Geopolitica

F-35, una catastrofe Usa da 1,4 trilioni di dollari venduta all’Italia

«Centinaia di problemi tecnici», per volo e combattimento

Le associazioni pacifiste, la Sinistra e il M5S criticano da sempre la decisione dei governi italiani di acquistare i cacciabombardieri di fabbricazioni americana Joint Strike Fighter F-35 prodotti da Lockheed Martin e sponsorizzati dalle amministrazioni Usa,  inizialmente 131 aerei (al costo preventivato di 16 miliardi di euro) che in seguito alle proteste, nel 2012 —...

Il Sud Sudan in guerra e affamato cerca di aumentare la produzione di petrolio

Ma continuano le violenze e i rapimenti dei lavoratori negli impianti petroliferi

L’Onu ha recentemente rilanciato l’allarme per la carestia che sta colpendo alcune aree del Sud Sudan a causa del protrarsi della guerra civile nel più giovane Paese del mondo, ma è proprio da quella che è probabilmente la principale causa della guerra civile (e prima di quella di indipendenza dal Sudan) il petrolio che il...

I Verdi europei, mondiali e italiani ripartono da Liverpool

No alla Brexit, l’Europa non deve essere ostaggio di nazionalisti ed estremisti

Si è chiuso a Liverpool, con l’approvazione della dichiarazione “Greens: a global movement, a united vision”,  il Congresso degli European e Global Greens (Verdi Europei e Verdi Mondiali) a quale hanno partecipato 1800 delegati, e che afferma l’impegno di tutte le rappresentanze europee e mondiali di cooperare nel futuro in maniera ancora più attiva, nel...

Ecuador, il nuovo presidente si chiama Lenín

La sinistra latinoamericana (e Assange) tira un sospiro di sollievo

Secondo gli ultimi dati disponibili, resi noti dal Consejo nacional electoral (Cne) Juan Pablo Pozo,  Lenín Moreno, dopo aver mancato la vittoria al primo turno per poche migliaia di voti,  ha vinto le elezioni presidenziali in Ecuador con il  51,07% dei voti contro il 48,93% del candidato della destra, il banchiere   Guillermo Lasso. Si evita...

Siccità e guerra: 108 milioni di persone a rischio fame. Le situazioni peggiori in Somalia, Yemen e Sud Sudan

Rapido deterioramento della situazione, Onu e Ong: è una corsa contro la morte

Nel mondo è in corso un disastro umanitario praticamente ignorato:  La Fao dice che ci sono 108 milioni di persone a rischio fame. La tragedia più grande è quella della Somalia: i dati dell’Unicef mostrano che un numero crescente di bambini soffrono di malnutrizione acuta severa e di colera o diarrea acquosa acuta, una combinazione...

Fao e Irri: stimolare la produzione di riso sostenibile, adattarsi al cambiamento climatico

Priorità ad agricoltori e donne, migliorando la resilienza delle risaie

La Fao e l’ International rice research institute (Irri) hanno deciso di rafforzare la loro cooperazione per sostenere la produzione sostenibile di riso nei Paesi in via di sviluppo. «L'obiettivo – spiegano Fao e Irri – è quello di migliorare la sicurezza alimentare e i mezzi di sussistenza, proteggendo allo stesso tempo le risorse naturali». L’accordo...

La terre est à nous! Il land grabbing in Mali raccontato dall’attivista Massa Koné

I casi di land grabbing hanno cominciato ad assumere una certa visibilità in seguito al consistente aumento dei prezzi agricoli del 2007-2008 e della conseguente minaccia alla sicurezza alimentare, contro cui molte entità sia statali che private hanno cercato di tutelarsi attraverso la corsa all’accaparramento di terre. È un fenomeno che continua a diffondersi impetuosamente,...

