Energia

Nucleare: l’uraniumgate divide il Niger

Nel mirino un ministro nigerino, il gigante nucleare francese Areva e intermediari russi e libanesi

Il  26 aprile è stata convocata una riunione a porte chiuse dell'Assemblée nationale del Niger per discutere del rapporto della commissione di inchiesta parlamentare sull’uraniumgate, uno scandalo rivelato a metà febbraio dal giornale nigerino Le Courrier, che aveva denunciato un sistema di vendita circolare di 5.500.OOO libbre di uranati tra il gigante pubblico del nucleare...

Eni e Val d’Agri, Legambiente: nulla sarà come prima. Nelle mani dei Comuni le sorti del territorio

«Mentre il piano dell’Ente Parco lo redigono consulenti Total a Tempa Rossa»

La decisione di sospendere l'attività del Cova deve rappresentare un punto di non ritorno, la salute e l'ambiente della Basilicata prima di qualsiasi altro interesse. Dopo le cisterne sfondate, pozzetti che perdono, valvole che saltano, ora anche la proposta di un minidepuratore “portatile”. Un'incapacità cronica e manifesta, da parte di Eni, a restare in Val...

La Corte Ue condanna la Germania per violazione della direttiva Habitat

La Corte di Giustizia europea condanna la Germania per mancanza di una valutazione corretta e completa dell’incidenza della centrale a carbone di Moorburg, vicino ad Amburgo. Non avendo eseguito correttamente, all’atto dell’autorizzazione alla costruzione della centrale, la valutazione dell’incidenza, la Repubblica federale è venuta meno agli obblighi previsti dalla direttiva relativa alla conservazione degli habitat...

La manovrina dimentica gli ecobonus: «Incentivi scollegati dai meccanismi di finanziamento»

Eppure «negli ultimi anni la spesa indotta dagli incentivi per le ristrutturazioni edilizie ha superato i 25 miliardi di euro all’anno»

Chi dalla manovrina di primavera si attendeva, finalmente, la soluzione dell’annoso problema del finanziamento degli interventi di riqualificazione energetica e sismica degli immobili non potrà che sentirsi profondamente deluso dal provvedimento[1] che, dopo un paio di settimane di travaglio e di voci sulle novità imminenti, si è rivelato un nulla di fatto. Nell’ultimo mese si...

L’Italia tra i 4 Paesi più a rischio di perdita Pil in caso di crisi energetica. Ci salverebbero solo le rinnovabili

Zurich: «Il vento del protezionismo mette a rischio la crescita economica»

Il Gruppo Zurich in collaborazione con l’Atlantic Council ha pubblicato il rapporto “Our World transformed: Geopolitical Shocks and Risks” che prende in esame le possibili evoluzioni di 3 tendenze geopolitiche globali: 1) politiche protezioniste, 2) crisi energetiche e 3) diminuzione delle risorse idriche nel mondo e il loro potenziale impatto sulle imprese e sui Governi...

L’energia è sempre più rinnovabile: la crescita più rapida è del fotovoltaico (VIDEO)

Frost & Sullivan: «La transizione verso sistemi energetici più decentralizzati e intelligenti alimenta le opportunità di mercato»

Secondo lo studio “Global Power Industry Outlook, 2017”, una nuova analisi del programma Power Generation Growth Partnership Service di Frost & Sullivan, «L'aumento della decentralizzazione, l’esigenza di decarbonizzare la produzione di energia elettrica e la digitalizzazione volta ad aumentare l'efficienza operativa danno slancio alle opportunità di mercato nel settore dell’energia elettrica. Il sostegno normativo continuato alle energie...

Aumentano ancora le spese militari: la società civile internazionale domanda inversione di rotta

Nel 2016 nel mondo spesi in armi 1,69 trilioni di dollari. L’Italia ha speso quasi 28 miliardi di dollari

Diffusi i dati dello Stockholm International Peace Research Institute (Sipri) per il 2016: la spesa militare mondiale si è attestata sui 1.686 miliardi di dollari, con incremento dello 0,4% annuo in termini reali. La spesa militare e cresciuta in Nordamerica per la prima volta dal 2010 mentre per quanto riguarda l'Europa occidentale si cresce per...

