Rifiuti e bonifiche

Il riciclo del vetro in crisi per “troppa” differenziata, i rifiuti ora rischiano di restare in strada

Coreve: «Situazione paradossale con possibili problemi di decoro e ordine pubblico in molte città, Roma compresa». A rischio la gestione di oltre 27mila tonnellate di materiali

Inizia con i peggiori auspici per Roma e l’intero centro-sud italiano la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), che si concluderà domenica prossima. Per allora potrebbe essere già in corso una nuova emergenza d’igiene ambientale, con la spazzatura a invadere le strade e marciapiedi, e stavolta sarebbe tutto «per problemi burocratici» come denuncia...

A Confindustria piace il vuoto a rendere

Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti 2017: la campagna di informazione di Aqua Italia

In occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti che si conclude il 26 novembre,  Aqua Italia, l’associazione costruttori trattamenti acque primarie federata  con Anima-Confindustria (la Federazione delle Associazioni nazionali dell’industria meccanica varia ed Affini) ha presentato  la campagna di informazione sul “Vuoto a rendere”, una pagina internet dalla quale è possibile accedere al DM 3...

I progressi scientifici possono rendere più facile riciclare le materie plastiche

Le tecnologie emergenti potrebbero ridurre notevolmente i rifiuti di plastica

La maggior parte dei 150 milioni di tonnellate di plastica prodotte ogni anno nel mondo finiscono nelle discariche, negli oceani e altrove, negli Usa viene riciclato meno del 9% delle materie plastiche, mentre nell’Unione europea si arriva a circa il 30%. Nello studio “The future of plastics re cycling”, pubblicato su Science, Janette Garcia dell’IBM Almaden...

L’oleodotto Keystone perde ancora petrolio: 210.000 galloni inquinano il South Dakota

Lunedi il Nebraska deciderà se dare la licenza al contestato oleodotto

Mentre gli ambientalisti statunitensi aspettano la decisione della Public Service Commission del Nebraska sulla licenza a TransCanada di far passare attraverso lo Stato un troncone del contestatissimo mega-oledotto Keystone XL  che dovrebbe portare il petrolio delle sabbie bituminose del Canada fino al Golfo del Messico,  proprio dall’oleodotto Keystone 1 di TransCanada nel South Dakota si...

Dagli scarti alimentari un packaging per il cibo che non si butta: si lava via

Dall’Università di Pisa un’innovazione che utilizza polimeri riciclati, in grado anche di conservare per più tempo gli alimenti e ridurre così lo spreco alimentare

Il gruppo di ricerca coordinato da Annamaria Ranieri del dipartimento di Scienze agrarie dell’Università di Pisa ha condotto una ricerca sull’utilizzo di biopolimeri naturali ed edibili per mantenere le proprietà nutraceutiche della frutta durante la conservazione, i cui risultati sono stati pubblicati sulle riviste scientifiche Journal of Food Processing and Preservation e LWT – Food,...

#Faidafiltro: approvare subito la legge che vieta le microplastiche nei cosmetici

Microplastiche nei cosmetici: 81 prodotti di 37 aziende contengono polietilene

Marevivo, Legambiente, Greenpeace, Lav, Lipu, MedSharks e Wwf hanno lanciato oggi l’appello #Faidafiltro, per chiedere al presidente del Senato Pietro Grasso e a tutti i Senatori di «approvare al più presto la proposta di legge per la messa al bando delle microplastiche nei cosmetici, già licenziata dalla Camera un anno fa». Sono stati anche presentati i risultati...

Il circolo vizioso del cambiamento climatico: insicurezza alimentare, malnutrizione e povertà per milioni di persone

La Fao alla Cop23: servono sistemi alimentari e allevamenti che mitighino e si adattino al cambiamento climatico

Intervenendo alla 23esima Conferenza delle parti dell’United Nations framework climate change conference (Cop23 Unfccc) in corso a Bonn, il direttore generale della Fao,  José Graziano da Silva, ha detto che «Le emissioni del settore agricolo sono destinate ad aumentare in futuro, contribuendo ancora di più al cambiamento climatico, a meno che il mondo non adotti...

