Diritto e normativa

Habitat naturali, l’Italia individua 46 nuove Zone speciali di conservazione (Zps)

Nel contesto di un adattamento dinamico della rete Natura 2000, l'Italia ha designato 44 Zone speciali di conservazione (Zps) della regione biogeografica alpina e 2 della regione biogeografica continentale, insistenti nel territorio della Regione Lombardia. Con un decreto del Ministero dell’Ambiente - pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di ieri  - la novità determina le misure di...

L’integrità del Sito di importanza comunitaria (Sic) e i progetti che lo precludono

Un piano o un progetto non direttamente connesso o necessario alla gestione di un Sito di importanza comunitaria (Sic), che abbia incidenze negative su un tipo di habitat naturale e che preveda misure per lo sviluppo di una nuova area dell’habitat nel Sic, pregiudica l’integrità del sito. Tutt’al più tali misure potrebbero essere considerate come...

Biocidi, l’Europa impone norme supplementari per l’autorizzazione nazionale

Con regolamento delegato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea, l’Ue stabilisce le norme supplementari per il rinnovo di un'autorizzazione nazionale di un biocida o di una famiglia di biocidi oggetto di riconoscimento reciproco. Il regolamento specifica ulteriormente il contenuto per le domande di rinnovo delle autorizzazioni nazionali concesse sulla base del riconoscimento reciproco al fine di...

Il governo Renzi tra efficienza energetica da migliorare e tagli alle rinnovabili

La commissione Ambiente del Parlamento chiede di rivedere il Dlgs per l’attuazione della direttiva europea

Dopo le polemiche degli ultimi giorni, la commissione Ambiente della Camera ha dato il parere sullo schema di decreto legislativo  per l’attuazione della direttiva europea sull'efficienza energetica, chiedendo di «migliorare il testo per rendere coerenti ed efficaci gli interventi e gli investimenti nella riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente». La Commissione in particolare «rileva la...

Al via l’esame della proposta di legge per promuovere il commercio equo e solidale

Entra nel vivo con la seduta odierna della Commissione Attività Produttive l’esame della proposta di legge da me presentata per la promozione del commercio equo e solidale (AC. 75), di cui è secondo firmatario il collega Anzaldi e che è stata sottoscritta da oltre 60 deputati di diversi gruppi politici, e delle abbinate proposte Rubinato...

L’Ue verso la completa messa al bando delle reti killer. Gli ambientalisti: «Finalmente»

La Commissione europea ha annunciato oggi che «intende vietare la pesca con qualsiasi tipo di rete da posta derivante in tutte le acque dell'Ue a partire dal 1° gennaio 2015. Benché già esistano norme che vietano l'uso di reti da posta derivanti per la cattura di determinate specie migratorie, questa pratica continua a destare preoccupazioni...

Salute: peggiora la sicurezza dei giocattoli in Europa, e chi vuol fare meglio non può

L'ultima sentenza del Tribunale Ue impone un passo indietro anche alla Germania

La Germania non può offrire una tutela della salute maggiore rispetto alla sicurezza dei giocattoli. Lo afferma il Tribunale Ue – con sentenza di oggi – che conferma la decisione della Commissione secondo cui la Germania non può mantenere i suoi valori limite attuali per l’arsenico, l’antimonio e il mercurio nei giocattoli, e annulla parzialmente...

Il cattivo odore è inquinamento (olfattivo) atmosferico

L'inquinamento olfattivo - cattivo odore - anche se non è disciplinato in maniera specifica dal legislatore, è da considerarsi una forma di inquinamento atmosferico che può causare pesanti disagi per la qualità della vita e per l’ambiente. Lo ricorda il Tribunale amministrativo del Veneto (Tar) – con sentenza 5 maggio 2014, n. 573 – in...

Google e diritto all’oblio: clamorosa sentenza della Corte Ue

Il gestore di un motore di ricerca su Internet è responsabile del trattamento da esso effettuato dei dati personali che appaiono su pagine web pubblicate da terzi

Diritto all'oblio, una sentenza della Corte Ue contro Google potrebbe far cambiare definitivamente le cose su questa annosa e complicata questione che riguarda tutti i quotidiani online, cpompresi noi,  e non solo.  Eccola Una direttiva dell’Unione [1] mira a proteggere le libertà e i diritti fondamentali delle persone fisiche (segnatamente il diritto alla vita privata) in...

Rinnovabili, il provvedimento spalma incentivi non convince nemmeno il Pd

L’associazione delle imprese di settore annuncia battaglia

Crescono le contrarietà all’ipotesi di un provvedimento retroattivo e obbligatorio del governo sulle energie rinnovabili, come sarebbe l’annunciato "spalma incentivi". AssoRinnovabili, l’associazione che rappresenta oltre 500 imprese attive in Italia e all’estero nella produzione di energia rinnovabile per oltre 20.000 MW installati, ha espresso la sua totale contrarietà, ma anche dal principale azionista di maggioranza...

