Inquinamenti

Guardiacaccia scozzesi contro bracconieri, la battaglia per le perle d’acqua dolce

“Perle in Peril”, un progetto per prevenire la raccolta illegale di mitili in 21 fiumi

La Scottish gamekeepers association (Sga), che riunisce i guardiacaccia scozzesi, ha siglato un accordo con la National Wildlife Crime Unit (Nwcu) per costruire un’intelligence per combattere la pesca illegale di mitili di acqua dolce Margaritifera margaretifera, che sono protetti dal Wildlife and Countryside Act, bivalvi che si trovano spesso nel letto dei fiumi che risalgono...

Sversamento liquami a Rosignano: Arpat fa il punto della situazione

Va lentamente migliorando la qualità delle acque di balneazione nella zona "Lungomare di Monte alla Rena" a Rosignano (LI), ma la situazione deve rimanere ancora sotto stretto controllo. Nell’ultimo campionamento effettuato da Arpat il 29 luglio, sia il parametro Enterococchi intestinali che Escherichia coli erano ampiamente entro i limiti di legge, sia nel punto di...

Pechino costruirà una rete di 1.000 Km di vie verdi contro l’inquinamento atmosferico

Dopo i terribili precedenti di gennaio, quando la città di Pechino fu letteralmente inghiottita per giorni da una fittissima nebbia carica di smog, il governo municipale ha annunciato che «La capitale cinese costruirà entro 5 anni più di 1.000 chilometri di vie “verdi” al fine di lottare contro l’inquinamento dell’aria». La costruzione di questa rete...

Addio tartarughe marine: «Nel Mediterraneo ogni anno muoiono 10.000 esemplari» [PHOTOGALLERY]

Le principali minacce: catture accidentali, traffico nautico, inquinamento e scomparsa dei siti di nidificazione

Il Centro turistico studentesco (Cts,) che da oltre 20 anni è impegnato nella tutela delle tartarughe marine, lancia un preoccupante allarme: «Stanno scomparendo dai nostri mari». Il monito del Cts arriva a pochi giorni dal  Tarta Day  del 4 agosto,  la giornata nazionale dedicata alla tartaruga marina. Un’iniziativa a cui hanno aderito numerosi Centri di...

Nero petrolio, il foto-reportage dalla Thailandia: Greenpeace sul fronte del disastro petrolifero

Thailandia, 30.07.13 - C'è un solo colore nelle immagini che Greenpeace ha commissionato al fotografo Roenggrit Kongmuang e che documentano le operazioni di ripulitura della spiaggia di Ao Phrao a Ko Samed, nella provincia thailandese di Rayong: il nero. Dopo il disastro petrolifero avvenuto sabato nel Golfo di Thailandia soccorritori, volontari locali e personale della...

Apple lo ha fatto di nuovo: nuovo fornitore cinese inquina e viola diritti lavoratori [VIDEO]

Non rispettate 17 promesse su 17 di responsabilità sociale della Apple

Il rapporto investigativo Apple’s unkept promises: Cheap iPhones come at high costs to Chinese workers, pubblicato da China  Labor Watch (Clw), mette nuovamente nei guai il colosso mondiale dell’elettronica da consumo. L’Ong indipendente (fondata nel 2000), che collabora con le organizzazioni dei lavoratori e i media, era già nota per aver condotto una serie di...

Mensa killer, dopo la strage di scolari in India la Fao indica la via d’uscita

Secondo la Fao, «Il tragico incidente avvenuto in Bihar, in India, in cui 23 bambini hanno perso la vita dopo aver mangiato un pasto contaminato con il monocrotophos, ci ricorda ancora una volta quanto sia importante accelerare il ritiro dei pesticidi altamente tossici dai paesi in via di sviluppo». La Fao e l’Organizzazione mondiale della...

