Economia ecologica

Eolico italiano: potenziale di 67.200 posti di lavoro complessivi al 2030

9,5 GW di potenza eolica installata nel 2016, oltre il 6% della produzione nazionale netta

Ieri, in occasione della Giornata Mondiale del Vento, l’associazione nazionale energia del vento (Anev)  ha organizzato il convegno istituzionale “Eolico e occupazione. Il potenziale occupazionale nella Strategia Energetica Nazionale” aperto dal suo presidente Simone Togni, che ha sottolineato che «Il tema dell’occupazione nel settore eolico è cruciale in vista della definizione della nuova Strategia Energetica Nazionale....

Rifiuti, per l’Italia rischio di nuova procedura d’infrazione Ue: nel mirino sfalci e potature

Il Collegato agricoltura ha tolto quelli provenienti dalla manutenzione del verde urbano dalla disciplina sui rifiuti, mettendo a rischio una filiera da 9mila posti di lavoro

Che la normativa italiana sui rifiuti sia farraginosa quanto problematica non è una novità, ma è quando incrocia le mire dichiarate ormai ad ogni livello politico in fatto di economia circolare che le contraddizioni divengono ancor più stridenti. È quanto sta purtroppo accadendo all’interno della filiera industriale per la gestione dei rifiuti organici, che ad...

Desertificazione, Wwf: un quinto dell’Italia a rischio

Al sud il 41% del territorio colpito. Il cambiamento climatico interagisce con il ciclo idrico

Alla vigilia della giornata mondiale della desertificazione, il Wwf fa un focus sul nostro Paese e sottolinea che «la siccità che sta attanagliando numerosi bacini idrici italiani rende necessaria e urgente una reazione operativa perché ormai i grandi cambiamenti globali scatenati dalla nostra continua pressione, non solo sono accelerati, ma sono sempre più interconnessi. È...

La nuova normalità della povertà in Toscana

L’assessore Saccardi: «Fenomeno che ormai non riguarda solo una parte circoscritta della popolazione, si estende in un processo di graduale normalizzazione»

A partire dal 2008, il sommarsi di anni di pesante crisi economica ha portato a una massificazione del problema della povertà in Italia, prima doloroso ma più marginale: a livello nazionale si è passati dal 3,1% di poveri assoluti durante l’era pre-recessione al 6,1% documentato al 2015, un dato praticamente raddoppiato che secondo l’Istat riguarda...

Il mare più bello in Toscana: sul podio la Maremma, poi Costa d’Argento e l’Isola del Giglio

Per i comprensori lacustri premiato il Lago dell’Accesa

Nella nuova guida  Il mare più bello 2017 di Legambiente e Touring Club Italiano che quest’anno premia i comprensori turistici, la Maremma Toscana (con Castiglione della Pescaia come miglior comune, seguito da Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica in provincia di Grosseto).  si piazza al secondo posto in quanto «Solida terra di località a cinque...

Il mare più bello 2017, secondo Legambiente e Touring Club Italiano

La nuova bussola per orientarsi tra le più belle località di mare e di lago

La Guida di Legambiente e Touring Club Italiano per Il mare più bello 2017 si rinnova e  quest’anno offre ai suoi lettori una nuova bussola, quella dei comprensori turistici, per orientarsi tra le tante località marine e lacustri della Penisola. I comprensori turistici raccolti nella guida ll mare più bello 2017 sono stati individuati sulla...

Rapporto Unicef: «Nei paesi ricchi povero un bambino su 5». L’Italia non è un Paese per giovani (VIDEO)

Gli Usa al 37esimo posto su 41. Prime Norvegia e Germania, ultime Bulgaria e Cile

Secondo il 14esimo Report Card, "Costruire il futuro - I bambini e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nei paesi ricchi”, pubblicato oggi da Unicef e Centro di Ricerca Innocenti (Irc), «Un bambino su cinque, nei Paesi ricchi, vive in relativa povertà economica e uno su 8 si trova ad affrontare problemi di insicurezza alimentare». Unicef e Irc...

Il ruolo dell’industria cartaria italiana nell’economia circolare

Girolamo Marchi: «Un limite alla “circolarità” è l’impossibilità di realizzare impianti per il recupero degli scarti che provengono dal riciclo»

Pubblichiamo di seguito un estratto della relazione presentata dal presidente Assocarta, Girolamo Marchi, in apertura dell’assemblea pubblica di Assocarta svoltasi ieri a Roma. L'industria cartaria è quotidianamente impegnata nell’uso di materie prime rinnovabili nel produrre carta, prolungandone la vita tramite il riciclo e contribuendo a “decarbonizzare” il ciclo dell’energia. Negli ultimi 20 anni l’efficienza energetica...

