Consumi

Le risorse minerarie non stanno finendo (ma non è una buona notizia)

Ugo Bardi (Club di Roma): «Molto prima di finirle termineremo quelle economiche»

Questa è una versione scritta del discorso che tenuto da Ugo Bardi  all'incontro tenutosi a Bucarest in occasione del ventesimo anniversario della fondazione della sezione rumena del Club di Roma (ARCoR) il 17 ottobre 2013 Signore e signori, è un privilegio e un onore per me rappresentare oggi il Club di Roma. Posso quindi portarvi i...

Africa, nutrire il futuro: un programma per l’Etiopia

Con uno dei prodotti interni lordi più bassi del mondo (137 dollari all’anno pro-capite) ed uno dei tassi di malnutrizione più altri del mondo (il 37,1%, cioè più di 31 milioni di sotto-nutriti), l'Etiopia ha un disperato bisogno di investimenti nella sicurezza e nell'innovazione alimentare, ma fino ad ora ha spesso solo sperimentato il land grabbing...

Sostenibilità mense scolastiche, anche la legge sostiene da oggi biologico e qualità

I dati di una recente ricerca Nomisma/Pentapolis confermano la crescita del consumo di cibi biologici nelle scuole italiane: le mense “sostenibili” in cinque anni sono aumentate del 50% e sono oggi circa 1200, concentrate soprattutto nelle regioni settentrionali del Paese. Sono quasi 1,2 milioni i pasti bio consumati annualmente. I menu scolastici propongono prodotti biologici...

Corpus, ovvero i broker della conoscenza per la sostenibilità dei consumi

La strada tracciata dall’Ue passa da un link tra ricerca e azione pubblica

Negli ultimi anni, il consumo sostenibile ha ricevuto sempre più attenzione non solo a livello europeo ma anche internazionale, come dimostrato rispettivamente, dall'iniziativa prioritaria per un'Europa efficiente sotto il profilo delle risorse (avviata nell'ambito della strategia Europa 2020), e dalla recente affermazione di questo tema sotto il nuovo accordo sullo sviluppo sostenibile firmato a Rio...

Bracconaggio e Ue, corni di rinoceronte valgono come oro e cocaina

L'international Fund for Animal Welfare, l'IFAW, lancia un allarme forte e chiaro a Bruxelle

L'international Fund for Animal Welfare, l'IFAW, lancia un allarme forte e chiaro a Bruxelles: il bracconaggio non ha mai toccato livelli così alti prima e ciò è spiegabile solo dall'ingresso del crimine organizzato nell'affare. Come spiega Satyen Sinha, responsabile di IFAW, «I criminali sono attratti dal traffico di fauna selvatica per il basso rischio, gli...

Cibo, dal ministero dell’Ambiente nasce il team anti-spreco

Secondo Secondo il Rapporto Food Wastage Footprint: Impacts on Natural Resources (L'impronta ecologica degli sprechi alimentari: l'impatto sulle risorse naturali) della FAO, sono 1,3 miliardi le tonnellate di cibo vengono che sprecate ogni anno. Cibo per produrre il quale vengono utilizzati 250 Km3 di acqua e 1,4 miliardi di ettari di terreno, e per il...

I piccoli agricoltori di 34 Paesi diventano imprenditori grazie ad un programma finanziato dall’Italia

Aumento del 30% dei redditi delle famiglie dei piccoli agricoltori

In un evento collaterale tra quelli che hanno aperto la settimana Mondiale dell'Alimentazione, la Fao ha presentato alcuni progetti di successo finanziati dall'Italia, in Africa orientale ed occidentale, America centrale e nei Caraibi che stanno trasformando i piccoli proprietari e le aziende familiari in piccole imprese. Si tratta del programma "Sicurezza alimentare attraverso la commercializzazione...