Le (dis)economie emergenti: il caso della Cina

Tra inquinamento e desertificazione, la faccia della crescita economica che non vogliamo vedere

E’ onestamente incredibile leggere ancora tanti articoli e scritti di opinionisti, editorialisti, politologi e commentatori che continuano ad ignorare il gravissimo deficit ecologico che una crescita continua ha prodotto e produce nei sistemi di supporto della vita sulla Terra, negli stessi sistemi naturali che consentono la presenza dell’umanità sul pianeta e il mantenimento della sua...

Incredibile Cina: investirà 490 miliardi di dollari per lottare contro l’inquinamento di aria ed acqua

Intanto si prova a ripopolare il mare di Bohai desertificato da inquinamento e sovra-presca

In Cina, il governo ha annunciato che spenderà l’astronomica cifra di 3.000 miliardi di yuan (489,3 miliardi di dollari) «Per rafforzare la prevenzione ed il trattamento dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua». La notizia è stata data durante un forum sull’ambiente a Shanghai da Wang Tao, un funzionario del dipartimento per la prevenzione dell’inquinamento del ministero per la...

Golfo del Messico, Halliburton confessa: «Abbiamo distrutto le prove sul disastro petrolifero»

Una storiaccia di multinazionali petrolifere dietro il disastro della Deepwater Horizon

Una nota dell’Office of Public Affairs del Dipartimento della giustizia Usa informa che «Halliburton Energy Services Inc. ha accettato di dichiararsi colpevole di distruzione di prove in relazione al disastro della Deepwater Horizon». Ieri una criminal information  a carico di  Halliburton, con l’accusa di distruzione di prove, è stata depositata presso la Corte Distrettuale Usa...

Nucleare: trovato il modo di evitare esplosioni di idrogeno come quelle di Fukushima?

La tragedia nucleare di Fukushima Daiichi, innescata dal terremoto/tsunami dell’11 marzo 2011 e soprattutto da una serie incredibile di sottovalutazioni progettuali e tecniche e di errori umani, ha avuto il suo culmine con le esplosioni di idrogeno che si era accumulato nei reattori causato dal vapore caldo che era entrato in contatto con barre di...

Muos, i comitati dopo il via libera: «La giunta Crocetta ha tradito la Sicilia»

Oggi, in occasione dell’udienza del Consiglio di giustizia amministrativa (Cga), i Comitati No Muos hanno indetto a Palermo un presidio con conferenza stampa e dicono: «Se è deprecabile l’ostinazione con cui il Ministero della difesa persegue, anche con carte false, la realizzazione del Muos, è censurabile il comportamento della Regione Siciliana che si è costituita nel...

Goletta Verde, in Basilicata inquinate 3 foci di fiumi su 4

Consegnate le 5 Vele a Marate. Bisogna istituire l’area marina protetta

Goletta Verde ha lasciato la Basilicata per approdare oggi a Marina di Camerota (Sa)  e gli ambientalisti dicono che 3 prelievi sui 4 effettuati dai tecnici sono risultati “inquinati”, con cariche batteriche al di sopra delle soglie consentite dalla legge. «I punti “fuorilegge” campionati alle foci dei fiumi Noce a Maratea e del Basento a...

Pisa. Al via un piano antirumore per le strade provinciali

Interventi di mappatura e posa di asfalto fonoassorbente per abbattere l'inquinamento acustico

Negli “assi principali” della rete viaria gestita dalla provincia di Pisa, il transito annuale supera i 3 milioni di veicoli. Questa mole di traffico produce varie tipologie di impatto ambientale una delle quali è il rumore. Per ovviare al problema o comunque per ridurne gli effetti, la provincia di Pisa ha elaborato una campagna organica...

L’ecosistema di Fukushima: come la contaminazione radioattiva cambia la vita

Nessuno scienziato ha voluto questo disastro, ma visto che è avvenuto sarebbe un grave errore non studiarne le conseguenze

L’11marzo 2011 un terremoto di magnitudo 9,0 colpì il Giappone: poco dopo onde di tsunami alte fino a 30 metri colpirono la centrale nucleare di Fukushima causando seri danni ad alcuni dei suoi sei reattori. La fusione parziale del combustibile e l’acqua versata sui reattori per raffreddarli ha causato la diffusione nell’ambiente di inquinanti radioattivi....

