Geopolitica

L’Iran all’Europa (e a Trump): non rinegozieremo mai l’accordo nucleare

Il presidente iraniano incontra i ministri degli esteri spagnolo e olandese: «La nostra Difesa non è soggetta a nessun negoziato»

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha categoricamente respinto ogni possibilità di rinegoziare il Joint Comprehensive Plan of Action (Jcpoa), l’accordo nucleare sottoscritto a Vienna il 14 luglio 2015 dall’Iran con il G5+1 (Cina, Francia, Gran Bretagna, Russia, Uda e Germania) e che vede come garante politica l’Unione europea e come garante tecnico/scientifico l’International atomic Energy agency (Iea)....

I ragazzi americani contro le armi. E la Destra diffama i sopravvissuti al massacro di Parkland (VIDEO)

Presi di mira perché non vogliono che altri loro compagni di classe muoiano. La Florida dice no alla regolamentazione delle armi da guerra

Gli studenti sopravvissuti al massacro della Marjory Stoneman Douglas High School in Florida sono diventati sostenitori del controllo delle armi e feroci critici della National rifle association (Nra), la potentissima lobby delle armi che condiziona la politica statunitense e che, come si è scoperto, aveva finanziato con 10,000 dollari un corso scolastico di tiro a...

Quali risorse per rispondere alle emergenze umanitarie: il valore dell’aiuto

65,6 milioni di sfollati, 411 milioni colpiti da catastrofi naturali, 24 milioni di sfollati ambientali

Il rapporto  “Il Valore dell’Aiuto. Risorse per la risposta alle emergenze umanitarie” presentato da Agire,  network di 9 tra le più autorevoli ONG umanitarie, evidenzia che «La cifra record di 27,2 miliardi di dollari per gli aiuti umanitari globali (+6% rispetto all’anno precedente), a prima vista di grande impatto, è in realtà largamente insufficiente a coprire l’enormità dei bisogni delle...

Hezbollah: «In poche ore possiamo distruggere le piattaforme petrolifere israeliane nel Mediterraneo»

Israele, Arabia Saudita e Iran si scambiano minacce. Accordo sul gas tra Israele ed Egitto

Durante le celebrazioni di due leader di Hezbollah uccisi in combattimento, il segretario generale del Partito armato sciita libanese, Hassan Nassrallah ha detto che in Siria «c'è una battaglia per il petrolio e il gas guidata da Washington dall'est dell'Eufrate attraverso Iraq, Qatar e infine il Golfo« de ha aggiunto che «L'unica forza che il...

Iran: «L’Occidente ha utilizzato lucertole e camaleonti per spiare il nostro nucleare»

Le accuse dopo il “suicidio” in carcere del noto ambientalista Emami

Hassan Firuzabadi, ex capo di stato maggiore dell’esercito iraniano e attuale consigliere militare della guida suprema della Repubblica Islamica, l’ayatollah Ali Khamenei, ha accusato i Paesi Occidentali di aver utilizzato lucertole e camaleonti per spiare l’Iran e il suo programma nucleare. Le fantascientifiche accuse sono arrivate dopo il “suicidio” in carcere di Kavus Seyed Emami,...

La Siria pronta ad entrare ad Afrin in aiuto ai kurdi contro la Turchia

I turchi hanno bombardato villaggi kurdi con armi chimiche? Nel Kurdistan irakeno proibito manifestare per Afrin

Dal 20 gennaio l’esercito turco sta conducendo – senza molto successo – un’offensiva aerea e terrestre contro il cantone kurdo-siriano di Afrin controllato dalle Unità di protezione del popolo (Ypg/Ypj) e dai loro alleati progressisti siriani. Anche se l’esercito invasore turco non ce l’ha fatta a conquistare Afrin in una settimana – come proclamava sicuro...

Le Baleari vogliono diventare 100% rinnovabili e sfidano Madrid sulla centrale a carbone

Il governo autonomo: il turismo di massa può essere gestito con energia elettrica a basso costo e pulita

Le Isole Baleari ospiteranno il prossimo Smart Island World Congress 2018  che punta a costruire un’alleanza tra le isole per costruire il loro futuro:  turismo sostenibile, isole digitalizzate e smart e gestione oculata delle risorse naturali. Il summit è organizzato insieme a Banca Mondiale, Onu Habitat Global Island Partnership e  Dafni Network e il Govern...