Trump vuole ridurre Monumenti e Parchi nazionali Usa per favorire l’estrazione di risorse

Gli ambientalisti: regali agli industriali amici. Trump ignora la lettera i 14 procuratori generali

A pochi giorni dalla Peoples Climate March del 29 aprile, il presidente Usa Donald Trump sfida platealmente le associazioni ambientaliste con un ordine esecutivo con il quale chiede al Dipartimento degli interni di avviare possibili riduzioni o modifiche dei monumenti nazionali esistenti in tutto il paese. L'Ordine esecutivo impone al  Dipartimento degli interni di rivedere i...

A 31 anni da Chernobyl rullano ancora i tamburi della guerra nucleare

La prossima Chernobyl sarà in Francia, alle porte di casa nostra?

Oggi, 26 aprile 2017, sono passati 31 anni dall’incidente nucleare di Chernobyl e la situazione in Bielorussia, Russia e Ucraina è ancora gravissima. Legambiente sottolinea che «Ancora 3 milioni di persone vivono in zone radioattive, dove i livelli di contaminazione continuano a essere elevati soprattutto nelle derrate alimentari, provocando tumori e leucemie soprattutto nei bambini,...

Chernobyl, in Ucraina si brucia legname radioattivo per ottenere elettricità e concime?

Bonfatti (Mondo in cammino): «L’area è stata fortemente contaminata dal fallout dell’incidente nucleare e continua ad essere ricontaminata dai fallout dei vari incendi che si presentano ogni estate»

Non è uno sterile ricordare quello che ogni 26 aprile, da quel tragico 1986, riporta sulle cronache di tutto il mondo il nome di Chernobyl. Trentuno anni fa si consumò la più grande tragedia di sempre nella storia del nucleare civile – che pure con la sua memoria non è riuscita a impedirne altre, da...

Scoperto il modo per attivare la fotosintesi artificiale, ripulire l’aria e produrre energia (VIDEO)

«Ci vorrebbero una nuova tecnologia e le infrastrutture, ma può essere possibile»

Secondo lo studio “Systematic Variation of the Optical Bandgap in Titanium Based Isoreticular Metal-Organic Frameworks for Photocatalytic Reduction of CO2 under Blue Light”, pubblicato sul Journal of Materials Chemistry A  da un team di ricercatori della Florida State University (Fsa), sarebbe stato scoperto un modo per innescare il processo della fotosintesi in un materiale sintetico,...

Earth Day: per il 72% degli imprenditori italiani il 2017 è l’anno della “svolta green”

L’imprenditoria femminile molto più “verde” di quella maschile

Da uno studio promosso dal Consorzio Servizi Legno Sughero (Conlegno)  in occasione dell’Earth Day  e che ha coinvolto  150 imprenditori selezionati a campione dalle principali città italiane e uno scouting di 70 testate internazionali che hanno analizzato il tema,  emerge che «Se in molti si augurano che il 2017 sia l’anno della tanto agognata ripresa economica, per la...

Il Senato chiede un fisco più verde, ma per le trivelle è pronto un regalo da 300 milioni di euro

Non ci sono risorse per la manovra fiscale? Le esenzioni sulle accise carburanti valgono da sole i 3,4 miliardi di euro necessari, parola della commissione Ambiente

La programmazione economica del Paese sta vivendo giorni di frenetica convulsione. Il Documento di economia e finanza (Def) è stato approvato dal governo l’11 aprile, ma attende ancora di ottenere il via libera – in calendario per il 26/4 – del Parlamento; nel mentre anche la manovra correttiva dei conti pubblici messa in piedi per...

Petrolio e gas, mozione parlamentare contro nuove trivellazioni entro le 12 miglia

No-Triv: Niente Imu, Ici e Tasi per chi trivella gas e petrolio nel mare italiano

Conferenza stampa alla  Camera dei deputati per presentare la mozione parlamentare, proposta dal Coordinamento Nazionale No Triv assieme ad A Sud e a Green Italia,  per evitare che nelle acque territoriali  ci  siano nuove trivellazioni petrolifere, cosa che, nonostante le smentite del governo, sarebbe  resa possibile, eludendo la normativa esistente, in base al recente Decreto...

Centro Oli di Viggiano, Wwf: «Si faccia piena chiarezza»

Exit Strategy dalle attività petrolifere. Alternativa economica ed occupazionale

Il18 aprile Eni ha annunciato la chiusura temporanea del Centro Olio Val d’Agri e di conseguenza ha dato avvio alle procedure per il fermo dell’impianto, spiegando che «Tale decisione è stata presa per rispetto delle posizioni espresse dal territorio, dal Presidente della Regione e dalla Giunta Regionale» e aggiun gendo che «Con riferimento al comunicato...

