Consumi

Il pesce supera la carne: produce più cibo l’acquacoltura dell’allevamento di bovini

Il 2013 primo anno in cui che gli esseri umani mangiano più pesci allevati che pescati in natura

Secondo il rapporto Plan B Updates - Farmed Fish Production Overtakes Beef dell’Earth policy institute, presieduto da Lester R. Brown «Nel 2011, il mondo ha tranquillamente raggiunto una pietra miliare nell'evoluzione della dieta umana. Per la prima volta nella storia moderna, la produzione mondiale di pesci d'allevamento ha superato la produzione di carne». Un gap che si...

Educazione alimentare: i formatori dell’Orto in Condotta di Slow food a Marcianise

L’Orto in Campania, uno dei fiori all’occhiello del centro commerciale Campania di Marcianise (Caserta), è stato scelto come sede per il workshop dedicato ai formatori del programma ”Orto in Condotta”, organizzato dall’ufficio educazione di Slow Food Italia dal 5 al 7 luglio 2013. 50 educatori provenienti da tutta Italia e dagli Stati Uniti, si sono riuniti...

In Italia calano i consumi, l’Europa spinge per tasse verdi: non perdiamo quest’occasione

Capossela: «La crisi è sempre un’occasione di scelta, anche di scegliere cosa consumare»

I consumi devono ripartire: tassiamo i consumi. Ha un che di allucinato la ricetta dominante circa le priorità per uscire dalla crisi economica. Il commissario agli Affari economici, Olli Rehn, entra a muso duro nel dibattito che ha seguito il taglio del rating del debito pubblico italiano da parte dell’agenzia Standard&Poor’s, che ha declassato la...

La Commissione UE chiede “lumi” sulla riduzione dell’impatto ambientale degli edifici

Nel settembre 2011 la Commissione europea ha adottato la tabella di marcia verso un'Europa efficiente nell'impiego delle risorse, in cui si afferma, tra le altre cose, l’importanza delle politiche esistenti per promuovere l'efficienza energetica e l'utilizzo delle energie rinnovabili negli edifici. A tal fine ora la Commissione europea sta raccogliendo pareri su come ridurre l'impatto...

Alimenti più sicuri: il Codex Alimentarius adotta nuovi standard

Alimenti più sicuri su scala globale dopo gli ultimi provvedimenti presi dal Codex Alimentarius (l'organismo Onu che stabilisce gli standard alimentari), che ha approvato nuove norme per tutelare la salute dei consumatori di tutto il mondo, riguardanti anche frutta, verdura, pesce, prodotti ittici e mangimi animali. La Commissione del Codex Alimentarius, gestita congiuntamente dalla Fao...

Riduzione dell’incidenza ambientale degli edifici, al via consultazione Ue

La Commissione europea ha avviato la raccolta di osservazioni sulla maniera per ridurre l’incidenza degli edifici sull’ambiente e in una nota sottolinea: «La progettazione, la costruzione, l’utilizzo e la demolizione degli edifici necessitano di importanti risorse e l’incidenza di questi edifici sull’ambiente, il consumo di energia e il cambiamento climatico e significativa. È quindi essenziale  migliorare le...

Nuova performance delle rinnovabili: più si discutono e più producono

Continuano ad essere argomento di discussione,  eppure le fonti rinnovabili in Italia hanno fatto registrare un nuovo record: nel mese di giugno (dati Terna) hanno generato il 50,2% dell’elettricità italiana, coprendo il 44,3% della domanda. In un anno (confrontando giugno 2012 con giugno 2013) la quota delle fonti rinnovabili sulla produzione netta è passata dal...

L’80% degli europei vuole acquistare prodotti verdi, ma teme il greenwashing

Secondo il sondaggio Opinioni degli europei riguardo alla costruzione del mercato unico dei prodotti verdi,  «La maggior parte degli europei sarebbe pronta a modificare le proprie abitudini di consumo acquistando prodotti più “verdi”, ma molti sono convinti di non essere sufficientemente informati e non si fidano delle argomentazioni ambientali dei produttori». L’indagine è stata effettuata...

