Inquinamenti

Buco dell’ozono, Copernicus: inizio anomalo per la stagione del 2019

Il buco dell’ozono sull’Antartide si rimpiccolisce, ma non c’è motivo di compiacersi

In vista della Giornata Onu per la preservazione dello strato di ozono, che si celebra il 16 settembre, il Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS) ha iniziato a registrare l’attività nell’Antartide e i dati raccolti hanno rivelato che «Il buco dell’ozono ha iniziato a formarsi circa due settimane prima rispetto a quanto stimato, rispetto agli anni...

Le Bahamas dopo l’uragano Dorian

Almeno 60.000 persone hanno bisogno di aiuto alimentare. Onu: «Un'enorme sfida umanitaria e di sviluppo»

Mentre l’uragano Dorian, declassificato a forte tempesta tropicale, si avvicina lentamente alle coste sud-orientali statunitensi alle Bahamas si contano i danni e sono considerevoli: un bilancio provvisorio di 5 morti e, secondo l’Office for the coordination of humanitarian affairs dell’Onu (Ocha), 76.000 persone sono state esposte a venti violentissimi (270 Km/h con raffiche fino a...

World meteorological organization: le temperature autunnali saranno al di sopra della media

I segni rivelatori dei cambiamenti climatici dovuti agli esseri umani sono diventati più marcati di quelli associati ai grandi fenomeni naturali

La World meteorological organization (Wmo) ha annunciato che «Secondo  le previsioni, in numerose regioni del globo la temperatura di superficie del mare e dell’aria alla superficie delle terre emerse dovrebbe, in media, essere superiore alla norma durante il periodo che va da settembre a novembre, malgrado l’assenza prevista di un vero episodio di El Niño»....

Cnr, intorno alla centrale a carbone di Vado Ligure «riscontrati eccessi di mortalità per tutte le cause»

Dallo studio di tutta la popolazione residente dal 2001 al 2013 in 12 comuni sono emersi eccessi rilevanti per quanto riguarda tumori del polmone, malattie del sistema circolatorio, dell’apparato respiratorio, del sistema nervoso e degli organi di senso

La centrale a carbone ‘Tirreno Power’ di Vado Ligure (Savona) è stata messa sotto sequestro da parte del Gip di Savona nel marzo 2014 a causa del mancato rispetto delle prescrizioni Aia, e poi chiusa nel giugno di tre anni fa; nel decreto di sequestro si parlava di disastro ambientale e sanitario nelle aree di...

Il futuro nel Mediterraneo del cambiamento climatico: stagioni più instabili e estremizzazione del clima

Ricerca a partecipazione italiana sui sedimenti del lago più antico d’Europa

Secondo lo studio “Mediterranean winter rainfall in phase with African monsoons during the past 1.36 million years”, pubblicato su Nature da un team di 47 ricercatori di 13 Paesi  guidato da Bernd Wagner dell'Universität zu Köln e coordinato per l’Italia da Giovanni Zanchetta del Dipartimento di scienze della Terra dell’università di Pisa,  a causa del riscaldamento globale,...

Il Queensland annulla le proprietà degli aborigeni per far posto a una miniera di carbone (VIDEO)

Una miniera che non sarebbe economicamente sostenibile senza miliardi di finanziamenti pubblici

Con quello che gli aborigeni Wangan e Jagalingou definiscono «un atto vergognoso», il governo del Queensland ha annullato le proprietà aborigene su oltre 1.385 ettari nel Paese di Wangan e Jagalingou, dando così il via libera alla miniera di carbone di Carmichael della multinazionale indiana Adani, nonostante i proprietari terrieri si fossero rifiutati di dare...

Rapporto del governo australiano: la Grande Barriera Corallina è in pessimo stato

Gli ambientalisti: subisce i colpi del riscaldamento globale e di un governo negazionista climatico

Il 2019 Great Barrier Reef Outlook Report  presentato oggi dal governo federale australiano, riduce  ufficialmente la valutazione della salute della Grande Barriera Corallina Australina da “poor” a “very poor”. Il governo negazionista climatico di centro-destra dell’Australia ammette così che l’aumento delle temperature del mare, dovuto al riscaldamento globale di origine antropica, rimane la più grande...

