Diritto e normativa

contributo bonifica

Hai pagato il contributo di bonifica? Adesso puoi scaricarlo dalle tasse

L’Anbi informa di una recente risoluzione dell’Agenzia delle Entrate che permette di scaricare nuovamente il contributo di bonifica

Il contributo di bonifica è nuovamente scaricabile dalle tasse! A renderlo noto una circolare dell’Anbi (Associazione nazionale dei consorzi di bonifica), che prende atto di una recente risoluzione dell’Agenzia delle Entrate di orientamento completamente opposto rispetto al passato. Già nell’aprile di quest’anno, nel fornire ai consorziati assistenza alla compilazione del modello 730 e dell’Unico 2013,...

circo-3

Il Belgio vieta gli spettacoli con animali selvatici al circo

n Italia si discute sul nuovo regolamento per gli animali dell’Ente nazionale circhi

Il governo belga ha approvato quello che molti animalisti italiani chiedono ogni volta che un grosso circo mette le tende in una città italiana: il divieto di detenzione di animali selvatici nei circhi. Su proposta del ministro degli affari sociali e della salute pubblica, Laurette Onkelinx, il governo di centro-sinistra belga ha approvato un “avant-projet”...

incendi

Allarme incendi boschivi: il decreto “svuota carceri” è un favore ai piromani. L’appello al Senato

Legambiente: «Si svuota l’efficacia preventiva della pena e si alimenta l’industria dei roghi»

Dopo le rivelazioni fatte nei giorni scorso da Maurizio Santoloci (direttore di Diritto all’ambiente) anche su Greenreport.it sulle conseguenze dello “svuota carceri”,  che, tra l’altro, prevede la concessione delle misura alternative per i criminali incendiari, condannati alla pena definitiva, Legambiente non ci sta e dice: «Sembra assurdo ma è così: proprio nel periodo estivo, il...

europa

Giustizia ambientale e sistema alimentare, la Commissione Ue chiama in campo i cittadini

Potočnik: «In Europa sprechiamo circa 89 milioni di tonnellate di cibo ogni anno. C'è qualcosa di sbagliato nel sistema!»

Ha scelto lo slogan "Il pesce non può andare in tribunale" la Commissione europea per dare il via ad una consultazione pubblica sui modi per migliorare l'accesso alla giustizia in materia ambientale. La Commissione ricorda che «L'accesso alla giustizia,  il diritto di impugnare le decisioni o le omissioni da parte di organismi pubblici che sono...

Gasdotto_1tubi

Localizzazione e realizzazione di gasdotti: ci vuole l’intesa fra Stato e Regione

La localizzazione e la realizzazione di gasdotti nel territorio deve essere oggetto di una scelta che deriva dal confronto e dall’intesa fra Stato e Regione. Quindi una legge regionale che stabilisce l’incompatibilità a priori tra le zone sismiche del territorio regionale classificate di prima categoria e la localizzazione e realizzazione dei gasdotti di maggiori dimensioni,...

urbanistica edilizia territorio

Il surreale dibattito sull’Imu e la riforma del catasto che ancora non c’è

Leggendo i giornali e ascoltando i notiziari radio o tv il dibattito sull'Imu appare surreale, o meglio una plastica esibizione da commedia dell’arte. Premesso che imporre tributi e peggio ancora pagarli non sia una gioia per nessuno, va detto però: Una tassa sul patrimonio è una tassa naturalmente progressiva e forse è per questo che...

piromane

Niente carcere per chi incendia un bosco: il regalo per i criminali ambientali è servito

La notizia arriva in piena stagione di allerta rischio per gli incendi boschivi

La notizia appare a prima vista incredibile. Ma è (purtroppo) vera. In piena stagione di allerta rischio per gli incendi boschivi, dopo le ampie devastazioni del territorio dovute alle fiamme nelle aree boscate della scorsa estate, viene varato un provvedimento che di fatto in sede di espiazione di pena elimina il carcere per i criminali responsabili...

eolico

Francia: il meccanismo finanziario dell’acquisto energia eolica è un aiuto di stato

Il meccanismo francese di finanziamento dell’obbligo di acquisto dell’energia elettrica prodotta da impianti eolici è un intervento dello Stato o comunque, un intervento mediante risorse statali. Questa è la conclusione dell’avvocato generale Jääskinen che propone alla Corte di giustizia europea di dichiarare che il meccanismo di finanziamento istituito dalla normativa francese rientra nella nozione di...

