Economia ecologica

A che punto è il cammino verso l’impiego di aggregati riciclati nelle infrastrutture italiane?

Anpar: il ministero dell’Ambiente completi rapidamente i Cam, e le pubbliche amministrazioni li applichino davvero

Si conclude oggi a Ravenna la decima edizione di Fare i conti con l’ambiente, importante palcoscenico della green economy dove Anpar – l’Associazione nazionale produttori aggregati riciclati – ha evidenziato la necessità di sanare un paradosso tutto italiano: l’industria del riciclo dei rifiuti inerti costituisce infatti a livello europeo un pilastro dell’economia circolare, mentre nel...

Il piano inclinato della popolazione italiana

Come la demografia è sempre più intrecciata con i fattori di crescita economica e benessere sociale

La popolazione italiana ha superato i 60 milioni di abitanti nel corso del 2013. Ha raggiunto quota 60 milioni e 800 mila circa al primo gennaio 2015. Poi non è più cresciuta. Secondo le previsioni con base 2011 (scenario centrale) avremmo dovuto essere oggi già oltre i 62 milioni. Tali previsioni erano, per la verità,...

Per il premio Nobel Joseph Stiglitz la disuguaglianza è una scelta politica, anche in Italia

Nel nostro Paese in 40 anni il reddito medio dell’1% più ricco è passato da 150mila a oltre 250mila euro l’anno. Per il 90% più povero invece è rimasto pressoché stabile

L’inadeguatezza con la quale classe politica e (dunque) Stato italiano stanno affrontando la crescente disuguaglianza economica palpabile tra i cittadini residenti entro gli stessi confini è tornata alla ribalta a seguito dei dati pubblicato dall’Istat, all’interno del proprio 25esimo rapporto annuale. Dall’analisi dei dati risulta che, sebbene l’aumento della disuguaglianza nella distribuzione dei redditi sia...

Altro che fisco verde: in Italia solo l’1% delle tasse ambientali serve a proteggere l’ambiente

«La fiscalità ambientale è poco coerente e necessiterebbe di una riforma». A dirlo è il governo

La fiscalità ambientale può essere utilizzata per intervenire direttamente a favore del Capitale Naturale, tassando gli utilizzi delle risorse naturali e i fattori di pressione più importanti, e riutilizzando il gettito per finanziare gli interventi necessari per il raggiungimento degli obiettivi di prevenzione, ripristino, gestione e valorizzazione del Capitale Naturale. Come noto, tuttavia, l’attuale quadro...

Quanto sborsa davvero lo Stato italiano per l’ambiente? «Lo 0,7% della propria spesa primaria»

Crollo verticale anche per gli investimenti pubblici con finalità ambientali, fermi a 4,3 miliardi di euro l’ultimo anno (-61% rispetto al 2010)

Pubblicando il suo 25esimo Rapporto annuale, ieri l’Istat ha offerto una fotografia impietosa di un’Italia dove il progressivo allargarsi delle disuguaglianze tra i propri cittadini moltiplica le fratture sociali, con pesanti ricadute sulle possibilità di sviluppo (sostenibile) per l’intero Paese. A questa prospettiva è però indispensabile aggiungerne una seconda, volta a indagare quantità e qualità...

La transizione ecologica di Macron spiegata da Edo Ronchi

In Italia siamo ormai praticamente in campagna elettorale, eppure le istanze della green economy sono quasi assenti nel dibattito politico

La transizione ecologica è per Macron “prioritaria” per affrontare le sfide della nostra epoca a partire da quella climatica, perché coinvolge “tutti gli aspetti della vita economica e sociale”: una transizione innanzitutto “economica ed energetica”, in altri termini una transizione verso una green economy. Una transizione ecologica ben articolata in 6 capitoli di politiche e...

Bonifiche a Piombino, serviranno ancora 57 anni? Invitalia: «Un’espressione ottimistica»

«Tutti gli interventi di carattere infrastrutturale in questo Paese oggi richiedono una consecutio che è una probatio diabolica»

L’economia circolare viene correttamente individuata dalle istituzioni, e da ultimo anche all’interno del Piano strategico per il rilancio della costa toscana, come elemento imprescindibile per il rilancio ambientale ed economico di un’area che più di altre ha sofferto i colpi della crisi. Un ruolo determinante all’interno di questa prospettiva viene naturalmente ricoperto dalla bonifica dei...