Clima, i gas serra italiani continuano a crescere: +9,7 milioni di tonnellate di CO2eq

Ieri l’Europarlamento ha fissato i nuovi vincoli per le emissioni climalteranti al 2030, il nostro Paese deve ridurle di un terzo rispetto al 2005

Con 534 voti favorevoli, 88 contrari e 56 astensioni, ieri il Parlamento europeo ha adottato i nuovi obbiettivi obbligatori di riduzione dei gas serra, in linea con quanto stabilito durante l’Accordo di Parigi: come noto, l’Ue nel suo complesso si è data l’obiettivo generale di arrivare al 2030 avendo tagliato del 40% (rispetto al 1990) le...

Raccolta differenziata dei rifiuti, Sei Toscana apre alla sperimentazione di modalità alternative

Occorre però «un piano d’ambito omogeneo, così da favorire quelle economie di scala grazie alle quali arrivare a servizi efficaci, efficienti ed economicamente sostenibili»

Non esiste un’unica modalità per realizzare con efficienza ed efficacia la raccolta differenziata dei rifiuti, e neanche una adatta in ogni contesto territoriale: esiste però una vasta “cassetta degli attrezzi” dove poter attingere ogni volta lo strumento più funzionale, ed è proprio per confrontarsi sui modelli di raccolta attuati ed attuabili nella Toscana del sud...

Ampliamento della miniera Eurit all’Isola d’Elba: le osservazioni di Legambiente

Forti impatti paesaggistici, ambientali ed economici: no al progetto proposto

Legambiente Arcipelago Toscano ha inviato alla Regione Toscana le sue  Osservazioni sull’avvio di procedimento di valutazione di impatto ambientale (Via) riguardante il progetto di coltivazione e ripristino ambientale per l’ampliamento dell’area della miniera di caolino  “La Crocetta”, un impianto minerario che sorge nel Comune di Porto Azzurro, ai confini con i Comuni di Capoliveri e...

Mab Unesco al Parco regionale di Tepilora, Montalbo e rio Posada. Una bella storia dalla Sardegna

Venneri: «Piccole comunità coese che gestiscono in equilibrio territori belli e delicati»

Che ci faccio davanti al palazzo dell'Unesco a Parigi in questo caldo 14 di giugno con il mio amico Filippo Lenzerini, di Punto 3, e una quindicina di sindaci di sperduti paesini della Sardegna. È una bella storia che forse vale la pena accennare. In realtà è una storia piccola piccola, di quelle che verrebbe...

Ocse: la classe media è a rischio estinzione, e la tecnologia pesa più della globalizzazione

Cresce la polarizzazione nel mercato del lavoro, con «aumento delle quote dei posti di lavoro di alto e di basso livello»

Nonostante debba continuare a crescere molto per lenire fino in fondo le ferite della crisi, non basta veder salire il tasso di occupazione se al contempo la società che misura si sfalda tra redditi da fame e disuguaglianza in aumento. Eppure è una tendenza comune a livello internazionale, già evidente nelle sue ricadute politiche (non...

Lavoro, l’Italia «sotto la media nella maggior parte degli indicatori» Ocse

Ancora pochi gli occupati italiani ma ampie disuguaglianze, con bassa protezione nel mercato e alto stress

L’Ocse ha reso disponibile il rapporto Employment outlook 2017, un documento che analizza lo stato di salute nei mercati del lavoro in oltre 35 Paesi in tutto il mondo, compreso naturalmente il nostro – che non brilla per i risultati conseguiti. «In Italia – osservano dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico – la...

Un mondo ingiusto: più di 2 miliardi obesi e sovrappeso e 795 milioni di affamati

«Una crescente e inquietante crisi della salute pubblica globale» con 4 milioni di decessi

Secondo lo studio “Health Effects of Overweight and Obesity in 195 Countries over 25 Years”, appena pubblicato dal The New England Journal of Medicine, tra il  1980 e il 2015 in tutto il mondo è peggiorata l’epidemia di sovrappeso e obesità che ormai riguarda in media il 30% della popolazione mondiale:  2,2 miliardi di bambini,...

Torna a Roma l’Ecoforum, ecco il programma definitivo

Economia circolare prospettiva concreta, ma frenata «a causa di una legislazione confusa e contraddittoria, o per l’inadeguatezza delle istituzioni centrali o locali»

Nel momento storico in cui la prospettiva dell’economia circolare è diventata finalmente concreta e competitiva la green economy italiana – pur a fronte di singole eccellenze industriali riconosciute a livello europeo – si trova a combattere ancora di fronte «a barriere non tecnologiche, a volte insormontabili, a causa di una legislazione confusa e contraddittoria, o...

