Geopolitica

Germania: la Merkel rivince perdendo all’estrema destra. Disastro socialdemocratico

Tengono sinistra e Verdi. La Grosse Koalition e lo slogan “si vince solo al centro” (che risuona ancora, anche in Italia) si sono rivelati un suicidio per la Spd

In Germania i risultati finali delle elezioni (299 collegi su 299) restituiscono un quadro leggermente migliore degli exit poll, ma molto peggiore di quello offerto dai sondaggi elettorali, almeno per i due grandi partiti della Grosse Koalition: i democristiani della Cdu-Csu di Angela Merkel si fermano al 32,9% (-8,6%), i socialdemocratici dell’ex presidente del Parlamento...

Catalogna, traghetti italiani di Moby e GNV usati come caserme per reprimere gli indipendentisti? (FOTOGALLERY)

La denuncia su Twitter di Mireia Mata di Esquerra Republicana e dei portuali di Barcellona

«Quanto spende Governo Spagnolo per reprimere movimento democratico catalano noleggiando navi di @GNVtraghetti @MobyClub come caserma? - Quants diners costa llogar els vaixells de @GNVtraghetti i @MobyClub com a caserna per reprimir el moviment democràtic català?», a chiederselo e a fare la clamorosa denuncia con due tweet in italiiano e catalano è Mireia Mata i...

E’ entrato in vigore il Ceta. Coldiretti: «Legittima pirateria a danno del Made in Italy»

StopCeta e Greenpeace: a rischio gli standard su sicurezza alimentare, ambiente, prodotti e lavoro

Da oggi il Comprehensive economic and trade agreemen (Ceta), l’accordo di libero scambio tra Unione europea e Canada, è entrato in vigore in via “provvisoria”, così come hanno deciso il presidente della commissione europea Jean-Claude Juncker e il premier del Canada Justin Trudeau, in attesa che tutti i 28 parlamenti dei paesi Ue approvino il...

Guerre e shock climatici minano la sicurezza alimentare anche se aumenta la produzione globale

Fao: raccolti in ripresa nella maggior parte dei Paesi a basso reddito con deficit alimentare

Secondo il rapporto semestrale “Crop Prospects and Food Situation” della Fao, «Raccolti robusti in America Latina e la ripresa delle condizioni agricole in Africa meridionale stanno facendo migliorare la situazione globale dell'approvvigionamento alimentare, ma i conflitti civili in corso e gli shock legati al clima stanno minando i progressi verso la riduzione della fame». La...

Accordo di Parigi, firma anche il Nicaragua. Trump resta solo (con la Siria)

Da Ortega ok all’accordo sul clima. Il mistero del comunicato scomparso

Il Nicaragua ha annunciato la sua adesione all'Accordo di Parigi sul clima. Gli Usa di Trump quindi restano il solo Paese del mondo con la Siria di Bashir al-Assad (che non ha firmato perché è in guerra) a rimanere fuori dall’Accordo globale sul clima.  Finora il Nicaragua, che emette lo 0,03% delle emissioni di gas...

L’Unione europea a Trump: salvaguardare l’accordo nucleare con l’Iran

Rohani: l’Iran non minaccia nessuno, ma non tolleriamo alcuna minaccia nei nostri confronti

Intervenendo ieri alla 72esima’Assemblea generale dell’Onu, il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha chiesto  tutti i Paesi interessati di salvare l'accordo sul programma nucleare iraniano firmato nel 2015 dal  G5+1 (Cina, Francia, Gran Bretagna, Russia, Usa e Germania) e l’Iran. Tusk ha detto: «Noi chiediamo a tutti gli interessati di preservare il Piano di...

Denuclearizzazione e sicurezza internazionale nell’era Trump: al via il simposio dell’Unione degli scienziati per il disarmo

Dal 1985 l’Uspid organizza ogni due anni un convegno internazionale a Castiglioncello (LI) sui temi della pace e del disarmo

Si apre domani a Castiglioncello in Villa Celestina il 17° simposio dell'Unione degli scienziati per il disarmo (Uspid), un'associazione di scienziati e ricercatori costituita nel 1982 con l'obiettivo di fornire informazione e analisi sul controllo degli armamenti e il disarmo, incluse quelle relative all'impatto ambientale ed ai costi umani dellosviluppo e della diffusione degli armamenti:...

