Clima

Tartarughe marine sempre più a nord in Toscana: nuova nidificazione a Rosignano (FOTOGALLERY)

Le Carretta caretta alla conquista delle spiagge di Maremma, Elba e livornese

La nidificazione record dell’estate 2017 a Marina di Campo all’Isola d’Elba, dopo quelle sulla costa maremmana a Orbetello e Scarlino e quella fallita, sempre nel 2017 a Tirrenia (LI) a molti sembrò annunciare l’avanguardia delle tartarughe Caretta caretta alla ricerca di nuovi luoghi di nidificazione più freschi per sfuggire al riscaldamento globale che risale il...

Scomparso il 90% della più grande colonia di pinguini reali del mondo

Il declino sull’île aux Cochons iniziato alla fine degli anni ‘90, in coincidenza con un grande episodio climatico nell’Oceano Australe legato al fenomeno di El Niño

La più grande colonia di Pinguini reali (Aptenodytes patagonicus) del mondo è quella sull’île aux Cochons, nell’estremo sud dell’Oceano indiano, nella riserva naturale delle Terres australes françaises (Taaf), ma ora lo studio “Massive decline of one of the world’s largest pengouin colonies : the king pengouin colony at Ile aux Cochons, Crozet”, pubblicato su Antarctic Science...

Le ondate di caldo rese due volte più probabili dai cambiamenti climatici di origine antropica

Uno studio in tempo reale sulla caldissima estate in corso nel nord Europa. «L’ondata di caldo nell'Artico non ha precedenti»

Nel nord Europa L’estate in corso è notevolmente più calda della media con un’anomalia molto di alta pressione persistente sulla Scandinavia, dove favorisce gli incendi che hanno raso al suolo migliaia di ettari di foreste in Svezia, e anomalie delle temperature e di siccità che stanno perdurando da maggio e che, a sud-ovest, hanno raggiunto...

Le energie rinnovabili possono far prosperare l’Europa, nonostante l’imprevedibilità climatica

Il sistema energetico rinnovabile europeo può produrre comodamente almeno il 35% dell’energia elettrica

Un team di ricercatori di Irlanda, Svizzera e Regno Unito hanno pubblicato su Joule lo studio "Impacts of inter-annual wind and solar variations on the European power system" che dimostra come i modelli meteorologici a lungo termine influenzino le performance delle tecnologie eoliche e le energie rinnovabili in Europa. Utilizzando 30 anni di dati meteorologici, gli...

I partiti prima della politica. Come cambiano le opinioni sul cambiamento climatico

Progressisti e conservatori sono generalmente d'accordo, ma non se ne rendono conto e cambiano opinione se pensano che una proposta l’abbia fatta il partito avversario

Che la politica sia sempre più ridotta a tifo lo vediamo ogni giorno anche in Italia dove, appena arrivati al governo (o tornati all’opposizione) per i partiti sembra giustificabile ciò che prima era ingiustificabile, e ingiustificabile ciò che prima si sarebbe fatto ben volentieri.  Gli esempi si sprecano – dall’immigrazione al Tap e alla Tav...

Il Tribunale delle acque ferma la captazione nel Lago di Bracciano: respinto il ricorso di Comune di Roma e Acea

Blitz di Legambiente: Giù le mani dal lago. I risultati dei monitoraggi di Goletta dei Laghi

Anche quest’anno Goletta dei Laghi ha svolto i campionamenti delle microplastiche nel Lago di Bracciano, l'anno scorso la densità media rilevata dalla Goletta dei Laghi e da Enea era stata  di 117.000 particelle per Km2, con un massimo di 554.000 nei transetti a Nord. Loris Pietrilli, presidente del Circolo del Cigno Verde “Territori e oltre”...

Climate reality project, come funziona il celebre corso di formazione per attivisti del clima

Fondato dall'ex vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore, ha formato finora più di 14.000 attivisti in 141 Paesi, e insegna che ogni iniziativa può essere determinante

Incendi, siccità, temperature anomale, violenti nubifragi, record di temperature in Scandinavia, sono alcuni segnali che ci ricordano che il cambiamento climatico è già iniziato e che non c'è più tempo da perdere. Gli impegni assunti dai vari Paesi, nell'ambito dell'Accordo sul clima di Parigi, sono insufficienti. L'obiettivo è quello di fare ogni sforzo possibile per...

