Economia ecologica

Wwf: in un secondo la centrale a carbone di Brindisi emette CO2 quanto 130.000 auto

Un incontro per coinvolgere e aggiornare la cittadinanza sulla lunga battaglia contro il carbone

Secondo il Wwf, «La centrale di Brindisi è il simbolo della battaglia per chiudere con il carbone in Italia, per la tutela della salute dei cittadini, del territorio e del clima globale». Per questo, dopo l’approvazione della Strategia Energetica Nazionale (Sen), che prevede che l’Italia esca dal carbone entro il 2025, il Wwf, nell’ambito della...

L’ineguaglianza è la malattia sociale e politica del mondo. E l’Europa è ancora il posto meno ineguale

In questi ultimi decenni, i detentori del patrimonio privato si sono arricchiti, ma gli Stati si sono impoveriti

Occupy Wall Street e Noi siamo il  99% sono i due movimenti più noti nati dopo la crisi finanziaria che hanno portato all’attenzione mondiale le disuguaglianze create dall’ideologia neoliberista e che hanno dato cittadinanza negli Usa a una parola “tabù”: socialismo. La pubblicazione il 14 dicembre del primo “World Inequality Report”, frutto del grande e certosino...

Il benessere si riaffaccia in Italia, ma è tutt’altro che equo e sostenibile

L’Istat aggiorna il rapporto sul Bes: il reddito cresce per pochi, mentre la «povertà assoluta coinvolge soprattutto le giovani generazioni». Quelle più istruite e attente al paesaggio

L’Istat ha presentato oggi la quinta edizione del rapporto sul Benessere equo e sostenibile (Bes), ovvero quell’indice complesso – 129 gli indicatori analizzati, articolati su 12 domini che vanno dalla salute al lavoro, dalle relazioni sociali al paesaggio al benessere soggettivo – che ha l’ambizione di fornire una misura del progresso (o del regresso) nazionale...

Nuovi lavori verdi, chi è il project manager del report di sostenibilità?

Al via un percorso formativo per il riconoscimento di uno status professionale valido a livello europeo

Con la direttiva 2014/95/UE (recepita anche dall’Italia esattamente un anno fa) l’Unione europea stabilisce per le grandi imprese imprese l’obbligo devono accompagnare la tradizionale relazione al bilancio con una dichiarazione non finanziaria, nella quale sono riportate le informazioni ambientali e sociali e  l’impatto sui contesti socio-economici: in altre parole, una sintesi del classico bilancio di...

Birdwatching: quanto vale un oriolo dorsonero? Almeno 223.851 dollari per un paesino della Pennsylvania

Negli Usa per il birdwatching vengono spesi fino a 40 miliardi di dollari all’anno

L'arrivo di un singolo oriolo dorsonero  (Icterus abeillei) nella Pennsylvania rurale, a 5.000 chilometri dal suo areale abituale in Messico, ha portato entrate per 223.851 dollari per l'economia locale grazie ai mumerosi  bird watchers che sono accorsi per vederlo e fotografarlo. A dirlo è lo studio “Travelling birds generate eco-travellers: The economic potential of vagrant...

A Pechino è migliorata la qualità dell’aria, grazie alla promozione delle energie rinnovabili

«La Cina esempio di sviluppo sostenibile attraverso politiche industriali verdi»

Pechino non è certo una città “respirabile” ma ha perso da tempo il titolo di megalopoli più inquinata del mondo ormai saldamente in mano alla capitale indiana New Delhi, ora la municipalità della capitale cinese ha annunciato che la situazione è ulteriormente migliorata: «Alla fine del mese scorso, la densità media del particolato fine dannoso...

Ecco come sta l’Italia del riciclo, a vent’anni dalla sua nascita

116,5 Mt gestite, il 54,9% delle quali avviate a recupero da 10.500 aziende. Ma per crescere serve una prospettiva industriale che sappia collocare le «sempre maggiori quantità di materie prime e di scarti che risultano dal riciclo»

A 20 anni dall’emanazione del D.Lgs. 22/97 – il cosiddetto decreto Ronchi – che ha disciplinato per la prima volta in modo organico il settore dei rifiuti in Italia, oggi a Roma la Fondazione per lo sviluppo sostenibile (guidata proprio dall’ex ministro Ronchi) e Fise Unire (l’Associazione che rappresenta le aziende del recupero rifiuti) hanno...

