Geopolitica

Giornata nazionale dell’albero: Oikos pianta alberi da frutto contro la malnutrizione infantile in Tanzania

In occasione del 21 novembre, Oikos rilancia l’iniziativa “Un frutto al giorno”

L’Istituto Oikos, una Ong impegnata per la tutela della biodiversità e lo sviluppo sostenibile  in Europa e nei Paesi in via di sviluppo, ricorda a tutti che «In ogni angolo di mondo, gli alberi non solo assicurano e alimentano da sempre il nostro legame con la terra, ma garantiscono la nostra sopravvivenza, arricchiscono la nostra cultura e...

La proclamazione di azione di Marrakech: irreversibilità della dinamica climatica

Alla Cop22 Unfccc, il mondo unito prende una strada diversa da Donald Trump

Alla 22esima Conferenza della parti dell’United Nations Framework convention on climate change (Cp22 Unfccc), che si conclude oggi Marrakech, è stata palpabie la preoccupazione per l’arrivo di un dichiarato scettico climatico con me Donald Trump alla Casa Bianca e, probabilmente anche per questo, la  dichiarazione finale non si è fatta aspettare come nelle Cop precedenti....

Galletti a Marrakech: «Indietro non si torna». Legambiente: «Bene, il Governo passi dalle parole ai fatti»

Zanchini: «Serve un immediato cambio di rotta dell’Europa»

Nel suo intervento alla 22esima conferenza delle parti Unfccc in corso a Marrakech, il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti ha  detto che «L’Italia, lo dico con forza, vuole affermare davanti a tutte le Nazioni del mondo che indietro non si torna. Abbiamo avviato un processo che è irreversibile. Ce lo chiedono i cittadini di tutto...

La scomoda eredità di Obama a Trump: la strategia per decarbonizzare gli Usa

John Kerry a Marrakech: Trump non potrà battere il mercato e il boom delle energie rinnovabili

Barack Obama sta per essere sfrattato da Donald Trump dalla Casa Bianca, ma vuole lasciare al nuovo inquilino, ecoscettico e negazionista climatico,  una scomoda eredità energetica e ambientale e l’ha messa nero su bianco in un  rapporto  di 111 pagine, “United States Mid-Century Strategy  - For deep decabonizzazione” appena pubblicato e che è stato presentato...

Aiuti italiani e internazionali in crescita. Ma sono ancora insufficienti

Il Rapporto Agire, guerra e accoglienza dei profughi: vacillano i principi umanitari.

Il rapporto “Risorse per la risposta alle emergenze umanitarie”, pubblicato oggi da Agire, un network di 9 ONG italiane, fotografa gli aiuti umanitari in Italia e nel mondo, evidenzia che «Nonostante nel 2015 si sia raggiunta la cifra record di aiuti umanitari di 28 miliardi di dollari (+12% rispetto al 2014), gli sforzi della comunità internazionale non sono sufficienti a coprire...

Cambiamento climatico, Bustreo (Oms): «Fra il 2030 e il 2050 circa 250.000 morti in più ogni anno»

Galletti: «E’ tempo di passare all’azione e alla definizione di obiettivi e linee guida chiari»

La candidata dall’Italia alla direzione generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Flavia Bustreo, attualmente vice direttrice generale salute della famiglia, delle donne e dei bambini dell’Oms, ha lanciato un forte allarme alla Co22 Unfccc di Marrakech: «Il cambiamento climatico provocherà ogni anno 250 mila morti in più a causa di malaria e diarrea, stress da caldo e malnutrizione, soprattutto...

Via libera a nuove iniziative Ue per cambiamenti climatici e sostenibilità nei Paesi partner

Ma l’Ue finanzia anche progetti delle monarchie assolute del Golfo e il Ccs in Cina

La Commissione europea ha annunciato oggi di aver approvato 8 nuovi progetti, per un totale di oltre 32 milioni di euro,  nel quadro dello strumento di partenariato al fine di rafforzare la cooperazione con i Paesi partner in settori prioritari. Lo strumento di partenariato finanzia progetti che consentono all'Unione europea di essere fautrice del cambiamento a livello...

Cop22, Realacci: «Preoccupa il fattore Trump, ma gli Usa mantengono la loro posizione»

«Come l’Europa, la Cina e i Paesi Africani chiedono più investimenti per l’adattamento».