Caos a Fukushima: ora si arrabbia anche il governo

La Tepco inietta prodotti chimici per consolidare il terreno. I pescatori di Fukushima: «La spiegazione data dalla Tepco la peggiore mai sentita»

Dopo che oggi la Tokyo electric power company (Tepco) ha ammesso una nuova fuoriuscita di vapore, la seconda in una settimana,  nell’edificio del reattore 3 della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, si è arrabbiato anche il governo che aveva sparso ottimismo nucleare prima delle elezioni per il rinnovo della Camera Alta della Dieta, il Parlamento...

Tossine ambientali penetrano nel tessuto cerebrale di orsi polari. Rischio Pfas anche per l’Uomo

Un team di scienziati danesi e canadesi è molto preoccupato per i nuovi risultati emersi da una loro ricerca intitolata: Brain region distribution and patterns of bioaccumulative perfluoroalkyl carboxylic and sulfonic acids in highly exposed East Greenland polar bears (Ursus maritimus) che dimostrano che diverse sostanze con perfluoroalchilici bioaccumulabili (Pfas) riescono ad attraversare la barriera emato-encefalica...

Goletta Verde: in Calabria depurazione in affanno. Il 70% dei campionamenti inquinati

Anche quest’anno i risultati dei campionamenti di Goletta Verde nel mare calabrese non sono confortanti: «In 17 casi sui 24 punti monitorati lungo la costa calabrese, il 70% sul totale, le analisi hanno evidenziato una carica batterica più alta di quella consentita dalla legge. Per 14 di questi punti il giudizio è di “fortemente inquinato”....

Elba, Marciana Marina: schiuma sulla Bandiera Blu del cosiddetto “approdo turistico” [PHOTOGALLERY]

Nella tarda serata del 22 luglio, nello specchio acque all’interno del porto di Marciana Marina, davanti alla spiaggia del “Capitanino”, è stato visto e fotografato abbondante materiale schiumoso e diverse persone si sono rivolte immediatamente a Legambiente per capire cosa stesse succedendo. Il Cigno Verde, come fa abitualmente, ha inviato immediatamente una segnalazione alle autorità...

La Tepco ammette: acqua radioattiva in mare a Fukushima Daiichi

Nei pozzi livelli di cesio-134 oltre 110 volte sopra quelli di pericolosità

La Tokyo electric Power  company (Tepco),  l'operatore/liquidatore della centrale nucleare di Fukushima Daiichi agonizzante dal disastro del terremoto/tsunami dell’11 marzo 2001,  ha riconosciuto per la prima volta che acqua altamente radioattiva sta filtrando dai sotterranei degli edifici dei reattori ed ha pesantemente contaminato il mare davanti alla centrale. Secondo quanto dice la radiotelevisione giapponese Nhk,...

Monossido di carbonio, l’università di Trieste ha scoperto come tenerlo sotto controllo

Ricadute anche per la produzione sostenibile di idrogeno e degli impianti petrolchimici

Science Express  ha pubblicato lo studio "Control of Metal Nanocrystal Size Reveals Metal-Support Interface Role for Ceria Catalysts", nel quale un team di ricercatori dell’università degli studi di Trieste con collaborazioni negli Usa, spiega di aver «Messo a punto un metodo semplice ed efficace per comprendere come funzionano i catalizzatori eterogenei» e sottolinea che questo...

La Tepco ammette: rischio di cancro della tiroide per 2.000 liquidatori di Fukushima Daiichi

Intanto è corsa al prepensionamento dei manager Tepco

Circa 2.000 “liquidatori” che hanno lavorato nella centrale nucleare di Fukushima Daiichi dovranno affrontare un elevato rischio di cancro alla tiroide. Ad ammetterlo è la stessa Tokyo electric power company (Tepco), che fino al terremoto/tsunami dell’11 marzo 2011 gestiva la centrale e oggi ne cura il disastroso smaltimento del suo cadavere nucleare radioattivo. Secondo la...

