Diritto e normativa

Stop alla caccia in Piemonte. Il Tar sospende il calendario venatorio

Cacciatori ed animalisti d’accordo: un pasticcio della Giunta Cota

Dal 13 settembre in tutto il Piemonte è stata fermata la caccia e l’apertura generale prevista per il 29 settembre 2013 è cancellata. A sancirlo è un’ordinanza del Tar del Piemonte che ha accolto tutti i rilievi avanzati da Lac - Lega per l’abolizione della caccia e Pro Natura. Ovvero: mancanza del piano faunistico venatorio...

Sistri. Era proprio necessario aggiungere al danno la beffa?

Non vogliamo cambiare mestiere – improvvisandosi giornalisti, oltretutto di seconda mano –, ma un’idea più precisa di che cosa veramente stiamo parlando rispetto al Sistri fa sempre comodo averla… no ? Se non altro, affinché non occorra più – se mai ve ne fosse stato bisogno – dimostrare che non siamo in un paese normale,...

Il gassificatore non è un impianto di coincenerimento

Il gassificatore è un impianto diverso da quello di coincenerimento. Lo afferma il Tribunale amministrativo del Friuli Venezia Giulia (Tar) - con sentenza dello scorso mese – che dichiara illegittima, una deliberazione adottata dalla Provincia di Udine. Una delibera che pur avendo autorizzato l’impianto, risulta essere incompatibile con la domanda presentata dall’interessato alla costruzione. Perché...

Il Decreto del fare prevede la Via statale per gli impianti pilota geotermici

Con la conversione in legge del cosiddetto decreto del "Fare", gli impianti geotermici pilota sono stati inseriti tra i progetti da sottoporre a valutazione d'impatto ambientale di competenza statale

Il 21 agosto è entrata in vigore la Legge 9 agosto 2013, n. 98, di conversione del Dl n. 69/2013 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia” e meglio conosciuto come “Decreto del Fare”. Nella legge  vengono apportate delle specifiche modifiche riguardanti il settore energetico e in particolare al Dlgs. 22/2010, per quanto riguarda i...

Ecco quando le organizzazioni ambientali diventano imprese

La pronuncia del tribunale europeo

Il trasferimento gratuito effettuato da uno Stato di terreni del suo patrimonio naturale a organizzazioni di tutela dell’ambiente è un aiuto di Stato. E le organizzazioni ambientali che offrono direttamente prodotti e servizi su mercati concorrenziali sono da considerarsi imprese. Lo afferma il Tribunale europeo che – con sentenza di oggi – conferma la decisione...

Sistri: Sistema incredibile (per) spendere tante risorse italiane?

Il commento per greenreport.it dell'avvocato Silvano Di Rosa*. Prima parte

E’ certamente da condividere l’accoglienza fatta 1 al recente D.L. 31 agosto 2013, n. 101 – «Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni» –, con le parole d’esordio di una nota canzone di Lucio Battisti: «Ancora tu …. ma non dovevamo vederci più?». D’altronde, nell’altalenante saga del SISTRI, dopo il...

Il Sistri spiegato

Con questo acronimo bisillabico, la cui sequenza va letta come “sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti” (Sistri), il legislatore del 2009, su propulsione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha introdotto un nuovo sistema telematico di monitoraggio della gestione dei rifiuti. Tale provvedimento è stato inserito nel quadro...

Quando i biocarburanti europei dopano i prezzi mondiali del cibo. Il fattore Iluc

Oggi il Parlamento europeo discute la proposta sui biocarburanti ma gli eurodeputati hanno già potuto leggere lo studio “Impacts of the EU biofuel policy on agricultural markets and land use” nel quale il Joint Research Centre (Jrc) evidenzia che «senza il sostegno dell’Europa ai biocarburanti, gli olii alimentari vedrebbero i loro prezzi aumentare due volte...

A Vilnius si discutono le future politiche forestali sostenibili dell’Ue

La difficile approvazione dell’European Forest Convention e della nuova strategia forestale dell’Ue

Oggi a Vilnius, la capitale della Lituania, è iniziata la riunione informale dei dirigenti di 20 Paesi membri dell’Ue che si occupano delle foreste e alla quale partecipano anche rappresentanti della Commissione europea, del Council, la Confederation of european forest owners e dell’European State forest association. Il vice-ministro dell’ambiente lituano, Linas Jonauskas, ha introdotto il...

Restyling della legge sui Parchi: positivo il commento di Coldiretti e Federparchi

«Bene la procedura d'urgenza in Senato per salvare il disegno di legge D'Alì». Ma 4 associazioni sono contrarie

Coldiretti e Federparchi commentano positivamente la scelta di accelerare l’iter della legge di riforma sulle aree naturali protette, recuperando il disegno di legge presentato nella passata legislatura dal senatore D'Alì e approvato all’unanimità dalla Commissione Ambiente del Senato: «Con il 10% dell’Italia che ricade in aree protette è urgente procedere alla riforma dei Parchi, coniugando...