Il presidente della Commissione ambiente della Camera, Ermete Realacci, ha guidato la delegazione dei deputati italiani, composta anche da  Borghi e De Rosa, alla sessione dell’Unione Interparlamentare (Uip) che si è svolta a latere della Cop22 Unfccc a Marrakech e alla quale  hanno partecipato i rappresentanti di oltre 100 assemblee legislative del mondo ospitati dal...

Trump ha già cambiato idea sulla Cina? Cordiale colloquio telefonico con Xi Jinping

La lezione di realismo di Xi. Trump: «Consolidare la cooperazione americano-cinese»

Molte delle roboanti promesse fatte da Donald Trump in campagna elettorale sembrano destinare a cadere come le foglie in autunno e il miliardario newyorkese potrebbe avere pesantemente ingannato i suoi stessi elettori quando assicurava che avrebbe messo a posto, con dazi mai visti sulle importazioni, i cinesi, che tra l’altro avrebbero anche inventato il cambiamento...

La vittoria di Trump consegnerà la leadership climatica mondiale alla Cina?

Trump potrebbe congelare le trattative internazionali sul clima

L'elezione di Donald Trump, da sempre scettico sul  cambiamento climatico scettico, a presidente degli Stati Uniti d’America potrebbe consegnare la leadership della lotta internazionale contro il riscaldamento globale, assunta nell’ultimo anno da Barack Obama, a un nuovo improbabile campione climatico mondiale: la Cina, maggior inquinatore del pianeta insieme agli Usa e bestia nera economica di...

“Salam è tornata”: la saga decennale dell’Ibis eremita orientale

Il biologo Gianluca Serra racconta la parabola ecologica di un uccello sacro nella Siria di oggi

  Il biologo Gianluca Serra, noto ai lettori di greenreport.it anche per il suo lavoro in Oceania, prima che scoppiasse la guerra in Siria si era occupato della salvaguardia degli ultimi ibis eremita orientali, definitivamente estinti mentre  il conflitto siriano,oltre alle città, alle scuole e agli ospedali, ha demolito ogni tipo di iniziativa di tutela...

Ripensare l’energia e la giustizia nell’era di Donald Trump

Volete aiutare i minatori di carbone? Fategli autoprodurre energia da fonti rinnovabili

Le stesse comunità che sono state perdenti con  l’economia dei combustibili fossile, come i centri carboniferi della West Virginia e le inner cities avvelenate dalle raffinerie, si sono prese una rivincita eleggendo a presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump e beffando le grandi città che hanno dato una maggioranza solo numerica, ma non di...

Perché siamo incapaci di vedere i progressi dell’umanità. Pinker: «Il mondo non è mai stato così pacifico»

«Se predite il peggio, vi considereremo come un profeta»

Sul blog della Banca mondiale, Dani Clark, editor external and corporate relations del gruppo della Banca mondiale dal 2010 ed esperta di mercati emergenti, si occupa del lavoro dello psicologo Steven Pinker, autore de  bestseller The Better Angels of our Nature: Why Violence Has Declined (2011) che, basandosi su dati statistici, ha disegnato, grafico dopo grafico,  un...

I Trump a caccia grossa di leopardi, elefanti, coccodrilli e bufali

Il nuovo presidente Usa difende i costosi safari dei figli, e prende i voti di chi quei safari non potrebbe mai permetterseli

Prima di diventare presidente eletto degli Stati Uniti d’America, Donald Trump è stato molte cose: un super-palazzinaro miliardario, un elusore fiscale, un convinto iper-conservatore, il bersaglio di molti scherzi per i suoi capelli, un donnaiolo-molestatore… Ma da quando si è candidato alla presidenza degli Stati Uniti sono venute fuori molte storie, forse così tante da saturare...

Una governance internazionale per oceani sicuri, puliti e gestiti in modo sostenibile

Il contributo dell'Unione europea: la nuova comunicazione congiunta

Oggi la Commissione europea e l'Alta rappresentante dell'Unione europea  per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, hanno adottato una comunicazione congiunta nella quale vengono proposte azioni finalizzate al conseguimento di oceani sicuri, puliti e gestiti in modo sostenibile. L’Ue sottolinea che «L'economia mondiale degli oceani è stimata intorno a 1.300 miliardi di...