Trump e Rocket man: un estremista all’Onu (VIDEO)

Minaccia di sterminare 25 milioni di persone e punta a tagliare le missioni di pace in tutto il mondo

La prima apparizione davanti all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite  del  il presidente Usa Donald Trump ha confermato la sua semplicistica, pericolosa e ideologica visione del mondo utilizzato, utilizzando un podio dal quale solitamente si parla di come costruire la pace  attraverso la diplomazia per minacciare di «distruggere la Corea del Nord» e per mettere in...

Il Bangladesh sommerso dall’afflusso dei Rohingya che scappano dal Myanmar

Il 60% sono bambini: 240.000 a rischio fame e malattie

Secondo l’United Nations High Commissioner for Refugees agency (Unhcr), in Bangldesh l situazione umanitari continua a deteriorarsi dopo l’arrivco do oltre 400.000  Rohingya musulmni che fuggono dalle violenze razziste e settarie scatenate dagli integralisti buddisti nello Stato di Rakhine». L’Unhcr definisce la situazione disperata. «E’ una delle più grandi crisi umanitarie e uno dei più...

Onu, mentre l’11% del mondo soffre la fame il 13% degli adulti è obeso

Le guerre «sempre più aggravate dal cambiamento climatico» sono uno dei fattori chiave dietro il riacutizzarsi della malnutrizione

È un mondo di crescente disuguaglianza quello fotografato oggi nel rapporto Onu Lo Stato della sicurezza alimentare e della nutrizione nel mondo 2017, che rimarca un’amarissima verità anticipata dalla Fao all’inizio di quest’estate: dopo una costante diminuzione da oltre un decennio, la fame nel mondo è di nuovo in aumento. Sono circa 815 milioni le...

Amazzonia: gli indios chiedono aiuto al mondo dopo il massacro della Vale do Javari

«Pronti alla guerra, se necessario, per garantire l'esistenza dei nostri popoli»

La Coordenação das Organizações Indígenas da Amazônia Brasileira (Coiab), l’organizzazione che rappresenta gli Indios  di tutta l’Amazzonia brasiliana, ha duramente condannato il massacro dei popoli isolati nella valle del javari Terra Indígena Vale do Javari, alla triplice frontiera tra Brasile, Perù e Colombia. L Coiab denunci ancora un volta «un’ azione brutale e violenta contro...

Al via Festambiente Mediterraneo, dal 14 al 17 settembre a Palermo

Per parlare di Mediterraneo, lotta alle illegalità, economia circolare, buone pratiche ambientali

Torna Festambiente Mediterraneo, il festival internazionale di Legambiente che da oggi fino a domenica 17 settembre animerà i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo. Giunto alla sua quarta edizione, l’appuntamento di riflessione e dibattiti sulle principali questioni ambientali del Mediterraneo sarà come sempre anche un’occasione di divertimento con musica dal vivo, presentazione di libri, artigianato di qualità, giochi e laboratori per...

Nucleare iraniano, rapporto Iaea: nessuna violazione da parte di Teheran

L’Iran intende mantenere i patti, anche se gli Usa non dovessero rispettare gli accordi

«La Repubblica Islamica sta rispettando i patti concordati con la comunità internazionale in merito al suo programma nucleare», lo ha detto il direttore generale dell'Internationl atomic energy agency (iaea), il giapponese Yukiya Amano, presentando il rapporto sul rispetto del Piano globale d'azione congiunto sottoscritto nel luglio 2015 dall’Iran con il gruppo dei 5+1 (Usa, Russia,...

Clima, Unfccc: i senatori Usa rispristinano 10 milioni di dollari di finanziamenti per il clima

Passa in commissione un emendamento democratico, ma resta la politica negazionista di Trump

La Commissione stanziamenti statali del sento Usa,  maggioranza repubblicana, ha votato per contribuire con 10 milioni di dollari al finanziamento dell’United Nations framework convention on climate change (Unfccc). E’ infatti passato un emendamento del senatore democratico  Jeff Merkley che ripristina i finanziamenti tolti a marzo dal presidente Donald Trump dal bilancio degli esteri e destinato all’Unfccc....

