Inquinamenti

Piana lucchese, per migliorare la qualità dell’aria servono infrastrutture funzionali a una mobilità sostenibile

In relazione alle politiche per il risanamento della qualità dell’aria appare con tutta evidenza la necessità di interventi strutturali in grado di rendere sostenibili gli attuali sistemi di mobilità di merci e persone, utilizzando in maniera preferenziale soluzioni di tipo collettivo e su ferro, sottoinsieme di interventi generali di miglioramento dell'efficienza energetica, sia a livello...

L’unione europea fermi le trivellazioni in Adriatico. Il futuro è fatto di green economy

Lettera di One Adriatic e Legambiente a ministri dell'ambiente, Commissione e Parlamento europeo

Mentre la Conferenza sui cambiamenti climatici di Parigi è alle ultime frenetiche battute per eliminare gradualmente l'uso di combustibili fossili e abbracciare il futuro delle energie rinnovabili, la rete One Adriatic, che comprende Legambiente e altre associazioni, ha inviato una lettera al presidente della Commissione europea, al presidente del Parlamento europeo, ai commissari e ministri...

Inquinamento in città, in Toscana più centraline e nuova rete di monitoraggio

L’elenco dei 63 Comuni che dovranno elaborare i PAC

La Regione Toscana ha annunciato oggi il potenziamento della lotta allo smog  con «più centraline e una nuova rete di monitoraggio improntata su criteri diversi, più scientifici e più rappresentativi della qualità dell'aria in tutta la regione. Nella nuova rete le stazioni di misura della qualità dell'aria saliranno da 32 a 37. Ci saranno anche...

Liquami in mare nel Porto di Portoferraio. Legambiente: vergogna da fermare subito

Copioso sversamento alla Banchina di Alto Fondale

Nei giorni scorsi a Legambiente Arcipelago Toscano sono stati segnalati copiosi sversamenti di liquami, accompagnati da un puzzo insopportabile,  nell’area della Banchina del’Alto fondale del Porto di Portoferraio, proprio dove attraccano le navi da crociera, davanti ad un grande parcheggio sovrastato dalle fortezze Medicee. Il 9 dicembre siamo andati  vedere cosa succedeva alle 17,00, uno...

Denso, l’Ue approva una nuova tecnologia per ridurre le emissioni di CO2 delle auto

L’Ue ha approvato l’alternatore efficiente Denso come tecnologia innovativa per la riduzione delle emissioni di CO2 delle autovetture: la relativa decisione è pubblicata sulla Gazzetta ufficiale europea di ieri. L’innovazione ecocompatibile riguarda l’alternatore efficiente della classe di uscita di potenza da 100 A a 250 A ed è destinata a essere utilizzato nei veicoli di categoria...

Galletti alla COP21: «Il successo dipende da noi. Subito un accordo efficace e solidale»

Il rapporto Germanwatch 2015: passare dalle parole ai fatti. Fairwatch: Galletti ha raccontato una realtà che non esiste

Nel suo intervento alla Conferenza delle parti Unfccc a Parigi, il ministro dell’ambiente italiano, Gian Luca Galletti, ha detto ai delegati che «Dipende solo da noi il successo di questa COP e la definizione di un accordo che sia di tutti e che sia capace di assicurare a tutti i paesi un futuro migliore. Un futuro...

Smog record a Pechino: primo allarme rosso della storia (FOTOGALLERY)

Almeno tre giorni di aria praticamente irrespirabile. Allarme arancione in tutto il nord della Cina

Ieri sera il Centro meteorologico nazionale della Cina ha emesso un’allerta arancione contro lo smog nel nord  le nord del Paese, un’area enorme è ricoperta da smog venefico: «Le città di Pechino e di Tianjin,alcune regioni delle province vicine dell’Hebei, dell’Henan e dello Shandong, così come le province dello Shanxi e dello  Shaanxi ed alcune...

Esplosione di una piattaforma petrolifera nel Mar Caspio e marea nera a Sakhalin (FOTOGALLERY)

30 morti in Azerbaigian? Nell’estremo oriente russo colpiti cormorani e leoni marini rari

Dopo il nuovo disastro avvenuto nella notte del 4 dicembre nel campo petrolifero e gasiero di Guneshli, nel Mar Caspio, gestito dalla Azərbaycan Respublikası Dövlət Neft Şirkəti (ARDNŞ - SOCAR), la compagnia petrolifera di Stato dell’Azerbaigian, dove un incendio scoppiato su una piattaforma offshore, ha causato la morte di almeno una persona, ma dove ci...