Nuova Ecoarea per i cittadini di Siena, con un parco giochi realizzato grazie alle plastiche riciclate

Che fine fanno le mie raccolte differenziate dei rifiuti? A questa domanda, per alcuni ancora posta con scetticismo, i cittadini di Siena potranno rispondere semplicemente recandosi nell'Ecoarea della Casa dell’Ambiente – inaugurata oggi in via Simone Martini – dove sono stati allestiti una stazione di bike sharing a pedalata assistita, un “fontanello”, un parco giochi...

Disastro acque reflue, in Italia «758 agglomerati violano diverse norme della direttiva Ue»

La Commissione europea attacca: «L'Italia non è conforme da ormai oltre 10 anni». Oggi l’ultimo avvertimento

Se per le 44 discariche italiane «non conformi» secondo il diritto comunitario la frittata ormai è fatta, con l’Italia appena deferita dalla Commissione europea alla Corte di giustizia Ue, per quanto riguarda la (mala)gestione delle acque reflue urbane è probabilmente solo questione di tempo. Da Bruxelles è arrivato oggi un nuovo “parere motivato”, l’ultimo prima...

Caste d’Italia: come i problemi dei giovani 25-34enni italiani iniziano (e finiscono) in famiglia

Istat: «Le caratteristiche della famiglia di origine condizionano le possibilità di lavoro dei giovani»

Il 68,1% dei giovani italiani di età compresa tra i 15 e i 34 anni vive ancora nella famiglia d’origine secondo quanto comunicato oggi dall’Istat all’interno del proprio 25eismo Rapporto annuale, un documento nel quale per la prima volta l’Istituto indaga in profondità «per capire quanto il contesto familiare influisca sulla condizione occupazionale dei più...

Disuguaglianza, Istat: lo Stato italiano è il peggiore d’Europa nel ridistribuire la ricchezza

Dal 2008 al 2015 l’intensità della redistribuzione in Spagna è cresciuta del 5,2% (e nella flagellata Grecia del 10,8%) mentre in Italia di un misero 0,7%

Un anno fa l’Istat, all’interno del suo 24esimo Rapporto annuale metteva nero su bianco l’andamento della disuguaglianza nella distribuzione dei redditi di mercato all’interno dei Paesi ricchi: da un confronto con i dati disponibili risultava evidente la drammatica performance dell’Italia, dove tra il 1990 e il 2010 la disuguaglianza era aumentata più che in ogni altro Stato dell’Ocse. Questo...

Scapigliato, Giari agli agricoltori: «Progetto invariato rispetto a quello presentato negli incontri pubblici»

Cari amici, su Scapigliato avete preso posizione ed espresso un giudizio fortemente critico (disponibile in allegato, ndr), basato su informazioni errate che purtroppo rischiano, insieme alle altre prese di posizione strumentali e pregiudiziali che in questi giorni si sono sprecate sulla stampa, di produrre danni alla nostra azienda, e danni di immagine al sottoscritto, rappresentato...

Grazie alla geotermia l’Ue ha tagliato in un anno 350mila tonnellate equivalenti di petrolio

Un risparmio che ha anche evitato l’immissione in atmosfera di 1 Mt di CO2

All’interno dell’ultimo rapporto Renewable energy in Europe 2017: recent growth and knock-on effects, l’Agenzia europea dell’ambiente (Eea) illustra come la percentuale di consumi finali di energia coperti da fonti rinnovabili nel territorio dell’Unione sia giunta nel 2015 a quota 16,7%, in crescita sia rispetto al 15% raggiunto nel 2013 che al 16% segnato nel 2014....

Economia circolare, a che punto è la trattativa politica sul pacchetto normativo Ue?

Zampetti (Legambiente): «Il governo italiano purtroppo sta svolgendo un ruolo di retroguardia»

Dopo anni di attesa, il pacchetto normativo sull’economia circolare che l’Unione europea sta mettendo a punto non dovrebbe essere lontano dall’essere definitivamente approvato. Entro la fine di maggio le tre istituzioni dell'Ue – la Commissione europea, il Parlamento europeo e il Consiglio dell'Unione europea – entreranno nei negoziati interistituzionali definitivi prima di accordarsi sul testo...

Per far crescere l’economia circolare la vera emergenza è la «semplificazione normativa»

«La percezione, ormai unanime, è che il Paese si sia ormai auto-avviluppato in una miriade di lacci e lacciuoli»

Nel 2017 non si celebrano soltanto i primi 2 anni della legge sugli ecoreati, ma anche e soprattutto i primi 20 del decreto legislativo n. 22/1997: quel decreto Ronchi che ha introdotto per la prima volta nella normativa nazionale «i concetti di gestione integrata, di riduzione della produzione di rifiuti, di incentivazione del recupero e...

