccia gli indios incontattati

La regione di Ucayali in Perù ha enormi risorse naturali che vengono depredate dalla deforestazione illegale, dalla tratta di specie esotiche, dalle miniere abusive e da altre pratiche corruttive, ma ora su quest’area, dove vivono ancora indios incontattati o che hanno avuto i primi contatti sporadici con la “civiltà”, pesa una minaccia terribile:  la legge...

Ermete Realacci non sarà più in Parlamento: una pessima notizia per l’ambiente

Non viene ricandidato quello che probabilmente è stato il migliore presidente della Commissione ambiente della Camera

La decisione del segretario del Pd Matteo Renzi di non ricandidare Ermete Realacci, uno dei protagonisti dell’ambientalismo italiano e probabilmente il migliore presidente della commissione Ambiente della Camera che ci sia mai stato (soprattutto se paragonato agli improbabili presidenti della stessa commissione espressi dal centro-destra), è una pessima notizia per l’ambiente e la green economy:...

Nell’Antropocene non c’è spazio per gli spostamenti dei mammiferi

Nei territori modificati dall’uomo i mammiferi si spostano molto meno che in quelli naturali

Nei territori modificati dall’uomo, i mammiferi si spostano in media solo da metà a un terzo delle distanze che percorrono abitualmente in natura. Sono i risultati dello studio “Moving in the Anthropocene: Global reductions in terrestial mammalian movements”, pubblicato su Science da un foltissimo gruppo internazionale di 115 ricercatori guidato della Senckenberg Gesellschaft für Naturforschung...

I rifiuti di plastica marini trasmettono le malattie alle barriere coralline (VIDEO)

Un terzo delle barriere coralline soffocato da miliardi di pezzi di plastica

Come se non bastasse, alle minacce dei cambiamenti climatici e dello sbiancamento per le barriere coralline si aggiunge quella proveniente dalla malattie portate dai rifiuti di plastica che galleggiano, si deteriorano e affondano negli oceani. A rivelarlo è lo studio “Plastic Waste Associated with Disease on Coral Reefs”. pubblicato su Science il 26 gennaio da un...

Stop al commercio di carne di cane in Indonesia. Macellazione brutale e diffusione della rabbia

Nel più grande Paese musulmano del mondo si continua a mangiare carne “impura”

In Asia il commercio di carne di cane è ancora florido e, se i casi più noti sono quelli della  Corea del Sud e della Cina, la carne di cane viene venduta in Vietnam, Thailandia e nelle Filippine, ma anche in Indonesia, il più popoloso Paese musulmano del mondo, e questo è abbastanza sorprendente, visto...

La strage dei leader comunitari in Colombia, l’olio di palma e la mafia del legname (VIDEO)

Dietro lo scontro tra guerriglieri e milizie narco-fasciste, la lotta per accaparrarsi terra e risorse

Dal dicembre 2017 nel dipartimento colombiano del Chocó si è acuita la crisi di umanitaria e di sicurezza che vede come protagonisti i guerriglieri marxisti-leninisti dell’Ejército de Liberación Nacional (Eln)  e del gruppo neo-paramilitare di destra dei narcotrafficanti dell’Autodefensas Gaitanistas de Colombia (Agc), ma che sullo sfondo ha la lotta per accaparrarsi le risorse e l’agroindustria...

E’ morto il falco pescatore Agrippa che era stato abbattuto da un bracconiere in Umbria

Sammuri: «Trovare e punire adeguatamente il colpevole»

Agrippa, il falco pescatore (Pandion haliaetus) abbattuto da un bracconiere il 21 gennaio nella valle del  Tevere vicino a Todi, in Umbria, è morto. Ne ha dato notizia su Facebook il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri che spiega: «Non ha resistito all’intervento, sembra che oltre alla brutta frattura avesse altri traumi, ma per questo attendiamo...

Terremoto: Castelluccio vuole uscire da Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Legambiente: «Il Parco rappresenta il futuro e una risorsa importante per la ripresa economica delle aree terremotate»

Le elezioni riescono a tirare fuori le proposte più improbabili e a volte autolesioniste: sembra proprio quello che sta succedendo a Castelluccio  di Norcia, il piccolo Paese umbro famoso per le lenticchie e le spettacolari fioriture della sua piana incastonata tra le montagne, che ha chiesto di uscire dal Parco Nazionale dei Monti sibillini.  La...

Bracconaggio: i grandi mammiferi dell’Africa centrale minacciati dai gruppi armati

Appello Onu per la mobilitazione contro il bracconaggio e per rendere protagoniste le comunità locali

Appena trenta anni fa, migliaia di elefanti vagavano nelle aree protette dell’Africa  centrale e oggi le loro popolazioni sono state decimate. Nel Parc national de la Garamba, nella Repubblica democratica del Congo (Rdc), sono sopravvissuti  tra i 1.100  i 1,400 elefanti, negli anni ’80 erano 20.000. E la realtà per altri grandi animali  sembra essere...

Un nuovo registro globale “made in Italy” delle specie invasive per proteggere la biodiversità

Il GRIIS affiancherà la lista rossa Iucn per combattere l'estinzione, contribuendo a fermare le invasioni biologiche

Scientific Data ha pubblicato lo studio “Introducing the Global Register of Introduced and Invasive Species” nel quale Piero Genovesi e Lucilla Carnevali dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra),  Shyama Pagad (università di Auckland) e Melodie McGeoch (Monash University) – tutti e quattro dell’Iucn SSC Invasive Species Specialist Group - e Dmitry...

Gli esseri umani avrebbero lasciato l’Africa 40.000 anni prima di quanto si credesse (VIDEO)

Gli Homo sapiens sono molto più antichi di quanto si pensasse? Dall’Africa diverse ondate migratorie

Una mascella umana trovata in una caverna crollata sul versante occidentale del Monte Carmelo in Israele, potrebbe riscrivere la storia della nostra specie, Infatti apparteneva a quello che potrebbe essere stato uno dei  più  antichi individui di una popolazione di Homo sapiens ad aver lasciato l’Africa.  A rivelarlo è lo studio “The earliest modern humans...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. 10
  12. ...
  13. 143