Inquinamenti

Cai ed Envipark insieme per rendere sostenibili i rifugi alpini

Nel Rifugio Torino migliorata l’efficienza energetica del 20% e riduzione 21 tonnellate di CO2 all’anno

Il progetto internazionale Life Sustainhuts, finanziato dall’Unione Europea e al quale in Italia partecipano il parco tecnologico di Torino Environment Park e Club alpino italiano (Cai) Torino, punta a «Incentivare l’uso di fonti di energia rinnovabile e implementare la sostenibilità ambientale dei rifugi alpini, grazie alla riduzione delle emissioni inquinanti, all’ottimizzazione del consumo e la gestione di energia e...

Biomasse legnose, intesa Aiel – ministero dell’ambiente per le emissioni degli impianti termici

Meno 70% di emissioni entro il 2030. Bisognerà rottamare più di 4 milioni di apparecchi

In occasione dell’assemblea dell’Associazione italiana energie agroforestali (Aiel), Mariano Grillo, direttore generale del ministero dell’ambiente e Domenico Brugnoni, presidente Aiel, hanno firmato un protocollo d'Intesa che prevede «azioni e impegni reciproci finalizzati alla riduzione delle emissioni degli impianti termici alimentati a biomasse legnose». All’Aiel spiegano che il protocollo affronta il tema della qualità dell'aria: «La...

I condor della California fanno poche uova, “colpa” di delfini e leoni marini

Scarichi industriali e agricoli, acque reflue e piombo avvelenano le carogne spiaggiate di cui si nutrono i condor

Nonostante gli sforzi di conservazione a lungo termine, i condor che vivono lungo la costa hanno meno I condor della California (Gymnogyps californianus) sono uno dei più grandi uccelli volatori del mondo e rappresentano anche un successo della conservazione di una specie che era arrivata vicinissima all’estinzione. Alla fine degli anni '80, i gusci delle...

La plastica che si degrada negli oceani rilascia sostanze chimiche nell’acqua

I copepodi sono più colpiti dai percolati delle vecchie plastiche degradate che da quelle nuove

I rifiuti di plastica che galleggiano in mare possono essere degradati dalle reazioni innescate da radiazione UV, idrolisi e microrganismi. La degradazione della plastica rilascia sostanze chimiche nell'acqua i cui componenti e quantità dipendono dal polimero plastico e dalle condizioni atmosferiche. E’ più o meno questo il sunto della tesi di dottorato “Chemical Pollutants Released to the...

Il Festival dello sviluppo sostenibile e il Governo del cambiamento: «Ora misure concrete»

Asvis: l’Italia resta in una condizione di non sostenibilità economica, sociale e ambientale. Le dichiarazioni di M5S, PD, FI, FdI e Leu

Dopo oltre 700 eventi in tutta Italia e milioni di persone raggiunte, il Festival dello sviluppo sostenibile si è concluso alla Camera dei Deputati, dove l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis), che con i suoi oltre 200 aderenti è la più grande rete di organizzazioni della società civile italiana, ha presentato alle istituzioni i...

L’Ue per Talanoa, imprese e ambientalisti: una società a emissioni zero è possibile

Zanchini: possibile vincere la triplice sfida climatica, economica e sociale, creando nuove opportunità per l’occupazione e la competitività delle imprese europee

E’ in corso a Bruxelles la conferenza “'EU for Talanoa” organizzata dalla Commissione europea come parte del contributo dell'Ue al dialogo Talanoa, un processo internazionale fortemente voluto dalle Isole Figi, presidenti di turno della COP23 Unfccc di Bonn, per fare il punto sugli sforzi collettivi e individuali  per raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi sul...

La Bulgaria vuole resuscitare la centrale nucleare di Belene, in un’area a rischio sismico

Il governo di destra di Sofia cambia idea, ignora le proteste dei cittadini e le richieste Ue e riapre ai russi

Il 7 giugno in Bulgaria in molti hanno protestato contro il governo di destra  che vuole resuscitare il progetto della centrale nucleare di Belene. Secondo cittadini, oppositori e ambientalisti si tratta di una scelta costosa, con scarsi benefici e troppi rischi e che da decenni è al centro di una rete di corruzione  e tangenti...

Identificati altri driver della deossigenazione oceanica. Il principale resta il riscaldamento globale

Gli oceanografi tedeschi di GEOMAR rivelano lacune nei calcoli del modello precedenti

Tutti i calcoli e i modelli mostrano che l'ossigeno negli oceani sta diminuendo, ma secondo il nuovo studio “Drivers and mechanisms of ocean deoxygenation”, pubblicato su Nature Geoscience da un team di ricercaori del  GEOMAR Helmholtz-Zentrum für Ozeanforschung, «I modelli sottostimano questa diminuzione in modo significativo rendendo problematiche  le proiezioni sul futuro». Il team di...

