Diritto e normativa

Povertà dei bambini nei Paesi ricchi, Unicef: «Italia troppo diseguale»

La migliore è la Danimarca, il peggiore Israele. Italia 32esima su 35 Paesi Ocse

Oggi Eurostat ha pubblicato il quadro aggiornato (al 2015) sulla povertà in Europa. Nel suo complesso la percentuale di cittadini estremamente poveri nell’Unione continua a calare dal picco raggiunto nel 2012 (dal 9,9% all’8,2%), l’Italia conserva l’assai triste primato di Paese Ue con più poveri in termini assoluti. Su 41,092  milioni di poveri in Europa...

Natura Ue, BirdLife Europa: «Le direttive vanno applicate»

Successo delle direttive comunitarie ma bisogna attuarle, farle rispettare e finanziarle

I 28 partner di BirdLife Europa, tra cui la Lipu, hanno pubblicato il report “From Nature Alert to Action” che precede quello che la Commissione europea renderà pubblico nelle prossime settimane riguardante nerente la “Fitness Check", cioè  spiega la Lipu, «il processo, partito nel 2015, con il quale le direttive sulla natura “Habitat” e “Uccelli”...

Aiuti di Stato ed energia elettrica, Commissione Ue: carenze sostanziali

La relazione intermedia dell'indagine di settore sui meccanismi di capacità di energia elettrica

Nell'aprile 2015 La Commissione europea ha avviato un'indagine di settore sugli aiuti di Stato nell'ambito delle misure nazionali per garantire la disponibilità in ogni momento di forniture di energia elettrica affidabili (i cosiddetti «meccanismi di capacità»). Scopo dell'indagine è «raccogliere informazioni relative a tali meccanismi per esaminare, in particolare, se garantiscono un approvvigionamento sufficiente di energia...

Regione Sicilia: stop alle riserve naturali. Wwf: «Fatto gravissimo e senza precedenti»

Bianchi: «Scelta incomprensibile e con conseguenze drammatiche per natura e lavoratori»

Il Wwf annuncia che la Regione Siciliana ha comunicato «La sospensione delle attività di gestione delle Riserve naturali dal 16 aprile» e la presidente del Wwf Italia, Donatella Bianchi, la definisce «Un fatto gravissimo e senza precedenti che rischia, da un giorno all’altro, di vanificare l’enorme lavoro di salvaguardia e la corretta valorizzazione dei tesori...

Il Titolo V e quel che manca al Pd per andare a sinistra: una politica nazionale sull’ambiente

È in corso nel Pd una discussione su Dove va la sinistra? Vorrei soffermarmi su un aspetto che di fatto - e già da prima della gestione Renzi - aveva iniziato a sparire o quanto meno opacizzarsi, e cioè una politica ambientale: ossia un tema oggi sempre più strategicamente decisivo per la sinistra non solo...

Basta animali in vetrina, #metticiiltuomuso

Una petizione lanciata da Tessa Gelisio e forPlanet, Ermete Realacci tra i primi ad aderire

La nota conduttrice televisiva Tessa Gelisio, presidente di forPlanet Onlus ha lanciato la petizione on-line #metticiiltuomuso indirizzata ai ministri dell’ambiente Gian Luca Galletti, della salute Beatrice Lorenzin e della giustizia Andrea Orlando, nella quale ricorda che «Nella maggior parte dei comuni italiani è ancora possibile esporre gli animali nelle vetrine dei negozi. Questo nonostante sia fortemente sconsigliato...

Demolizione delle navi e riciclo delle navi, dall’Ue una nota sugli impianti nei paesi terzi

L’Ue chiarisce alcuni aspetti del regolamento del 2013 europeo sul cosiddetto “riciclaggio delle navi”, dove per riciclaggio qui l’Ue intende “l’attività di demolizione completa o parziale di una nave” al fine di “recuperare componenti e materiali da ritrattare, preparare per il riutilizzo o riutilizzare, garantendo nel contempo la gestione dei materiali pericolosi e di altro...