Spreco alimentare, quanta natura buttiamo nella spazzatura

Un miliardo di persone al mondo è colpito dalla denutrizione: nella nostra Europa 80 milioni di cittadini non possono garantirsi un pasto al giorno

Il tema dello spreco alimentare è entrato da tempo nell’agenda di discussione politica. Lo spreco di cibo (quasi un miliardo e mezzo di tonnellate all’anno) contrasta con la piaga della denutrizione, che colpisce quasi 1 miliardo di persone. Ma alla spreco di cibo si associa anche uno spreco di natura, come emerge dal rapporto Wwf...

Le stampanti 3D per ridurre la carenza di cibo? Un’idea strampalata ma con un senso

La discussione intorno alle stampanti 3D ruota principalmente intorno ai loro rischi, soprattutto quelli di permettere di costruirsi armi in proprio, ma un giornale insospettabile di simpatie verso i fanatici di Kalashnikov e cannoni, come ThinkProgress, si chiede se «Questa nuova, avveniristica tecnologia potrebbe anche essere usata per cose buone come affrontare la scarsità e...

Sicurezza alimentare: in Europa c’è un buon livello di controllo

Nel complesso in Europa è garantito un buon livello di controllo sugli alimenti e di rispetto delle prescrizioni in materia di sicurezza alimentare, salute e benessere degli animali e salute delle piante. Anche se esiste un margine di miglioramento, sono stati infatti compiuti progressi nell'impiego efficiente degli strumenti e delle risorse di controllo nonché nella...

Il Mediterraneo al collasso: il 95% degli stock ittici è sovrasfruttato

Nuovo rapporto sulla pesca: ogni euro investito in dati e controlli ha un ritorno di 10 euro

«Il Mediterraneo è vicino al collasso e rischia la distruzione ambientale». E' questo l’allarme lanciato, a pochi giorni da un importante voto europeo, da 16 organizzazioni italiane appartenenti alla coalizione internazionale Ocan2012 (5 Terre Academy, Bottlenose Dolphin Research Institute, Centro  Ittiogenico Sperimentale Marino, Centro Turistico Studentesco e Giovanile, Federazione Italiana Pesca in Apnea, Fondazione Cetacea Onlus, Gas Pavia, Green Life, Gruppo Ricercatori Italiani...

Spreco alimentare, Segrè a greenreport.it: «Oltre 8 miliardi buttati, ma qualcosa sta cambiando»

All’aumentare della spesa aumenta lo spreco, fino al limite di saturazione. I giovani rimangono i più spreconi, al contrario degli anziani

Lo spreco alimentare è odioso di per sé. Peggio ancora è venire a sapere che, nonostante la crisi, nella “spazzatura” gettiamo in questo modo 8,7 miliardi di euro all’anno (come due manovre sull’Imu). Come? Ogni settimana via nel secchio 213 grammi di cibo, soprattutto perché si è ammuffito, pari in media 7,06 euro a famiglia....

Bomba demografica, un nuovo approccio per il disinnesco della popolazione mondiale

Cambia il problema. Questo che viviamo sarà il secolo dell’invecchiamento: dobbiamo passare dalla quantità alla qualità della vita

Nel corso del XX secolo la popolazione è saltata (più che salita) da 1,6 a 6,1 miliardi. Rimarrà per sempre il secolo del record della crescita della presenza umana sul pianeta Terra. La crescita non si è certo oggi esaurita, ma sta rallentando. Il tasso di crescita della popolazione ha toccato il suo apice tra...

Fao: «Prezzi elevati e volatili dei beni alimentari sono destinati a durare»

Prezzi alimentari scesi ma sopra i livelli storici, migliora la governance globale

Oggi ha preso il via alla Fao a Roma la 40esima sessione del Comitato per la sicurezza alimentare mondiale (Cfs 40), il più importante forum intergovernativo per la sicurezza alimentare e la nutrizione, e si è aperta con un appello urgente a «Costruire collegamenti più efficaci tra le politiche internazionali e le esigenze quotidiane di...