Carta

La carta non è rifiuto se rispetta i criteri proposti dalla Commissione

Quando la carta recuperata cessa di essere un rifiuto? Quando rispetta determinati criteri proposti dall’Ue. La Commissione europea ha infatti presentato al Consiglio una proposta di regolamento relativo alla definizione dei criteri utili per determinare quando la carta recuperata (intesa come “la carta ed il cartone generati dal recupero dei rifiuti”)  cessa di essere considerata...

eolico_1

Tar Molise: niente eolico nelle Zone di Protezione Speciale

Non è possibile istallare aerogeneratori non finalizzati all’autoconsumo in aree Zps (Zone di protezione speciale). Lo ricorda il Tribunale amministrativo del Molise (Tar) – con sentenza della fine dello scorso mese – in riferimento al progetto per la realizzazione di un parco eolico da 18 aerogeneratori per la produzione di energia elettrica in agro del...

cibosano

Alimenti più sicuri: il Codex Alimentarius adotta nuovi standard

Alimenti più sicuri su scala globale dopo gli ultimi provvedimenti presi dal Codex Alimentarius (l'organismo Onu che stabilisce gli standard alimentari), che ha approvato nuove norme per tutelare la salute dei consumatori di tutto il mondo, riguardanti anche frutta, verdura, pesce, prodotti ittici e mangimi animali. La Commissione del Codex Alimentarius, gestita congiuntamente dalla Fao...

casa ecologica edilizia green

Anche la geotermia a bassa entalpia sarà incentivata per decreto: approvazione dei geologi

Nei giorni scorsi il Senato ha dato il via libera al decreto legge che prevede l'ecobonus al 65% per il risparmio energetico degli edifici e la proroga alla fine dell'anno del bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie entro il tetto di 96mila euro. Tra le novità, rispetto alla prima stesura, l'estensione del bonus "mobili" entro...

legge

I nuovi gestori devono avere accesso alla gestione del demanio marittimo

Non può essere impedito a nuovi soggetti la gestione del demanio pubblico alla scadenza della concessione del vecchio gestore. Perché ciò contrasta con i vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario in tema di libertà di stabilimento e di tutela della concorrenza determinando una disparità di trattamento tra operatori economici e inoltre contrasta con la costituzione. Per questo...

acqua_5

Qualità delle acque di falda a rischio con il “Decreto del fare”?

Nelle pieghe dei “decretoni” emanati dai vari Governi, specialmente per sostenere l’economia, è consuetudine che si nascondano delle insidie per l’ambiente. Sembra rispettare la tradizione anche il cosiddetto “Decreto del Fare” del governo Letta, che modificando il testo Unico sull'Ambiente D.lgs. 152/2006 in un passaggio sulle acque di falda di fatto manda a farsi benedire...

diritto ambiente

Terre e rocce da scavo: il punto a seguito delle modifiche apportate dal “Decreto del fare” e dalla legge Expo 2015

La materia della gestione delle terre e rocce da scavo si trova ad essere nuovamente oggetto di due recenti interventi normativi che ne vanno ulteriormente a definire ambito e modalità di disciplina ed applicazione. Parliamo del decreto legge 21 giugno 2013 n. 69 (c.d. Decreto del Fare) e della Legge 26 giugno 2013 n. 71...

legge

Trattamento delle acque reflue urbane, l’Italia rischia di essere condannata dall’Europa

Potrebbero aumentare le condanne della Corte di giustizia europea a carico dell’Italia: la Commissione Ue chiede infatti alla Corte di dichiarare la violazione della direttiva sul trattamento delle acque reflue urbane (91/271), e dunque di condannare l’Italia per inadempimento. Secondo la Commissione il Bel Paese ha omesso di ottemperare a una serie di obblighi previsti...

CE

Ue. Nuovo regolamento del mercato unico dei prodotti da costruzione

Come spiega la Commissione europea: «Le imprese di costruzione che intendono espandersi in un altro Stato membro dell'Ue devono sapere quali potrebbero essere i problemi. Può accadere che ai materiali e ai prodotti da costruzione si applichino requisiti occupazionali, ambientali e di sicurezza diversi». Da ieri è entrato in vigore il nuovo regolamento Ue sui...

invasi

Anbi chiede un piano degli invasi

Ma a monte serve un piano di conservazione della risorsa idrica

L’Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni (Anbi) ha reso noti i dati sui volumi d’acqua presenti nei maggiori invasi di competenza dei Consorzi e per l’occasione ha fatto il punto sulla situazione idrica prevista per l’estate 2013, che appare confortante. L’Italia pare non debba fare i conti con la siccità, per merito delle cospicue precipitazioni dei...

san rossore

Caccia, la previsione di un unico comparto regionale contrasta con le disposizio​ni statali

Il territorio regionale agro-silvo-pastorale destinato alla caccia programmata in ambiti territoriali di caccia, deve essere ripartito in dimensioni subprovinciali, possibilmente omogenei e delimitati da confini naturali. Dunque, la previsione di un unico comparto regionale contrasta con la regolamentazione nazionale della caccia alle specie migratorie. Per questo la Corte Costituzionale - con sentenza 20 giugno 2013,...

rinnovabili

Rinnovabili, dopo la sentenza del Tar Lombardia i produttori chiedono chiarezza

Come noto il Tar Lombardia, con sentenza n. 1613/2013, pronunciata sul ricorso proposto da Aper, Assosolare e da alcuni Associati, ha annullato le Deliberazioni nn. 281/2012/R/EFR e 343/2012/R/EFR sancendo l’illegittimità di un sistema che equipari le fonti energetiche non programmabili a quelle programmabili nella determinazione dei corrispettivi di sbilanciamento. Tutto da rifare o quasi insomma....