Legge di bilancio, un film già visto? Gli emendamenti per ambientalizzarla da sinistra

Lavoro, ambiente e sviluppo sostenibile, rigenerazione delle periferie, Piano per il territorio

Secondo Loredana De Petris,  capogruppo di Sinistra italiana e presidente del gruppo Misto al Senato, «La legge di bilancio del governo non modifica in nulla le linee di politica economica seguite negli ultimi anni, i cui risultati, nonostante la grancassa propagandistica dei media sono in realtà fallimentari. Cresciamo meno di tutti gli altri Paesi dell’eurozona e...

Come senso comune e cattiva comunicazione stanno frenando l’economia circolare

Le imprese che gestiscono rifiuti sono colonne portanti della transizione verso un modello di sviluppo più sostenibile, ma vengono percepite come attori “non green”

Se è vero che I limiti del mio linguaggio significano i limiti del mio mondo, come ci ha spiegato il grande filosofo Wittgenstein, i limiti coi quali i media tradizionali e da ultimo – sempre più prepotentemente – i social network parlano di rifiuti stanno strozzando i confini dell'economia circolare. È quanto afferma una ricerca...

Bioingegneri al lavoro per trasformare gli scarti dei biocarburanti in ricchezza

Dalla decostruzione della lignina nuove frontiere per le energie rinnovabili

Un team di ricercatori statunitensi del Sandia National Laboratories, Joint BioEnergy Institute e università del Minnesota ha scoperto dei modi più veloci e più efficienti per trasformare in prodotti chimici e in miliardi di dollari la sostanza vegetale scartata nella produzione di biocarburanti. La lignina, una delle componenti principali delle pareti delle cellule vegetali e...

La Commissione Ue autorizza gli aiuti di Stato della Spagna per l’elettricità rinnovabile e da rifiuti

Un regime che finanzia soprattutto impianti eolici e fotovoltaici

La Commissione europea ha concluso che «Il regime spagnolo di sostegno a favore della produzione di elettricità a partire da fonti di energie rinnovabili e da rifiuti, così come a favore della cogenerazione ad alto rendimento di calore e di elettricità è conforme alle regole dell’Ue in materia di aiuti di Stato. Il regime contribuirà...

Nei primi 20 anni di Rilegno riciclate in Italia oltre 27 milioni di tonnellate di rifiuti

Risultati che sarebbero impossibili senza una fitta rete di impianti sul territorio a costituire la filiera

Rilegno, il Consorzio nazionale per il recupero degli imballaggi di legno, a Ecomondo celebra i 20 anni di attività con numeri importanti: oltre al nuovo logo, al nuovo sito web e alla nuova rivista ha infatti presentato i dati sul riciclo e il recupero degli imballaggi di legno (pallet, cassette per l’ortofrutta, casse, gabbie, bobine...

In Italia sono 4.422 le “azioni” per la riduzione dei rifiuti, ma la spazzatura cresce comunque

La nona edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr) si staglia vicina all’orizzonte: inizierà in tutta Europa sabato 18 novembre e si concluderà domenica 26 novembre. Ma nel corso della presentazione ufficiale che si è svolta oggi a Ecomondo, nello stand di Utilitalia, è stato già reso noto che l’Italia è «ancora...

È possibile riciclare il beach litter? Legambiente, Ippr e Enea ci provano

Tra i rifiuti spiaggiati la percentuali di polimeri arriva al 90%, ma «non si può demonizzare la plastica». Il problema sta nelle abitudini sbagliate di consumatori e imprese

L’ultima indagine sul beach litter condotta da Legambiente mostra diffuse criticità nel nostro Paese, con 670 rifiuti (plastici, nell’84% dei casi) trovati ogni 100 metri lineari di spiaggia: cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, pellet, tappi e cannucce quelli più presenti sulle nostre spiagge, e la causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate...

Come applicare la norma Uni 11664 sui livelli di prestazione nell’igiene ambientale

Un’importante novità per controllare le prestazioni rese e per valutare i livelli di prestazione offerti al territorio

La norma Uni 11664 definisce sia i requisiti generali sia le metodologie per misurare i livelli di prestazione delle attività che rientrano all’interno dei contratti relativi ai servizi di igiene ambientale, quali appunto la raccolta dei rifiuti urbani, lo spazzamento e le operazioni a queste connesse. In definitiva si tratta di una norma – come...