Eolico on-shore e off-shore per raggiungere gli obiettivi nazionali 2030 per clima ed energia

Anev: in Italia potenziale pari a 17.150 MW eolici di cui 950 off-shore e 400 minieolici

L’associazione nazionale energia del vento (Anev) ha presentato lo studio “Il contributo dell’eolico italiano per il raggiungimento degli obiettivi al 2030”, che evidenzia il potenziale eolico on-shore e off-shore dell’Italia. Presentando lo studio, il segretario scientifico dell’Anev, Luca Di Carlo, ha sottolineato «il dato scientifico relativo al potenziale eolico nazionale, in funzione degli obiettivi europei in materia di energia...

Presidenziali francesi e nucleare: i candidati passati al contatore Geiger

Chi vuole uscire subito, chi fra un po’, chi restare e chi sogna un’umanità nucleare

Domenica, a pochi giorni dall’anniversario della più grande tragedia del nucleare civile del mondo, quella di Chernobyl, in francia si voterà per il primo turno di elezioni presidenziali che hanno sconvolto i pronostici della vigilia e che probabilmente non vedranno i due partiti storici che si sono sempre contesi la presidenza, gollisti e socialisti, non...

Dalla Ue nuovi metodo di calcolo per il peso di Aee e Raee

Nel frattempo in Italia si incentiva l’acquisto di nuovi elettrodomestici, ma non il loro riciclo: un cortocircuito

Con regolamento di esecuzione pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea di oggi, l’Ue istituisce due metodologie comuni per calcolare il peso delle Aee (apparecchiature elettriche ed elettroniche) e dei Raee (rifiuti da Aee) prodotti in uno Stato membro. Il regolamento individua una metodologia comune per il calcolo del peso delle Aee immesse sul mercato di uno...

Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, il presidente Totaro replica a Legambiente

Il petrolio, le energie rinnovabili e i rapporti con la Fondazione Eni Enrico Mattei

Il presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d'Agri Lagonegrese, Domenico Totaro, repòlica a quanto dichiarato dal responsabile nazionale aree protette e biodiversità di Legambiente, Antonio Nicoletti, durante il convegno “Val D’Agri. Smart Land? – Per una governance green del territorio”, tenutosi a Grumento Nova. Ecco cosa scrive:,   Legambiente conosce la storia dell’Ente Parco...

Nucleare, non solo Corea del nord. Rischio mondiale e gli arsenali non diminuiscono più

L’incestuoso rapporto tra nucleare civile e bombe atomiche

Mentre la grande armata statunitense si avvicina alla Corea del nord per intimorire e forse attaccare un Paese colpevole di avere un regime che da decenni minaccia di usare armi nucleari ce forse non ne ha nemmeno, stupisce che nessuno sembri accorgersi che il Paese di Kim Jong-Un si trova al centro di un’area zeppa...

La prima centrale geotermica del Sud America è made in Italy

Rappresenta anche il primo impianto del suo genere a essere costruito a 4.500 metri sopra il livello del mare

L’impianto geotermico di Cerro Pabellón, in Cile, ha segnato la storia delle energie rinnovabili segnando due record in un colpo solo: le sue due unità da 24 MW sono state realizzate a 4.500 metri sopra il livello del mare, nel deserto di Atacama, e costituiscono la prima centrale geotermica ad alta entalpia di taglio industriale...

La Turchia di Erdogan non è Europa. Ma la Turchia democratica è la speranza per la pace

Dopo il referendum "truccato", l’Ue si schieri con la Turchia democratica e progressista

Con un referendum che pensava di stravincere e che invece ha vinto per un soffio e solo grazie a frodi diffuse, occupazione totale dei media, oppositori e giornalisti in galera, Recep Tayyip Erdoğan  si è incoronato leader assoluto della  Turchia, subito sostenuto sia da Donald Trump che da Vladimir Putin che si contendono le sue...

Petrolio, la Regione Basilicata (ri)chiude il Centro Oli di Viggiano

Legambiente: «Incapacità di Eni ormai cronica». M5S: «Descalzi se ne faccia una ragione»

Il 15 aprile, dopo che l’Arpab aveva evidenziato che,  anche nelle ore precedenti, «la migrazione della contaminazione, causata dallo sversamento dei serbatoi del Cova di Viggiano, e a fronte di inadempienze e ritardi da parte di Eni rispetto alle prescrizioni regionali», il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, l'assessore all'ambiente, Francesco Pietrantuono e il direttore...