Stop ai gas refrigeranti dannosi per il clima: refrigerazione e antincendio si adeguano, condizionamento a rilento

Studio Ispra sugli effetti e le alternative agli idrofluorocarburi

Lo “Studio sulle alternative agli idrofluorocarburi (HFC) in Italia” appena pubblicato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), spiega che «Gli Idrofluorocarburi (HFC)”  sono i gas refrigeranti tra i più diffusi sul mercato; hanno sostituito in passato i Clorofluorocarburi (CFC) e gli Idroclorofluorocarburi (HCFC) dannosi per l’ozono. L’eliminazione completa del cloro dalla...

Giornata mondiale degli Oceani, Wwf: il Mediterraneo in trappola per la plastica

Un mare piccolo e semi-chiuso che ha il 7% della microplastica di tutti i mari del mondo

Il Mediterraneo è piccolo rispetto agli oceani: si estende su  appena l’1% della superficie marina globale, eppure ospita un’enorme biodiversità che deve fare i  conti con quella che il Wwf definisce «Una ‘impronta umana’ insostenibile se si considera l’inquinamento da plastica: nel bacino del Mediterraneo si concentra infatti il 7% della microplastica globale». Secondo il...

Giornata mondiale degli Oceani: 5 eroi del mare che lottano per la salute di tutti

«Ci sono un sacco di leggi, politiche e regolamenti sull'utilizzo e l'uso improprio della plastica, ma dobbiamo chiederci: questa legge o questa politica cambierà i cuori e le menti delle persone?»

Dal gelido splendore dell'Artico alle nere profondità della fossa dell'oceano Mariana, i rifiuti di plastica minacciano i nostri mari, uccidendo la fauna selvatica e inquinando la catena alimentare. «I fatti sono innegabili . dice l’United Nations environment programme (Unep) - ogni anno più di 8 milioni di tonnellate di plastica entrano nei nostri oceani. Secondo una stima, entro la metà di...

Giornata mondiale degli oceani, “Stand by the Sea”, un film italiano per difendere il mare (VIDEO)

Onu: un ambiente devastato impedisce lo sviluppo, conduce alla povertà e, inevitabilmente, innesca i conflitti

Ogni minuto nel mondo vengono prodotte un milione di bottiglie di plastica e il 91% non verrà riciclato e riutilizzato. A livello globale vengono comprate 20.000 bottiglie di plastica al secondo. La quantità di plastica prodotta in un anno è all'incirca uguale a quella di tutte le persone sulla terra. "Stand by the Sea", un film...

Giornata mondiale degli oceani: i risultati del primo studio sulle sostanze contaminanti nei rifiuti plastici galleggianti

Università di Siena e Legambiente: «Su tutti i campioni analizzati presenti inquinanti come mercurio, policlorobifenili (PCB), DDT ed esaclorobenzene (HCB)»

Lo studio sperimentale realizzato da Legambiente, in collaborazione con l'Università di Siena - progetto Plastic Busters (UfM - SDSN), sui rifiuti di plastica galleggianti in mare (in particolare buste, teli e fogli di plastica, oggetti del campionamento) e sulle sostanze contaminanti come organoclorurati (PCB, DDT, HCB) e mercurio, conferma che «Il rischio delle plastiche in...

Invasioni biologiche: le 149 le specie aliene più dannose in Europa e molte sono diffuse in Italia

Una nuova indagine scientifica identifica 54 piante, 49 invertebrati, 40 vertebrati e 6 funghi ad elevato impatto ambientale e socio economico

Il  recente studio “More than “100 worst” alien species in Europe”, pubblicato su Biological Invasions da un team di ricercatori internazionale e realizzato attraverso una valutazione semi quantitativa tra taxa e habitat, con una procedura trasparente e riproducibile, identifica ben 149 specie aliene ad elevato impatto ambientale e socioeconomico presenti in Europa. L’elenco dei “peggiori invasori” segnala 54...

Consiglio europeo: basta vantaggi per le navi che scaricano rifiuti in mare (VIDEO)

Navi, pescherecci e imbarcazioni da diporto dovranno pagare una tassa che darà loro il diritto di conferire i rifiuti in porto

Il Consiglio europeo dei ministri dei trasporti, delle comunicazioni e dell’energia è convinto che  «Le navi non dovrebbero ottenere alcun vantaggio finanziario scaricando rifiuti in mare» e per combattere lo scarico di rifiuti in mare ha adottato oggi un orientamento generale sull’aggiornamento delle norme sugli impianti portuali di raccolta che forniranno incentivi alle navi per...