Referendum trivelle, Greenpeace: «In Italia normativa sulle estrazioni in mare è tutto fuorché rigorosa» (FOTOGALLERY)

Una norma del 2015 esclude le piattaforme petrolifere dagli “impianti a rischio di incidente rilevante”

Oggi i climber di Greenpeace sono entrati in azione nella Galleria Umberto I di Napoli, dove hanno aperto un enorme striscione di circa 150 metri quadrati raffigurante l’incidente della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon. L’immagine era accompagnata dalla scritta “Mai più” e dall’invito a votare Sì al referendum sulle trivelle del prossimo 17 aprile. L’esplosione della...

Energia, riunione dei ministri Ue: adattarsi a una nuova era

«Utilizzare l'energia in modo più efficiente e aumentare la quota delle energie rinnovabili»

Oggi ad Amsterdam si è tenuto un Consiglio energia informale sul funzionamento del mercato elettrico e la cooperazione tra gli Stati. In un comunicato la presidenza di turno olandese dell’Ue dice che i ministri dell’energia dell’Ue hanno aperto alla creazione di un mercato interno unico «per dotare l’ Unione europea di un approvvigionamento energetico sostenibile,...

Botswana: Survival chiede «la fine dell’apartheid» per i Boscimani

Devono chiedere un permesso per entrare nelle loro terre ancestrali nella CKGR

Il Botswana, presentato spesso in Occidente come un riuscito esempio di democrazia africana, quest’anno festeggia il 50esimo anniversario della sua indipendenza dalla Gran Bretagna e Survival International ha deciso do celebrarlo con una campagna per chiedere «la fine del sistema draconiano che in Botswana sta distruggendo numerose famiglie boscimani e sta negando loro l’accesso alla terra». Diversi esperti,...

Wwf: «La Francia tutela il Mediterraneo dalle trivelle, noi nemmeno il Santuario dei Cetacei»

Incapaci di tutelare efficacemente anche la Zona di Protezione Ecologica

Dopo che la  ministro dell'ambiente francese Segolene Royal ha dichiarato la moratoria totale su esplorazione, concessioni e trivellazioni petrolifere in tutto il Mediterraneo sotto sovranità francese e nella Zona economica esclusiva della Francia, il Wwf parte all’attacco delle contraddizioni italiane riguardanti gli impegni che il nostro Paese ha preso sulla protezione del mare: «Se i...

Sporco petrolio: la lunga scia della corruzione, dell’inquinamento e del malaffare

In un dossier i numeri e le storie dell'altra faccia dell'oro nero in Italia

Secondo Trasparency International, «il settore delle estrazioni di petrolio e gas è in assoluto tra i più a rischio corruzione, con un tasso del 25% di corruzione percepita», mentre  Global Witness dice che «petrolio, gas e risorse minerarie costituiscono tuttora i settori a maggior rischio corruzione del mondo». In un campione di 427 casi di corruzione...

Il futuro del lupo in Italia, se ne discute a due anni dalla Carta di Sulmona

Esperienze e bune pratiche dei Parchi a supporto del Piano d’Azione per il Lupo in Italia

Pubblichiamo il documento  finale del progetto Life Wolfnet, che ha individuato le direttrici gestionali ritenute prioritarie per la conservazione del lupo nell’Appennino, che viene discusso oggi a Badia Morronese – Sulmona, nel  un meeting nazionale “Dall’Appennino alle Alpi, le buone pratiche per il futuro del lupo in Italia”, organizzato da Legambiente e dal parco della Majella in...

Royalty sul gas offshore in Italia: nel 2015 più del 50% non era soggetto

«30 concessioni di coltivazione non pagheranno neanche 1 euro»

Basandosi sui dati diffusi dal ministero dello sviluppo economico,  Beni Comuni Taranto ha calcolato il quantitativo di gas estratto in mare esente da royalties scoprendo che «nel 2015 più del 50% del gas estratto in mare è esente da royalty. La notizia ha dell'incredibile ma la conferma si trova direttamente elaborando i dati pubblicati sul...

Senza una politica migratoria umana e un’Europa federale non c’è futuro

«Riteniamo inapplicabile alla Turchia lo status di “Paese di primo asilo”»

Riceviamo e pubblichiamo l’appello redatto dalla Gioventù Federalista Europea di Pescara, in collaborazione con Europa in movimento che, rivolgendosi alle istituzioni e ai cittadini europei, contesta l’accordo tra Unione europea e Turchia   Le nostre critiche all’accordo UE-Turchia: perché lo riteniamo illegale ed esigiamo il ritorno dell’Europa ai valori dei Padri fondatori. Ogni giorno di più le frontiere europee...