Clima, la Cina boccia Trump: «Le nostre politiche climatiche non cambieranno»

Il presidente cinese Xi pianta alberi a Pechino e invita a «comprendere e proteggere la natura»

Dopo che il presidente Usa ha rottamato con i suoi ordini esecutivi le politiche climatiche di Barack Obama,  ponendo di fatto gli Stati Uniti fuori dall’Accordo di Parigi, si attendevano le mosse dell’altro gigante dell’economia mondiale, la Cina, per capire se Pechino avrebbe mantenuto il punto sulle sue posizioni climatiche (concordate con Obama) di fronte...

Il Niger tra siccità e alluvioni: Cnr in prima linea per la mitigazione dei rischi climatici nel Sahel

Inondazioni e siccità causano povertà, insicurezza alimentare ed emigrazione verso l’Ue

Nel Sahel, la grande area semi-arida he si estende tra il deserto del Sahara, il Sudan, l'Oceano Atlantico e il Mar Rosso, il cambiamento climatico è una realtà drammaticamente evidente: «Aumento delle temperature, siccità, precipitazioni estreme ed inondazioni in aree dove mai prima d’ora si erano prodotte» spiega il Consiglio nazionale per le ricerche (Cnr),...

Con Trump gli Usa sono diventati lo “Stato canaglia” del clima. Quale ruolo per Europa e Italia

Combattere le politiche climatiche ed economiche fossili di Trump, perché la Terra resti vivibile

Con il suo ordine esecutivo Donald Trump ha messo una pietra tombale sulle politiche energetiche e climatiche di Barack Obama e, come dice Joe Romm di Climate Progress, «Se non viene fermato, il punto finale di questo approccio è la rovina della vivibilità climatica e l'inutile sofferenza per miliardi di persone per i decenni a...

Solo eolico e solare riusciranno a soddisfare la crescente domanda di energia dell’Africa

Energie rinnovabili che potrebbero essere un'opzione conveniente rispetto a idroelettrico e combustibili fossili

Per rispondere alla crescente domanda di elettricità, i Paesi africani potrebbero dover triplicare la loro produzione di energia entro il 2030, ma mente puntano a soddisfare questa domanda con le dighe idroelettriche e i combustibili fossili e vegetali, gli Stati africani farebbero meglio, sia dal punto di vista economico che ambientale,  a investire su eolico...

Favignana e l’Isola d’Elba “gemellate”: i giovani portatori e costruttori di pace nel Mediterraneo

Ragazzi delle due isole faranno parte della spedizione alle Isole Kerkenna in Tunisia

Da Favignana alle Isole Kerkenna, sulla costa orientale della Tunisia, in barca a vela. E’ questo l’ambizioso progetto dell’Associazione ‘IsolaMondo”, di cui è ideatore Umberto Segnini, che nella giornata di venerdì ha visitato la maggiore delle Isole Egadi facendovi tappa con una delegazione composta da 18 persone, e spiegando la mission della stessa associazione, ossia...

Europa: gli ambientalisti la vogliono unita, democratica, solidale e rinnovabile

Le iniziative per il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma

In occasione del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma una coalizione di organizzazioni, associazioni e reti italiane ed europee ha promosso, a partire da ieri e fino al 25 marzo,   incontri, dibattiti e forum. La mobilitazione si conclude il  25 marzo  con un corteo che partirà alle 11 da Piazza Vittorio. Alla...

Europa, 60 anni. E poi?

Trasformazione verde, sullo sfondo delle minacce del cambiamento climatico e della scarsità di risorse

Sessant’anni fa, a Roma, sei nazioni profondamente ferite da due guerre mondiali hanno fatto la scommessa audace di abbandonare i conflitti  per percorrere la strada dell’armonia che la messa in comune di interessi industriali e commerciali poteva creare. Confidando nella progressiva integrazione delle società europee, è stato un passo inteso a raggiungere rapidamente un’integrazione anche...

Sorpresa: gli italiani non sono euroscettici. Sondaggio Doxa: 76% favorevoli all’Ue

Il 43,6% pensa che le cose andrebbero peggio se l’Italia non facesse parte dell’Ue

In occasione del 60esimo anniversario della firma dei Trattati di Roma,  avvenuta il 25 marzo 1957, che diedero il via a quella che oggi è l’Unione europea, Doxa pubblica un sorprendente sondaggio sull’atteggiamento degli italiani nei confronti dell’Unione europea, dal quale viene fuori che lo spirito antieuropesta che tracima da televisioni e social network è...

