Energia

Cop24 Unfccc, la (in)giustizia climatica dell’Arabia Saudita non piace ai Paesi in via di sviluppo

Il no della ricca monarchia petrolifera al Rapporto 1,5° dell’Ipccc l’ha allontanata dai Paesi poveri

Dopo che l’ostruzionismo saudita ha di fatto bloccato i progressi della 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations convention on climate change (Cop24 Unfccc) in corso a Katowice, l’Arabia Saudita – che è annoverata tra i Paesi in via di sviluppo – è stata emarginata dal gruppo di Paesi di cui ancora faceva parte. L’8 dicembre...

Cop24 Unfccc, Guterres: «Un mancato accordo sul clima sarebbe non solo immorale, sarebbe suicida»

Drammatico intervento davanti a delegati e leader di tutto il mondo: «Non abbiamo più tempo da perdere»

Mentre a Katowice i negoziati della 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations convention on climate change (Cop24 Unfccc) per la concreta attuazione dell’Accordo di Parigi continuano a scontrarsi con degli ostacoli eretti da un gruppo di Paesi capeggiati da Arabia Saudita, Usa, Russia e Kuwait, il segretario generale dell’Onu, António Guterres, è tornato precipitosamente in...

Salvini, un confuso elefante leghista nella cristalleria mediorientale

Dichiarazioni che mettono a rischio la missione italiana in Libano e il ruolo dell’Italia in Medio Oriente

Le dichiarazioni su Hezbollah e su Israele del vicepremier e ministro degli interni Matteo Salvini, che oggi ha indossato la giacca di ministro degli esteri (del resto appannaggio di un fantasmatico titolare) e nuovamente quella di ministro dello sviluppo economico (annunciando un accordo con Israele su un gasdotto) dimostrano che il  nuovo uomo forte dell’Italia...

Limiti di emissioni ambiziosi per le centrali elettriche diminuirebbero fortemente l’inquinamento nell’Ue

Cali del 66% per SO2, del 56% per il particolato e del 51% per NOx

Gli Stati membri dell'Unione europea avranno grossi vantaggi fissando limiti ambiziosi per le emissioni inquinanti delle centrali elettriche. A dirlo è il nuovo briefing “Greening the power sector: benefits of an ambitious implementation of Europe’s environment and climate policies” dell' European environment agency (Eea), secondo il quale «Fissare limiti di emissione rigorosi ma realistici per il...

Rinnovabili, per il Gse di questo passo l’Italia non raggiungerà gli obiettivi al 2030

Continuando in questa direzione il Paese raggiungerebbe un obiettivo del 22%, mentre l’Ue punta al 32%

«Negli ultimi 5 anni si è assistito a una crescita media annua di 0,3 punti percentuali dei consumi energetici soddisfatti dalla produzione da rinnovabili favorita, in parte, anche da una diminuzione tendenziale dei consumi stessi per la congiuntura economica internazionale. Continuando in questa direzione, al 2030 il Paese raggiungerebbe un obiettivo del 22%, ben lontano...

Bonus-malus auto: la proposta di Edo Ronchi su come articolare incentivi e disincentivi

Bonus per i veicoli elettrici “economici” non per quelli di lusso. Malus crescente per i veicoli inquinanti

Secondo Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, «Per affrontare la crisi climatica e per migliorare la qualità dell’aria delle nostre città, incentivare una mobilità più ecologica e disincentivare quella più inquinante, è una scelta necessaria che va inserita in quadro strategico sia di medio (al 2030) sia di lungo termine (2050) per...

Cop24 Unfccc, l’appassionato appello di Patricia Espinosa ai governi del mondo

Siamo qui per proteggere la sottile linea blu della vita. Quella sottile linea blu di speranza

Oggi alla 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations Framework  convention on climate change (Cop24 Unfccc)  in corso a Katowice, in Polonia, è iniziata la seconda parte del segmento di alto livello di un summit climatico che sembra in grosse difficoltà  e la segretaria esecutiva dell’Unfccc, Patricia Espinosa e altri alti funzionari dell’Onu stanno lanciando preoccupati...

Cop24 Unfcc: stallo a Katowice. Trucchi e bugie mentre il mondo si avvicina al baratro climatico

Cresce la preoccupazione di ambientalisti e Paesi poveri per un possibile fallimento del summit

La seconda settimana di negoziati della 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations Framework  convention on climate change (Cop24 Unfccc) è cominciata con due giorni di stallo e confusione e con interminabili negoziati per cercare di sbloccare una situazione che rischia di far cadere il mondo nel  precipizio di un accordo che lascerà tutto pericolosamente come...

