Diritto e normativa

La tragedia del Raganello e le ambiguità culturali e gestionali delle aree protette

La tragedia delle Gole del Raganello ripropone alla pubblica attenzione aspetti critici e di ambigua interpretazione sul ruolo istituzionale e sulla gestione dei Parchi e delle aree protette. Anche per questo motivo, ritengo che una corretta esegesi dovrebbe sottendere dai principi della Legge 394/91, istituita in attuazione degli articoli 9 e 32 della Costituzione. Al...

A proposito di responsabilità dei Parchi dopo la tragedia del Raganello

Vorrei chiarire brevemente due aspetti contenuti nell’intervento di Giampiero Sammuri, Presidente di Federparchi, intitolato “I Parchi dopo la tragedia delle Gole del Raganello” e pubblicato su Greenreport, per evitare interpretazioni che rischiano di danneggiare gli stessi Parchi e i loro visitatori. Scrive il Presidente di Federparchi: “I parchi non hanno alcuna competenza nel regolamentare accessi...

Le Ong all’Onu: «Un nuovo multilateralismo centrato sulle persone»

Appello all’azione per aiutare i più vulnerabili e proteggere il pianeta. Giovani e donne protagonisti

Le Organizzazioni non governative che hanno partecipato alla 67esima conferenza United Nations Department of Public Information (Dpi)-ONG hanno adottato per acclamazione un documento finale che propone un «multilateralismo centrato sulle persone» e nel quale si impegnano a «elevare quelli che tra i diritti sono i più minacciati» e a «proteggere il nostro pianeta vivendo in...

Dal capro espiatorio alla difesa della libertà di andare in natura

Le riflessioni di Vittorio Cogliati Dezza dopo la tragedia delle Gole del Raganello

Dopo lo sgomento per i dieci escursionisti che hanno perso la vita nel Raganello, penso sia utile tornare a riflettere su quanto avvenuto e, dico subito, a prendere le distanze da quanto è uscito sui media che si sono subito scatenati alla ricerca dei colpevoli, come se l’esistenza di un colpevole fosse la garanzia principale...

È in vigore il Regolamento sul dibattito pubblico in Italia: come funziona, spiegato dal Cnr

Il dibattito pubblico si svolge prima delle procedure di Valutazione d’impatto ambientale, quando diverse ipotesi progettuali sono aperte

Il DPCM 76 del 10.5.2018, Regolamento recante modalità di svolgimento, tipologia e soglie dimensionali delle opere sottoposte a dibattito pubblico attua l’art. 22 comma 2 del decreto legislativo “Codice dei contratti pubblici” (18 aprile 2016, n. 50, modificato dal decreto legislativo 19 aprile 2017, n. 56). Nelle premesse si fa riferimento alla legislazione ambientale (articolo 23 del...

Energia eolica, boom negli Usa nonostante Trump (tradito dai governatori repubblicani)

Tre nuovi rapporti governativi spiegano come si sta espandendo l'industria eolica offshore e onshore

Nell’ultimo decennio negli Usa la produzione di energia eolica è triplicata e, grazie al calo dei prezzi e al miglioramento tecnologico è diventata più solida. A dirlo sono tre nuovi rapporti sullo stato dell'energia eolica degli Stati Uniti pubblicati ieri e che dimostrano come questa industria si stia espandendo onshore con turbine più grandi e potenti...

Un documentario sulla raffineria Augusta-Priolo vince il 2018 Yale Environment 360 Video Contest (VIDEO)

Francesco Cannavà mostra la battaglia dei cittadini di Augusta contro l’inquinamento e il cancro

Lo Yale Environment 360 Video Contest premia i migliori film ambientali dell'anno e rappresenta un ambito riconoscimento per video che magari non hanno raggiunto il grande pubblico. Nel 2016 al Contest della Yale University hanno partecipato video girati in tutti i continenti ma il primo premio da 2.000 dollari è andato a “Veneranda Augusta", del...

Immigrati e profughi: il modello No way australiano di Salvini è già fallito

Il disastro dei lager di Manus e Nauru. L’Australia costretta a pagare risarcimenti milionari

La farsa indecente e inumana della Nave Diciotti ha fatto dire al nostro ministro degli interni Matteo Salvini che vuole introdurre anche in Italia (per imporlo a tutta Europa) il famigerato modello No way australiano, secondo il quale chiunque arrivi illegalmente in Australia – che però ha quote annue di ingressi “legali” e autorizzati che...