Da Eni investimenti per 442 milioni di euro, ma 1 solo MW di fotovoltaico installato in Italia

Legambiente: «Chiediamo al Governo italiano di essere coerente con gli impegni sottoscritti a livello internazionale, indirizzando le scelte di Eni»

Nel settore oil&gas la multinazionale Eni è la più grande azienda italiana quotata in borsa e controllata dallo Stato (il ministero dell’Economia ha il 4,34% delle azioni, Cdp un altro 25,76%), e rappresenta una realtà d’eccellenza nel proprio campo di lavoro: lo dimostra la lista di 71 Paesi dov’è attiva (28 in Europa, 15 in...

Le rinnovabili italiane devono più che raddoppiare per raggiungere i nuovi obiettivi Ue al 2030

È pressante la necessità di accelerare, mentre i dati mostrano che l’attuale sviluppo del settore è drammaticamente lento: in palio 100mila occupati e benefici netti per 21,5 miliardi di euro

La Commissione, il Parlamento e il Consiglio europei hanno recentemente stabilito – all’interno della direttiva Red II – la necessità di soddisfare con energie rinnovabili almeno il 32% dei consumi finali lordi di energia Ue al 2030. Le energie pulite sono dunque al centro della transizione energetica, ma cosa serve all’Italia per tagliare il traguardo tra...

L’acidificazione degli oceani fa perdere l’olfatto ai pesci (VIDEO)

Livelli di CO2 più alti e acidificazione potrebbero danneggiare specie di elevato valore commerciale

Secondo lo studio “Near-future carbon dioxide levels impair the olfactory system of a marine fish”, pubblicato su Nature Climate Change da un team di ricercatori  britannici e portoghesi, «I pesci stanno perdendo il loro senso dell'olfatto a causa degli oceani sempre più acidi causati dall'aumento dei livelli di anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera. Quando l'anidride carbonica...

Dei “caschi verdi” per dare sostegno alle aree naturali: la proposta del ministro Costa all’Unesco

«Difendere e far crescere le aree verdi vuol dire stoccare carbonio negli alberi e dunque sottrarlo all'atmosfera, dove ha raggiunto livelli pericolosi»

Una rete di competenze al servizio della natura che agirebbe sotto l’egida dell’Onu: è questa la proposta sui "caschi verdi" avanzata ieri dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa al direttore generale dell’Unesco, Audrey Azouley, incontrato ieri a Parigi. «La nostra proposta – ha dichiarato il ministro Costa – nasce dalla necessità di utilizzare al massimo delle...

Dalle rinnovabili italiane 114mila unità di lavoro nell’ultimo anno, eppure stanno rallentando

Per il ministero dello Sviluppo economico la loro crescita «è evoluta in una fase di sviluppo più matura e graduale», ma occorre fare di più per rispettare gli obiettivi al 2030

Il ministero dello Sviluppo economico ha aggiornato la Relazione sulla situazione energetica nazionale, approfondendo l’andamento del settore energetico italiano nel corso dell’ultimo anno (2017): ne risulta un quadro dove rinnovabili ed efficienza energetica si confermano «una componente centrale dello sviluppo sostenibile del Paese, con ricadute occupazionali ed economiche importanti», anche se il dicastero riconosce che...

Acidificazione degli oceani: potrebbe raggiungere il livello più alto degli ultimi 14 milioni di anni

Se continuiamo così, nel 2100 la CO2 atmosferica a 930 parti per milione e pH degli oceani inferiore a 7,8 rispetto a circa 8,1 di oggi

Gli oceani del mondo rischiano di diventare più acidi di quanto non lo siano mai stati negli ultimi 14 milioni di anni, hanno scoperto gli scienziati. Secondo una nuova ricerca condotta dalle università britanniche di Cardiff. Southampton e St Andrews e dall’università della California, «In uno scenario "business-as-usual" delle emissioni di biossido di carbonio (CO2),...

Da settembre lampadine alogene al bando: la metà degli italiani non lo sa, ma siamo i più informati nell’Ue

Nell’Ue un risparmio energetico annuale pari al consumo annuo di elettricità del Portogallo

Dopo che nel 2015 gli Stati membri dell’Ue avevano condiviso la proposta della Commissione di rinviare la graduale eliminazione delle lampade alogene inefficienti classe “D” di due anni, si avvicina rapidamente la scadenza del primo settembre 2018 e un'indagine internazionale commissionata da LedVance  sui consumatori  di Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia, Svezia, Usa, Canada, Brasile e Cina ha...

La Grecia brucia, il Mediterraneo è in fiamme

Il cambiamento climatico è sbarcato sulla sponda nord del Mediterraneo e gli scafisti siamo noi

Oggi i greci si sono svegliati con nelle narici il puzzo del fumo che sta divorando le loro foreste, e negli occhi la tragedia di Rafina: «Il sole è pallido e il cielo è quasi fumoso come lo era la notte scorsa»,  sottolinea l’editoriale dell'autorevole quotidiano ateniese Ekathimerini. I morti negli incendi che stanno divorando le foreste...