Biodiversità: nuova azione dell’Ue contro le specie invasive problematiche

Oggi la Commissione europea ha proposto un nuovo atto legislativo per prevenire e gestire la minaccia, in rapida crescita, rappresentata dalle specie invasive. Attualmente in Europa si contano oltre 12 000 specie estranee agli habitat locali. Circa il 15% di queste è invasivo e in rapida crescita. La proposta intende rispondere ai problemi sempre più numerosi...

Il fresato d’asfalto è un sottoprodotto a certe condizioni

Il fresato d’asfalto è un sottoprodotto quando viene inserito in un ciclo produttivo e viene utilizzato nello stesso ciclo di produzione senza operazioni di stoccaggio a tempo indefinito. Lo afferma il Consiglio di Stato – con sentenza dello scorso mese – in riferimento alla realizzazione dell’Autostrada Pedemontana nel tracciato tra Varese e Bergamo. O meglio...

La Lombardia adotta il Pria, Maroni: «Via il bollo auto a chi passa a mezzi più ecologici»

Via libera da parte della Giunta regionale della Lombardia al “Pria”, il Piano regionale di interventi per la qualità dell'aria. Si tratta di oltre 90 misure per più di 2 miliardi di euro di investimenti fino al 2020, che dovrebbero contribuire a migliorare la qualità dell'aria che respirano i cittadini lombardi. «La nostra è la...

Dissesto idrogeologico, associazioni e tecnici incontrano ministro Orlando

Un documento per pianificare la mitigazione del rischio e superare la logica dell’emergenza

Convinti della necessità di un’azione urgente ed efficace per la mitigazione del dissesto idrogeologico che superi la logica dell’emergenza, associazioni ambientaliste e di categoria, ordini professionali, sindaci, tecnici ed esperti del settore riuniti in una coalizione straordinaria hanno incontrato il ministro dell’ambiente Andrea Orlando per affrontare la questione prima delle piogge autunnali e presentargli una...

Riscaldamento. Nuove disposizioni Eu sulla progettazione ecocompatibile

Arrivano le specifiche per la progettazione ecocompatibile per l’immissione sul mercato degli apparecchi per il riscaldamento d’ambiente, degli apparecchi di riscaldamento misti, degli scaldacqua e dei serbatoi per l’acqua calda. E arrivano anche le indicazioni dell’etichettatura indicante il consumo d’energia di tali prodotti. L’Ue - coerentemente con quanto stabilito dalla direttiva sulla progettazione ecocompatibile (direttiva...

La roadmap dell’Ue per affrontare i rischi del sistema bancario ombra

La Commissione europea  ha adottato una comunicazione sul sistema bancario ombra e proposto nuove regole sui fondi comuni monetari (Fcm). La comunicazione, che fa seguito al  Libro verde sul sistema bancario ombra approvato nel 2012, è di fatto un riepilogo delle iniziative finora attuate dalla Commissione in questo settore e prospetta le ulteriori azioni possibili. Un...

Dimezzate le zone marine per la ricerca e produzione di idrocarburi

È stato messo in pratica quanto indicato dalla Strategia energetica nazionale e dalle ultime norme di legge approvate dal Parlamento: il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato ha infatti firmato il decreto di riordino delle zone marine aperte alla ricerca e coltivazione di idrocarburi. «Con questo provvedimento sosteniamo lo sviluppo delle risorse nazionali strategiche, concentrando...

Impianto eolico e opere di connessione alla rete elettrica: assoggettabilità a Via

Un impianto eolico di potenza complessiva superiore a 1 Mw e le relative opere di connessione alla rete elettrica devono - nel loro complesso - essere sottoposte alla verifica dell’assoggettabilità alla Valutazione di impatto ambientale (Via). Perché anche tali opere possono rivelarsi particolarmente impattanti sull’ambiente e sul paesaggio. Lo ricorda il Tribunale amministrativo della Basilicata...

Ancora sconcerto nel settore delle rinnovabili: il Governo vuole diluire gli incentivi in 30 anni al posto dei 20

Il settore delle rinnovabili continua ad essere in costante fibrillazione. Questa volta ad incrementare lo scetticismo degli operatori sono  le reiterate dichiarazioni del ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato in merito a una dilazione degli incentivi sulle rinnovabili e sul fotovoltaico dagli attuali venti a trent’anni. «Gli errori che sono stati fatti dalla politica in...

Biocidi, l’Ue chiede ulteriori informazioni per l’autorizzazione

L’Ue richiede altre informazioni per l’autorizzazione dei biocidi. Con nuovo regolamento delegato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea di oggi arriva infatti la modifica al regolamento del 2012 relativo alla messa a disposizione sul mercato e all’uso dei biocidi. In particolare, la nuova normativa include la dimostrazione della determinazione dell’equivalenza tecnica tra le informazioni richieste ai...