«Sulla vicenda della nave Diciotti superato ogni limite». Anpi, Arci, Articolo 21, Cgil, Legambiente e Libera contro il governo

E il ministro dell’Interno va allo scontro con Presidente della Camera, Guardia Costiera e magistrati. Toni e atteggiamenti xenofobi da banalità del male

Il ministro degli Interni e capo della Lega Matteo Salvini continua nella sua campagna anti-immigrati insultando a destra e a manca come un qualsiasi hater sui social network, e se la prende anche con il presidente della Camera Roberto Fico colpevole di aver detto che «la giusta contrattazione con i Paesi dell’Unione europea può continuare...

I Parchi dopo la tragedia delle Gole del Raganello

Sammuri: «Utilizzando certi accorgimenti quando ci si muove in natura si possono ridurre molto i rischi, ma non portarli a zero»

La tragedia delle gole del Raganello nel Parco Nazionale del Pollino ha avuto, giustamente, un grande riscontro mediatico. La reazione immediata, è stata di sgomento e di vicinanza e solidarietà alle famiglie delle vittime, le quali, immagino non sapranno darsi pace per delle morti così assurde. Successivamente si è acceso un dibattito su chi deve...

Tragedia delle Gole del torrente Raganello, Cnr: in Italia troppi eventi simili

Le Guide alpine: «L’outdoor è il regno del caos, è ora di fare qualcosa!»

Il Cnr ricorda in una nota che «Non è la prima volta che gruppi di escursionisti vengono colti di sorpresa da improvvise piene torrentizie. Soprattutto nel periodo estivo, temporali e piogge intense possono indurre un repentino aumento delle portate dei torrenti in bacini montani. Ad aggravare la pericolosità dei queste piene è la presenza dell’abbondante...

Legambiente Calabria sulla sciagura nelle Gole del Raganello

Necessaria regolamentazione e limiti nello svolgimento di attività nella natura

Legambiente Calabria, a seguito della tragedia avvenuta a Civita, esprime cordoglio e vicinanza ai familiari delle vittime, alla comunità di Civita, auspicando impegno e attenzione nella gestione delle Gole affinché il Raganello diventi simbolo del rispetto della natura e affinché si proponga sempre l’escursionismo consapevole e mai superficiale. “La natura ha le sue regole e...

Lo sporco piano fossile di Trump per rottamare il Clean Power Plan di Obama

Un Dirty Power Plan pieno di trucchi e regali per l’industria dei combustibili fossili

Il nuovo amministratore dell’Environmental Protection Agency (Epa) Andrew Wheeler, un ex lobbysta dell’industria del carbone, ha presentato l’Affordable Clean Energy, un piano destinato a sostituire, ma sarebbe meglio dire demolire, il Clean Power Plan approvato dall’Amministrazione di Barack Obama nel 2015, Secondo Sierra Club, la più grande e diffusa associazione ambientalista Usa, si tratta «Di una...

Tragedia del Torrente Raganello, dopo il dolore bisogna chiarire le dinamiche e definire i limiti

Gli interventi del ministro Costa, del presidente di Federparchi Sammuri e di Nicoletti di Legambiente

Sono almeno 11 i morti e 5 i dispersi della piena del torrente Raganello ha travolto un gruppo di escursionisti che percorrevano i canyon e le gole di quest’area del Parco Nazionale del Pollino e il ministro dell’ambiente Sergio Costa ha dichiarato: «Sono addolorato per questa tragedia che colpisce degli escursionisti che, come tanti altri,...

Accordo di Parigi: Australia con un piede fuori, non rispetterà gli impegni presi

I laburisti avanti nei sondaggi, ma i liberaldemocratici obbediscono agli ordini della lobby energetica

Nel tentativo di non farsi sfiduciare dai sui stessi compagbni di Partito, il primo ministro liberaldemocratico australiano, Malcolm Turnbull, ha deciso che il suo Paese non rispetterà gli impegni per ridurre le emissioni di gas serra presi a Parigi Anche se non seguirà fino in fondo il presidente Usa Donald Trump – al quale si...

Le tasse sulla plastica monouso piacciono agli inglesi

Il governo conservatore: forte sostegno pubblico per ridurre i rifiuti delle plastiche monouso

Una consultazione pubblica avviata dal governo conservatore della Gran Bretagna su come delle tasse dedicate potrebbero affrontare il crescente problema delle plastiche monouso e del loro riciclo ha ricevuto ben 162.000 risposte e osservazioni. Il ministro del tesoro britannico, Robert Jenrick, ha detto che il governo sta studiando «incentivi intelligenti e intelligenti» per convincere i...