Trump rottama anche le normative contro l’inquinamento da metano di Obama

L'Epa con i petrolieri: basta controlli sulle perdite di metano, un potente inquinante che contribuisce alla crisi climatica

L’amministratore dell’Environmental protection agency Usa, l’ex lobbysta dell’industria del carbone e petrolifera Andrew Andrew Wheeler, ha pubblicato una proposta che punta a ignorare la stragrande maggioranza dell'inquinamento climatico causato dalle nuove estrazioni di petrolio e gas, eliminando le garanzie che limitano le emissioni di metano, un  gas serra 87 volte più potente del biossido di carbonio. Sierra...

All’Isola d’Elba trovata un’ecoballa delle 56 cadute in mare nel 2015

Legambiente: ecco perché Vele Spiegate trovava così tanti rifiuti sulle spiagge dell’Elba orientale

Un’ecoballa, probabilmente una di quelle cadute nel 2015 dalla motonave Ivy al largo dell’isola di Cerboli, nel Canale di Piombino, è stata trovata dalla Capitaneria di Porto di Portoferraio, in seguito a una segnalazione,  nel tardo pomeriggio del  28 agosto, mezzo miglio marino al largo di Capo Calvo, nella costa sud-orientale dell’Elba, tra Capoliveri e...

La qualità dell’aria in Pianura Padana è migliorata, ma i padani pensano sia peggiorata

Solo una corposa minoranza di cittadini è disposta a cambiare stile di vita

Dopo averli presentati conferenza internazionale “The Po basin together for the quality of air”, il progetto Life Prepair ha reso noti  i risultati di “Valuta l’aria”, la prima indagine sulla percezione dei cittadini rispetto all’inquinamento atmosferico e ai comportamenti da attuare per migliorare la situazione realizzata nell’ intero bacino padano. “Valuta l’aria” parte dal fatto...

Gli impatti estremi di una guerra Usa – Russia: un inverno nucleare farebbe scomparire l’umanità

La morte per carestia minaccerebbe quasi tutte le persone che vivono sulla Terra

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Geophysical Research-Atmospheres  da un team di ricercatori della  Rutgers University- New Brunswick, del National Center for Atmospheric Research e dell’università del Colorado, se gli Stati Uniti e la Russia scatenassero una guerra nucleare totale, gran parte della terra nell'emisfero settentrionale avrebbe temperature sotto lo zero in estate, con...

Incidente nucleare, la Russia conferma: picco e fallout radioattivi. Gli esperti: è la prova che è esploso un reattore

Ma intorno all’incidente nucleare/militare resta il mistero e il governo russo è reticente

Il 26 agosto, Rosgidromet, l’agenzia meteorologica statale russa, ha dichiarato di aver trovato gli isotopi radioattivi di stronzio, bario e lantanio nei campioni raccolti dopo un misterioso incidente avvenuto l’8 agosto durante un test missilistico  in un sito militare offshore nel quale sono morte 5 persone e che ha causato un  picco nei livelli di...

Illuminazione pubblica sprecata e inquinamento luminoso, l’Italia sul podio europeo

I paesi in cui la quantità di luce sprecata pro capite è più elevata sono Portogallo, Spagna e Italia: intanto ogni italiano per tenere i lampioni accessi spende il quintuplo di un tedesco

In Italia il consumo di energia elettrica pro capite per l'illuminazione pubblica è il doppio di quello della media europea – 100 kWh l’anno a testa contro 51 kWh –, che si traduce in una spesa di 28,7 euro a testa, quando nei principali paesi europei la media è 16,8 euro e in Germania è...

Motoscafo entra nell’Area marina protetta di Pianosa, beccato dalla Gdf

Ennesima azione del Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Livorno

Il Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Livorno comunica un nuovo blitz portato a segno contro gli invasori del mare protetto di Pianosa, nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano: «Un diportista italiano, noncurante dei prescritti divieti, navigava con la propria imbarcazione, un 10 metri con due motori da 300 cavalli cadauno battente bandiera italiana,...

Guterres ai governi del G7: non solo Amazzonia, mobilitatevi per il summit Onu sul clima

Wwf: il G7 reagisce agli incendi in Amazzonia ma non affronta la crisi climatica

Il segretario generale dell’Onu, António Guterres,  ha colto l’occasione del G7 “contro le ineguaglianze” che si è tenuto in Francia per chiedere ai Paesi più industrializzati di mobilitarsi a favore del summit sul clima che si terrà a New York il 23 settembre in apertura dell’Assemblea generale dell’Onu. Il summit del G7 è stato dominato...