Cuba, Iran, Corea del Nord e Cina dopo la vittoria di Donald Trump

«La bomba a orologeria pronta a esplodere in Medio Oriente è stata piazzata da Hillary Clinton»

Probabilmente  con la vittoria di Donald Trump alle presidenziali Usa Cuba e Iran torneranno ed essere considerati Stati canaglia (ma l’Iran avrebbe corso questo rischio anche con Hillary Clinton), ma non è detto, visto che entrambi vantano buoni rapporti con la Russia di Vladimir Putin, che sembra essere il leader più in sintonia con Trump...

Il difficile lavoro del movimento globale per il clima dopo la vittoria di Donald Trump (VIDEO)

350.org: «Chi vuole giustizia rappresenta una forza troppo grande per essere ignorata»

350.org, il movimento globale che riunisce una rete di associazioni presenti in 188 Paesi che si battono  per la giustizia climatica, è molto preoccupato per la vittoria inaspettata di Donald Trump  nelle elezioni per la presidenza degli Stati Uniti d’America e  May Beove, direttrice esecutiva di 350.org,  ha inviato una lettera a tutti i suoi...

Inizia l’era Trump: proteste negli Usa. Sierra Club promette battaglia su energia e clima

Brune: «Non siamo sconfitti, siamo determinati contro l’ignoranza di Donald Trump»

Dopo la notizia della vittoria di Donald  Trump, in diverse città statunitensi ci sono state manifestazioni di protesta, cosa molto inusuale negli Usa dopo una competizione presidenziale. L’opposizione al 45esimo presidente statunitense si annuncia diversa – e più di piazza – di quelle viste fino ad ora negli Usa: al grido di  “Not My President”...

Le cinque minacciose promesse di Donald Trump su clima ed energia

Trump non può uscire dall’Accordo di Parigi, ma può beatamente ignorarlo

Per tutta la campagna elettorale, Trump non ha certo fatto mistero del suo scetticismo rispetto ai cambiamenti climatici, che ha definito in passato “una bufala cinese”, e l’aperta opposizione alle politiche riguardanti le energie rinnovabili. Ecco alcune delle sue promesse – e quelle che potrebbe mantenere. 1.“Cancellare” l’Accordo di Parigi: l’Accordo di Parigi non può essere cancellato...

Elezioni Usa, Greenpeace: «Ha vinto il fanatismo e l’odio». Legambiente: «Preoccupati per il futuro delle politiche ambientali»

L’azione climatica continua. Viene meno la leadership climatica Usa. L’Ue recuperi il suo ruolo guida

Dopo che Donald Trump, contro ogni pronostico e smentendo i sondaggi, è stato eletto presidente degli Stati Uniti d’America, interviene la direttrice esecutiva di Greenpeace Usa, Annie Leonard, e non è certo tenera con Trump: «I nostri cuori oggi sono con i milioni di persone che hanno votato contro il fanatismo e l'odio e ora...

Giustizia climatica: i finanziamenti per le popolazioni più vulnerabili restano insufficienti

I dilemmi della Cop22 Unfccc al tempo di Donald Trump

Durante un evento speciale tenutosi alla 22esima Conferenza della parti dell’United Nations  climate change conference (Cop 22 Unfccc) in corso a Marrakech, lo Standing committee on finance ha presentato il suo  Biennial Assessment and Overview of Climate Finance Flows  e la  segretaria esecutiva dell’Unfccc, Patricia Espinosa,  ha riconosciuto le difficoltà di acquisire una visione mondiale della...

Trump presidente Usa, i Verdi europei: «Siamo tutti sotto shock». Renzi conferma la fedeltà atlantica

Putin: «Pronto a cooperare con Trump». Iran: «Perché dovremmo parlare della Siria con gli Usa»

Lo sconcerto e la preoccupazione  che pervadono gran parte dell’opinione pubblica europea  per l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti d’America lo riassume bene un comunicato dell’European green party: «L'uomo che si pensava non potesse essere presidente degli Stati Uniti sarà presidente degli Stati Uniti. La vittoria di Donald Trump \e una tremenda...

Ha vinto Donald Trump, pessime notizie per l’ambiente

Il mondo è cambiato e cambierà in modi imprevedibili. Probabilmente in peggio

Ha vinto Donald Trump. Ha vinto una neo-destra, con evidenti venature e suggestioni neofasciste, che spaventa e attrae la stessa destra neoliberista “tradizionale”, che l’ha incubata, facendo il miracolo di far passare la globalizzazione capitalista e il baratro sociale, l’ineguaglianza intollerabile che ha creato, per un’invenzione di una sinistra diventata centro, che, nel nome della...