Carbone, fine di un’era. Due rapporti di Greenpeace e Wwf contro il carbone Ue e italiano (VIDEO)

Da COP21 e Italia date precise per uscire dall'era della fonte fossile più inquinante

Secondo il rapporto “End of an Era: Why every European country needs a coal phase-outplan” (Fine di un'era: perché ogni Paese europeo deve pianificare l'uscita dal carbone) pubblicato oggi da Greenpeace UK e Climate Action Network (CAN), «Se davvero vogliono contrastare i cambiamenti climatici, i leader europei devono accelerare la dismissione degli impianti a carbone....

In Italia ogni anno 14,7 miliardi di euro di sussidi alle energie fossili

I numeri degli aiuti alla causa principale dei cambiamenti climatici nel nostro Paese e nel mondo

I sussidi alle energie fossili sono l’insieme di aiuti diretti e indiretti alla produzione, distribuzione e consumo di combustibili fossili. Il rapporto “Stop sussidi alle fonti fossili” presentato oggi da Legambiente  sottolinea che «i principali network ambientalisti chiedono di abolirli e di spingere sulla decarbonizzazione delle economie per fermare la crescita delle emissioni di gas serra e contenere...

I Pinocchio climate awards a Chevron, Edf e Bnp Paribas. Due sono sponsor della Cop21

Greenwashing, fracking, carbone e nucleare: le motivazioni dei “premi” alle multinazionali

I poco ambiti Pinocchio Climate Awards - Prix Pinocchio du Climat, organizzati ogni anno da Amis de la Terre France insieme a CRID e Peuples Solidaires-Action Aid France, vogliono denunciare la responsabilità di alcune grandi imprese nell’indebolimento delle politiche climatiche e l’impatto delle loro attività sulle comunità locali.  I tre vincitori di quest’anno sono stati...

Putin e il cambiamento climatico. Si è davvero convertito alla Cop21?

Putin promette tagli delle emissioni già avvenuti dopo il crollo dell’industria pesante dell’URSS

Mentre in Italia sta facendo scalpore la presa di posizione di Famiglia Cristianaa a favore di Putin nella sua disputa con Erdogan e l'Occidente, alla COP21 Unfccc di Parigi hanno fatto ancora più scalpore i buoni propositi ambientali del presidente russo, che fino ad ora era stato, giustamente, annoverato tra gli eco-scettici e che aveva...

Entro il 2020 la Cina ridurrà del 60% le emissioni delle sue centrali a carbone

Ma fino ad ora non è riuscita a ridurre il consumo di carbone come aveva promesso

Il Consiglio degli Affari di Stato (il governo centrale della Repubblica popolare cinese), ha annunciato che «La Cina migliorerà le centrali a carbone per ridurre le emissioni inquinanti del 60% entro il 2020, risparminado 100 milioni di tonnellate di carbone e riducendo le emissioni di d biossido di carbonio  di 180 milioni di tonnellate all’anno»....

Disuguaglianza climatica, Oxfam: «Il 50% delle emissioni di CO2 dal 10% del mondo più ricco»

La metà più povera produce il 10% delle emissioni, ma è la prima vittima dei cambiamenti climatici

Secondo il nuovo rapporto di Oxfam “Disuguaglianza climatica”, che fornisce nuove stime e dati sui livelli di emissioni legati ai modelli di consumo dei cittadini nei paesi ricchi e poveri, «Il 10% della popolazione più ricca del pianeta è responsabile del 50% delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera, mentre la metà più povera della popolazione mondiale...

In Brasile incediate le terre indigene, a rischio gli Awá incontattati e la foresta del Maranhão

La deforestazione aumentata del 16%, il degrado delle foreste del 207%

Survival International, il movimento internazionale per i diritti dei popoli indigeni, e Greenpeace Brasil dicono che i taglialegna illegali stanno incendiando le foreste per minacciare i popoli indigeni che difendono i loro territori. Già il 28 novembre Greenpeace Brasil aveva denunciato che «Le Terras Indígenas (TI) dell’Alto Turiaçu e di Caru, entrambe nello Stato del...

