Inquinamenti

L’Ue vuole codificare la direttiva su prevenzione e riduzione dell’inquinamento

L’Ue propone di avviare la codificazione della direttiva sulla prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento: la nuova direttiva sostituirà i vari atti che incorpora, preservandone la sostanza e li riunirà apportando unicamente le modifiche formali necessarie ai fini dell’opera di codificazione. La politica ambientale comunitaria mira in particolare a prevenire, ridurre e, per quanto possibile,...

Petrolio, negli Usa ancora un disastro da un oleodotto: colpito Yellowstone [FOTOGALLERY]

Compromesso l’approvvigionamento idrico, in Montana si distribuiscono bottigliette d’acqua

Un oleodotto ha sversato almeno 42.000 galloni di petrolio (ma altre stime dicono  50.000) nel fiume Yellowstone da una conduttura rotta, lasciando la cittadina di Glendive, nel Montana, priva di acqua potabile. In riferimento agli sviluppi dell’incidente avvenuto il 17 gennaio, ieri i tecnici stati e federali statunitensi hanno precisato che il greggio fuoriuscito da una...

Trivellazioni petrolifere nelle Canarie: clamoroso flop. Scappano Repsol e governo spagnolo

Clean Adriatic Sea Alliance: «Ora tocca a noi in Croazia» e ringrazia anche greenreport.it

Come scrive El País, «L’avventura canaria di Repsol non continuerà. Dopo sette settimane di lavoro di prospezione nelle acque delle isole, l’impresa ha confermato ieri che non chiederà nuovi permessi per estrarre idrocarburi, né utilizzerà le autorizzazioni ministeriali che già detiene per fare ulteriori sondaggi esplorativi nella zona». Si tratta di un colossale ed imbarazzante...

Sbloccato il bando per rinnovare il servizio antinquinamento marino

Realacci soddisfatto: «Procedere rapidamente all’emanazione»

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, durante il question time in VIII commissione Ambiente alla Camera, rispondendo a una interrogazione presentata proprio dal presidente della stessa commissione Ermete Realacci e sottoscritta da tutto il gruppo Pd,  ha detto che «al fine di scongiurare l’interruzione del servizio antinquinamento marino, prevista, sulla base del contratto ancora in...

Omologazione veicoli commerciali leggeri: nuovi documenti per le eco-innovazioni

L'Ue modifica i documenti utilizzati nella procedura di omologazione dei veicoli commerciali leggeri, al fine di riflettere in modo adeguato le informazioni relative alle eco-innovazioni. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea di oggi il relativo regolamento che modifica la direttiva del 2007 e il regolamento del 2008 per quanto riguarda le tecnologie innovative per...

Trivellazione e fracking di petrolio e gas: scoperti due nuovi pericolosi inquinanti nei reflui

Il prodotto di scarto primario creato da perforazione del petrolio e del gas contiene due tipi di contaminanti potenzialmente pericolosi che non erano mai stati associati all'industria dei combustibili fossili. A dirlo è lo lo studio “Iodide, Bromide, and Ammonium in Hydraulic Fracturing and Oil and Gas Wastewaters: Environmental Implications”, appena pubbblicato su Environmental Science...

Le comunità di tutto il mondo unite contro le multinazionali delle miniere

L’esempio della piccola comunità colombiana di Doima in lotta contro Anglo Gold Ashanti

Per molte comunità di tutto il mondo un territorio integro, acqua e aria pulita e la salvaguardia di mezzi di sussistenza vitali sono ottime ragioni per opporsi alle attività più devastanti che hanno a che fare con le miniere. Ora è nata una nuova piattaforma web, ispirata dalle comunità che resistono alle attività minerarie, per creare...

Sauro, o come trasformare una nave militare in un rivoluzionario sistema per le bonifiche in mare

Il progetto unisce Protezione civile e Marina Militare

Da oggi la Marina Militare e il  Dipartimento della Protezione Civile sono impegnati a studiare e sviluppare insieme il nuovo dispositivo Sea Antipollution Unit for Rapid Off-shore drainage ("Sauro") per le bonifiche delle acque marine da rifiuti solidi e liquidi. L’accordo per l’utilizzo di Sauro, che prevederebbe la conversione di una nave militare in un...