Sussidi alla pesca e ambiente: l’Ue (insieme all’Italia) predica bene e razzola male

Oceana: «Solo lo 0,3% dei contributi italiani va a beneficio dell'ambiente, il 70% nocivo per l'ambiente o ambiguo»

Oggi, la maggior organizzazione internazionale che si dedica esclusivamente a proteggere gli oceani del mondo, ha pubblicato i risultati di uno studio (European Fisheries Subsidies - State Aid – The Hidden Subsidies), durato 6  mesi, sulla spesa reale dal 2000 degli Stati membri dell'Ue  in sussidi per la pesca. Secondo l’Ong ambientalista Oceana, «Il rapporto...

In India il più grande piano sociale al mondo: cereali a basso costo a 800 milioni di persone

Ma i programmi alimentari in corso sono un fallimento. La destra induista: un provvedimento elettorale

Il governo dell'India ha deciso di approvare un’ordinanza per garantire ai due terzi della popolazione indiana (circa 800 milioni di persone del  Paese con più affamati del mondo)  il diritto di avere 5 Kg di cereali a testa ogni mese al prezzo calmierato di 1-3 rupie al Kg (2-4 centesimi di euro). The Asian Age...

Deforestazione, per i consumi europei è stata mangiata un’area grande come l’Irlanda

L’Unione europea ha pubblicato lo studio The impact of EU consumption on deforestation, nel quale la deforestazione viene definita come «La trasformazione permanente del terreno forestale in altri usi» e si ribadisce che «Le principali cause della deforestazione a livello mondiale sono l'espansione agricola, le concessioni, l'espansione delle aree urbane, e di disastri naturali o...

Come l’alimentazione nella prima infanzia influenza la salute per tutta la vita

Fumo materno, inquinamento atmosferico e interferenti endocrini sono "programmatori negativi"

Un progetto di ricerca finanziato dall'Unione europea, "Early nutrition programming" (Earnest) ha rivelato come la nutrizione nel ventre materno e durante l'infanzia potrebbe influenzare la nostra tendenza ad obesità, diabete, malattie cardiache e malattie polmonari croniche, nonché le funzioni comportamentali e cognitive per tutta la vita. I risultati della ricerca sono stati tradotti in consigli...

Ue. Nuovo regolamento del mercato unico dei prodotti da costruzione

Come spiega la Commissione europea: «Le imprese di costruzione che intendono espandersi in un altro Stato membro dell'Ue devono sapere quali potrebbero essere i problemi. Può accadere che ai materiali e ai prodotti da costruzione si applichino requisiti occupazionali, ambientali e di sicurezza diversi». Da ieri è entrato in vigore il nuovo regolamento Ue sui...

Green Zero: il modulo abitativo per gli alberghi eco-sensibili

Una suite racchiusa in un guscio eco-sostenibile da installare nel bosco, vicino al mare, in piena campagna od ovunque il territorio lo consenta. Si tratta di Green Zero, il nuovo modo di intendere la ricettività alberghiera ideato da Daniele Menichini e presentato nei giorni scorsi presso l’Hotel Ai Cadelach di Revine Lago (Tv). Il modulo...

Una nuova tecnologia per la riduzione delle emissioni di CO2 delle autovetture

L’alternatore a efficienza di generazione “Valeo Efficient Generation Alternator”, destinato all’utilizzo nei veicoli di categoria M1 (veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente), provvisto di un’efficienza minima del 77%, è  riconosciuto come tecnologia innovativa per la riduzione delle emissioni di Co2...

Sicurezza alimentare? Colin Sage: «Il cibo è un diritto, la strada è quella»

Pubblichiamo di seguito il testo della lezione di Colin Sage, docente e ricercatore presso la University College Cork tenutasi lo scorso 27 giugno alla Siena School for Liberal Arts sul tema "Visioni contrapposte sulla futura sicurezza alimentare".   Mentre i poveri del mondo continuano ad essere colpiti dalla volatilità dei prezzi (vedi Figura 1), la strada...