Scapigliato, la riqualificazione paesaggistica della discarica vista dall’architetto che l’ha progettata (FOTOGALLERY)

Il progetto, curato da Mario Cucinella, spiegato per immagini

Sfogliando il portfolio di progetti che può vantare lo studio di architettura guidato da Mario Cucinella, che ha lavorato con archistar come Renzo Piano, salta agli occhi una forte nota verde. Dalle ristrutturazioni effettuate sugli edifici dell’Ispra (l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) alla realizzazione di un centro polifunzionale per il Parco...

Alla ricerca della governance globale dell’ambiente, celebrata (ma mai realizzata) dal 1989

Lo stato dell’arte spiegato da Amedeo Postiglione, giudice emerito della Corte suprema di Cassazione e direttore dell’Icef - International court of the environment foundation

La gestione dell’ambiente secondo i principi di una "governance" (termine inglese invalso nell’uso a livello europeo ed internazionale) significa più semplicemente superare il metodo tradizionale  di command and control fondato solo su alcune leggi e sul ruolo di controllo delle Istituzioni pubbliche sulla osservanza di alcuni limiti mitigatori minimi comuni: la finalità della governance è...

I Campi Flegrei tornano all’attenzione della comunità scientifica internazionale

La potenzialità geotermica dell’area è pari ad almeno 17 Gw: l’equivalente di due centrali nucleari medio-grandi

Come prevedere le eruzioni dei vulcani da lungo tempo quiescenti? Il nuovo modello appena elaborato da ricercatori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Napoli (Ingv-Ov) e dell’University College di Londra (Ucl) tenta di rispondere a una domanda tanto complessa studiando «i fenomeni di bradisisma, ben noti da oltre 2000 anni, che dal 1950 a...

L’economia del riuso in Italia vale 3 miliardi di euro l’anno

Filiere che intercettano ogni anno 350.000-500.000 tonnellate di materiali. A fronte delle oltre 160 milioni di tonnellate di rifiuti prodotti nel Paese

Nella gerarchia europea stilata per indicare i corretti passaggi nella gestione sostenibile dei rifiuti al primo posto – contando che la riduzione propriamente detta è possibile solo in una fase precedente – c’è il riuso: quanto vale in Italia? I suoi protagonisti hanno molte anime: ci sono negozianti dell’usato in conto terzi, operatori informali, cooperative...

A che punto è la lotta contro il dissesto idrogeologico in Italia

Sono 11.108 gli interventi programmati dal governo per 29 miliardi di euro, ma al momento è stato speso solo il 4,86% del totale

Dopo la presentazione tenutasi nei giorni scorsi a Palazzo Chigi, i dati contenuti nella pubblicazione ''Italiasicura. Il piano nazionale di opere e interventi e il piano finanziario per la riduzione del rischio idrogeologico'' sono stati rilanciati oggi all’attenzione del grande pubblico durante la terza edizione del Forum organizzato da Cesi (il Centro elettrotecnico sperimentale italiano,...

Cielo blu sopra Pechino: la Cina incanta il mondo con la nuova Via della seta

Da quattro ministri un documento congiunto per far sì che il faraonico progetto infrastrutturale sia anche “verde”

Dal punto di vista della sostenibilità ambientale, la Cina rappresenta oggi il prototipo del Paese in mezzo al guado. A fronte del disimpegno degli Stati Uniti guidati da Donald Trump e dello sconsolante immobilismo europeo, la Cina può mostrare un crescente impegno nel ripulire la più inquinante economia del mondo, la propria. Il consumo di...

Scapigliato, pronto il protocollo per ufficializzare il calo nel conferimento dei rifiuti

Giari: «Dobbiamo puntare sul recupero, non sullo smaltimento. Ma per fare questo, dobbiamo realizzare gli impianti»

I rifiuti (per il 20% urbani e per l’80% speciali non pericolosi) conferiti nella più grande discarica a servizio del territorio toscano, quella di Scapigliato, sono diminuiti negli ultimi anni: quelle effettivamente accolte nell’impianto di Rosignano sono state 430mila nel 2016, saranno 410mila quest’anno e nel 2021 si stima scenderanno a 360-370mila tonnellate, con un...

Inquinamento, la Cina punta a città “senza fumi” entro il 2020 grazie alla geotermia

La multinazionale statale Sinopec possiede già oggi impianti geotermici in 16 province cinesi

Il colosso petrolifero Sinopec, controllato dal governo cinese e incluso nella top five nella classifica delle compagnie più importanti al mondo stilata da Fortune, punta a migliorare la qualità dell’aria respirata in Cina grazie allo sviluppo della geotermia. Come documenta l’Agence France-Presse (Afp), Sinopec – che negli ultimi anni ha subito la caduta dei prezzi...