Macron di fronte alla collera dei Gilet gialli, la classe media francese

Il problema “ambientale” che ha scatenato la protesta è oramai dimenticato, ed emerge quello economico e politico della classe media. Ma decine di migliaia di persone marciano ancora contro i cambiamenti climatici

Macron si è espresso lunedì sera, 10 dicembre, alla tv per annunciare le misure per alleviare i problemi economici del ceto medio francese, i Gilet gialli. Ha parlato di “urgenza economico sociale” e ha annunciato l'aumento del salario minimo (ora 1184 euro netti mensili) di 100 euro netti a carico dello Stato, la detassazione degli...

Gli esseri umani potrebbero riportare indietro di 50 milioni di anni l’orologio climatico (VIDEO)

«Il nostro futuro sulla Terra potrebbe anche essere il nostro passato»

Lo  studio “Pliocene and Eocene provide best analogs for near-future climates”, appena pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da un team di ricercatori statunitensi e britannici dimostra che stiamo invertendo una tendenza al raffreddamento a lungo termine risalente almeno a 50 milioni di anni. E per farlo ci abbiamo messo solo 2...

Bonus-malus auto: per le associazioni ambientaliste «è buono, ma la proposta va migliorata»

L’Italia introduca un sistema di tassazione che favorisca gli acquisti dei veicoli a zero e basse emissioni.

Con un comunicato congiunto, Transport & Environment, Legambiente, Kyoto Club, Wwf Italia, Cittadini per l’Aria «accolgono positivamente l’emendamento al disegno di legge di Bilancio, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera lo scorso martedì,  che introduce dal 1 gennaio 2019, un nuovo sistema fiscale che lega la tassa d’acquisto dei nuovi veicoli al valore specifico delle emissioni...

Scoperto un mondo sconosciuto: è la Terra. Nel sottosuolo c’è molta più vita di quanto credevamo

Gli organismi che vivono sottoterra e sotto i fondali marini stoccano tra 15 e 23 miliardi di tonnellate di carbonio, centinaia di volte più degli esseri umani

Secondo gli scienziati del Deep Carbon Observatory (Dco) che stanno per concludere la loro partnership decennale per rivelare i segreti più nascosti della Terra, «I batteri "zombi" che si possono dire a mala pena viventi e altre forme di vita costituiscono un'immensa quantità di carbonio nel sottosuolo della Terra, da 245 a 385 volte più...

Ispra: in Italia calano i rifiuti urbani prodotti, ma gli impianti per gestirli ancora di più

Cresce la raccolta differenziata (55,5%), ma si allarga la forbice con i tassi di riciclaggio

È stata presentata oggi a Roma la XX edizione del rapporto grazie al quale l’Ispra fornisce i dati aggiornati al 2017 sulla produzione, la raccolta differenziata e la gestione dei rifiuti urbani prodotti in Italia. Si tratta di quella spazzatura che proviene essenzialmente dalle nostre case – al contrario dei rifiuti speciali, 135,1 milioni di tonnellate...

Total non potrà trivellare la barriera corallina del Rio delle Amazzoni, Ibama gli nega la licenza (VIDEO)

Greenpeace: abbiamo vinto. Ma la presidenza Bolsonaro potrebbe cambiare tutto

La multinazionale francese Total non potrà sfruttare il giacimento petrolifero al lago della costa dello Stato brasiliano dell’Amapá, vicino alla barriera corallina dell’Amazzonia, Infatti, l’Instituto Brasileiro do Meio Ambiente e dos Recursos Naturais Renováveis (Ibama) ha pubblicato un comunicato nel qualesi legge; «La licenza ambientale per l’attività di trivellazione a mare nei blocchi FZA-M-57, 86,...

A Livorno protesta contro l’uso del porto per la guerra dell’Arabia saudita nello Yemen

Negoziati a Stoccolma per fermare la carneficina. Ma nello Yemen continuano a morire a migliaia

Mentre in Svezia è in corso l’ennesima conferenza  sullo Yemen, la “Rete Civica Livornese contro la Nuova Normalità della Guerra” ha convocato un presidio di protesta a in via Grande a Livorno per il 12 dicembre, dalle ore 10,30-13,00, per protestare per l’uso del porto di Livorno per la guerra dell’Arabia saudita nello Yemen. La...