Il declino delle popolazioni di mammiferi e uccelli è legato al rapido riscaldamento climatico

Gli uccelli sono messi peggio dei mammiferi perché il riscaldamento globale desincronizza il loro ciclo riproduttivo

Secondo lo studio “Rapid warming is associated with population decline among terrestrial birds and mammals globally” pubblicato su Global Change Biology da Fiona E. B. Spooner e Richard G. Pearson del Centre of Biodiversity and Environment Research, University College London, (Ucl) e Robin Freeman dell’Institute of Zoology, Zoological Society of London (Zsl), «La velocità con cui il...

Le oche artiche accelerano la migrazione, ma il riscaldamento globale resta un problema

Alcune oche facciabianca non migrano più nell’Artico e nidificano nei siti di svernamento

Mentre le temperature dell'Artico continuano a salire, le oche facciabianca (Branta leucopsis) rischiano di arrivare sempre più in ritardo nei loro siti di riproduzione e nidificazione. La buona notizia è che possono anticipare il loro viaggio migratorio di 3.000 chilometri verso l'Artico, però facendo meno fermate lungo la strada. La cattiva notizia è che anche se volano...

Stop alle fonti fossili in Calabria: flash mob a Roccella Jonica

Legambiente lancia la petizione #NoOil al ministro Di Maio per fermare le estrazioni e i sussidi alle fonti fossili

Per dire “basta” alle estrazioni e ai continui finanziamenti che vengono erogati alle infrastrutture, alla ricerca e alla produzione di energia da fonti fossili, in occasione della tappa di Goletta Verde a Roccella Jonica, Legambiente organizza un flash mob e lancia la petizione #NoOil  indirizzata al ministro dello viluppo economico Luigi Di Maio, al quale chiede di «Eliminare...

La Corrente del Golfo non sta collassando, ma farà aumentare più rapidamente le temperature globali

Un ciclo naturale di lungo periodo che deve fare i conti con il riscaldamento globale antropico

La Corrente del Golfo, nel 2004 è stata la protagonista del film catastrofico/climatico "The Day After Tomorrow", nel quale New York si congela a causa di un blocco improvviso proprio della gigantesca Atlantic Meridional Overturning Circulation (Amoc). Mentre molti aspetti del film non sono realistici, gli oceanografi sono preoccupati per la stabilità a lungo termine...

Guterres: «L’Accordo di Parigi non è sufficiente,occorre una rivoluzione industriale ed energetica»

Troppi ritardi; «Gli Obiettivi di sviluppo sostenibile sono una nostra responsabilità collettiva»

Chiudendo l’High-Level Political Forum on Sustainable Development (Hlpf), il segretario generale dell’Onu,  António Guterres, ha esortato tutti i governi del mondo a colmare i ritardi nella realizzazione dell’agenda 2030  del programma di sviluppo sostenibile. «Siamo in ritardo rispetto o stiamo addirittura tornando indietro» ha ammonito Guterres che, a 12 anni dalla data fissata per il raggiungimento...

La protezione degli stock di carbonio delle foreste tropicali non impedisce l’estinzione delle specie

Gli investimenti per prevenire le emissioni di carbonio dalle foreste tropicali sono meno efficaci per la biodiversità nelle foreste di maggior valore ecologico

Le foreste tropicali sono pozzi di carbonio ricchi di biodiversità e gli scienziati si chiedono se, mentre la comunità internazionale cerca di mitigare i cambiamenti climatici di origine antropica, la protezione degli stock di carbonio delle foreste garantirà anche la sopravvivenza delle loro specie. A leggere lo studio  “Carbon-focused conservation may fail to protect the...

Enea, crescita delle rinnovabili italiane «non in linea» con gli obiettivi al 2030

Anche le emissioni di CO2 rimangono «sostanzialmente invariate», la decarbonizzazione rallenta

All’interno dell’ultima Analisi trimestrale del sistema energetico italiano, elaborata dall’Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile nota che nel I trimestre 2018 i consumi finali di energia in Italia sono aumentati del 3%rispetto allo stesso periodo 2017, con il settore civile che registra l’incremento maggiore (+4,5%) seguito dall’industria (+2%,...