Arriva da Sienambiente l’elettricità per 79mila cittadini: evitate oltre 26mila ton di CO2

Fabbrini: «Dati ottenuti grazie agli investimenti nel settore delle energie rinnovabili e della green economy»

Se dal 2011 la Provincia di Siena registra emissioni nette di gas serra pari a zero – prima area vasta in tutta Europa a tagliare il traguardo carbon free – una parte rilevante (e crescente) del merito va a Sienambiente, società a capitale misto pubblico-privato che con gli impianti industriali propri e delle proprie società...

I sindacati internazionali al G7 Ambiente: «Urgente transizione giusta e radicale»

Cgil, Cisl e Uil: «Giusta transizione significa garantire che non siano i lavoratori e le loro comunità a pagare il prezzo del cambiamento verso un’industria sostenibile e decarbonizzata»

«Il modello economico attuale è insostenibile da un punto di vista ambientale, sociale ed economico». Si apre con queste parole la dichiarazione sindacale (in allegato, ndr) al G7 ambiente, presentata a Bologna nell’iniziativa unitaria Cgil, Cisl e Uil a cui hanno partecipato i tre segretari generali delle confederazioni e esponenti sindacali della confederazione sindacale internazionale...

Mediterraneo: pioneristica partnership di 19 paesi per affrontare la carenza di acqua e cibo

Attualmente, 180 milioni di persone che vivono nel bacino del Mediterraneo sono considerate «poveri di acqua»

Secondo la Commissione europea la nuova Partnership on research and innovation in the Mediterranean area (Prima) «inizierà presto a sviluppare le soluzioni tanto necessarie per una gestione più sostenibile dei sistemi idrici e agro-alimentari». La proposta di istituire Prima è stata  adottata oggi della riunione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo e l’obiettivo principale dell'iniziativa decennale (2018...

Ecodom, nell’ultimo anno raccolte quasi 96mila tonnellate di Raee

«Riciclate 84.206 tonnellate di materiali, 4.344 a valorizzazione energetica». Dalle materie prime seconde sul mercato ricavi per 9 milioni di euro

Il primo consorzio italiano per Raee (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) gestiti, Ecodom, ha presentato oggi a Roma il proprio Rapporto di sostenibilità 2016. Costituito da 27 tra i principali produttori di elettrodomestici in Italia, Ecodom rappresenta oggi il primo sistema collettivo a livello nazionale per quantità di Raee gestiti complessivamente: 95.889 tonnellate nel...

A Bologna si è chiuso il G7 Ambiente delle parole, aspettando quello degli impegni

L’Accordo di Parigi sul clima rimane orfano degli Usa. Galletti: «Noi siamo pronti a fare anche di più», ma la emissioni climalteranti sono tornate a crescere in Ue e (soprattutto) Italia

Strette di mano e sorrisi stiracchiati hanno chiuso il sipario a Bologna su un G7 Ambiente più che tiepido, azzoppato in partenza dalla defezione – anche fisica, visto l’addio anticipato dal vertice dello statunitense Scott Pruitt – degli Usa dall’Accordo di Parigi sul clima. Evidente e comprensibile l’imbarazzo degli altri leader nel commentare l’evolversi della...

Le contraddizioni della Cina: il 70% delle imprese viola le norme ambientali ma è all’avanguardia nella transizione energetica

368 miliardi di dollari per le rinnovabili nel 2016-2020 e il 40% delle auto elettriche vendute nel mondo

In Cina 13.785 imprese, cioè il 70,6% di quelle che sono state controllate, hanno violato le norme ambientali. Il dato emerge da un recente ciclo di ispezioni sull’inquinamento dell’aria durato 2 mesi e realizzato dal ministero per la protezione dell’ambiente in 29 città della megalopoli infinita di Pechino-Tianjin-Hebei e nelle aree vicine, dove lo smog...

Dalla Svizzera a Larderello per studiare la geotermia

Lupi (Università di Ginevra): «Visita interessante, ci ha consentito di apprezzare lo sviluppo tecnologico»

A Larderello e in Toscana Enel Green Power gestisce, come noto, il più antico complesso geotermico del mondo: 34 centrali geotermoelettriche che hanno fatto registrare nell’ultimo anno il record di produzione con 5.871 GWh: a fornire elettricità da fonte rinnovabile, le centrali forniscono calore utile a riscaldare circa 10.000 utenze residenziali nonché 30 ettari di serre, caseifici e ad alimentare l’importante filiera agricola del territorio, oltre ad...