L’Italia perde terreno nella lotta ai cambiamenti climatici, mentre l’Ue avanza

Perse sette posizioni nel Climate change performance index. Pesano «i tagli agli incentivi e l'incertezza normativa», che «stanno ostacolando il settore delle energie rinnovabili»

A tre anni dall’Accordo di Parigi sul clima le emissioni globali di gas serra sono tornate ad aumentare, mentre gli impegni nazionali per lottare contro i cambiamenti climatici sono ampiamente insufficienti, anche in Italia. La conferma arriva dall’annuale rapporto di Germanwatch sulla performance climatica dei principali paesi del mondo – realizzato in collaborazione con Can...

Lettera aperta agli amici della Terra

Carlo Giangregorio: «La lotta ai cambiamenti climatici deve essere la priorità numero uno»

Cari amici della Terra, scrivo questa lettera aperta a voi tutti con una speranza ed un obiettivo che forse travalicano di molto quello che sono le mie reali possibilità, ma è da tanto tempo che la mia coscienza me lo chiedeva. Molti di voi mi conoscono bene da molti anni, altri sono colleghi di lavoro...

Cop24: Usa, Russia, Arabia saudita e Kuwait impediscono l’adozione del Rapporto Ipcc

Trump, Putin e bin Salman alleati contro la scienza e l'azione climatica

Quando è stato presentato e adottato a ottobre a Incheon, in Corea del Sud, lo Special Report on Global Warming of 1.5°C dell’Intergovernmental panel on climate change (Ipcc)  ha  subito avuto un grosso impatto mediatico e politico, per questo gli scienziati, gli ambientalisti e molte delle delegazioni governative presenti alla 24esima Conferenza delle parti dell’United Nations...

Verso il commissariamento dell’Ente Parco Nazionale dell’Appennino Lucano

Legambiente: «Sarebbe una decisione giusta e l'unica utile. Il Parco ha bisogno di una nuova partenza»

«Con soddisfazione apprendiamo da organi di stampa che il Ministro dell'Ambiente avrebbe finalmente proceduto all'azzeramento dell'attuale governance del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano. Sarebbe il passo necessario per aprire la strada all'unica prospettiva utile in questo momento oltre che opportuna, per questo sventurato Ente, quella del commissariamento». A dirlo con una dichiarazione congiunta sono Antonio Lanorte,...

Legambiente, Greenpeace e Wwf contestano le scelte di Eni e scrivono a Di Maio

«Sempre più impegnata nel rilancio di fonti fossili in tutto il mondo a fronte di investimenti minimi nelle rinnovabili, in conflitto con gli impegni presi dall’Italia sul clima».

Legambiente, Greenpeace e Wwf lanciano un appello al ministro dello sviluppo Economico Luigi Di Maio affinché si definisca all’interno del Piano Nazionale energia e clima - che dovrà essere trasmesso alla Commissione europea entro la fine di dicembre - gli indirizzi strategici per l’Eni, «Perché possa passare dall’essere un ostacolo sulla strada degli impegni sul Clima...

In legge di Bilancio un’ecotassa che scontenta tutti, dagli ambientalisti agli automobilisti

Muroni: «Manca una visione globale di mobilità moderna e sostenibile per il Paese. Non si può procedere misura per misura»

La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento contenente l’articolo “Bonus malus sulle emissioni di CO2 g/km delle nuove autovetture”, che propone di introdurre una già ribattezzata "ecotassa" all’interno della legge di Bilancio 2019. Se la misura andasse in porto così com’è stata presentata già dal 1° gennaio 2019 verrebbe introdotta un’imposta crescente (dai...

Solidarność dalla lotta per la democrazia al negazionismo climatico

Ci risiamo: lavoro contro ambiente. E 45 Paesi firmano dichiarazione di Slesia della Polonia

Proprio mentre a Katowice è in corso la 24esima conferenza delle parti dell’United Nations framework convention on climate change (Cop24 Unfccc) l’Hertland Institute, un famigerato think-tank iper-conservatore e negazionista climatico statunitense,  la federazione dei minatori ed energia di Solidarność e  Solidarność della Slesia (la regione carbonifera della Polonia della quale Katowice è il capoluogo)  hanno espresso...