Inquinamento atmosferico transfrontaliero: novità dall’Ue

L’Ue propone di accettare gli emendamenti del protocollo della convenzione sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero a grande distanza riguardante gli inquinanti organici persistenti del 1979. La convenzione - firmata a nome della Comunità economica europea a Helsinki il 14 novembre 1979 e approvata dall’Ue nel 1981 - costituisce il principale quadro giuridico internazionale per la cooperazione e...

Keystone XL pipeline: via libera dalla Camera Usa e dalla Corte del Nebraska. Sfida ad Obama

Gli ambientalisti Usa ad Obama: «Metti il veto sul mega-oleodotto» (VIDEO)

La Camera dei Rappresentanti  Usa ha approvato, con 266 sì e 153 no, una legge che da i via libera alla contestatissima Keystone XL pipeline che dovrebbe portare il petrolio più sporco ed inquinante del mondo, quello delle sabbia bituminose canadesi, dall’Alberta fino alle coste del Texas. Il voto di ieri precede un imminente voto...

La burocrazia mette a rischio il servizio antinquinamento dei nostri mari

In 30 anni sono ben 162.600 le tonnellate di idrocarburi finite nelle acque italiane

Secondo il presidente della commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci (nella foto), «c’è il pericolo che il ritardo nel bando per il rinnovo metta a rischio il servizio antinquinamento dei nostri mari. Un servizio essenziale per la salvaguardia del Mediterraneo». In una nota Realacci - che sul tema aveva già presentato nel 2014 un’interpellanza, che...

I piani di risanamento acustico arrivano dopo le zone cuscinetto

I piani di risanamento acustico possono essere imposti solo se non è possibile prevedere zone acustiche cuscinetto. Lo ricorda il Tribunale amministrativo della Lombardia (Tar) in riferimento al piano di azzonamento acustico comunale, al piano di risanamento acustico del Comune di Fombio, al regolamento di attuazione del Piano comunale di classificazione acustica. Atti contestati dalla...

La Shell pagherà 84 milioni di dollari per l’inquinamento del Delta del Niger

Accordo con la comunità Bodo per risarcire due fuoriuscite di petrolio

Gli avvocati dello studio legale Leigh Day, che rappresentano 15.600 pescatori nigeriani, hanno annunciato che i loro clienti riceveranno 3.300 dollari ciascuno – una cifra che vale diversi anni del loro misero reddito – come indennizzo per le perdite causate da una marea nera prodotta dalla multinazionale Royal Dutch Shell. Altri 30 milioni di dollari andranno...

Viaggio a Dubovy Log, nella riserva radioattiva tra i “patrioti” di Chernobyl [FOTOGALLERY]

Oltre la sbarra: il reportage bielorusso di “Mondo in Cammino”

Dopo aver percorso (Roberta, Carlo, Vladik e io) 230 km, eccoci ancora una volta a Dubovy Log. È uno dei pochi posti che conosco in cui il tempo pare che si sia definitivamente fermato, anzi arretrato. La solita sbarra per varcare l'ingresso al territorio ha i simboli della radioattività rinnovati, ma è interdetto fotografarla. In questa...

New York mette al bando il fracking. Ma è già vietato in 170 città e paesi

Lo studio commissionato dallo Stato: troppi pericoli per acqua e ambiente ed incertezze per la salute

Lo stato di New York ha ufficialmente avviato la procedura per vietare il fracking nel suo territorio. Dopo aver presentato i risultati di uno studio esaustivo durato 5 anni sui potenziali effetti del fracking sulla salute pubblica, l’ambiente e l’economia, il commissario del Department of Environmental Conservation dello Stato,  Joseph Marten, ha detto che verrà...