Nuovi pesci per l’acquacoltura. Si possono allevare le ricciole? Il problema dello sperma (VIDEO)

La diversificazione è la chiave per potenziare l’acquacoltura europea

L’acquacoltura europea è un settore vitale che dà lavoro a 190 000 persone e ha un valore alla produzione di 7 miliardi di euro, però solo il 10% dei prodotti ittici mangiati dai consumatori è effettivamente prodotto nell’Ue. Secondo il progetto Diversify (Exploring the biological and socio-economic potential of new/emerging candidate fish species for the expansion...

Boom dei rifiuti elettronici nel mondo: più 8%. Solo il 20% viene raccolto e riciclato

Sprecati 55 miliardi di dollari di materie prime preziose, più del Pil della maggior parte dei Paesi del mondo

Secondo il Global E-Waste Monitor 2017, pubblicato dall’ International telecommunication union (Itu), dall’università delle Nazioni Unite e dall’International solid waste association (Iswa), «L’anno scorso, il pianeta ha prodotto  44,7 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, cioè 3,3 milioni di tonnellate e l’8% in più che nel 2014. Questo tasso al rialzo dovrebbe accelerare per raggiungere il...

Trump ha illegittimamente tolto i fondi alla ricerca energetica innovativa

Nel mirino di Trump il programma che promuove le tecnologie energetiche emergenti

Secondo il Government Accountability Office (Gao), il Dipartimento dell'energia (Doe) Usa ha incaricato i suoi funzionari di far sparire 91 milioni di dollari da un programma energetico che l'amministrazione Trump  aveva nel suo mirino rottamatore. Il Gao, l’organismo che controlla i conti federali, ha detto che  «si tratta di una  chiara e deliberata violazione di...

Ifad: 3 milioni di dollari alle popolazioni indigene per trovare il proprio percorso di sviluppo

Priorità ai giovani indigeni e a progetti che mirino a sviluppare le loro capacità

Il Consiglio di amministrazione del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (Ifad) ha recentemente approvato una donazione di 3 milioni di dollari per sostenere le comunità indigene nei Paesi in via di sviluppo, nel periodo 2017-2020. Nel mondo ci sono oltre 370 milioni di persone che si autodefiniscono indigene, che rappresentano circa il 5% ella...

One Planet Summit: tutti gli impegni presi a Parigi

L’Unfccc: trasformare le promesse dell’Accordo di Parigi in una realtà mondiale

Se il bilancio dell’One Planet Summit sembra quantomeno contraddittorio, l’United Nations framework convention on climate change  presenta un riepilogo degli impegni presi  e sottolinea che  i leader mondiali che si sono riuniti ieri a Parigi hanno apprezzato «Il trasferimento di flussi finanziari che rappresentano miliardi e trilioni di dollari verso un futuro low-carbon  del quale...

Anche il Consorzio italiano biogas ritiene necessario «portare a termine il gasdotto Tap»

Nell’ultimo anno l’Italia ha importato 65,3 miliardi di metri cubi di gas naturale, per il 41,3% in arrivo dalla Russia. Ma dal biometano potremmo ricavare 10 miliardi di mc al 2030

È rientrata stanotte la crisi legata all’esplosione dell’impianto di distribuzione gas (russo) in Austria che ha indotto ieri il nostro ministero dello Sviluppo economico a proclamare lo Stato d’emergenza nazionale: come informano da Snam, infatti, le autorità austriache hanno autorizzato la ripresa delle operazioni di trasporto del gas. Un’emergenza durata però soltanto poche ore è...

Per riscattarsi, l’Italia senza figli prenda esempio dalla Francia

Le famiglie di entrambi i Paesi hanno preferenze riproduttive simili, ma il nostro tasso di fecondità totale (pari a 1,34) è circa un terzo sotto il loro (1,96). Perché?

La fecondità oscilla in Europa da valori attorno ai due figli in media per donna a valori poco sopra un figlio. Quando rimane persistentemente bassa (più vicina a uno che a due figli), il calo delle nascite diventa progressivamente riduzione nelle età giovanili e successivamente erosione della popolazione al centro della vita attiva (asse portante...

Il summit climatico di Macron: un grande spettacolo fallimentare

Le ONG: di politicamente concreto c’è poco. Francia e Europa arretrano

Nonostante quello che scrive gran parte della stampa italiana sull'emergere di una nuova leadership mondiale made in France, l’One Planet Summit di Parigi, fortemente voluto dal presidente francese Emmanuel Macron è stato abbastanza deludente, anche se non sono mancate le parole forti usate dallo stesso Macron e sono fioccati gli impegni presi da Banca mondiale...