Cambiano i prezzi di elettricità e gas, come tutelare il consumatore?

Il tema, che si muove all’interno del diritto Ue, muove da Corte federale di giustizia tedesca

L’Unione europea ha adottato una politica di liberalizzazione del settore dell’energia garantendo comunque elevati livelli di tutela del consumatore. Una di queste garanzie è la trasparenza delle condizioni generali di contratto in un regime di servizio universale (o.s.u.): ha imposto, dunque agli Stati membri di adottare le misure necessarie per tutelare i consumatori, specialmente quelli...

Da non crederci: per la legge italiana il suolo non è una risorsa ambientale

«In Italia, dal punto di vista normativo, il suolo non è riconosciuto come risorsa ambientale . Per la prima volta avremo una legge elaborata, scritta , direttamente dai ricercatori». Lo fa notare Fabio Terribile, docente dell’Università “Federico II”, aggiungendo però che ora le cose stanno (o dovrebbero stare) per cambiare. Perché? Perché oggi «ben 36...

L’Ue cambia le regole anche per i WC: i deodoranti contengono sostanze pericolose

Non è ammessa l'immissione sul mercato o l'uso del 1,4-diclorobenzenem (DCB) - come sostanza o come  componente di miscele - in una concentrazione pari o superiore all'1 % in peso,  in deodorante per ambienti o tavoletta per WC in servizi igienici, abitazioni,  uffici o altri ambienti pubblici chiusi. Lo ha stabilito la Commissione europea con...

Fitosanitari, arriva la disciplina sanzionatoria italiana

Anche l’Italia ha ora la sua disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni europee sull'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e sulle prescrizioni in materia di etichettatura dei prodotti fitosanitari. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto legislativo del 17 aprile 2014, n. 69 - che entrerà in vigore il 21 maggio prossimo -...

Stop delle attività industriali inquinanti, l’Ue formula le linee guida per la relazione

Arrivano le linee guida europee per la compilazione della relazione in caso di chiusura dell’attività industriale che comporta l’utilizzo, la produzione o lo scarico di sostanze pericolose. Sono state formulate e pubblicate sulla Gazzetta ufficiale europea di oggi allo scopo di chiarire concretamente il testo e la finalità della direttiva sulle emissioni inquinanti (direttiva 2010/75/UE)....

Frutti di bosco contaminati e rischio epatite, il Tar decide per l’accesso alle informazioni

Chiunque – singolo o associazione riconosciuta – può richiedere l’esibizione dei documenti sull’allarme relativo ai frutti di bosco contaminati dal virus dell'epatite, perché si tratta di informazioni ambientali e le autorità pubbliche sono tenute a renderle disponibile. Lo afferma il  Tribunale amministrativo del Lazio (Tar) – con sentenza n. 4366 – in riferimento al rigetto...

Rifiuti: le ultime sul nuovo Sistri, dubbi di legittimità

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 aprile 2014 n. 99 il Decreto 24 aprile 2014 recante “Disciplina delle modalità di applicazione a regime del SISTRI del trasporto intermodale nonché specificazione delle categorie di soggetti obbligati ad aderire, ex articolo 188-ter, comma 1 e 3 del decreto legislativo n. 152 del 2006” che va,...

Decreto spalma incentivi, una nuova mina per le rinnovabili e l’affidabilità del governo

Si tratterebbe di un taglio del 20%, spalmando i contributi su 27 anni anziché su 20

Cambiano i governi, ma in Italia alcuni brutti vizi rimangono sempre. E le rinnovabili finiscono spesso nel mirino: chi si ricorda della mancanza di una chiara Strategia energetica nazionale, o della querelle dei vari Conto energia, norme che si sono seguite vorticosamente negli anni cambiando alla velocità della luce, senza dare alcuna prospettiva certa agli...

Il futuro delle Guardie ambientali e la legge Delrio

Il ministro Lanzetta ha incontrato le associazioni

Il ministro agli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, ha incontrato i rappresentanti di Wwf, Legambiente, Anpana (Associazione nazionale protezione animali natura e ambiente), Lac (Lega abolizione caccia) e Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) per discutere del futuro della vigilanza volontaria ittico, venatoria e ambientale - le cosiddette Guardie ambientali - che fino ad oggi era...

Rinnovabili, ancora tagli retroattivi. Fiper: «Il governo Renzi come Letta»

Prima la riduzione del 15% del credito di imposta a favore dei cittadini allacciati alle reti di teleriscaldamento a biomassa, ora la modifica dell’aliquota in cui viene tassato il reddito agricolo definendo la soglia del 25%. La bozza del DL Irpef (comma 1 dell'articolo 22- vedi allegato), modifica a partire dal periodo di imposta 2014, la...