L’Ispra e la qualità dell’ambiente urbano in un Paese immobile

Il rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano, diffuso come ogni anno dall'Ispra, taglia oggi il traguardo importante dei primi dieci anni di vita. Trattasi di un dossier ciclopico, che riunisce in quasi mille pagine i dati riferiti alle 73 città analizzate (tutti comuni capoluoghi di provincia con popolazione superiore ai 50.000 abitanti) e che sembra fare...

Economia circolare e aria pulita, un passo indietro per l’Europa ma l’Italia non ci sta

Il ministro dell’Ambiente Galletti: «Siamo molto preoccupati per la scelta di Juncker»

Ieri la Commissione europea ha adottato il programma di lavoro per il 2015, proponendo il ritiro dei pacchetti europei su economia circolare e aria pulita. Il già criticatissimo team di Jean-Claude Juncker  ha confermato tutti i dubbi della vigilia approvando un pacchetto pre-natalizio che, pur infiocchettato parlando di «azioni per cambiare realmente le cose in...

“Sauro”, il nuovo sistema antinquinamento made in Italy per bonificare il Pacific Trash Vortex

Un innovativo skimmer per intervenire su sversamenti e plastica in mare brevettato della Protezione Civile

Secondo il Dipartimento della Protezione Civile, con il Sea Antipollution Unit for Rapid Off-shore drainage (Sauro) – che ha già brevettato - «Da oggi recuperare inquinanti e rifiuti in mare sarà più semplice, economico ed efficace». Il nuovo sistema antinquinamento Sauro è stato presentato e testato nella sede del Circolo Ufficiali della Marina Militare, «utilizzando un...

La misteriosa epidemia di sonno nel villaggio vicino alla miniera di uranio abbandonata [VIDEO]

Mentre il mondo si preoccupa per la minaccia jihadista che un pazzo porta fino a Sidney, per le torture e la brutalità poliziesca, per la svolta autoritaria in Turchia e per le tensioni crescenti in molte aree del pianeta, gli abitanti di una remota area del Kazakistan dormono sonni tranquilli, forse un po’ troppo, tanto...

La zonizzazione acustica deve tener conto delle preesistenti destinazioni d’uso del territorio

La zonizzazione acustica deve essere effettuata tenendo conto delle preesistenti destinazioni d'uso del territorio. Anche se è inevitabile in tutte le scelte pianificatorie un certo grado di approssimazione, perché le specificità di ogni singola porzione del territorio “finirebbero per rendere impossibile la composizione di un quadro d’insieme regolato a livello amministrativo”. Lo ricorda il Tribunale...

La Commissione europea fa marcia indietro su economia circolare e qualità dell’aria

A rischio decenni di politiche ambientali. Appello ambientalista: «Fermatevi»

La Commissione europea guidata da Junker e sostenuta dalla grosse koalition democristiani-socialisti-liberaldemocratici sembra voler rispettare tutti i peggiori pronostici: Green 10, la coalizione della quale fanno parte European Environmental Bureau (che vede l’adesione dell’italiana Legambiente), Transport&Environment, Birdlife, Greenpeace, Wwf, CEE Bankwatch Network, Climate Action Network, Friends of the Earth, Health & Environment Alliance, Naturefriends International,...

Clima: nel Perù che ospita la COP20 aria irrespirabile, miniere inquinanti e attivisti uccisi

In Perù non c’è nessuna regolamentazione sulle emissioni delle auto, l’aria per le strade è irrespirabile e cosa si accumula nei nostri polmoni si può immaginare guardando la patina nera che ricopre tutti gli edifici. Il modello di crescita del Perù è storicamente basato sull’estrazione mineraria, prevalentemente gestita da imprese multinazionali che operano in modo...

Svezia bocciata su prevenzione e riduzione inquinamento: multa dall’Ue

Oltre che per l’Italia e la Grecia, sono in arrivo sanzioni pecuniarie anche per la Svezia: non ha dato esecuzione a una sentenza del 2012 che la condannava per non aver rispettato la direttiva sulla prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento. Oltre al pagamento di una somma forfettaria di 2 milioni di euro fino alla...