Greenpeace scopre alti livelli di inquinamento da plastica in Antartide

Trovati anche contaminanti come i PFAS. «Subito un Santuario in Antartide»

Le analisi di laboratorio condotte su alcuni campioni raccolti durante una recente spedizione di Greenpeace in Antartide, «evidenziano la presenza di microplastiche e altre sostanze chimiche in mare e nella neve». I campioni sono stati raccolti durante una spedizione scientifica di Greenpeace in Antartide durata da gennaio a marzo di una campagna per la creazione...

Un manifesto per salvare il pianeta Terra (e noi stessi)

L’Antropocene, l’Half-Earth, il post-capitalismo e il reddito universale di base

Simon Lewis e Mark Maslin, dell’University College di Londra hanno appena pubblicato il libro The Human Planet: How we created the Anthropocene che mostra quale impatto abbiano avuto gli esseri umani  fin da quando hanno cominciato a dominare la Terra, fino ad arrivare all’Antropocene. Lewis e Maslin sostengono l’idea di una società post-capitalista nella quale...

L’inquinamento danneggia i funghi che nutrono gli alberi europei

Stanno cambiando i funghi che forniscono nutrienti alle radici degli alberi, il che potrebbe spiegare i trend della malnutrizione negli alberi europei

Il gigantesco studio “Environment and host as large-scale controls of ectomycorrhizal fungi”, pubblicato su Nature da un team internazionale di ricercatori guidato dall’Imperial College London e dai Royal Botanic Gardens, ha analizzato 13.000 campioni di suolo prelevati in 20 Paesi europei e ha rivelato che «Molte comunità di funghi sono stressate dall'inquinamento, il che indica...

Nucleare, il governo britannico torna indietro: vuole finanziare una nuova centrale nel Galles (VIDEO)

Soldi pubblici per una centrale nucleare Hitachi mentre si rinuncia a un progetto di energia dalle maree

Secondo la BBC e molti esponenti del Partito conservatore, il governo sta per decidere di finanziare una nuova centrale nucleare a Wylfa, nel Galles del nord, e per farlo rinuncerebbe invece a un grande progetto di energia del mare nella stessa aerea, Una decisione che segnerebbe una significativa inversione di tendenza rispetti all’approccio prudente verso...

Wwf: in mare compaiono nuove plastic specie, e non è una buona notizia (VIDEO)

Dal Wwf anche un vademecum e il tour “Spiagge plastic-free”

Secondo il Wwf Italia, «Nuove e strane specie stanno comparendo nel mare: la manta-busta, il granchio-tappo, il pesce-bottiglia, specie poco desiderabili e che derivano proprio dal nostro stile di vita abituato all'usa e getta quando si consumano prodotti in plastica». E’ la  provocatoria campagna “visual” del Wwf per dire no a queste specie e dsi a...

Rifiuti, nuove opportunità di lavoro per le recuperadoras delle discariche di Jujuy (VIDEO)

L’Ue cofinanzia il piano di gestione dei rifiuti della provincia argentina di Jujuy

La Banca europea per gli investimenti (Bei) ha erogato una sovvenzione di 11,3 milioni di euro per contribuire a migliorare le condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori delle discariche - metà dei quali sono donne -  della provincia argentina  di Jujuy, un progetto che riguarda anche la lotta al cambiamento climatico. Attualmente nelle...

Ispra: le tartarughe marine sono piene di plastica (VIDEO)

La Caretta Caretta come indicatore ambientale per monitorare la quantità e la dinamica della distribuzione delle plastiche nel Mediterraneo

In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), ricorda che «La plastica rappresenta più del 80% dei rifiuti ritrovati in mare e sulle spiagge» e si chiede «Quali sono gli impatti sulla fauna marina di tali quantitativi e in che modo minacciano l’equilibrio delle specie nei loro...

Giornata mondiale dell’ambiente, l’Onu chiede di vietare i prodotti di plastica monouso (VIDEO)

Ogni minuto gettiamo via plastica equivalente a un camion carico di rifiuti e utilizziamo 1 milione di bottiglie di plastica. Ogni anno compriamo 500 miliardi di sacchetti di plastica. Il 50% della plastica è monouso

In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, il segretario generale dell’Onu, António Guterres, ha chiesto a tutti i governi del mondo di «bandire i prodotti monouso in plastica, che sono responsabili dell’inquinamento degli oceani». L'Organizzazione dell’Onu  è «Cosciente che la protezione e il miglioramento dell’ambiente e una questione di grande importanza che colpisce il benessere delle...