I cittadini apprezzano il biologico e per la Biodomenica è un successo

Si è chiusa con un grande successo la Biodomenica 2013, organizzata da Aiab, Coldiretti e Legambiente a confermare l'interesse crescente dei consumatori per il biologico e i suoi prodotti. Nonostante le condizioni climatiche avverse, nelle tante piazze italiane coinvolte nella manifestazione, circa 50mila cittadini hanno potuto incontrare i produttori agricoli e conoscere e gustare i...

BioDomenica 2013, il biologico festeggia in piazza

Il prossimo 6 ottobre torna nelle piazze italiane la BioDomenica, la campagna nazionale di promozione e informazione sul biologico di Aiab, Coldiretti e Legambiente. L’evento è una occasione importante di incontro tra produttori, cittadini, associazioni, istituzioni, consumatori e quanti hanno contribuito a rendere l'agricoltura biologica una realtà in crescita e in controtendenza alla crisi, capace...

Prodotti derivati da foca, la Corte Ue conferma divieto del commercio

Gli Inuit­ ­canadesi, i produttori e i commercianti di prodotti derivati dalla foca non sono legittimati a proporre direttamente ricorso contro il divieto di commerciare nell’Unione europea i suddetti prodotti. Lo ribadisce la Corte di Giustizia europea – con sentenza di oggi - che conferma l’ordinanza del Tribunale Ue. Un’ordinanza che nel 2011 ha respinto...

Abiti usati, oltre il cassonetto c’è di più: uno sguardo alla filiera del recupero

Humana e Legambiente: necessari adeguamento della normativa e controlli di filiera

Dietro la raccolta, il riutilizzo o il riciclo degli abiti usati - operazione sostenibile sotto i profili ambientale, sociale ed economico - si nascondono talvolta soggetti poco “limpidi” che agiscono tra le maglie di un settore non ancora ben regolamentato, che espone le stesse amministrazioni pubbliche al pericolo di infrangere le disposizioni normative. Questo aspetto...

Materie prime, ecco perché il superciclo delle commodities ha rallentato

«Le grandi banche d'investimento dominano il paesaggio»

Nel 2012 i prezzi delle materie prime sono calati del 6%, un forte stop rispetto alla crescita vertiginosa durante il "commodities supercycle" del 2002-2012, quando i prezzi sono saliti in media del 9,5% all’anno, cioè del 150% in un decennio. Secondo il rapporto Commodity Supercycle Slows Down in 2012, pubblicato da Vital Signs del Worldwatch Institute,...

Scegliere l’innovazione, la strada europea verso l’efficienza delle risorse

Vorrei iniziare con una citazione: «La ripresa economica europea chiaramente dipenderà molto dalla nostra capacità di innovazione e creatività, che deve essere alimentata a tutti i livelli della popolazione attiva – nelle grandi e piccole aziende, nelle amministrazioni nazionali e locali, nei sindacati e nella professione degli insegnanti» (Una politica per l'innovazione industriale - le...

Onu: nel mondo la fame colpisce 842 milioni di persone, e la crescita da sola non basta

Senza politiche adeguate non genera posti di lavoro e reddito per tutti

Secondo il rapporto Onu sulla fame nel mondo, The State of Food Insecurity in the World- The multiple dimensions of food security (Sofi 2013)  «Le ultime stime per il 2011-13 indicano che sono 842 milioni,  ovvero circa una su otto,  le persone al mondo che soffrono di fame cronica, e che non hanno abbastanza cibo per...

La pesca europea affondata dai sussidi

L’Europa sta affrontando una delle crisi economiche più serie di questa generazione. I deputati europei sono i rappresentanti eletti dai cittadini europei e devono, ora più che mai, assicurare che i soldi pubblici siano spesi efficientemente e per il bene comune. Nel caso delle sovvenzioni al settore della pesca la spesa pubblica, permettendo agli Stati...