Amazzonia: il Brasile rifiuta l’aiuto del G7. Duro scontro Bolsonaro – Macron

Bolsonaro vuole creare un fronte anti-incendio sudamericano con Paesi che sono in fiamme come il Brasile

Nelle ultime 24 ore, gli incendi nella foresta amazzonica sono avanzati e cresciuti ancora e l’esercito brasiliano, al suo secondo giorno di intervento, non sembra in grado di fermarli.  Secondo l’  Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais (INPE) domenica sono stati censiti 1.113 nuovi focolai di incendi e dall’inizio dell’anno gli incendi boschivi in Brasile sono stati...

Rave party nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, Legambiente: «Chi doveva autorizzare? Chi non ha controllato?»

«La corretta fruizione e la concreta gestione delle aree naturali protette sono temi che non possono essere più elusi»

Il caso del Rave Party che si è svolto all'interno un'importante area naturalistica del Parco nazionale dell'Appennino Lucano ripropone con forza all'attenzione generale il tema della fruizione corretta dei siti naturali. Già in occasione del recente Jova Party sulla spiaggia di Policoro avevamo sottolineato che oltre ai notevoli impatti ambientali potenziali legati all'evento ci fosse...

Il Brasile mette all’asta 29.300 km2 di licenze petrolifere dove ci sono barriere coralline protette

Particolarmente a rischio i coralli e le mangrovie della Região dos Abrolhos dove si fermò Darwin

Il 20 agosto, mentre il mondo guardava finalmente preoccupato all’Amazzonia in fiamme. Conexão-Abrolhos, uno coalizione formata da alcune delle principali associazioni brasiliane - Conservação Internacional (CI-Brasil), Oceana no Brasil, Rare, SOS Mata Atlântica e Wwf Brasil - che si occupano di salvaguardia del mare, aveva lanciato un allarme sulle multinazionali che intendono partecipare alla 16ª...

L’ultima grande idea di Trump: bombe atomiche per fermare gli uragani

Prima i funzionari della sua amministrazione lo difendono, poi lui smentisce su Twitter

Trump è un tipo davvero strano: non crede nel cambiamento climatico, ma propone iniziative draconiane per evitarne le conseguenze. Secondo quanto rivela il giornale online  Axios, secondo fonti che hanno ascoltato le conversazioni private del presidente e sono state informate su un memorandum del National Security Council che ha registrato quelle dichiarazioni, «Il presidente Trump ha...

Gli ambientalisti denunciano Trump per la rottamazione della legge sulla protezione delle specie

Trump contro l’opinione pubblica. Esultano agroindustria, petrolieri e multinazionali minerarie

Earthjustice ha presentato, per conto di Center for Biological Diversity, Defenders of Wildlife, Sierra Club, Natural Resources Defense Council, National Parks Conservation Association, WildEarth Guardians, and the Humane Society of the United States, una causa all’ U.S. District Court for the Northern District of California contro la rottamazione di importantissime parti dell’ Endangered Species Act,...

Copernicus: l’Artico continua a bruciare. Il fumo ha coperto un’area più grande dell’Unione europea

Nell’Ue 1.600 incendi superiori a 30 ettari, 4 volte la media annuale del decennio precedente

All'inizio di luglio l’Atmosphere monitoring service dell’Unione europea aveva riferito di mega-incendi nell’Artico con un’estensione senza precedenti e il Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS, che insieme al servizio partner Copernicus Climate Change Service - C3S, vengono attuati dall'European Centre for Medium-Range Weather Forecasts per conto dell'Unione europea) si era subito attivato per realizzare un monitoraggio...

Wwf: «In Amazzonia brucia uno dei pilastri del nostro equilibrio climatico» (VIDEO)

Siamo sempre più vicini a un punto di non ritorno per il più grande serbatoio di biodiversità del Pianeta

Per parlare di quanto sta accadendo in Amazzonia il Wwf Italia parte dallo scorso aprile, quando «Le immagini di Notre Dame in fiamme hanno creato uno straordinario moto d'animo che ha spinto persone in tutto il mondo a piangere e soffrire per Parigi, ma anche a mobilitarsi. Oggi c’è bisogno della stessa voglia di reazione...