Ogm, sentenza storica: il Tar dice no alle semine di mais Monsanto in Italia

Legambiente non ha dubbi: «E’ una sentenza storica. L’Italia è libera da Ogm. Una grande vittoria per l’agricoltura italiana di qualità». La decisione del  Tar del Lazio che ha confutato tutte le motivazioni  dell’agricoltore friulano Fidenato, che voleva seminare liberamente mais biotech,  cosa che avrebbe dovuto far cadere il decreto interministeriale di agosto per il quale...

Le nuove regole europee sull’energia potrebbero penalizzare la geotermia

La Commissione europea ha adottato nuove norme in materia di aiuti pubblici per progetti nel campo della protezione ambientale e dell’energia, che dovrebbero aiutare gli Stati membri a raggiungere gli obiettivi del 2020 e allo stesso tempo rimuovere le presupposte distorsioni di mercato dovute agli incentivi alle rinnovabili. Le nuove regole favoriscono un’evoluzione dei meccanismi...

Trasporto illecito dei rifiuti: i furbetti dei veicoli intestati a terzi…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Nel complesso quadro delle strategie di contrasto alla criminalità ambientale che opera nel trasporto e nel traffico illecito di rifiuti, attività dinamiche storicamente anticamere di smaltimenti illegali di ogni tipo fino ai pericolosi e micidiali sotterramenti dei rifiuti pericolosi, un posto di assoluto e primario rilievo occupano le posizioni dei soggetti che trasportano rifiuti di...

Quando l’appaltatore è il responsabile della corretta gestione dei rifiuti?

Il legale rappresentante di una società appaltatrice è stato recentemente ritenuto dalla Corte di Cassazione colpevole del reato di associazione per delinquere (art. 461 c.p.) e di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti (art. 260, D.L.vo n. 152/2006), in concorso con il committente dei lavori, per attività di illecito smaltimento di rifiuti speciali...

Elezioni Europee: riammesse le liste Verdi – Green Italia

La Suprema Corte di Cassazione ha comunicato che le liste di Green Italia - Verdi Europei sono state riammesse alle elezioni europee di  maggio, secondo la lista ecologista «Si tratta di una decisione storica perché viene riconosciuto il valore e la rappresentatività dei partiti europei, principio che viene affermato grazie alla battaglia portata avanti da...

La Camera approva il testo unificato sulla riforma delle agenzie ambientali

Arrivano i Lepta, standard qualitativi e quantitativi da assicurare in tutto il Paese

Sommersa dalla comprensibile attenzione mediatica rivolta all’approvazione parlamentare del Def, oggi in Parlamento, la Camera ha approvato con 403 voti favorevoli il testo unificato delle proposte di legge Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente e disciplina dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Il testo, che aveva fatto il...

L’Ue approva i piani per arginare la diffusione di specie esotiche invasive

Oggi il Parlamento europeo ha approvato, con 606 voti a favore, 36 no e 4 astensioni, le  nuove misure per bloccare l'accesso di piante, animali o insetti esotici “invasivi” nell'Ue, oppure per limitare il danno ecologico ed economico causato dalle specie che sono già entrate e si sono diffuse. La legislazione vieta l'ingresso delle specie...

Il Parlamento Ue avvicina l’addio agli shopper di plastica, e l’Italia è già avanti

Approvata in prima lettura la Direttiva presentata dalla Commissione europea

Con  539 voti a favore, 51 contrari e 72 astensioni è stata approvata in prima lettura dal Parlamento europeo la proposta di Direttiva sugli shopper presentata dalla Commissione Ue il 4 novembre dello scorso anno: i paesi membri dovranno raggiungere gli obiettivi di riduzione nell’utilizzo dei sacchetti di plastica, rispetto ai valori 2010, fissati in...

La Cina verso una radicale modifica della legge sulla protezione ambientale

Il gigante asiatico farà dell’ambiente una priorità nazionale?

A Pechino è nuovamente allarme smog e l’Assemblea nazionale del popolo (Apn, il Parlamento della Repubblica popolare della Cina) ha deciso c di studiare una serie di progetti di legge, emendamenti e proposte che comprendono l’ennesima revisione della legge sulla protezione dell’ambiente. Il Comitato permanente dell’Apn terrà una sessione bimestrale dal 21 al 24 aprile, nella...

L’Ue adotta il regolamento di accesso e condivisione dei benefici (Abs) della biodiversità

Oggi l'Ue ha adottato la legislazione che attua l’accordo internazionale sull'accesso alle risorse genetiche e la ripartizione giusta ed equa dei benefici derivanti dal loro utilizzo (il cosiddetto Protocollo di Nagoya o  Access and Benefit Sharing - Abs). Il Consiglio dell’Ue ha anche adottato una decisione che autorizza l'Ue a ratificare il protocollo. Il commissario...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 44
  5. 45
  6. 46
  7. 47
  8. 48
  9. 49
  10. 50
  11. ...
  12. 56