I cambiamenti climatici, il razzismo e la carestia della patata

La diseguaglianza economica e la xenofobia dilagante rendono peggiori i disastri ambientali

Dopo l'uragano Katrina, decine di migliaia dei cittadini più poveri di New Orleans migrarono a Houston, dove furono accolti con ostilità, faticarono  trovare un lavoro decente e vennero accusati di comportamenti criminali. I bravi texani repubblicani sollecitarono il sindaco di Houston a espellere "gli immigrati clandestini di Katrina", cioè statunitensi come loro. Ora che anche il...

Istruzione, Unicef: nel mondo in 10 anni quasi nessun progresso

135 milioni di bambini e ragazzi poveri continuano a non andare scuola

Secondo l’Unicef, «Negli ultimi 10 anni la percentuale di bambini e giovani tra i 6 e i 15 anni che non vanno a scuola è diminuita: oggi l’11,5 % dei bambini in età scolare – pari a 123 milioni – non frequenta la scuola, nel 2007 erano il 12,8% - ovvero 135 milioni. I bambini che vivono nei paesi più poveri...

I migranti nell’inferno della Libia: «I Paesi Ue mano nella mano con le reti criminali» (VIDEO)

Joanne Liu, presidente MSF, accusa la politica migratoria Ue di sostenere una rete criminale in Libia

La sorte dei migranti e dei rifugiati presenti in Libia interpella nuovamente L’Europa e i suoi rappresentanti. Perché, al di là di un politica funesta, ossessionata dal desiderio di respingere sempre più lontano la gente all’esterno delle frontiere europee, fino ad ostruire le operazioni di salvataggio nel Mediterraneo, la Francia e dei membri dell’Unione europea...

Richiedenti asilo, la Corte di giustizia Ue respinge i ricorsi di Slovacchia e Ungheria

Sulla ricollocazione obbligatoria hanno avuto ragione Italia e Grecia

Per rispondere alla crisi migratoria, il Consiglio dell’Unione europea ha adottò il 14 settembre 2015 una decisione che istituisce misure temporanee nel settore della protezione internazionale per aiutare l’Italia e la Grecia ad affrontare il flusso massiccio di migranti e che prevede entro due anni  la ricollocazione dei negli altri Stati membri dell’Ue di 120.000...

Yemen: «Una catastrofe interamente imputabile all’uomo» (VIDEO e INFOGRAFICHE)

Violazioni continue dei diritti umani e la più grande epidemia di colera del mondo

L‘alto commissario dell’Onu ai diritti umani, Zeid Ra'ad Al Hussein, ha nuovamente chiesto che sia avvita un’inchiesta internazionale sulle violazioni dei diritti umani legate alla guerra in coso nello Yemen. Al Hussein  ha reiterato la sua richiesta dopo che ieri è stato pubblicato un rapporto Onu sui diritti umani nello Yemen e sottolinea: «Ho chiesto...

America Latina, un futuro di guerre, sempre petrolio, come in Medioriente?

I casi del Venezuela e del Nicaragua, mentre si ignora quel che succede in Honduras

Le notizie dal Venezuela che tutti leggiamo sono preoccupanti per il futuro di tutta l'America Latina, e le trovo confermate e rafforzate dalle fonti e notizie locali che raccolgo in questi mesi in Nicaragua dove mi trovo per progetti di Cooperazione con impianti di energia rinnovabile. Partiamo da un da alcuni dati di fatto. Il Venezuela...

I millennials sono molto preoccupati per il cambiamento climatico (e sono meglio di quel che pensano gli anziani)

Distruzione dell’ambiente, guerre e disuguaglianze i maggiori pericoli secondo i millennials

In questa vecchia e rancorosa Italia – dove ormai si è considerati ancora giovani a più di 40 anni, e dove pallidi vecchi che credono di essere poveri se la prendono con immigrati giovani e scuri mentre i loro figli e nipoti migrano all’estero – non ce ne rendiamo conto, ma oltre la metà della...

In India, Bangladesh e Nepal 45 milioni di persone colpite da alluvioni e frane, 12,33 milioni sono bambini

Manca l’acqua potabile e sono inagibili più di 1,6 milioni di case e 19.000 scuole

Mentre il mondo è (giustamente) in apprensione per quello che sta succedendo nel sud degli Stati Uniti, ignora quasi completamente la tragedia di dimensioni bibliche in atto il Bangladesh. India e Nepal, dove i monsoni si sono trasformati in una catastrofe umanitaria  causa delle devastazioni provocate da alluvioni e frane. Secondo l’Ufficio Onu per il...