Ifad: per una maggiore stabilità mondiale bisogna investire in uno sviluppo rurale di lungo termine

I leader mondiali al 41° Consiglio dei Governatori si impegnano a non lasciare nessuno indietro

Al 41esimo Consiglio dei governatori del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (Ifad - International fund for agricultural development ) è emerso che «Investire nella creazione di condizioni di vita sostenibili nelle aree rurali dei Paesi in via di sviluppo è essenziale per garantire pace, consolidamento istituzionale e stabilità nel mondo». I capi di Stato, ministri...

Il pericolo nazifascista non esiste? In Germania nel 2017 quattro reati di antisemitismo al giorno

Rigurgiti neonazisti mentre cresce la neodestra negazionista e benaltrista

Mentre in Italia dopo i fatti di Macerata qualcuno mette in discussione l’attualità e la necessità dell’antifascismo e derubrica l’attentato contro incolpevoli cittadini stranieri come atto di un folle (magari esprimendo comprensione per le “ragioni” dello stesso “folle”), dall’altro Paese europeo che è stato la culla e la tomba del nazifascismo, la Germania che copiò...

La prossima guerra israeliana in Libano sarà per il petrolio e il gas? Coinvolta anche l’Eni

Hezbollah difenderà il consorzio Italo-franco-russo? La Turchia blocca piattaforma italiana diretta a Cipro

Dopo l’abbattimento sabato di un caccia F-16 israeliano da parte dell’esercito siriano, secondo il Jerusalem Post ieri sera Israele ha bombardato  l'aeroporto di Khalkhar nel sud della Siria. Nel mirino di Israele sembrano esserci soprattutto gli iraniani  - che avrebbero mandato un drone nello spazio aereo israeliano, che sarebbe stato abbattuto  - e i loro...

Guerre e cambiamento climatico hanno riportato la fame nel mondo (VIDEO)

Fao: necessari 1,06 miliardi di dollari per aiutare 26 paesi a combattere la fame

Il recente rapporto “Monitoring food security in countries with conflict situations” di Fao e Wfp ha rilevato che, dopo anni di costante declino, il numero dei malnutriti è ancora una volta in aumento e ora ammonta al preoccupante numero di 815 milioni di persone. Dopo che per decenni la fame era diminuita, guerre e shock legati...

Vietnam: 14 anni di prigione a un blogger ambientalista per le proteste contro un disastro chimico

Altre dure condanne a chi protesta contro l’ineguaglianza, i bassi salari e l’inquinamento

Nell'aprile 2016, in Vietnam un incidente in una fabbrica della taiwanese Formosa Ha Tinh Steel Company provocò uno sversamento di sostanze chimiche nel Mar Cinese Meridionale, lungo 200 km della costa centro-settentrionale del Vietnam si spiaggiarono circa 70 tonnellate di pesci morti. Intere colonie di uccelli marini furono decimate e i pescatori di quattro province vietnamite...

Maldive: cosa c’è dietro l’autogolpe per impedire il ritorno del presidente ambientalista

Le Maldive sulla scacchiera della globalizzazione. E Cina e India non stanno a guardare

Le Maldive restano sotto la cappa dello stato di emergenza e della legge marziale, dichiarate dal presidente islamista Abdulla Yameen dopo che la Corte suprema aveva decretato la liberazione dei capi dell’opposizione e il ritorno in patria dell’ex presidente – ambientalista, laico e progressista -  Mohamed Nasheeed. I turisti occidentali che affollano i paradisiaci atolli...

Gli Usa vogliono utilizzare gli organismi marini per individuare attività nemiche negli oceani

Darpa propone il progetto Pals per bio-monitorare le acque strategiche statunitensi

La Defense advanced research projects agency (Darpa) è preoccupata perché gli oceani e mari del mondo offrono spazi apparentemente infiniti nei quali i nemici  degli Stati Uniti d’America potrebbero penetrare e circolare  indisturbati. Le forze armate Usa dispiegano già reti di piattaforme e sensori presidiati e senza equipaggio per monitorare l'attività avversaria, «Ma  . dicono...

Basi militari cinesi negli atolli contesi del Mar Cinese Meridionale: le foto

Pechino occupa e distrugge interi atolli corallini, provocando un disastro ambientale

Il giornale filippino Philippines Daily Inquirer ha pubblicato foto che dimostrerebbero che la Cina ha già costruito e sta costruendo "fortezze insulari" nel Mar Cinese Meridionale, sugli atolli corallini dell'arcipelago delle Spratly, al largo delle Filippine – che li considerano territorio nazionale – ma rivendicati anche in tutto o in parte anche da Brunei, Malysia,Taiwan e Vietnam....