Disastro minerario del Rio Doce, nelle dighe crollate 20 volte il volume dichiarato

La Samarco verso il fallimento? Il Brasile farà pagare i danni ambientali a Vale e BHP Billiton

La Fukushma mineraria del Brasile ha precise responsabilità: fin dal 2012 i dati relativi l'altezza e al volume di sterili delle dighe di Fundão e Santarém, la miniera Germano, della Samarco, a Mariana, avevano già superato i limiti fissati dalla Fundação Estadual do Meio Ambiente (Feam). La diga Fundão, che conteneva i fanghi minerari, è...

L’uccello marino più vecchio del mondo è un albatros e cova ancora a Midway

E’ Wisdom, una femmina di albatros di Laysan, ha almeno 64 anni ed ha allevato 36 pulcini

Si chiama Wisdom il più vecchio uccello marino del mondo conosciuto, è un albatro di Laysan (Phoebastria immutabilis) ed è appena ritornato nella sua area di nidificazione per accoppiarsi e deporre un uovo nel Midway Atoll National Wildlife Refuge, un’area protetta statunitense spersa nell’Oceano Pacifico. Come scrive il Washington Post, Wisdom, Saggezza, potrebbe così diventare, battendo...

A Grosseto arance bio a sostegno dei bambini di Chernobyl

Dal 3 dicembre stand con arance bio, certificate, per il Progetto rugiada e contro la ‘ndrangheta

Durante il mese di dicembre Legambiente sarà presente in centro a Grosseto con arance biologiche a sostegno dei bambini di Chernobyl. Le arance sono state acquistate da Legambiente tramite Gas (gruppo di acquisto solidale) dalla Cooperativa sociale agricola Goel Bio formata da imprenditori calabresi che si oppongono alla ‘ndrangheta calabrese e che garantiscono prodotti di qualità. Lo stand di...

2050: un mondo sotto pressione. Ma c’è uno scenario alternativo

Se non invertiamo la rotta, 3 miliardi di persone destinate a vivere in povertà nelle baraccopoli

In occasione della 21esima Conferenza delle parti Unfcc di Parigi, la DNV GL, uno dei più grossi enti di certificazione a livello mondiale,  ha pubblicato lo studio "A safe and sustainable future",  e dice che Quello che ci aspetta nel 2050 «se non invertiamo velocemente la rotta, è un mondo sotto pressione. In "A safe...

Morti da inquinamento atmosferico, l’Italia è la peggiore in Europa (VIDEO)

I risultati del nuovo rapporto elaborato dall'Agenzia europea per l'ambiente

L'inquinamento atmosferico è il più grande rischio per la salute ambientale in Europa. Si accorcia la durata della vita delle persone e contribuisce a gravi malattie come le malattie cardiache, problemi respiratori e il cancro. A dirlo è il rapporto  “Air quality in Europe — 2015 report” pubblicato oggi dall'Agenzia europea dell'ambiente (Eea), secondo il quale «l'inquinamento...

Inquinamento atmosferico, dall’Ue nuove norme per gli impianti di combustione medi

Sono arrivate le norme per il controllo delle emissioni nell'aria di biossido di zolfo (SO2), ossidi di azoto (NOx), polveri da impianti di combustione medi e per il monitoraggio delle emissioni di monossido di carbonio (CO): l'Ue ha pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea di sabato la direttiva sulla limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti...

La rapida crescita del plancton nell’Oceano Atlantico è un segnale dell’aumento della CO2

Il cambiamento degli ecosistemi oceanici è più veloce (e diverso) del previsto

  Nell’Oceano Atlantico settentrionale una microscopica alga marina è così fiorente da sfidare ogni previsione scientifica, suggerendo un che sia in corso da decenni un rapido cambiamento ambientale dopo un aumento dell’anidride carbonica nell'oceano. A rivelarlo è uno studio pubblicato su  Science e  condotto da un team guidato da Anand Gnanadesikan, un oceanografo della  Johns Hopkins...

I pallini di piombo avvelenano almeno 100.000 uccelli delle aree umide all’anno (VIDEO)

Il piombo dovrebbe essere eliminato dalle cartucce entro la fine del 2017, ma i governi sono in ritardo

Ogni anno nel Regno Unito vengono sparate in giro almeno 2.000 tonnellate di pallini di piombo tossici, la maggio parte dei quali si deposita nel terreno  o in acqua, dove può essere ingerita dagli uccelli che la scambiano per cibo. In Gran Bretagna altre 3.000 tonnellate di pallini di piombo si depositano sui terreni dei...