La Banca Mondiale non finanzierà più petrolio e gas

Tutti gli impegni climatici presi dal World Bank Group all’One Planet Summit

Secondo Greenpeace, l’One Planet Summit, organizzato in occasione del secondo anniversario dell'accordo sul clima di Parigi dal presidente francese Emmanuel  Macron insieme al segretario generale dell’Onu Antonio Guterres e al presidente del World Bank Group Jim Yong Kim, «Si è concluso con un impegno a sorpresa da parte della Banca Mondiale, ma senza grandi annunci...

101 storie di green society presentate alla Camera dei Deputati

Legambiente: La politica, non sia miope, guardi e incoraggi questo fermento che fa bene al Paese

C’è una società fresca, innovatrice, verde e socialmente impegnata che nasce del basso, che si sta diffondendo lentamente ma con caparbietà in tutta la Penisola e che ha per protagonisti tanti cittadini, amministrazioni, aziende e associazioni che credono nel cambiamento e nella sostenibilità ambientale dando vita ad iniziative e attività concrete che sanno di amore...

Fotosintesi artificiale, trasformare la luce solare in combustibile sostenibile: il premio EIC Horizon della Commissione Ue (VIDEO e INFOGRAFICA)

La scadenza per presentare le domande è il 3 febbraio 2021

La Commissione europea ha lanciato il secondo dei sei premi Horizon dell’European Innovation Council (Eic), sulla fotosintesi artificiale, nell'ambito di Horizon  2020, il programma di ricerca e innovazione dell'Unione europea. La Commissione Ue spiega che «Il premio da 5 milioni di euro andrà a una nuova soluzione per combinare luce solare, acqua e carbonio dall'aria...

Clima e banche, appello dei presidenti delle istituzioni multilaterali: «Una risposta davvero globale al cambiamento climatico»

Il ruolo della Bei nel finanziamento climatico

Mentre a Parigi è iniziato l’One Planet Summit voluto dal presidente francese Emmanuel Macron, Project Syndicate  pubblica l’appello “Una risposta davvero globale al cambiamento clinatico” firmato da Akinwumi Adesina, presidente dell’African Development Bank; Suma Chakrabarti, presidente dell’European Bank for Reconstruction and Development; Bandar M. H. Hajjar, presidente dell’Islamic Development Bank; Werner Hoyer, presidente dell’European Investment...

Il Governo approva il regolamento sulle specie invasive: obbligo di denuncia, controlli e sanzioni

Galletti: «Fermare fenomeno allarmante sotto profilo ambientale ed economico»

Su proposta del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il Consiglio dei ministri «ha approvato in via definitiva il provvedimento che adegua la normativa nazionale alle disposizioni europee del regolamento Ue n° 1143/2014 sulle “specie esotiche invasive”». Il ministero dell’ambiente spiega che «Con questo termine sono individuati animali e piante originarie di altre regioni geografiche, introdotte...

Urbanizzazione ed energia: fino al 2060 nel mondo si costruirà una Parigi alla settimana

L’accordo di Parigi lo può salvare solo l’efficienza energetica

Presentando il “Global Status Report 2017 - Towards a zero-emission, efficient, and resilient buildings and construction sector”, il direttore esecutivo dell’International energy agency (Iea) Fatih Birol, ha sottolineato che «La crescita mondiale del settore delle costruzioni è senza precedenti e continuerà su questo slancio. Nel corso dei prossimi 40 anni, 230 miliardi di metri quadri...

Cnr: «Le migrazioni indispensabili all’Italia del futuro»

Diminuisce l’immigrazione e aumenta l’emigrazione dall’Italia

La lettura del volume “Migrazioni e integrazioni nell’Italia di oggi” curato da Corrado Bonifazi, direttore dell’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), che viene presentato a Roma domani, andrebbe consigliato a chi ieri era in piazza a Roma a protestare contro lo Ius Soli, ma probabilmente nessuno...