Gli aborigeni contro il campo da golf, per salvare le berte Yolla di King Island

L’ira degli aborigeni della Tasmania per la distruzione di migliaia di nidi di Puffinus tenuirostris

Secondo Clyde Mansell, portavoce dell’Aboriginal Land Council of Tasmania, almeno 12.000 “tane di “Muttonbirds o berte codacorta  della Tasmania (Puffinus tenuirostris), che gli aborigeni chiamano yolla e i “bianchi” mutton birds o moonbird, sono state rase al suolo durante la costruzione di un campo da golf a King Island. Mansell ha detto che il progetto...

La green economy Ue con l’idrogeno prodotto dal riciclo delle acque reflue dei caseifici

Il progetto "Electrochemical water treatment system in the dairy industry with hydrogen recovery and electricity production" (Rewagen), finanziato dall'Unione europea con 4,6 milioni di euro, sta sviluppando un impianto pilota per realizzare un prototipo di un modo innovativo per trattare le acque di scarico e il siero di latte dei caseifici che potrebbe ridurre sensibilmente...

Fao: riduzione degli sprechi alimentari e più efficienza nella zootecnia per ridurre i gas serra

I gas serra associati alla filiera produttiva zootecnica sono responsabili fino a 7,1 gigatonnellate (Gt) di anidride carbonica equivalente l'anno, vale a dire il 14,5 per cento di tutte le emissioni di gas serra prodotte dagli esseri umani. Le principali fonti di emissione sono: la produzione e la lavorazione dei mangimi (45 per cento del...

Piano generale dell’Ue per le materie prime: al centro l’innovazione

Entro il 2020 l’Ue leader mondiale per esplorazione, estrazione, trasformazione, riciclaggio e sostituzione delle materie prime

Secondo la Commissione europea «le materie prime sono la linfa vitale dell'industria dell'Ue. Almeno 30 milioni di posti di lavoro in Europa dipendono dall'accesso alle materie prime. Ci troviamo tuttavia di fronte ad un aumento della domanda di minerali e metalli non trasformati, accompagnato da notevoli difficoltà nell'approvvigionamento di determinate materie prime, ad esempio la...

Prodotti tessili e allergie: la possibile nuova etichettatura

I consumatori sono interessati allo sviluppo di iniziative intese a fissare nuovi obblighi di etichettatura per i prodotti tessili. Anche se alcuni obblighi non potranno comunque rientrare nell’etichettatura in questione – perché sono oggetto di altri quadri normativi o non normativi diversi dal regolamento sui tessili del 2011 – altri, come quelli sulle sostanze allergeniche...

Campionato europeo delle rinnovabili, Bergamo sul podio

A Kassel premiati i vincitori della RES Champions League 2013. La Germania domina le 4 classifiche

Oggi a Kassel, in occasione dell'annuale congresso sull'energia rinnovabile, sono stati premiati i vincitori della Res Champions League 2013, il campionato europeo per le energie rinnovabili che premia le migliori performance relative alle fonti pulite e alle politiche energetiche locali.  Tra i premiati c’è anche Bergamo, unica italiana nella testa delle 4 classifiche, che si...

Pesca: verso un nuovo protocollo tra l’Ue e Marocco

Si potrebbe concludere il protocollo che fissa le possibilità di pesca e la contropartita finanziaria previste dall'accordo di partenariato del settore tra la Comunità europea e il Regno del Marocco.  L’Ue propone un nuovo protocollo che tiene di conto delle  osservazione del Parlamento. Sulla base dell'autorizzazione conferitale dal Consiglio, la Commissione europea ha avviato i...

Il commercio equo e solidale per una giusta pace in Palestina e in Israele

Fino al 27 settembre saranno in visita in Italia Suzan Sahori, presidentessa della BFTA Bethlehem Fair Trade Artisans di Betlemme, in Palestina, e Osnat Shperling, rappresentante di Sindyanna of Galilee di Cana di Galilea, in Israele, due organizzazioni che dal 2012 hanno dato vita al progetto Fair Trade Fair Peace, grazie ad un finanziamento della...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 28
  5. 29
  6. 30
  7. 31
  8. 32
  9. 33
  10. 34
  11. 35