Livorno: Arpat conferma un aumento di diossine nell’aria, correlate all’incendio presso la ditta Galletti Trasporti

L'incendio presso la ditta Galletti Trasporti, a Livorno, ha causato la formazione di Diossine (PoliCDD+PoliCDF) e di Idrocarburi Policiclici Aromatici (Ipa), registrando un valore massimo nella giornata successiva all'evento. Questo in sintesi il responso di Arpat che ha fornito i risultati delle analisi, validati in via definitiva, sui campioni di particolato atmosferico prelevati dalla stazione regionale...

Il Decreto del fare favorisce la contaminazione delle acque di falda? Si va verso la modifica

La mobilitazione dei cittadini promossa dal Forum italiano dei Movimenti per l'Acqua, l’iniziativa di molti parlamentari sensibili al tema dell’inquinamento e l'apertura a modifiche al testo proposto dal ministro dell’Ambiente Orlando nelle commissioni parlamentari sembrano aver “stoppato” il Decreto del fare nella parte che andava a modificare il testo Unico sull'Ambiente (D.lgs. 152/2006), segnatamente per...

Concordia: rimane l’ipotesi di trasferimento per la primavera prossima, ma manca un piano che analizzi tutti i rischi

La Regione Toscana attraverso il presidente dell’Osservatorio per il monitoraggio della rimozione della Costa Concordia, Maria Sargentini, ha risposto indirettamente all’interrogazione avanzata dal presidente della Commissione ambiente territorio e lavori Pubblici della Camera, Ermete Realacci. Per la rimozione della Costa Concordia, si rimane fermi all’ipotesi già avanzata a fine giugno dal Commissario straordinario al recupero Franco...

Goletta dei Laghi: nel Lazio 8 punti inquinati sui 23 monitorati

Preoccupa l'arsenico lungo le sponde del Lago di Vico

7 laghi, 23 punti campionati, 4 dei quali risultati fortemente inquinati e 4 inquinati. Sono questi i numeri dei tecnici di Goletta dei Laghi nel Lazio che sottolineano: «Restano alcune criticità ma significativi passi in avanti sono stati fatti nella qualità delle acque». Presentando i dati, Giorgio Zampetti, responsabile scientifico di Legambiente, ha ricordato che «il nostro...

Ormai è prassi: anche Bondi, commissario Ilva, ritratta

Un fumo “nero”, “opaco” si è alzato da ieri sull’Ilva di Taranto e questa volta il responsabile è stato subito individuato. Si tratta del commissario Enrico Bondi che con le sue dichiarazioni ha negato la correlazione fra inquinamento del siderurgico e elevato numero di tumori e contestato la Valutazione del danno sanitario. Il Commissario ha...

Acqua, dall’Assemblea nazionale quattro proposte per la tutela della risorsa idrica

Quattro proposte per rilanciare una strategia di conservazione e tutela della risorsa acqua sono emerse dall’Assemblea nazionale Acque, che si è svolta in preparazione degli Stati generali della Green Economy 2013. Il quadro generale di partenza è il seguente: in Italia sono disponibili 52 miliardi di m3 di acqua (circa l’80% effettivamente utilizzata) e di...

Inquinamento radiattivo del lago svizzero di Biel, Greenpeace chiede un’indagine

Un gruppo di geologi dell’università di Ginevra ha fatto una scoperta molto preoccupante: un picco di cesio 137 nel lago di Biel (o Bienne). Analizzando i sedimenti del lago svizzero hanno trovato che dal 2000 c’è una quantità di radioattività superiore al normale.  Il giornale svizzero Matin Dimanche ha chiesto al laboratorio cantonale di chimica...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 134
  5. 135
  6. 136
  7. 137
  8. 138
  9. 139
  10. 140
  11. 141