La guerra dei confini del petrolio e del gas tra Israele e Libano

Dietro ci sono lo scontro tra Hezbollah e Israele e il gigantesco giacimento Leviathan

Ieri il giornale Globes – Israel’s Business Arena ha rivelato che il governo israeliano  ha deciso di bloccare i progetti del Libano  per sfruttare le riserve di gas e petrolio in cinque aree marine che si trovano in acque rivendicate da entrambi i Paesi, ma che i Libano considera a confine con la Palestina occupata...

Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale «Lottare contro i crimini motivati dall’odio»

I crimini d’odio in Italia passati dai 71 del 2012 ai 555 del 2015

Oggi è l’International Day for the Elimination of Racial Discrimination, istituito in ricordo dei 69  manifestanti disarmati e pacifici  che furono uccisi il 21 marzo 1960 a Sharpeville, in Sudafrica, dalla polizia razzista. Il loro sacrificio ha ispirato milioni di persone in tutto il mondo a lottare contro il regime razzista dell’apartheid. Vio proponiamo l’intervento...

Verità e giustizia per Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Legambiente e Comitato di redazione del Tg3 al Presidente della Repubblica: fare finalmente luce sul duplice omicidio

Il 20 marzo del 1994 la giornalista del Tg3 Ilaria Alpi e l’operatore tv Miran Hrovatin furono uccisi, a Mogadiscio, in circostanze mai chiarite. Oggi, a 23 anni da quel tragico evento, Legambiente e Comitato di redazione del Tg3 Rai si sono rivolte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella affinché sia fatta finalmente luce sul...

Mediterraneo, tornerà la primavera? Luoghi di speranza e testimoni di bellezza

Contro tutte le mafie: domani la manifestazione organizzata da Libera, con Cospe tra i protagonisti

Sarà Prato la città toscana in cui quest’anno sarà celebrata la XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata dall’associazione Libera e Avviso Pubblico. Oltre alla manifestazione nazionale che si terrà a Locri, altri 4000 luoghi d’Italia ospiteranno l’evento, il cui tema sarà “Luoghi di speranza e testimoni di bellezza”, a richiamo dell’importanza...

World Happiness Day, la Norvegia è il Paese più felice del mondo. Repubblica Centrafricana la più infelice

Italia insoddisfatta al 48esimo posto, una (in)felicità sostanzialmente stabile

Oggi è il World Happiness Day e l’Onu ha pubblicato il quinto “World Happiness Report”, il Rapporto Mondiale sulla Felicità, che classifica 155 Paesi in base al loro livello di felicità, e sottolinea che questo documento «continua a guadagnare riconoscimenti a livello mondiale mentre governi, organizzazioni e società civile utilizzano sempre più gli indicatori di...

L’Olanda salva l’Europa, ma a sinistra

Perdono liberali e laburisti. Boom della Sinistra Verde. Non sfonda la neodestra xenofoba

Anche le elezioni olandesi, dopo quelle austriache, confermano che la neo-destra può essere fermata, ma solo se accanto di fronte all’argine destro neoliberista, dal cui smottamento si sono generate le infiltrazioni populiste e il flusso della cloaca xenofoba, si erge un nuovo, solido e organizzato argine di una sinistra plurale che parta dal lavoro e...

Nello Yemen è allarme fame. La guerra saudita mette a rischio 17 milioni di persone

Onu: assistenza urgente se si vuole evitare la carestia e la catastrofe umanitaria

Secondo l'ultima analisi del  Integrated Food Security Phase Classification (Ipc) pubblicato oggi dall’Onu partner umanitari, «Una grave insicurezza alimentare minaccia oltre 17 milioni di persone nello Yemen sconvolto dai conflitti.  20 sui 22 governatorati del Paese si trovano in situazione di "crisi" o a livelli di insicurezza alimentare di "emergenza", e quasi due terzi della popolazione...