Rifiuti, Geofor: negli ultimi mesi la raccolta differenziata a Pisa è cresciuta del 18,5%

Merito dei cassonetti automatizzati nel centro storico e del porta a porta nei quartieri

A partire da lunedì 15 maggio i cassonetti elettronici automatizzati per il conferimento dei rifiuti urbani nel centro storico di Pisa saranno utilizzabili solo con l’apposita tessera consegnata ai cittadini, sancendo così la definitiva entrata in vigore della nuova modalità con cui viene effettuata la raccolta differenziata sul territorio. I risultati non si sono però...

Ecco il primo rapporto sul capitale naturale d’Italia, fonte “invisibile” di ricchezza (e vita)

Secondo le prime stime i servizi ecosistemici ci regalano ogni anno 338 miliardi di euro, messi a rischio da sempre più numerosi fattori di pressione antropica

È stato il ministro dell’Economia Padoan, aprendo a Bari il G7 finanziario presieduto dall’Italia, a ricordare oggi che «senza inclusione sociale la crescita non si sostiene», senza però aggiungere che forse anche per questo l’Italia – dove negli ultimi vent’anni la disuguaglianza nella distribuzione dei è cresciuta più che in ogni altro Paese Ocse –...

Imballaggi in acciaio, in Italia avviato al riciclo il 77,5%

Raccolta +6,8%, avvio al riciclo +3,6%. Recuperate 360.294 tonnellate

L’acciaio è il materiale più riciclato al mondo, e per quanto riguarda gli imballaggi l’assemblea annuale di Ricrea - il Consorzio nazionale per la raccolta e il riciclo degli imballaggi in acciaio - ha messo in evidenza un trend in crescita anche in Italia: «Nel corso del 2016 è stato avviato a riciclo il 77,5% degli imballaggi di acciaio immessi al...

Nuova vita al legno. Rilegno, in Italia il 61% degli imballaggi viene avviato al riciclo

Nel 2016 avviate al riciclo 1.627.000 tonnellate, +3,64%

Nel 2016 in Italia sono state avviate al riciclo 1 milione 627mila tonnellate di rifiuti di legno e oltre 720mila tonnellate sono state rigenerate e reimmesse al consumo, quanto basterebbe per riempire 27 volte il Colosseo. Rilegno, il Consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno, spiega che «il legno...

Pneumatici fuori uso: parte “CambioPulito”, la prima piattaforma di whistleblowing in Italia

Ammanco di contributi ambientali per 12 milioni di euro ogni anno, che si accompagna a un’evasione IVA stimata in 80 milioni di euro

Parte la piattaforma “CambioPulito”, promossa dai consorzi di filiera per la gestione degli pneumatici fuori Uso (Pfu) Ecopneus, EcoTyre e Greentire – che gestiscono circa l’85% del totale nazionale – Legambiente, le associazioni di categoria Confartigianato, Cna, Airp e Federpneus, che hanno dato vita all’Osservatorio sui flussi illegali di pneumatici e PFU in Italia. Secondo...

La Regione punta sull’economia circolare per il rilancio della costa toscana

Al progetto saranno destinati 2,5 milioni di euro, cui si sommano i complessivi 70,8 individuati (ma ancora non spesi) per le bonifiche

Solo per recuperare il gap occupazionale che la separa con l’entroterra regionale, allargatosi a dismisura in questi anni di crisi, la costa toscana dovrebbe creare 18mila nuovi posti di lavoro. Basta questo numero fornito dall’Irpet per capire come mai chi sulla costa abita, rispondendo a un sondaggio Ipsos promosso dal Pd regionale, abbia indicato come...

Al via il primo festival dello sviluppo sostenibile: 200 eventi per conoscere l’Agenda Onu 2030

Asvis: «Mobilitare l’Italia per centrare gli obiettivi dello sviluppo sostenibile»

Per centrare i 17 Sustainable development goals (Sdg) dell’Agenda 2030, approvata nel settembre 2015 dall’Assemblea generale dell’Onu e sottoscritta anche dall’Italia, abbiamo a disposizione 13 anni. l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile (Asvis) spiega che «Sono obiettivi che muovono da un sentire comune: l’attuale sistema in cui viviamo non è più sostenibile, urge ripensarlo a 360°,...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 93
  5. 94
  6. 95
  7. 96
  8. 97
  9. 98
  10. 99
  11. ...
  12. 193