L’umanità è il cancro della Terra?

Intervista a Bruno Sebastiani, autore del libro “Il cancro del Pianeta”

La teoria centrale de “Il cancro del Pianeta”, scritto da Bruno Sebastiani ed edito da Armando Editore, è che  «La Terra è ammalata di cancro e noi uomini siamo le cellule impazzite di questo tumore. L’origine della malattia risiede nelle nostre accresciute capacità cerebrali che nel corso dei secoli ci hanno spinti a depredare il...

Val d’Agri smart land? Verso le green communities, sostenibili e virtuose

Legambiente: «Il Parco nazionale non difende la sua stessa natura, bisogna cambiare subito»

Il tema della giornata di approfondimento organizzata dalla Legambiente a Grumento Nova, in Basilicata, era  “Val D’Agri. Smart Land? – Per una governance green del territorio” e gli organizzatori spiegano che «L’iniziativa ha voluto soffermare l’attenzione della collettività e del mondo amministrativo (rappresentato dai Sindaci di Montemurro, Sarconi, Spinoso e naturalmente Grumento Nova) sulla necessità...

Il dilemma delle miniere sottomarine: minerali rari contro salvaguardia dell’ambiente?

"Miniere sostenibili" sul fondo del mare dove vivono animali ancora sconosciuti?

Mentre esplorava il Tropic Seamount, una montagna sottomarina nell'Oceano Atlantico,  a più di 300 miglia dalle Isole Canarie, un team di ricercatori britannici si è imbattuto in un enorme giacimento di minerali rari che contiene tellurio in concentrazioni 50.000 volte superiore a quelli dei giacimenti terrestri. Tellurio viene utilizzato per produrre pannello solari di ultima...

Qual è il ruolo di Eni nella lotta ai cambiamenti climatici? Banca etica: «Lontani da piano B»

Per restare entro i +2 °C un terzo delle attuali riserve di petrolio, metà di quelle di gas e ben l’80% delle riserve di carbone dovranno rimanere sottoterra

Come si comporta il colosso Eni, la più grande impresa italiana (controllata al 30,10% dal ministero del Tesoro) con interessi che spaziano dal petrolio al gas, dalla chimica all’ingegneria, di fronte alla duplice sfida di assicurare adeguati approvvigionamenti energetici e contrastare l’avanzata dei cambiamenti climatici? La Fondazione finanza etica – parte del sistema Banca etica...

Clima: il contributo di efficienza e rinnovabili a 3 anni di emissioni stabili

Decoupling tra crescita economica e andamento delle emissioni

Il fatto che, nonostante la crescita dell'economia globale, negli ultimi 3 anni le emissioni di CO2 siano rimaste stazionarie, a quota 32,1 gigatonnellate, è certamente una notizia positiva - purtroppo lo stesso non si può dire per il consumo di risorse naturali, in forte crescita -, merito soprattutto delle performance di Stati Uniti e Cina. Un...

L’infinita guerra mondiale del Congo: la verità svelata (VIDEO – attenzione immagini molto dure)

Repubblica democratica del Congo: il silenzio mediatico su 6 milioni di morti

Un genicidio è in corso, più di 6 milioni di persone (la metà delle quali bambini di meno di 5 anni!) sono stati massacrati nell’indifferenza generale e con l’appoggio degli Stati Uniti e dell’Europa! Centinaia di migliaia di donne e di ragazze sono state violentate e mutilate dagli eserciti di occupazione. E tutto questo per una...

La Cina cerca di salvare le ultime neofocene dello Yangtze trasferendole in riserve naturali

Equilibrismi cinesi: sviluppo dello Yangtze e salvaguardia di uno dei cetacei più rari e in pericolo del mondo

Quattro neofocene (Neophocaena phocaenoides)  che vivevano nel lago Poyang, nella Cina orientale, sono state catturate e trasferite nelle acque in una riserva naturale nella provincia dell’Hubei. Secondo l’ Istituto di idrobiologia  dell’Accademia cinese delle scienze, le focene, due maschi e due femmine, sono ora nella riserva naturale di Hewangmiao, in un tratto  del fiume Yangtze...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 124