L’ambiente buca lo schermo? Non quello dei Tg italiani

2° Rapporto Eco-Media: «Approccio all'ambiente allarmistico e sporadico»

Osservatorio Eco-Media, il think tank istituito da Pentapolis e Università Lumsa, in collaborazione con Osservatorio Pavia, ha presentato oggi i risultati del Rapporto 2015 sulla copertura delle notizie ambientali da parte dei media nostrani e in particoalre delle Tg delle 7 principali Tv italiane, sottolineando che «i risultati non entusiasmanti, soprattutto se confrontati con gli...

Euro 6 a Pechino: adotterà la normativa più stringente per le emissioni di auto e camion

Diminuzione del 30% delle emissioni degli inquinanti entro il 2022

L’ufficio municipale della protezione dell’ambiente di Pechino ha iniziato a raccogliere le opinioni e le osservazioni sulle sue nuove norme di emissioni di categoria 6 - la nostra  Euro 6 – che l’agenzia ufficiale cinese Xinhua definisce «La più stringente al mondo» e che verrà applicata a partire dal primo dicembre 2017. In un comunicato...

Catastrofe del Rio Doce, la Fukushima mineraria brasiliana non ha insegnato niente al Senato (VIDEO)

Approva la facilitazione delle licenze per le grandi opere. Ma alla Camera qualcosa si muove

La Comissão Especial do Desenvolvimento Nacional del Senato brasiliano sembra voler ignorare il più grande disastro naturale della storia del Brasile e probabilmente del Sudamerica, quello del Rio Doce iniziato solo una ventina di giorni fa. Infatti, la maggioranza della Commissione senatoriale il 25 novembre ha approvato il progetto che accelera la concessione di licenze...

Papa Francesco all’Unep: «Correggere le disfunzioni e le distorsioni del modello di sviluppo attuale»

Il testo dell’intervento del Papa all’United Nations Environment Programme di Nairobi

Pubblichiamo il testo ufficiale del discorso tenuto da Papa Francesco durante la sua visita all’United Nations Environment Programme a Nairobi, in Kenya: Desidero ringraziare per il gentile invito e le parole di benvenuto la Signora Sahle-Work Zewde, Direttore Generale dell’Ufficio delle Nazioni Unite a Nairobi, come pure il Signor Achim Steiner, Direttore Esecutivo del Programma delle...

L’85% degli italiani: “lotta ai cambiamenti climatici per il benessere delle generazioni future”

Per il 54% degli italiani la Cop21 potrà costituire un successo per la lotta ai mutamenti climatici

«I cambiamenti climatici sono un’emergenza da affrontare al più presto e che riguarda tutti noi». E’ quanto emerge dalla ricerca “L’Italia verso Parigi” realizzata da  Lorien Consulting e Legambiente e presentata oggi alla seconda giornata del Forum QualEnergia, Il sondaggio, realizzato su un campione di 1.000 persone, fa il punto sull’attenzione e i sentimenti degli italiani...

Il business dei pesticidi vale 50 miliardi di dollari l’anno, il doppio di 15 anni fa

Cresce la necessità di aggiornare le leggi nazionali: Fao e l’Oms pubblicano nuove linee guida

A circa trent'anni dalla pubblicazione del Codice Internazionale di Condotta sulla Distribuzione e l'Uso dei Pesticidi della Fao, l'agenzia Onu sta esortando i paesi ad assicurarsi che i quadri normativi nazionali che regolano la gestione dei pesticidi siano aggiornati.  «Nonostante il progressi davvero significativi raggiunti dalla promulgazione del Codice, molti quadri normativi nazionali per la...

Argentina, si comincia male: l’ex direttore di Monsanto ministro dell’agricoltura di Buenos Aires

Sarquís, il difensore del glifosato. Dal petrolio alla Monsanto. Dai peronisti alla destra

Leonardo Sarquís, ex direttore generale della divisione sementi della Monsanto, sarà il ministro delle risorse agrarie della provincia di Buenos Aires, il centro della produzione agricola dell’Argentina. Lo ha annunciato la nuova governatrice, María Eugenia Vidal, eletta presidente della Provincia de Buenos Aires dal fronte elettorale Cambieremos, lo stesso che ha portato alla presidenza della Repubblica il conservatore Mauricio...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 88
  5. 89
  6. 90
  7. 91
  8. 92
  9. 93
  10. 94
  11. ...
  12. 126