Agricoltori e ambientalisti francesi contro i nuovi Ogm

Greenpeace, FNE e le associazioni agricole contro l’Haut Conseil des Biotechnologies

Ieri in Francia c’è stata una giornata di mobilitazione contro quelli che vengono chiamati i Nuovi Ogm  e Greenpeace France, che l’ha organizzata insieme a numerose associazioni di agricoltori e ad altre associazioni ambientaliste, sottolinea che «Mentre la regolamentazione europea sugli Ogm non è ancora soddisfacente, gli industriali già premono nell’ombra per commercializzare dei nuovi...

Per l’Ue l’energia nucleare rimarrà componente importante nel mix energetico fino al 2050

L'energia nucleare rimarrà un'importante componente del mix energetico dell'Ue fino alla metà del secolo. È quanto prevede l’Ue nella sua relazione “Programma indicativo per il settore nucleare” presentato, per parere, al Comitato economico e sociale europeo. La relazione - che costituisce un obbligo ai sensi dell'articolo 40 del trattato Euratom - fornisce un quadro generale...

Parchi, la Carta di Fontecchio per le aree protette italiane del futuro

Stop alle modifiche della 394/91 in Parlamento, si convochi la Terza conferenza nazionale sulle aree protette

Proprio mentre sono in votazione alla Commissione ambiente del Senato le modifiche alla legge quadro 394/91 – che diverse associazioni criticano – e nel 25esimo anniversario della stessa legge,  394/91 sui parchi e le aree naturali protette, a Roma è stata presentata la Carta di Fontecchio  che «nasce come un punto fermo, ispiratore di ogni...

Renzi ministro dello Sviluppo economico. Legambiente: «3 provvedimenti per il 50% di rinnovabili»

Il premier ha assunto ad interim l'incarico. Finora, in 26 mesi di governo tracollo per le energie pulite

Greenpeace ribatte su Twitter al presidente del Consiglio e neo-ministro ad interim allo sviluppo economico Matteo Renzi, che in diretta su Facebook e Twitter #matteorisponde ha risposto all’associazione ambientalista dichiarandosi pronto a un confronto pubblico su trivelle e rinnovabili. Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia, commenta: «Renzi è convinto, come ci ha risposto con...

Referendum del 17 Aprile, facciamo chiarezza in 18 punti

Il referendum è inutile? Cosa succede se vince il Sì?

Il contributo delle attività offshore entro le dodici miglia, pari al 3% dei nostri consumi di gas e meno dell’1% di petrolio, risultano alquanto inutili ai nostri fini energetici. Un contributo che è abbondantemente compensato dal calo dei consumi in atto da diversi anni (-22% di gas anche se con una leggera risalita nel 2015e...

Rifiuti delle navi, per ridurli l’Ue dovrà affrontare una serie di problematiche

Per conseguire l’obiettivo europeo della riduzione degli scarichi in mare al fine di proteggere l'ambiente marino dovranno essere affrontati una serie di problemi essenziali come la disponibilità di impianti portuali di raccolta adeguati; il conferimento dei rifiuti agli impianti portuali di raccolta e l'onere amministrativo associato al funzionamento della direttiva europea. Per affrontare ciò l’approccio...

Petrolio offshore, i repubblicani contro Obama: le regole per la sicurezza danneggiano i petrolieri

Gli ambientalisti: le nuove regole non cambiano molto. E nel Golfo del Messico si trivella più di prima

Probabilmente i Repubblicani non potevano scegliere un periodo peggiore per lanciare la loro iniziativa a favore delle compagnie petrolifere “vessate” dalle nforme ambientali introdotte da Barack Obama dopo il disastro della Deepwater Horizon di quasi 6 anni fa. Infatti, un giudice federale ha approvato il risarcimento di 20 miliardi di dollari con il quale la...

Cosa c’entra la Marina Militare con le trivelle e le piattaforme offshore?