Greenpeace: «Un cocktail di pesticidi nei prodotti della medicina tradizionale cinese»

Il rapporto di Greenpeace "Erbe cinesi: elisir di salute o cocktail di pesticidi?" pubblicato oggi rivela che «Prodotti legati alla medicina tradizionale cinese a base di erbe in vendita in Italia, altri Paesi europei e Nord America, possono contenere un cocktail tossico di residui di pesticidi, anche superiori ai Limiti massimi di residui (Lmr) ammessi»....

La recensione. Smarketing di Marco Geronimi Stoll

Nelle strutture sociali contemporanee, la maggior parte delle interazioni e delle relazioni (anche quelle intime) sono condizionate da criteri utilitaristici tanto che anche il semplice passaparola, attraverso la velocità e la viralità di internet, assume sempre più frequentemente le sembianze del marketing. Sulla strada, sul lavoro, sugli schermi televisivi e, da qualche anno, su quelli...

Progettazione ecocompatibile di computer e server informatici: ecco le specifiche Ue

L’Ue definisce le specifiche per la progettazione ecocompatibile per l’immissione sul mercato di computer e server informatici. Lo fa coerentemente con quanto stabilito dalla direttiva sulla progettazione ecocompatibile (direttiva 2009/125/Ce) attraverso un nuovo regolamento pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea di oggi. Il regolamento si applica a una serie di prodotti che possono essere alimentati direttamente...

2100, odissea sulla terra: saremo troppi per un unico pianeta? Rosina: «La sfida è aiutare l’Africa»

Europa, un continente sempre più Vecchio. «Ma se il resto del mondo continuerà a crescere in quantità, la sfida per l’Ue è puntare sempre più sulla qualità»

Entro la fine del secolo saremo quasi 11 miliardi, 800 milioni in più (cioè l’8%) rispetto ai 10,1 miliardi stimati nel 2011: ad affermarlo è direttamente l’Onu, nel rapporto World Population Prospects: The 2012 Revision, che abbiamo già descritto sulle nostre pagine. Non è una revisione da poco: si tratta di quasi 1 miliardo di persone...

L’industria chimica italiana ha trovato la formula della crescita sostenibile?

Puccioni (Federchimica): «Le sostenibilità - economica, sociale e ambientale - hanno bisogno l’una dell’altra, e tutte hanno bisogno della chimica»

Dopo la svolta di indirizzo delle industrie del cemento, oggi, aprendo a Milano l’assemblea annuale della Federazione nazionale dell’industria chimica di Confindustria, anche il presidente di Federchimica, Cesare Puccioni, ha impresso un deciso cambio di marcia: «La crescita deve arrivare presto e deve essere sostenibile dal punto di vista economico, sociale, ambientale. Altrimenti non si...

Pesca del merluzzo bianco, istituito un programma specifico di controllo e ispezione

L’Ue ha istituito il programma specifico di controllo e ispezione per le attività di pesca che sfruttano il merluzzo bianco, l’aringa, il salmone e lo spratto nel Mar Baltico. Il programma verrà applicato fino al 31 dicembre 2018 e verrà attuato solo dagli Stati membri interessati ossia Danimarca, dalla Germania, dall’Estonia, dalla Lettonia, dalla Lituania,...

Pesca italiana, varato il Programma nazionale triennale 2013-2015

Il trend degli ultimi anni evidenzia un calo costante della produzione ittica nazionale, inferiore alle 400mila tonnellate

E’ stato adottato il Programma nazionale triennale della pesca e dell'acquacoltura 2013-2015, con relativo decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di ieri. Il suo fine è quello di assicurare la tutela dell'ecosistema marino e della concorrenza e garantire la competitività del settore ittico, mentre la sua attuazione è possibile grazie all’utilizzo degli stanziamenti iscritti nei pertinenti...