Aiutiamoli a casa loro? È solo uno slogan: diminuisce il sostegno ai Paesi meno sviluppati

L’Onu chiede di rafforzare l’aiuto agli LCDs. Intanto in Libia e Medio Oriente è mattanza di bambini

Secondo il rapporto “Selected Sustainable Development Trends in the Least Developed Countries 2018” dell’United Nations conference on trade and development (Unctad)  «Gli indicatori di sviluppo dei 47 Paesi meno sviluppati (least developed countries LDCs) sono orientati verso un calo» e per questo Paul Akiwumi, direttore della divisione Unctad Africa, LDCs e programmi speciali ha evidenziato...

Vivere sotto un cielo nero: la guerra tossica infinita in Iraq

Un disastro ambientale e umanitario che porta la firma anche dell’Italia

Quella che racconta il rapporto  “Living Under a Black Sky: Conflict Pollution and Environmental Health Concerns in Iraq” è una storia di incessante dolore, della tragedia dell’Iraq devastato da 30 anni di guerra e di ecocidio, è una storia anche italiana visto che il nostro Paese non ha mai mancato di dare il suo contributo...

Flat tax? L’Iran la abbandona: troppa evasione fiscale

L’ayatollah del neoliberismo Berlusconi voleva copiare Teheran, ma l’Italia ha gli stessi problemi

Mentre il redivivo Berlusconi porta in giro la sua maschera ad annunciare l’espulsione di 600.000 clandestini (come, con che sistemi e rottamando la Bossi-Fini voluta fortemente dal un suo governo?) e mentre, soprattutto, propone una flat tax pro-ricchi – come quella di Trump – e poi annuncia che vuole farla finita con la povertà e...

MIL€X, in Italia aumentano le spese militari: 25 miliardi. Nuove armi e nucleare (VIDEO)

Il Nobel per la Pace Daniel Högsta (Ican): le armi nucleari negative per i Paesi che le ospitano, anche per la spesa pubblica

Secondo il MIL€X 2018 - Rapporto annuale sulle spese militari italiane, la spesa militare dell’Italia mostra un’ulteriore incremento: «25 miliardi di euro nel 2018 (1,4% del Pil), un aumento del 4% rispetto al 2017 che rafforza la tendenza di crescita avviata dal governo Renzi (+8,6 % rispetto al 2015) e che riprende la dinamica incrementale...

La green economy come salvezza per i Paesi che si affacciano sul Mare Nostrum

Il Cnr ha presentato oggi a Napoli il Rapporto sulle economie del Mediterraneo, incrociando temi chiave per la nostra regione: lavoro, migrazioni, (in)sostenibilità

È stato presentato oggi a Napoli, nel Polo umanistico del Cnr, il Rapporto sulle economie del Mediterraneo 2017 (Il Mulino), curato proprio dall’Istituto di studi sulle società del Mediterraneo (Issm) del Cnr. Un documento che affronta temi chiavi in un’area che volente o nolente vede anche l’Italia protagonista: il Cnr approfondisce in particolare le problematiche...

Studio del Pentagono: condizioni climatiche estreme nel 50% delle basi militari statunitensi

Il Dipartimento della difesa Usa sbugiarda la strategia di sicurezza nazionale di Trump

Secondo il nuovo il rapporto  del Pentagono “Department of Defense  Climate-Related Risk to DoD Infrastructure Initial Vulnerability Assessment Survey (SLVAS)” - reso noto dal Center for Climate and Security, un think tank di  esperti di sicurezza climatica apartitico e indipendente - circa la metà delle strutture militari statunitensi in tutto il mondo hanno sperimentato condizioni...

Realacci: perché non sono stato ricandidato. «Il mio impegno per il PD»

Matteo Renzi e chi gli è più vicino è di fondo convinto che l’ambiente non sia centrale e non sia pagante dal punto di vista elettorale

Con una articolata e argomentata nota sulla sua pagina Facebook, il presidente della Commissione ambiente della Camera, Ermete Realacci, spiega il perché – e anche qualche retroscena – della sua mancata riconferma come candidato del PD alle elezioni del 4 marzo. Un post molto commentato che vi riproponiamo:   Come molti sanno, almeno su FB,...

Cooperazione Iran – Corea del sud per la gestione dei rifiuti. E anche l’Italia è interessata

A Teheran seminario formativo-informativo di Italia e Unido-Itpo sull’economia circolare

L’Italia parteciperà alla 17esima Iran International Envirnment Exibition che si terrà a Teheran il  21 e 22 febbraio  e in quell’occasione il nostro ministero dell’ambiente e l’United Nations devlopment organization -  Ufficio promozione Tecnologica e degli Investimenti (Unido - Itpo) Italia organizzeranno il seminario tecnico “A Circular Economy Waste Management Approach for Industrial and Urban areas”....