Il governo ha recepito la Direttiva europea con «un difetto di competenza e un eccesso di delega»

Nell’ambito dell’affaire Guidi-petrolio ha fatto scalpore la notizia che il capo di Stato maggiore della Marina Militare, l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi, è indagato con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di influenze e per concorso in abuso d’ufficio in un filone siciliano dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. Ma cosa c’entra la Marina Militare...

La disuguaglianza al tempo dei Panama papers, Onu: «Non ci sarà sviluppo sostenibile per tutti»

Jeffrey Sachs: «Basta con l’abuso del segreto fiscale e con i paradisi fiscali»

La pubblicazione dei Panama papers che sta svelando l’ingordigia dei ricchi del mondo e rischia di terremotare diversi governi (almeno quelli democratici e dove l’etica politica conta ancora) ha riportato all’attenzione dell’opinione pubblica un tema che sarà sempre più cruciale nel futuro: quello della disuguaglianza crescente tra ricchi, classe media e poveri. Un tema affrontato...

Mai più elettrodomestici senza etichetta energetica

Accordo tra Legambiente Aires, Aca e Netcomm per informare i negozi sulla normativa

Legambiente e le associazioni di categoria Aires, Ancra e Netcomm  dicono insieme «Mai più elettrodomestici senza etichetta energetica» ed hanno sottoscritto un accordo grazie al quale migliaia di negozi specializzati nella vendita di elettrodomestici riceveranno a breve una dettagliata guida sulla corretta applicazione delle le due principali norme che riguardano il risparmio energetico finale e...

Porti: via libera delle Regioni a riforma delle autorità e piano strategico

I commenti delle Regioni e del ministro Delrio

«Stiamo andando avanti rapidamente e secondo i tempi previsti nella fase attuativa della Riforma della Pubblica Amministrazione e lo stiamo facendo in modo unitario portando il contributo e l’adesione unanime di tutte le Regioni». Il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ha commentato così il parere positivo dato nella Conferenza Unificata al decreto legislativo...

Dal rinnovamento del parco eolico italiano effetti positivi fino a 2,1 miliardi di euro all’anno

L’analisi di Althesys: più valore per l’economia e l'ambiente e 7.340 nuovi posti di lavoro

Lo studio “Il rinnovamento del parco eolico italiano” presentato durante l’incontro “Il rinnovamento dell'eolico. Un valore per l'economia, l'ambiente e il territorio” tenutosi al GSE, sottolinea che «La tecnologia invecchia presto e le centrali rinfrescate con nuovi dispositivi potrebbero donare all’Italia molta più energia verde con zero impatto. Se decidesse di produrre in maniera più efficiente, al 2030 il nostro Paese...

Ciò che si nasconde davvero sotto le trivelle (e che quasi nessuno dice)

Il CETRI – TIRES fa chiarezza su concessioni, royalty e franchigie - VIDEO

Riceviamo e pubblichiamo questo interessante contributo del Cercle Europeenne pour la Troisieme Revolution Industrielle  - Third Industrial Revolution European Society (CETRI – TIRES) che fa chiarezza su molti aspetti del Referendum del 17 aprile e sulla vera ragione per cui le compagnie petrolifere e gasiere  hanno voluto la norma che permette l’allungamento della concessione fino...

Petrolio, ExxonMobil sotto accusa per frode climatica (VIDEO)

La multinazionale petrolifera nel mirino di 18 procuratori generali Usa

Una nuova coalizione di procuratori generali degli Stati ha accusato le compagnie dei  combustibili fossili di nascondere la realtà del cambiamento climatico ed ha aperto un’indagine sulla ExxonMobil che potrebbe coinvolgere le altre grandi compagnie petrolifere statunitensi. L’Alliance of top state law enforcement officers nasce per chiedere un’azione climatica urgente su più fronti legali. Al...

Cassazione, nessuna “liberalizzazione” per gli abbruciamenti in campagna

La Corte di Cassazione smentisce clamorosamente - e decisamente - tutte le teorie fino ad oggi promulgate che vorrebbero una “liberalizzazione a tutto campo” dei roghi in campagna. Dopo la riforma che ha portato all’inserimento della deroga per consentire, sotto precise regole, la bruciatura dei residui vegetali in campagna rispetto al pregresso regime di violazione...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 47
  5. 48
  6. 49
  7. 50
  8. 51
  9. 52
  10. 53
  11. ...
  12. 81