Test nucleari, la Polinesia francese chiede 930 milioni di dollari di risarcimento alla Francia

Indipendentisti e vittime dei test: «E’ solo una manovra politica della destra divisa»

Marcel Tuihani, che dal 15 settembre è presidente dell'Assemblée de la Polynésie française/ Te âpooraa rahi o te fenua Māòhi, ha presentato personalmente alla Commissione ecologia e gestione del territorio del parlamentino autonomo  della Collettività di oltremare francese  un progetto di risoluzione  che chiede più di 100 miliardi di Fcfp (circa 930 milioni di dollari)...

Per l’Europa l’aria che respiriamo non è più una priorità

Proposto il taglio del pacchetto di norme contro l’inquinamento dal Programma di lavoro Ue

L’inquinamento dell'aria di natura industriale costa all’Europa una cifra enorme, valutabile in una cifra tra i 59 e i 189 miliardi di euro all’anno (il piano Junker col quale si vorrebbe rilanciare l’economia di tutto il continente vale meno, a confronto: 315 miliardi di euro in tre anni). Alla sola Italia – che rientra nella...

Centrale a carbone di Vado Ligure, gli ambientalisti: «Niente sconti sulle prescrizioni ambientali»

Dopo che la decisione per il rilascio dell’Autorizzazione integrata ambientale per la centrale a carbone di Vado Ligure è stata rinviata di una settimana, oggi, con un comunicato congiunto, Greenpeace, Legambiente e Wwf, hanno chiesto «un ferreo rispetto delle normative vigenti in materia di emissioni in atmosfera, nel corso della Conferenza dei servizi per il rinnovo...

Nell’Ue l’1% delle imprese responsabile del 50% dell’inquinamento atmosferico industriale

L’Italia tra 5 Paesi più inquinanti. La sporca dozzina degli impianti peggiori

Secondo il rapporto “Costs of air pollution from European industrial facilities – an updated assessment” dell’Agenzia europea dell’ambiente (Eea), i costi derivanti dall'inquinamento atmosferico prodotto gli impianti industriali dell’Unione europea sono valutabili (dati del 2012) in 59 miliardi di euro, ma potrebbero raggiungere i 189 miliardi - più o meno quanto il Pil dell’intera Finlandia...

La Germania vuole chiudere 8 centrali a carbone per centrare gli obiettivi climatici

Secondo dei documenti del governo tedesco dei quali è entrata in possesso la Reuters, «La Germania sta lavorando su una nuova legge che obblighi le compagnie energetiche a chiudere diverse centrali elettriche a  carbone per raggiungere gli ambiziosi obiettivi climatici». Secondo un progetto di legge redatto dal  ministero dell'economia della grande coalizione democristiana-socialdemocratica , le...

L’assetata Pechino chiuderà 6.900 pozzi urbani: acqua imbevibile

L’agenzia ufficiale cinese Xinhua ha annunciato che Pechino «Nei prossimo 5 anni chiuderà progressivamente 6.900 pozzi urbani, al fine di proteggere le acque sotterranee e migliorare la qualità dell’acqua potabile». Il problema è grosso, visto che questi pozzi ogni anno forniscono all’assetata Pechino ben 240 milioni di metri cubi di acqua, cioè un quarto dell’approvvigionamento...

Interpol, ecco chi sono i 9 criminali ambientali più ricercati al mondo [FOTOGALLERY]

La polizia internazionale chiede l’aiuto dei cittadini per l’operazione Infra-Terra

L'Interpol chiede «l’aiuto dei cittadini di tutto il mondo» per trovare i 9 maggiori ricercati per reati contro l’ambiente, «al fine che i fuggitivi possano essere localizzati e condotti davanti alla giustizia». L’organizzazione internazionale di polizia ha da poco lanciato l’operazione International Fugitive Round Up and Arrest (Infra-Terra), che punta all’arresto di 139 latitanti ricercati...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 77
  5. 78
  6. 79
  7. 80
  8. 81
  9. 82
  10. 83
  11. ...
  12. 96