Yemen nel caos totale: i separatisti del sud conquistavano Aden, appoggiati dagli Emirati arabi uniti

Fugge il premier filo-saudita. Yemen allo stremo: 10.000 morti, un milione di bambini a rischio colera

Ad aden è ritornata a sventolare la  bandiera panaraba sormontata dal triangolo azzurro e dalla stella rossa della Repubblica Democratica Popolare dello Yemen, l’unico Stato “comunista” arabo, alleato dell’Unione sovietica, che ha cessato di esistere nel 1990, con l’unificazione con lo Yemen del nord. Ma dietro i guerriglieri indipendentisti del Southern transitional council (Stc) questa...

Primo discorso sullo Stato dell’Unione di Trump: «Il carbone è bello»

Attacco alla democrazia liberale: vuole che i suoi amici possano licenziare chi non esegue i suoi ordini

Il suo primo discorso sullo stato dell'Unione il presidente Usa Donald Trump lo ha passato in gran parte a magnificare la sua politica fiscale pro-ricchi (quella che vorrebbe copiare Silvio Berlusconi in barba a tutti i vincoli di bilancio italiani e alla normative europee) e formulando una proposta di immigrazione che porterebbe  avanti le principali...

Lo stato del nucleare nel Paese di Chernobyl. I paradossi e i rischi del nucleare ucraino

Rapporto di Bellona sull'opaca industria nucleare dell’Ucraina, in mano ai “nemici” russi

Non è certo sorprendente che in Ucraina la sicurezza sia una sfida cruciale per l'industria nucleare: è il Paese dove sorge il cadavere radioattivo della famigerata centrale sovietica di Chernobyl, dove si è prodotta la più grave tragedia del nucleare civile della storia. Quel che è sorprendente è la mancanza di informazioni e l’opacità di un'industria...

Resto nel Rojava per difendere Afrin. Lettera da Kobane di un combattente internazionalista

La Turchia bombarda centri abitati e campi profughi, ma i kurdi la fermano sul terreno

Ieri nel nord della Siria gli aerei turchi hanno bombardato il  campo profughi di Rubar, vicino al villaggio di Kubla, nella regione di Shirawi, nel canntone kurdo-siriano di Afrin, facendo altre vittime tra la popolazione civile che era fuggita da un’altra guerra siriana. Infatti, l’invasione aerea e terrestre della Siria non colpisce solo i kurdi...

La strage dei leader comunitari in Colombia, l’olio di palma e la mafia del legname (VIDEO)

Dietro lo scontro tra guerriglieri e milizie narco-fasciste, la lotta per accaparrarsi terra e risorse

Dal dicembre 2017 nel dipartimento colombiano del Chocó si è acuita la crisi di umanitaria e di sicurezza che vede come protagonisti i guerriglieri marxisti-leninisti dell’Ejército de Liberación Nacional (Eln)  e del gruppo neo-paramilitare di destra dei narcotrafficanti dell’Autodefensas Gaitanistas de Colombia (Agc), ma che sullo sfondo ha la lotta per accaparrarsi le risorse e l’agroindustria...

Il punto a Roma sulla cooperazione internazionale, tra media e realtà

Da Cospe la presentazione del rapporto "Illuminare le periferie del mondo", che illustra come e quanto i telegiornali italiani trattino i temi esteri

È una cooperazione internazionale rinnovata o che vuole rinnovarsi, quella che si è presentata alla conferenza nazionale organizzata da ministero degli Esteri e dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, e conclusasi ieri all’Auditorium della musica di Roma. È anche una cooperazione che vuole farsi conoscere e far conoscere. Temi, luoghi, valori, sfide future. All’incontro,...

Bracconaggio: i grandi mammiferi dell’Africa centrale minacciati dai gruppi armati

Appello Onu per la mobilitazione contro il bracconaggio e per rendere protagoniste le comunità locali

Appena trenta anni fa, migliaia di elefanti vagavano nelle aree protette dell’Africa  centrale e oggi le loro popolazioni sono state decimate. Nel Parc national de la Garamba, nella Repubblica democratica del Congo (Rdc), sono sopravvissuti  tra i 1.100  i 1,400 elefanti, negli anni ’80 erano 20.000. E la realtà per altri grandi animali  sembra essere...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. ...
  12. 54