Onu: i liquidatori di Fukushima Daiichi a grave rischio di sfruttamento

Tra i lavoratori più vulnerabili: migranti, richiedenti asilo e persone senza fissa dimora

Secondo te esperti dell’Onu per i diritti umani - Baskut Tuncak, relatore speciale sulle implicazioni per i diritti umani della gestione  smaltimento delle sostanze e dei rifiuti pericolosi  ecologicamente corretto; Urmila Bhoola , relatrice speciale sulle forme contemporanee di schiavitù, comprese le loro cause e conseguenze; Dainius Puras , relatore speciale sul diritto di tutti al godimento del più alto...

Tartaday 2018: il ministro Costa adotta Fortuna la giovane Caretta caretta curata nel centro di Talamone

Grazie alla collaborazione tra cittadini, pescatori e centri di recupero, sempre più numerose le tartarughe marine salvate

Domani, in occasione del Tartaday, la giornata dedicata alla salvaguardia delle tartarughe marine e del loro habitat, i partner e i Centri di recupero e cura delle tartarughe marine aderenti al progetto TartaLife apriranno le porte ai visitatori per illustrare il loro lavoro e far conoscere da vicino il mondo delle tartarughe marine.  Alcuni centri organizzeranno...

L’ultimo ferragosto con i cotton fioc di plastica non biodegradabile

Realacci: Italia prima al mondo. Dal primo gennaio 2020 proibite anche le microplastiche nei cosmetici

Dal primo gennaio 2019 in Italia sarà vietato vendere i cotton-fioc in plastica non biodegradabile, quindi questo è l’ultimo ferragosto con i terribili bastoncini che si spiaggiano a milioni sulle spiagge e che fanno impazzire i volontari che raccolgono il marine litter (nel 2016 Legambiente ne contò 7.000 in 46 spiagge italiane), anche se naturalmente...

Metanodotto Abruzzo, il ministro dell’ambiente: «Necessita di Vas. Stiamo lavorando per predisporla»

Le associazioni ambientaliste e i comitati avevano criticato duramente l’opera

Il ministro dell'ambiente Sergio Costa ha annunciato oggi: «Siamo stati interessati dal Ministero dello Sviluppo economico circa il metanodotto SGI della tratta abruzzese. Ci è stato chiesto un parere circa l'assoggettabilità a Vas, Valutazione ambientale strategica, del progetto definitivo. Considerando la fragilità del territorio, che è fortemente sismico, e l'impatto dell'opera, dopo un'attenta analisi da parte...

La strage di bambini nello Yemen: una guerra che si combatte anche con armi made in Italy

Continuano nell’indifferenza delle democrazie occidentali i crimini di guerra sauditi

Almeno 39 persone, «per lo più bambini» sono state uccise e 51 ferite da un raid aereo saudita che ha colpito uno scuolabus vicino al mercato di Dahyan, a nord di Saada, in Yemen. Secondo la coalizione sunnita a guida saudita questa strage di bambini durante un attacco a un mercato è «Una normale azione...

Accordo anti-lupi tra Toscana e Province di Trento e di Bolzano, Legambiente: «Scelte scellerate»

«Non affrontano affatto il problema. Il ministro dell’Ambiente Costa e l’Unione Europea blocchino subito la proposta di legge»

Dopo la richiesta avanzata al Governo e all’Unione europea delle Province autonome di Trento e di Bolzano e della Regione Toscana di poter gestire in autonomia i lupi, con la possibilità di abbattimenti selettivi, interviene Antonio Nicoletti, responsabile aree protette e biodiversità di Legambiente, che la commenta duramente: «Il ministro dell’Ambiente e l’Unione Europea fermino...

I divieti di pesca fanno bene al mare e ai pescatori. Il caso della Fossa di Pomo in Adriatico

Studio internazionale: «Se vogliamo continuare a pescare dobbiamo chiudere zone alla pesca»

Secondo lo studio “Leveraging vessel traffic data and a temporary fishing closure to inform marine management” pubblicato su Frontiers in Ecology and Environment da Robin Elahi,  Francesco Ferretti, Mary Ruckelshaus e Fiorenza Micheli (Stanford University),  Azzurra Bastari e Carlo Cerrano (Università Politecnica delle Marche), Francesco Colloca (CNR e Università La Sapienza), Jonathan Kowalik de Andreas...