Oms: rafforzare la ricerca sugli impatti delle microplastiche sulla salute umana

«Secondo le informazioni limitate di cui disponiamo non sembrano presentare dei rischi, almeno ai livelli attuali. Ma dobbiamo approfondire»

In seguito alla pubblicazione di un’analisi dello stato della ricerca sulle microplastiche nell’acqua potabile, oggi l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha lanciato un appello per  «condurre una valutazione approfondita  delle microplastiche presenti nell’ambiente e delle loro potenziali conseguenze sulla salute umana e ha chiesto anche di «ridurre l’inquinamento da plastica per proteggere l’ambiente e ridurre...

L’invisibile crisi dell’acqua: economica, sanitaria e ambientale (VIDEO)

Banca Mondiale: «In alcuni Paesi, il deterioramento della qualità dell’acqua riduce di un terzo la crescita economica»

«Il mondo è di fronte a una crisi invisibile della qualità dell’acqua  che riduce di un terzo la potenziale crescita economica di zone fortemente inquinate e minaccia il benessere umano e ambientale». Sono le conclusioni del  rapporto  “Quality Unknown : The Invisible Water Crisis” pubblicato dalla Banca Mondiale e che si basa su nuovi dati e...

Cielo nero sul Brasile. Greenpeace: Amazzonia sotto attacco, nel 2019 gli incendi aumentati del 145%

Bolsonaro: gli incendi li appiccano gli ambientalisti per vendetta contro il mio governo

Greenpeace Brasil  dice che «Negi ultimi giorni scorsi l'acqua dei Rios Voadores (i fiumi volanti, ndr) che trasporta l'umidità atmosferica dall'Amazzonia a tutto il sud e il centro-ovest del continente, è stata sostituita dal fumo, che è stato persino notato negli stati di São Paulo e Paraná. La causa? Il numero di focolai registrati nell'Amazzonia nel 2019...

L’inquinamento è legato ai disturbi psichiatrici?

Un nuovo studio rivela nuovi legami, ma non tutti sono d’accordo

Gli scienziati, spinti da evidenze come lo smog record che due anni fa  ha soffocato la capitale dell’India New Delhi, stanno studiando sempre di più gli effetti degli impatti  ambientali sulle condizioni psichiatriche e neurologiche e i risultati suggeriscono un possibile legame tra l'esposizione all'inquinamento ambientale e un aumento dei disturbi psichiatrici. Ora lo studio...

Entro 30 – 100 anni vedremo altri grandi cambiamenti oceanici dovuti ai cambiamenti climatici

Un nuovo studio fornisce la road map dei cambiamenti che vanno oltre il riscaldamento e l’acidificazione dei mari

Negli ultimi 30 anni sia la temperatura del mare che l'acidificazione degli oceani sono aumentate molto più di  quanto previsto se la causa fosse stata la sola variazione naturale, ma per poter osservare altri impatti dei cambiamenti climatici, come i cambiamenti nell'attività dei microbi oceanici che regolano i cicli del carbonio e dell'ossigeno sulla Terra,...

Il fracking nel Regno Unito è una bufala?

Le riserve di gas di scisto britanniche potrebbero essere state molto sopravvalutate

All’attuale tasso di consumo, invece di 50 anni le riserve di gas da scisto estratte con la controversa tecnica del fracking potrebbero essere utilizzabili solo per 5 - 7 anni. E’ quanto emerge clamorosamente dallo studio “Shale gas reserve evaluation by laboratory pyrolysis and gas holding capacity consistent with field data”, pubblicato su Nature Communications...

Incidente nucleare in Russia: dubbi e preoccupazioni sul tema delle contaminazioni radioattive

La Federazione nazionale degli ordini dei chimici e dei fisici a disposizione delle istituzioni

Nei giorni scorsi l’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (Isin), aveva comunicato che «Non sono state rilevate misure anomale di radioattività nell’aria, sia in Italia che negli altri paesi europei«, precisando che «In seguito all’incidente dell’8 agosto nel sito militare presso la città russa di Severodvinsk,  l’Istituto ha intensificato i controlli attraverso le...

Eccezionale avvistamento di 30 delfini comuni nel Santuario Pelagos

Una magnifica notizia dopo gli spiaggiamenti dei delfini in Toscana

L’Istituto Tethys da notizia di un avvistamento eccezionale fatto pochi giorni fa dalla barca "Pelagos": «Un intero gruppo di delfini comuni (Delphinus delphis) con anche dei piccoli, cosa che, nell'area di studio di Tethys, nel Santuario, non era mai capitata in 32 anni. Questa specie, a dispetto del nome, è ormai rarissima nei nostri mari;...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. 10
  12. ...
  13. 142