Raccolta Raee, in vigore la nuova legge europea: ecco cosa cambia

ReMedia esprime forte soddisfazione per l’entrata in vigore della Legge europea 17/93, prevista per domani 4 settembre, che chiarisce e rende più efficaci le semplificazioni per la raccolta di RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche e Elettroniche) da parte della distribuzione. Grazie alla nuova normativa - per la quale il Consorzio, insieme agli altri interlocutori istituzionali,...

Anev sul bond da 3 miliardi di Zanonato: «Non si ipotechino le bollette di domani per alleggerire poco quelle di oggi»

Chieste garanzie sul fatto che non si colpiscano nuovamente gli operatori eolici

L’Associazione nazionale energia del vento (Anev) interviene sulle recenti proposte del ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato per ridurre gli oneri della Componente A3 della bolletta elettrica (il cosiddetto Decreto taglia bollette) e segnala il rischio che «un’azione che non tenga conto delle specifiche peculiarità dei singoli comparti, ed in particolare di quello eolico già...

Fitosanitari: l’ue autorizza altre due sostanze attive

L’Ue autorizza l’uso come antiparassitari di due fitosanitari: il fosfonato di disodio e il pyriofenone potranno essere utilizzati come principi attivi nei prodotti fitosanitari e se autorizzati potranno essere immessi sul mercato. La Commissione europea li ha infatti inseriti nell’apposito elenco delle sostanze attive contenute nella direttiva europea relativa all’immissione in commercio dei prodotti fitosanitari....

Preapertura della caccia, per Wwf e Lipu è una regola italiana ormai fuori controllo

Il primo settembre inizia la caccia con la preapertura a 14 specie in 16 regioni; ambientalisti e animalisti sono già sul piede di guerra contro quella che definiscono la strage di milioni di uccelli di specie in declino in Europa. Il Wwf fa notare che «la caccia riapre in quasi tutta Italia il primo settembre, nonostante...

Al Ministro dell’Ambiente piace la service tax

«L’annuncio dato ieri dal Consiglio dei Ministri che la futura “service tax” distinguerà la tassa sui rifiuti dalla tassa sui servizi indivisibili raccoglie un’indicazione avanzata e sostenuta dal Ministero dell’ambiente in attuazione del principio “chi inquina paga”, la cui piena applicazione alla gestione dei rifiuti solidi urbani può stimolare forme virtuose ed ecosostenibili di smaltimento...

Sui conti della Tav la commissione europea risponde a Pro Natura

L'associazione interviene sulla decisione dell'Ue in merito alla trasparenza degli atti amministrativi

Pro Natura Piemonte, in un precedente comunicato, ha informato di aver ricevuto dal Segretario generale della Commissione Europea, Catherine Day, responsabile di tutta l’Amministrazione dell’Unione Europea, la Decisione favorevole nella vertenza che opponeva Pro Natura Piemonte allo Stato francese in merito alla applicazione del Regolamento CE 1049/2001 sulla Trasparenza amministrativa che consente di avere copia...

Materiali da scavo, si cambia di nuovo: quando e come gestirli come sottoprodotto

Nota a commento delle novità apportate in materia di gestione dei materiali da scavo dalla legge di conversione 9 agosto 2013 n. 98 (del D.L. n. 69/2013 c.d. “Decreto del fare”)

In fase di conversione del decreto legge 21 giugno 2013 n. 69 (c.d. Decreto del Fare) è stata operata una ulteriore ed importante modifica al regime delle terre e rocce da scavo, mediante la quale il nostro legislatore ha così tentato di definire e delineare un quadro stabile – seppur articolato - della materia in...

Impianti per la gestione dei rifiuti, l’autorizzazione non si proroga con la sospensione

La sospensione sanzionatoria dell'autorizzazione alla gestione di un impianto di smaltimento e/o recupero di rifiuti non proroga la durata dell’autorizzazione: lo ricorda il Tribunale amministrativo regionale dell’Abruzzo, con una sentenza in materia. La vicenda riguarda il Comune di Turrivalignani che ha ordinato al gestore dell’impianto la chiusura dell’attività e dell’impianto di lavorazione di rifiuti e...

I rifiuti vegetali non sono rifiuti derivati dalla manutenzione delle infrastrutture

Le attività di manutenzione del verde pubblico non rientrano in quelle di “manutenzione delle infrastrutture”. Lo ricorda la Corte di Cassazione – con sentenza dello scorso mese – che conferma la sentenza del Tribunale di Cagliari. Il Tribunale ha dichiarato il presidente di una cooperativa colpevole di avere effettuato, in assenza di autorizzazione, attività di...

Inquinamento delle acque: i nuovi standard di qualità ambientale dell’Ue

La strategia comunitaria per combattere l’inquinamento idrico prevede l’individuazione di sostanze prioritarie tra quelle che rappresentano un rischio significativo per l’ambiente acquatico o proveniente dall’ambiente acquatico. Un primo elenco è stato elaborato nel 2001 e nel 2008 per le 33 sostanze o gruppi di sostanze prioritarie individuate e per altri otto inquinanti -  già regolamentati...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 46
  5. 47
  6. 48
  7. 49
  8. 50
  9. 51
  10. 52
  11. 53