Autoproduzione e condivisione dell’energia da fonti rinnovabili, la prima legge è quella del Piemonte

Via libera alle comunità energetiche. Legambiente: grande opportunità per il territorio. Il Governo segua l’esempio del Piemonte

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge sulle comunità energetiche approvata nei giorni scorsi all’unanimità dalla terza Commissione del Consiglio Regionale del Piemonte e che si basa sull’autoproduzione e condivisione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili. Secondo LegambientePiemonte e Valle d’Aosta, questa nuova norma «Pone il Piemonte come regione all’avanguardia a livello nazionale, permetterà a comunità di...

SIN di Bussi, Piano d’Orta e Tre Monti: approvato il decreto per la rimozione dei rifiuti ed il via al progetto pilota di bonifica

Legambiente: un passo avanti in nome del popolo inquinato

Il Ministero dell’ambiente ha approvato un decreto che favorisce l’intervento di rimozione dei rifiuti di produzione sull’area ex Montecatini di Piano d’Orta, in Abruzzo. La rimozione dei rifiuti sarà soggetta ad alcune prescrizioni e a procedure di  caratterizzazione del fondo e delle pareti degli scavi. Tutte le attività dovranno essere preventivamente concordate ed eseguite secondo...

Wwf: «La Toscana vuole sparare al lupo? Eppure non spende un euro in prevenzione»

Intanto il ministro dell’ambiente respinge la richiesta della Lega del Veneto di sparare ai lupi con proiettili di gomma

Dopo la firma della sacra alleanza anti-lupo tra gli assessori all’agricoltura della Regione Toscana e delle Province autonome di Trento e Bolzano, è partito il fuoco di fila delle associazioni ambientaliste e animaliste, a partire dal Wwf  che dice: «E' curioso che a chiedere di intervenire sui lupi tramite abbattimenti per limitare i danni all’allevamento...

Alleanza tra Toscana, Trento e Bolzano per abbattere i lupi

Remaschi, Dallapiccola e Schuler annunciano pressioni su governo e Ue. Situazioni completamente diverse fatte passare per simili

Con un comunicato congiunto con la provincia autonoma di Trento, la Regione Toscana ha annunciato oggi «Un fronte comune per la gestione delle popolazioni di lupo: un accordo tra Regione Toscana e le Province di Trento e di Bolzano per sollecitare i ministri italiani all'agricoltura e all'ambiente e la Commissione Agricoltura dell'Ue affinché concedano ai...

Trump vuole salvare le centrali a carbone e nucleari facendo pagare il costo ai consumatori

Sierra Club ed Edf chiedono in tribunale i documenti che l’amministrazione Trump non vuole rendere noti

Sierra Club ed Environmental Defense Fund (Edf) hanno citato in giudizio il Dipartimento dell’energia Usa  (Doe) per non aver consegnato loro una serie di documenti richiesti in base al Freedom of Information Act (Foia). Le due associazioni ambientaliste volevano capire su quali basi fosse stato approvato il piano dell’ammin istrazione di Donald Trump che vuole...

Slow Food, non diventiamo complici del neo-schiavismo: pensiamo a cosa c’è dietro a un prezzo troppo basso

Slow Food Italia chiede al Governo la dichiarazione in etichetta del prezzo all’origine

Slow Food Italia aderisce alla manifestazione indetta oggi dalla Flai Cgil a Foggia per denunciare lo sfruttamento e le condizioni di lavoro inumane dei raccoglitori di pomodori e «condanna duramente lo sfruttamento di braccianti in agricoltura con tutte le sue tragiche conseguenze, in linea con una storia che anni ha portato la nostra associazione a battersi per...

Siti marini di interesse comunitario nell’Adriatico, Ispra alle Regioni collaboriamo per identificarli

Italia in procedura di pre-infrazione, ma la deputata del PD Moretto è contraria al Sic proposto da Ispra

L’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) ha ribadito la  sua «disponibilità a collaborare con gli enti territoriali per la futura istituzione di  nuovi siti di interesse comunitario (Sic) marini nelle acque  territoriali dell''Adriatico settentrionale, da istituire al fine del  completamento della rete Natura 2000 a mare. Una disponibilità relativa sia alla condivisione...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 86