Appello dalla Turchia: «Vi scrivo questa lettera dalla prigione di Bakirköy…»

L'appello all'Europa di Aslı Erdoğan: «La situazione è molto grave, terrificante ed estremamente inquietante»

Da agosto la scrittrice e giornalista turca  Aslı Erdoğan è incarcerata senza processoa Barkirköy,  una prigione di Istanbul.  Il suo arresto, avvenuto insieme a quello di altri 22 giornalisti del quotidiano filo kurdo Özgür Gündem, è stato condannato da numerose organizzazioni internazionali e riflette il metodo antidemocratico del governo turco del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan,...

La “poverofobia”, il vento cattivo che soffia contro i poveri

Dietro il razzismo esibito e la xenofobia, la ripulsa crescente per poveri e migranti

“Pauvrephobie” (poverofobia), è il neologismo inventato dall’Ong francese ATD Quart Monde, dopo un sondaggio tra i suoi militanti, e reso noto il 17 ottobre in occasione del World day to overcome extreme poverty. La poverofobia è il rifiuto dei poveri, un fenomeno non certo nuovo ma che è in crescita nelle ricche società occidentali ed è...

A Mosul e Raqqa, Kurdi, arabi progressisti e sciiti sferrano l’attacco finale allo Stato Islamico

Delegazione di giovani toscani in Iraq con Arci Toscana e Un ponte per…

Le truppe irakene, appoggiate dalle milizie kurde e da quelle sciite, stanno conquistando casa per casa Mosul, affrontando una feroce resistenza delle milizie nere dello Stato Islamico/Daesh, fatta di trappole esplosive, cecchini, attentati suicidi e trincee riempite di greggio incendiate. Intanto  in Siria è partita “Ira dell’Eufrate” l’offensiva contro la capitale dello Stato Islamico Daesh...

Clima: al via la Cop22 a Marrakech, con la paura che vinca Trump

Ma sarebbe isolato nel mondo. Le questioni in discussione al summit in Marocco

Comincia oggi a Marrakech, in Marocco, la 22esima Conferenza delle parti dell’United Nations framework convention on climate change (Cop22 Unfccc), ma i circa 20.000 partecipanti aspetteranno per due giorni col fiato sospeso di sapere chi sarà il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America prima di cominciare a discutere davvero di come applicare l’Accordo di Parigi...

Papa Francesco ai movimenti popolari: «Si salvano le banche e non le persone, è una vergogna»

«Non dimentichiamo che Gesù, Giuseppe e Maria sono stati rifugiati»

Fratelli e sorelle buon pomeriggio! In questo nostro terzo incontro esprimiamo la stessa sete, la sete di giustizia, lo stesso grido: terra, casa e lavoro per tutti. Ringrazio i delegati che sono venuti dalle periferie urbane, rurali e industriali dei cinque continenti, più di 60 Paesi, che sono venuti per discutere ancora una volta su...

Nuova svolta autoritaria in Turchia: arrestati 11 deputati dell’Hdp, la sinistra autonomista

Ertugrul Kürkçü: «Il governo turco si sta incamminando verso una dittatura di stile nazista»

Quello che in molti temevano è successo: la polizia turca ha fatto irruzione nelle case dei deputati dell’Halkların Demokratik Partisi (Hdp - Partito Democratico dei popoli) e ne ha arrstato 11, compresi i co-presidenti Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag. Secondo Kurdish Question, «Il primo raid è stato segnalato sulla casa di Figen Yuksekdag ad Ankara...

Zuptagate in Sudafrica: un rapporto ufficiale accusa il presidente Zuma di corruzione

Il crollo di un impero economico che rischia di travolgere l’Anc e la sua storia gloriosa

Il discusso presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, questa volta sembra veramente nei guai e rischia di coinvolgere nelle sue disgrazie anche il suo Partito, l’African nation council (Anc), al potere dalla fine del regime razzista dell’apartheid. Un rapporto ufficiale, del quale Zuma ha cercato inutilmente di impedire la pubblicazione prevista inizialmente per il 14 ottobre, sembra...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. ...
  12. 40