Sviluppo delle energie rinnovabili: intesa Africa – Cina

Dalla Cina soluzioni tecnologiche e finanziarie ad hoc per i Paesi africani

La cooperazione tra Africa e Cina nel campo delle energie rib nnovabli procede spedita, segno siaq delle determinazione dei Pesi in via di sviluppo a profittare del loro norme potenziale di energie rinnnovabili che dell’intenzione cinese a diventare leader  - anche economico e tecnologico – dell lotta contro il cambiamento climatico. Seyni Nafo, direttore esecutivo...

Summit Brics in Cina: in 10 anni più 179% del Pil e più 94% scambi commerciali

Xi Jinping: «Abbiamo tutte le ragioni per credere che il nostro mondo sarà migliore»

Intervenendo al Forum commerciale dei Briscs (Brasile, Russia, India, Cina Sudafrica) in corso  a Xiamen, il presidente cinese  Xi Jinping ha detto che «I mercati emergent e I Pesi in via di sviluyppo svolgono un ruolo maggiore negli affair internzionali» e ha aggiunto nel decennio passato  che il blocco dei Paesi Brics «E’ diventato un...

Corea del Nord, l’esplosione della bomba atomica avvertita fino in Italia

Gli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in provincia di Trento hanno registrato i due terremoti seguiti all’esplosione

Mentre al Consiglio di sicurezza dell’Onu oggi ci si interroga su come rispondere all’esplosione della boma atomica testata dalla Corea del Nord, in Italia la stazione sismica Mabi – a Malga Bissina in provincia di Trento – conferma: gli strumenti hanno registrato chiaramente le scosse di terremoto che hanno scosso la penisola coreana a causa...

La Corea del Nord ha fatto esplodere davvero una bomba H?

I russi sono scettici, gli analisti occidentali sono più preoccupati

Ieri, la Repubblica popolare democratica di Corea (Rpdc) ha annunciato di aver proceduto «con successo perfetto» al test di una bomba H che potrebbe essere trasportata da un missile balistico intrercontinentale (Icbm). La televisione della Corea del Nord ha detto che il test è stato condotto su ordine del leader supremo Kim Jong Un, che...

Ungheria: la centrale nucleare di Putin piace a Orban

Un cattivo affare per l’ambiente e l’economia. Ci guadagna solo Rosatom

Tra i manifestanti che hanno protestato contro l visita del presidente russo Vladimir Putin in Ungheria c’erano anche quelli che denunciano l’intrigo politico del governo reazionario di Viktor Orban  per costruire un nuova centrale nucleare di Paks-2 Secondo Bellona, l'Ong scientifico/ambientalista norvegese/russa, si tratta di «un  accordo di lunga durata che si basa su un...

Il disastro nucleare di Fukushima non ha contaminato i grandi pesci migratori del Pacifico

Smentite le preoccupazioni sulla radioattività dei pesci. Radiazioni e inquinanti per tracciare i pesci?

Quando, in seguito al terremoto/tsunami delll’11 marzo 2011 e alla catastrofe atomica che innescò, la centrale nucleare di Fukushima Daiichi rilasciò nell’Oceano Pacifico grandi quantità di materiali radioattivi, emersero forti preoccupazioni sulla possibilità di mangiare pesci contaminati e no solo quelli costieri dell’area intorno  Fukushima (la cui contaminzione è stata più volte accertata), ma anche...

L’Iaea apre una banca di combustibile nucleare in Kazakistan (VIDEO)

150 milioni di dollari investiti nella La Leu Bank Storage Facility. Esulta il dittatore Nazarbaiev

L'International atomic energy agency  (Iaea) ha aperto una banca di uranio a bsso rricchimentorricchito (Low-enriched uranium - Leu) in Kazakistan e il padre padrone del Paese centroasiatico ex sovietico, l’immarcescibile presidente Nursultan Nazarbaiev, ha detto che «Si tratta di un evento di primaria importanza per il Paese». La  Iaea Leu Bank Storage Facility è stata...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 45