legge

Biocidi, si aggiorna il regolamento europeo sui principi attivi

Il regolamento del 2007 sui principi attivi di biocidi si aggiorna per adeguarsi alla nozione di biocida specificata dalla Corte di giustizia dell’Unione europea, e la nuova versione è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale europea. Il regolamento 2007 (numero 1451) concerne la seconda fase del programma di lavoro decennale relativa all’immissione sul mercato dei biocidi....

rinnovabili

Rinnovabili, rivoluzione dal Tar di Milano? Per l’Anev il governo Letta penalizza le fonti pulite

L’eolico, per il Tar di Milano, è una fonte rinnovabile non prevedibile e discontinua e per questo ha annullato la Delibera 281 dell’Aeeg (Autorità per l’energia elettrica e il gas) sugli oneri di sbilanciamento derivanti dalla  programmabilità delle Fer, accogliendo il ricorso dell’Anev (Associazione nazionale energia del vento) e di alcune aziende associate. La sentenza...

legge

Discarica, il Tar: Via non è mera verifica di natura tecnica

La valutazione di impatto ambientale (Via) implica una complessa e approfondita analisi comparativa tesa a valutare il sacrificio ambientale imposto rispetto all’utilità socio-economica, tenuto conto anche delle alternative possibili e dei riflessi sulla stessa opzione zero. Dunque non si sostanzia in una mera verifica di natura tecnica circa la astratta compatibilità ambientale dell’opera. Ma sembra...

Inquinamento acustico

Inquinamento acustico, per la misurazione del rumore la simulazione non basta

Le verifiche sul livello di rumorosità devono riferirisi al concreto svolgimento dell'attività

La verifica dell’Arpa, fatta sulla base della configurazione dell’impianto sonoro e delle condizioni d’esercizio dichiarate dal cittadino, è insufficiente a comprovare il rispetto il limiti di legge circa il livello di rumorosità, perché la misurazione delle immissioni sonore deve basarsi su dati ricavabili dal concreto svolgimento dell’attività e non su una simulazione. Lo afferma il...

Diritto e ambiente

Incendi boschivi (spesso devastanti) come conseguenza delle bruciature di residui agricoli: si ricomincia…

Purtroppo già all’affacciarsi delle prime giornate di caldo dobbiamo registrare i primi incendi boschi derivanti dalle bruciature di rifiuti agricoli. Leggiamo, infatti, sul comunicato stampa del Comando Provinciale del CFS di Crotone del 18 giugno 2013 : « Un 40enne di Santa Severina è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria dal Corpo forestale dello Stato in quanto ritenuto...

fotovoltaico tramonto

Fotovoltaico, produzione di energia con introiti? E’ attività economica: si può dedurre l’Iva

Lo sfruttamento di un impianto fotovoltaico, se produce introiti stabili, è “attività economica”. E tale classificazione può far sorgere il diritto alla detrazione dell’Iva pagata a monte. Lo afferma la Corte di Giustizia europea – con sentenza di oggi – sulla questione di un impianto fotovoltaico installato sul tetto di una casa privata. Il proprietario...

legge

Fanghi di depurazione nei Sic? Serve la valutazione di incidenza

Per lo spandimento di fanghi di depurazione nei Siti di interesse comunitario (Sic) o nelle Zone di protezione speciale ( Zps) deve essere effettuata la preventiva valutazione di incidenza. Lo ricorda il Tribunale amministrativo regionale della Puglia (Tar) – con sentenza 7 giugno 2013, n. 1360 – in riferimento alla questione della Provincia di Taranto...

legge

Shell, il carburante miscelato involontariamente diventa un rifiuto

Un carico di carburante involontariamente mischiato con un’altra sostanza, che non soddisfa più i requisiti di sicurezza e non può essere immagazzinato conformemente a un permesso ambientale, ripreso dal venditore e da esso trasformato mediante miscelazione con l’obiettivo di immetterlo nuovamente sul mercato, deve essere considerato un rifiuto. Lo afferma l’avvocato generale dell’Ue Nilo Jääskinen...

gas serra

Uso del suolo: arrivano le norme di contabilizzazione delle emissioni di gas serra

Contemporaneamente al regolamento sul meccanismo di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra (di cui parliamo in un altro pezzo), arriva la decisione europea sulle norme di contabilizzazione relative alle emissioni e agli assorbimenti di gas a effetto serra risultanti da attività di uso del suolo, cambiamento di uso del suolo e...

legge

Emissioni di gas a effetto serra: un regolamento Ue per il monitoraggio e la comunicazione

Con regolamento pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea, che abroga la decisione del 2004, l’Ue ha adeguato agli sviluppi internazionali il meccanismo di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra (e di comunicazione di altre informazioni in materia di cambiamenti climatici), a livello nazionale e dell’Unione europea La decisione 280/2004/CE relativa a un...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 41
  5. 42
  6. 43
  7. 44
  8. 45
  9. 46
  10. 47
  11. 48