Usa e Italia insieme contro lo spreco di cibo, che nel Bel Paese vale più di 15 miliardi di euro/anno

Paradossi moderni: basterebbe ridurlo di un quarto a livello globale per debellare la fame nel mondo

Pochi temi come lo spreco di cibo incrociano sostenibilità ambientale, economica e sociale: con circa 800 milioni di persone che ancora oggi soffrono la fame nel mondo, un terzo di tutto il cibo prodotto a livello globale (1,3 miliardi di tonnellate di alimenti edibili, valore 750 miliardi di dollari secondo la Fao) diventa rifiuto prima...

A Bologna un G7 Ambiente a passo di lumaca

Wwf, l’accelerazione dei cambiamenti climatici «è più veloce della capacità di reazione degli Stati». Italia compresa, dove la temperatura cresce più rapidamente della media globale

La suspense si è sciolta con grande anticipo durante l’atteso G7 Ambiente in corso a Bologna. In un meeting dominato dalla partita climatica il rappresentate – e neo amministratore dell’Epa, l’Environmental protection agency – degli Stati Uniti al G7, considerato uno dei fautori dell’uscita degli Usa dall’Accordo di Parigi intrapresa dal presidente Trump, ha girato...

Il clima oltre Trump, e quelle 11,6 miliardi di tonnellate di CO2 di troppo

Ronchi: «Per applicare l’Accordo di Parigi i Paesi dovrebbero ridurre le loro emissioni al 2030, mediamente, almeno di un ulteriore 20% rispetto agli impegni già presi»

Attuare l’Accordo di Parigi significa tagliare le emissioni di gas serra in modo consistente e in tempi rapidi, in modo che l’aumento della temperatura media globale sia mantenuto “ben al disotto dei 2°C”. Attuare gli impegni per ora presi (Nationally determined contributions – Ndc) nell’ambito dell’Accordo dai vari Paesi, secondo l’Unep (The emissions gap report - 2016) porterebbe...

Da Legambiente all’Onu le 4 priorità per salvare mari e oceani, a partire dal Mediterraneo (VIDEO)

«Se vogliamo essere veramente parte della storia dell'oceano, dobbiamo fermare l'estrazione petrolifera e la dispersione di petrolio in mare»

La conferenza Onu sugli oceani si è conclusa. Cinque giorni di lavori per trovare le azioni e gli impegni comuni per fermare il declino degli oceani e dei mari, preservandoli dalle minacce e dal grave stato ambientale in cui si trovano. Questo in sintesi il bilancio della prima conferenza di alto livello che l'Onu ha...

Come la geotermia potrebbe rendere più verde la Russia

Il potenziale stimato ammonta a circa 2 GW per la produzione di elettricità da geotermia, e a 3 GW di energia termica

La Russia ha già tracciato una propria via nello sviluppo delle energie rinnovabili sul proprio territorio: nell’ambito delle politiche attuali, le Fer (Fonti energetiche rinnovabili)  dovranno riuscire a garantire circa il 5% del consumo totale di energia finale della Federazione al 2030. In base al documento di lavoro appena pubblicato dall’Irena - International renewable energy...

Cammisecra: «La geotermia in Toscana ha ancora buone possibilità di crescita»

«Enel Green Power è leader in tutte le tecnologie rinnovabili e si propone nei prossimi anni di aumentare la capacità installata totale nel Paese»

Enel Green Power gestisce attualmente 34 centrali geotermiche (per un totale di 37 gruppi di produzione)  all’interno del territorio toscano, che nell’ultimo anno hanno raggiunto una produzione di 5.871 GWh – il record in oltre 100 anni di attività industriale. Quasi 6 miliardi di KWh che corrispondono al consumo medio annuo di oltre due milioni...

A Catania il fotovoltaico in grado di catturare anche la radiazione solare riflessa dal terreno?

Al via un laboratorio per lo studio delle tecnologie rinnovabili a guida Cnr e Enel

Enel, attraverso Enel Green Power (Egp), ha siglato un accordo con l'Istituto per la microelettronica e microsistemi del Consiglio nazionale delle ricerche (Imm-Cnr) per realizzare un laboratorio dedicato allo studio delle tecnologie rinnovabili all’interno dell’Enel Innovation Lab di Passo Martino, nei pressi di Catania. Le attività del laboratorio saranno prevalentemente dedicate allo sviluppo di celle...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 97
  5. 98
  6. 99
  7. 100
  8. 101
  9. 102
  10. 103
  11. ...
  12. 200