Contrordine ragazzi, nel 2100 saremo 11 miliardi (parola dell’Onu)

Troppi per un unico pianeta?

L’Onu ha ammesso di aver sbagliato i conti sull’aumento della popolazione mondiale e lo sbaglio è grosso, almeno a leggere il rapporto World Population Prospects: The 2012 Revision secondo il quale «L'attuale popolazione mondiale è di 7,2 miliardi e si prevede un aumento di 1 miliardo nei prossimi 12 anni, per raggiungere i 9,6 miliardi entro...

Amartya Sen alla Fao: «Per combattere la fame manca l’accesso al cibo. Già oggi produciamo abbastanza»

L’Organizzazione Onu come il ministero dell’Ambiente italiano, inseguita dall’incubo tagli: in 20 anni ha perso il 27% del suo valore

Se continueremo a guardare alla fame semplicemente in termini di produzione alimentare, non riusciremo a risolvere questo problema.  Infatti, il mondo produce già oggi cibo a sufficienza e la causa principale della fame è la mancanza di accesso al cibo. Il premio Nobel Amartya Sen, durante la sua lectio magistralis alla Conferenza dell’organizzazione delle Nazioni...

Crisi economica e alimentazione: in Italia è “boom” dell’orto, con gli urban farmer

Gli italiani per verdura e frutta pensano al “fai da te”. «Nell’ultimo anno gli “urban farmer” che coltivano stabilmente l'orto in terrazzo o su piccoli appezzamenti di terra cittadini sono cresciuti del 9 per cento, passando da 4,5 milioni a 4,9 milioni», hanno spiegato dalla Cia. Ma secondo la Confederazione italiana agricoltori il fenomeno del...

Iva, non si può evitare l’aumento? L’imposta si basi sull’impronta ecologica

È una tipica storia all’italiana, quella dell’aumento dell’Iva. «A raccontare una cosa che oggi risulta impossibile si fa presto, ma poi diventa difficile. In questo momento soldi per evitare l'aumento dell'Iva nel bilancio dello stato non ce ne sono»: Flavio Zanonato (Nella foto), ministro dello Sviluppo nel governo Letta, conferma così in diretta alla trasmissione...

La borsa della fame e l’abbondanza di cartapesta

Il nuovo rapporto Fao sulle prospettive alimentari mondiali. Produzione cerealicola record

La borsa scende, la borsa sale. E si conquista le prime pagine di quotidiani, agenzie di stampa. Talvolta espugna addirittura le conversazioni tra quattro amici, al tavolo di un bar. Così, sembrano questi i numeri attorno ai quali ruota la nostra vita, e di fatto la nostra continua concentrazione sulle loro altalene li rende tali....

Buone notizie. Fao: «38 paesi raggiungono gli obiettivi contro la fame stabiliti per il 2015»

Secondo la Fao «38 paesi hanno già raggiunto gli obiettivi di sviluppo nella lotta contro la fame stabiliti a livello internazionale, conseguendo un grande successo prima della data stabilita del 2015». Il direttore generale della Fao, José Graziano da Silva, ha sottolineato che «Questi Paesi aprono la strada a un futuro migliore, e sono la...

Decrescita infelice. Consumi energetici a picco e l’Enel che dice? Le famiglie italiane pagano poco

La sostenibilità ambientale, sociale ed economica non vanno a braccetto se non si capiscono e non si mettono in buon ordine le priorità

Spread o non spread che migliora, se c’è una cosa certa, questa è che l’Italia da tempo è in una pesante decrescita. L’ennesimo bollettino dell’Istat sulla produzione industriale dice che ad aprile 2013 è diminuita dello 0,3% rispetto a marzo e del 4,6% rispetto ad aprile 2012. Non solo, sempre secondo l’Istituto, nel primo trimestre...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 25
  5. 26
  6. 27
  7. 28
  8. 29
  9. 30
  10. 31
  11. 32