Giornata mondiale dell’Ambiente, EcorNaturaSì e Legambiente contro la plastica monouso

Da oggi nei negozi NaturaSì e Cuorebio i sacchetti riutilizzabili per l’ortofrutta

Alla vigilia della Giornata mondiale dell’ambiente, dedicata quest’anno alla lotta contro la plastica monouso,  EcorNaturaSì, azienda leader nella distribuzione di prodotti biologici e biodinamici sul territorio italiano, e  a Legambiente hanno presentato un’iniziativa per «Ridurre l’utilizzo di plastica monouso offrendo un’alternativa riutilizzabile ai bioshopper per l’acquisto dell’ortofrutta e aumentare, così, la consapevolezza e la responsabilità dei consumatori». La...

Le grandi assicurazioni del mondo in stallo sulle risposte alle sfide climatiche

Rapporto Aodp: le assicurazioni devono fare molto di più per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi

Le assicurazioni sono un settore con un'attività globale che vale circa 15 trilioni di dollari e il rapporto “Got it covered? Insurance in a changing climate - AODP Global Climate Index 2018 / Insurance” di Asset owners disclosure project (Aodp), sottolinea che «deve urgentemente aumentare i propri investimenti low-carbon e preparare portafogli per i rischi...

Al via la coalizione mondiale su sanità, ambiente e cambiamento climatico

Oms, Unep e Wmo insieme per ridurre i milioni di morti da inquinamento atmosferico

Nei giorni scorsi, i leader dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms - World Health Organization), dell’United Nation environment programme (Unep) e  dell’Organizzazione meteorologica mondiale (World meteorological organization  - Wmo) hanno lancia una coalizione mondiale sulla salute e il cambiamento climatico e spiegano che «Mentre i problemi ambientali, e in particolare l’inquinamento atmosferico, costano ogni anno la...

Margaret Atwood: «Se l’oceano muore, moriamo anche noi»

Troppe poche donne dei negoziati globali sul clima, eppure molte soluzioni sono nelle loro mani

Intervenendo alla conferenza Under Her Eye: Women and Climate Change che si è tenuta a Londra,  La celebre autrice Margaret Atwood ha ricordato che «Il futuro dell'umanità è legato alla sopravvivenza degli ecosistemi oceanici» e, commentando l’ewmergenza globale del momento, l’inquinamento marino da plastica ha detto che «Qualcosa deve essere fatto ... Se l'oceano muore,...

Blitz spettacolare a Parigi: Greenpeace si autoinvita all’assemblea generale Total (FOTOGALLERY)

Gli ambientalisti denunciano l’ipocrisia della multinazionale: mette in pericolo la barriera corallina dell’Amazzonia

Oggi, 250 militanti di  Greenpeace France, accompagnati da una batucada, si sono auto-invitati all’assemblea generale Total al Palais des Congrès di Parigi per ricordare alla multinazionale petrolifera francese le sue incoerenze: «Major dell’energia responsabile il giorno, minaccia per l’ecosistema marino la notte». Lo slogan era  «protégez le Récif de l’Amazone» #TotalScandale Nel mirino del clamoroso...

Economia circolare: l’Enea presenta la piattaforma italiana

L’Italian way for circular economy e la Carta Icesp

Con la firma della  Carta Icesp (Italian Circular Economy stakeholder platform), che ne definisce finalità, interessi comuni e strumenti operativi, l’Enea ha lanciato la  Piattaforma italiana per l’economia circolare, che guida in qualità di rappresentante del mondo della ricerca e unico membro italiano nel gruppo di coordinamento della piattaforma europea Ecesp (European Circular Economy stakeholder platform)....

Utilizzare le piante contro l’inquinamento da prodotti farmaceutici nelle acque reflue urbane

Uno studio italo-tedesco dimostra l’utilità del pioppo per assorbire gli inquinanti e assorbirli nelle radici

L’inquinamento da prodotti farmaceutici è un problema globale al quale la comunità scientifica cerca di trovare soluzioni, oggi  con lo studio “Poplar and diclofenac pollution: A focus on physiology, oxidative stress and uptake in plant organs”, pubblicato su Science of The Total Environment, si aprono nuove possibilità. Infatti, Il team di ricercatori autori dello studio - composto da Erika...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 90