L’Antartide non è biologicamente isolata. Il kelp ha surfato per 20.000 km fino al continente ghiacciato (VIDEO)

Piante e animali che vivono in Antartide potrebbero essere più vulnerabili ai cambiamenti climatici di quanto sospettassimo

Con la scoperta che delle alghe “straniere” sono andate alla deriva per 20.000 chilometri prima di raggiungere le coste dell’Antartide, lo studio “Antarctica’s ecological isolation will be broken by storm-driven dispersal and warming” pubblicato su Nature Climate Change da un team internazionale di ricercatori guidato dall’Australian National University (Anu) e dall’Universidad de Concepción, fornisce la...

Nel 2017 diminuiti del 7% gli investimenti globali nelle energie rinnovabili

Iea: gli investimenti energetici globali non sono in linea con gli obiettivi di sostenibilità e sicurezza energetica e nel 2018 si rischia di rallentare ulteriormente

Secondo il rapporto “World Energy Investment 2018” pubblicato dall’International energy agency (Iea) nel 2017 è stato il settore dell'elettricità ad attrarre la maggior parte degli investimenti energetici che sono andati soprattutto in una robusta spesa per le reti, superando gas per il secondo anno consecutivo l'industria petrolifera. L’Iea sottolinea che «Il settore energetico avanza verso...

L’innalzamento del livello del mare affogherà Internet negli Usa

Ripercussioni globali. Pensavamo di avere 50 anni per correre ai ripari, ne abbiamo solo 15

Migliaia di chilometri di cavi a fibre ottiche che corrono sotto terra nelle regioni costiere densamente popolate degli Stati Uniti potrebbero presto finire sott’acqua a causa dall'innalzamento dei mari, A dirlo è un nuovo studio realizzato da un team di ricercatori statunitensi delle università del Wisconsin-Madison e dell'Oregon. Lo studio, presentato all’Applied Networking Research Workshop...

Iraq, non c’è più acqua: il governo vuole importarla dai Paesi confinanti

E i pasdaran iraniani accusano Israele di dirottare le nuvole per non far piovere e nevicare

Ormai in Iraq, soprattutto nel sud del Paese, la carenzadi acqua è cronica, mentre la popolazione ne richiede e consuma sempre di più, e il governo di Bagdad ha annunciato che a breve potrebbe importarla da altre nazioni dell’area mediorientale, che è già la regione del mondo a maggior rischio di stress idrico. Il primo...

Blitz di Greenpeace al summit tra Trump e Putin: agire subito contro i cambiamenti climatici

Striscione sulla cattedrale di Helsinki: «Riscaldate i nostri cuori, non il nostro Pianeta»

Il summit tra il presidente statunitense Donald Trump (che, dopo aver lodato Kim jong-Un, ha appena dichiarato nemici degli Usa, in ordine decrescente, Unione europea, Russia e Cina) e il presidente russo Vladimir Putin era molto atteso e infatti stamattina ad aspettare ad Helsinki i due discussi uomini forti del mondo c’erano anche alcuni attivisti...

Dal Cnr uno studio per prevedere l’impatto degli incendi, in un’Italia sempre più a rischio

I cambiamenti climatici porteranno a estati sempre più siccitose, con una tendenza all’inaridimento nell’area del Mediterraneo

Il 2017 è stato un anno di tragici record per gli incendi, in Europa e in Italia in particolare. Di questi tempi, a metà luglio, Legambiente documentava come in un solo mese fossero andati in fumo tanti boschi quanti durante l’intero 2016. Quest’anno la sorte finora è stata più clemente, fortunatamente, ma non basta a...

Obiettivi di sviluppo sostenibile: nessun Paese del mondo è sulla strada giusta

Svezia prima con 85 punti, Italia 29esima con 74,2. Problemi (diversi) sia nei Paesi ricchi che in quelli poveri

Secondo il SDG Index and Dashboards Report 2018 – Global responsibilities implementing the goals global”, pubblicato da Bertelsmann Stiftung e Sustainable Development Solutions Network (Sdsn). Nei paesi Ocse e che costituisce lo studio globale di maggiore spessore sulla distanza delle nazioni rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdg), i più grossi ritardi nella realizzazione degli...

«Una svolta per la Politica agricola comune. Le richieste della Coalizione Cambiamo Agricoltura

Il decalogo per una futura PAC più sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico

«E’ il momento di decidere se continuare a promuovere un modello di agricoltura non più sostenibile per l’ambiente, i cittadini e le piccole aziende agricole oppure se, attraverso la collaborazione tra istituzioni, cittadini, agricoltori e Ong, lavorare insieme per cambiare le cose«, Ne sono convinte le associazioni della Coalizione #CambiamoAgricoltura (Aiab, Associazione per l’Agricoltura Biodinamica,...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. ...
  12. 102