Civico 5.0: indagine su condomini poco green e riqualificazione energetica

Riqualificando 30mila condomini entro il 2030 si avrebbe un risparmio di quasi 400 milioni di euro annui per le famiglie

«Se si vogliono ridurre i consumi energetici, e quindi le emissioni in Italia, è fondamentale affrontare il problema del consumo degli edifici attraverso seri interventi di riqualificazione e di efficientamento energetico. Per questo occorre avere il coraggio di riconvertire 30mila condomini all’anno, quelli con maggiori problemi di efficienza energetica, entro il 2030. Se si riqualificassero...

Clima e salute: i benefici sono il doppio dei costi per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi

Oms: se si tiene conto della salute, la mitigazione dei cambiamenti climatici è un'opportunità, non un costo

Secondo il “COP-24 Special Report: health and climate change“ dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) presentato alla  24esima Conferenza delle parti dell’United Nations framework convention on climate change (Cop24 Unfccc) in corso a Katowice in Polonia, «Raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi potrebbe salvare circa un milione di vite all'anno in tutto il mondo entro il...

Carbon Budget 2018: forte crescita delle emissioni globali di CO2, massimo storico

Cina, Usa, Ue e India emettono il 58% delle emissioni, il resto del mondo il 42%

Secondo lo studio “Global Carbon Budget 2018” pubblicato simultaneamente su Nature, Earth System Science Data  e Research Letters  da un folto team internazionale di scienziati del Global Carbon Project (GCP) «Nel 2018,  le emissioni globali di carbonio raggiungeranno il massimo storico. Il team guidato da Corinne Le Quéré, direttrice del Tyndall Centre for Climate Change...

Perché gli incentivi alla geotermia vanno mantenuti, spiegato alla Conferenza Stato-Regioni

L’Unione geotermica italiana avanza due proposte in vista dell’importante confronto politico

Come noto, il ministero dello Sviluppo economico (Mise) e quello dell’Ambiente hanno deciso di eliminare gli incentivi alla geotermia nel nuovo schema di decreto legislativo “Fer 1” predisposto dal Mise, che adesso sarà oggetto di confronto all’interno della Conferenza unificata Stato-Regioni. Si tratta di un’importante occasione per affrontare la questione dal punto di vista politico, e...

Cop24 Unfccc: Guterres annuncia un altro summit Onu sul clima

«Il cambiamento climatico è già una questione di vita o di morte per molte persone e Paesi del mondo»

Alla 24esima conferenza delle parti dell’United Nations framework convention on climate change (Cop24 Unfccc) in corso a Katowice in Polonia, il segretario generale dell’Onu, António Guterres, ha presentato la sua visione a lungo termine per il Summit sul cambiamento climatico che si terrà a New York a settembre 2019 e ha spiegato che «Il Summit...

Nell’Italia bloccata da Nimby e Nimto la prima vittima è lo sviluppo sostenibile

Il comparto più contestato è quello energetico, e nei tre quarti dei casi in ballo ci sono le rinnovabili

In tredici anni di vita l’Osservatorio media permanente Nimby forum non ha mai registrato così poche nuove contestazioni contro opere di pubblica utilità e insediamenti industriali, ovvero che siano emerse per la prima volta nel 2017: sono “solo” 80 i casi censiti (-31,6% rispetto ai 119 nuovi focolai apparsi nel 2016), che arrivano a 317...

La sfida dell’idrogeno green. L’innovazione per l’energia del futuro a Livorno

Il Sottosegretario Crippa: «Sostenibilità’ e sicurezza possibili solo grazie a investimenti in ricerca e innovazione, su idrogeno puntiamo a produzione da fonti rinnovabili»

Oggi a Livorno si è tenuto l’evento “L’innovazione tecnologica e le ricerche messe in campo dal Network Clypea. Il contributo dell’idrogeno per l’energia di domani” promosso dal Ministero dello sviluppo Economico (Mise) insieme alla Martina Militare e dal quale è eerso che bosogna «Fare rete e innovare per rendere sostenibile e sicura l’energia del futuro,...

La protesta dei Gilet gialli in Francia alla ricerca di uno sbocco politico

Da una protesta contro l'ineguale peso sociale delle politiche ambientaliste di Macron alla piega populista

Alla fine il movimento di protesta francese dei Gilet gialli sembra averla spuntata: il primo ministro Édouard Philippe ha annunciato ieri una moratoria di 6 mesi sull’aumento delle tasse sui carburanti e il blocco delle tariffe di luce e gas. Proposte per ora considerate dal movimento come briciole, quindi si continua e sabato 8 dicembre...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 172