Verso un modello di economia circolare per l’Italia, il governo si ferma ai preliminari

Aziende, associazioni amministrazioni pubbliche e privati cittadini indicano le priorità. Che verranno affrontate (forse) solo dopo le elezioni

Per l’Immacolata è arrivata in regalo dal ministero dell’Ambiente la versione finale di Verso un modello di economia circolare per l’Italia, il “documento di inquadramento e di posizionamento strategico” anticipato alcuni giorni fa dalle slide del ministro Galletti. All’inizio dell’estate il suo dicastero, insieme a quello dello Sviluppo economico, ha lanciato una consultazione pubblica per...

La biodiversità che scorre

Un video per raccontare l’importanza della connessione ecologica in Provincia di Varese e l’impegno della comunità nel preservare il proprio territorio

La diversità biologica, o biodiversità, è la varietà degli esseri viventi che popolano la Terra: una moltitudine di animali, vegetali e microrganismi che interagiscono tra loro e ci forniscono cibo, medicine, materiale da costruzione; purificano l’acqua e l’aria e sostengono anche la nostra identità culturale e spirituale. Proteggere questo grande organismo che connette ogni essere vivente...

Dichiarazione Finanza e clima: non un euro in più per le energie fossili

Appello al Summet Climat di Parigi per disinvestire dai combustibili fossili

Domani prende il via a Parigi il Summet Climat  voluto dal presidente francese Emmanuel Macron  , dopo l’appello per un Patto Finanza -  Clima  arriva quello per disinvestire dai combustibili fossili firmato da un centinaio di eminenti economisti da tutto il mondo, compreso Simone Borghesi del nostro think tank Eco2 – Ecoquadro. Ecco il testo dell’appello:...

La pesante “impronta” psicologica lasciata dalla rivoluzione industriale nelle popolazioni odierne

Nelle aree che dipendevano dal carbone ci sono tratti di personalità più "negativi"

Lo studio “In the Shadow of Coal: How Large-Scale Industries Contributed to Present-Day Regional Differences in Personality and Well-Being”, pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology  da un team di ricercatori della Queensland University of Technology, dell’Universita del Texas, dell’università di Cambridge e della Duale Hochschule Baden-Württemberg, ha determinato che «Le persone che vivono...

Ecco le dieci linee ferroviarie per pendolari peggiori d’Italia (VIDEO)

Ecco Pendolaria 2017 di Legambiente, obiettivo: migliorare il trasporto pubblico su ferro

Oggi Legambiente ha presentato il rapporto “Le 10 linee pendolari peggiori”  per lanciare  la sua campagna Pendolaria 2017, «Una mobilitazione a fianco di chi ogni giorno prende il treno per andare a lavorare, a scuola o all’università - circa tre milioni di persone al giorno - con l’obiettivo di far capire quanto sia importante e...

«Non possiamo restare in silenzio». Appello per un Patto Finanza – Clima

Da Prodi a Sachs e Cohn-Bendit: «Non possiamo restare senza agire contro il caos climatico»

Il 12 dicembre, a due anni dall’Accordo di Parigi, la Francia ospiterà il Sommet climat e un folto gruppo di economisti, leader politici, artisti, filosofi e sindacalisti hanno firmato un appello indirizzato ai leader europei che si ritroveranno a quel summit per denunciare il caos climatico e finanziario verso il quale si dirige l’umanità. Tra...

Floranet life: i Parchi dell’Appennino Abruzzese in missione per conto della biodiversità

I Parchi della Majella, Abruzzo Lazio e Molise e Sirente Velino per la salvaguardia e valorizzazione delle specie vegetali di interesse comunitario

Il progetto Floranet Life punta a salvaguardare 7 specie vegetali di interesse comunitario; Cypripedium calceolus, Adonis distorta, Androsace mathildae, Iris marsica, Astragalus aquilanus, Klasea lycopifolia e Jacobaea vulgaris, fiori bellissimi e fragili tipici dell’Appennino abruzzese, che potrebbero sparire a causa dell’impatto antropico. Il progetto è cofinanziato dalla Commissione europea, che vede tra i partner il...

Onu, verso la “fine” della plastica usa e getta in mare, ma piano

Sir David Attenborough: «Gli oceani di fronte alla più grande minaccia nella loro storia»

La fine dell'era della plastica usa e getta presa in considerazione all’UN Environment Assembly L’inquinamento marino è stato uno dei temi centrali dell’UN Environment Assembly dell’ United Nations environment programme (Unep) tenutasi a Nairobi e, in uno dei documenti preparatori del summit ambientale, l’Unep ha evidenziato che «L’inquinamento marino si ritrova in tutti gli oceani...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 94