Abuso di posizione dominante: la Commissione Ue invita a esprimersi sugli impegni assunti da Gazprom per i mercati del gas dell’Europa centrale e orientale

La Commissione europea invita tutti i portatori d'interesse a presentare le loro osservazioni sugli impegni assunti da Gazprom in risposta ai timori della Commissione per la concorrenza nei mercati del gas dell'Europa centrale e orientale. Gli impegni consentiranno i flussi transfrontalieri di gas a prezzi competitivi. La Commissaria europea per la Concorrenza Margrethe Vestager ha dichiarato: «Riteniamo che...

8 Marzo, Oms: ancora oggi nel mondo più di una donna su tre vittima di violenze

Bustreo: no alla riduzione dei finanziamenti per la salute sessuale e riproduttiva delle donne

Secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), «Nel mondo oltre 1 donna su 3 ha subito nel corso della sua vita una violenza domestica o sessuale. Il 30% è stata vittima di abusi fisici o sessuali da uomini con cui avevano avuto una relazione intima e ha riportato gravi danni alla salute. Il 38% dei femminicidi avvenuti a livello globale sono...

8 marzo, i progressi realizzati dalle donne sono in pericolo in tutto il mondo

Onu: le donne agenti del cambiamento e del consolidamento della pace

In occasione della Giornata internazionale delle donne, l’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani, Zeid Ra'ad Al Hussein, ha denunciato che «I progressi realizzati dalle donne in questi ultimi decenni sono oggi oggetto di attacchi in tutto il mondo. Dobbiamo essere vigili. I progressi degli ultimi decenni sono fragile e non dovrebbero mai essere ritenuti...

Cambiamento climatico, l’aumento delle temperature colpisce più duramente i Paesi poveri

I Paesi ricchi, che hanno contribuito di più ai cambiamenti climatici hanno la responsabilità morale di aiutare le nazioni più povere

Da oltre 20 anni, i Paesi più poveri del mondo stanno già pagando un costo ingiusto rispetto alle nazioni più ricche a causa del riscaldamento globale di origine antropica. E’ quanto emerge dal  nuovo studio “Greater increases in temperature extremes in low versus high income countries” su  Environmental Research Letters  pubblicato  da Nicholas Herold,, Lisa...

La Corea del nord lancia 4 missili balistici. Uno in grado di raggiungere gli Usa? (VIDEO)

3 missili cadono nella Zee del Giappone. In corso le esercitazioni congiunte Usa-Corea del sud

Stamattina alle 7,36 (ora locale) la Repubblica popolare democratica di Corea (Rpdc) ha lanciato diversi missili balistici di tipo non identificato da Tongchang-ri nella provincia di Pyongan  Nord (nord-ovest della Corea del nord), secondo il segretario generale del governo giapponese, Yoshihide Suga,  tre missili sarebbero caduti in acque della Zona economica esclusiva marittima (Zee) del...

Fao: «Buoni i raccolti a livello globale», ma in Africa è di nuovo emergenza fame

Guerre prolungate e siccità fanno aumentare l’insicurezza alimentare

Il rapporto trimestrale “Crop Prospects and Food Situation”, pubblicato oggi dalla Fao, evidenzia che La produzione mondiale di cereali nel suo complesso ha fatto grandi passi avanti nel 2016, con un recupero record in America Centrale, e nelle colture più grandi in Asia, in Europa e in Nord America»,ma aggiunge che «Le condizioni dell'offerta alimentare...

Sono i Paesi più poveri ad accogliere più rifugiati, profughi e immigrati

In rapporto al Pil, 8 dei 10 Paesi che accolgono più rifugiati sono in Africa

Nel primo semestre del 2016, conflitti, persecuzioni e violenze hanno costretto almeno 3,2 milioni di persone ad abbandonare le loro case e – nonostante quanto crede e dice chi dice che ci stanno invadendo e che non siamo economicamente e socialmente in grado di sostenere il loro impatto, sono i Paesi  più poveri, quelli  a...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. ...
  11. 43