Come l’Italia può produrre al 2030 di 10 miliardi di mc di biometano

Dal Cic la richiesta alla politica di «fare un piano infrastrutturale del settore del recupero e riciclo del rifiuto organico»

Secondo una prima elaborazione prodotta dal Consorzio italiano compostatori (Cic) a partire dall’ultimo rapporto Ispra sui rifiuti urbani, gli impianti di trattamento del rifiuto organico crescono del 6%, passando da 308 a 326: «I dati fanno ben sperare – spiega il direttore del Cic Massimo Centemero,  intervenuto nel corso della XIX Conferenza sul compostaggio e...

Ecomondo, Legambiente premia le buone pratiche di Ecosistema Urbano 2017

22 progetti per città più dinamiche, sostenibili, vivibili e rispettose dell’ambiente

Il filo conduttore che lega le buone pratiche e le buone idee di Ecosistema Urbano 2017, il sulle performance ambientali delle città. è «Il coraggio di credere nel cambiamento, di sentirsi ed essere città più dinamiche, innovative e soprattutto sostenibili e rispettose dell’ambiente» e sono proprio queste le esperienze che sono state premiate oggi a...

Ecco come vengono gestiti i rifiuti urbani nei grandi Paesi europei

Spitella (Utilitalia): «Come per energia e acqua, in Italia servirebbe un’Authority indipendente che attraverso regole uguali per tutti possa accompagnare l’industrializzazione del settore»

Roma è l’unica delle grandi capitali in Europa che per gestire i rifiuti urbani prodotti dai propri cittadini non è dotata di impianti di prossimità per trattamento e/o termovalorizzazione. Non perché la sindaca M5S Virginia Raggi (invitata a fine ottobre a Campi Bisenzio (Fi) per parlare all’incontro internazionale dei Comuni e comunità rifiuti zero) abbia...

Ispra, il nuovo direttore è Alessandro Bratti. Realacci: «Ottima notizia»

Deputato PD e presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti

Su proposta del presidente, il consiglio di amministrazione dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra)  ha deliberato la nomina a direttore di  Alessandro Bratti, deputato del PD. L’Ispra ne traccia un breve profilo: «Laureato con lode in Scienze Agrarie presso l'Università di Bologna, dottorato di ricerca in Entomologia agraria ha svolto attività...

A che punto è la green economy nel mondo

Ronchi: «Regge in Europa e c’è in particolare una spinta interessante da parte della Francia, sta diventando un elemento di forza per la Cina e, nonostante la posizione del presidente Trump, anche gli Stati Uniti puntano ancora sul green»

Il tema della seconda giornata degli Stati generali della green economy “Europa, Cina, Usa: il futuro della green economy nei nuovi equilibri mondiali”, in corso alla fiera Ecomondo di Rimini, in rassegna gli scenari dell’economia verde nel mondo, e in particolare la possibilità di centrare gli obiettivi dell’Accordo sul cima di Parigi: contenere il riscaldamento...

L’edilizia possibile in mostra a Ecomondo: dal consumo di suolo al risparmio di risorse naturali

Zanchini: «Oggi non esistano più motivazioni tecniche per rinviare un approccio davvero incentrato sulla sostenibilità». A imporre ritardi è semmai «una normativa ottusa e miope»

Per capire le innovazioni ambientalmente più interessanti in corso nel settore dell'edilizia occorre seguire le diverse filiere dei materiali: il settore delle costruzioni che fino a ieri è stato considerato tra quelli con il più alto impatto ambientale e consumo di materiali, oltre che di suolo, può essere oggi un tassello fondamentale della rivoluzione dell’economia...

Da Ecomondo 10 proposte alla politica per la transizione alla green economy

L’economia verde conta già 2,9 milioni di occupati e un’importante fetta delle imprese italiane. Voti che potrebbero pesare molto, in vista delle prossime elezioni

L’ultima edizione degli Stati generali della green economy si chiuse con un monito: in Italia le eccellenze in fatto di economia verde non mancano, a latitare è semmai la capacità di percepirle adeguatamente e di fare sistema. E prima ancora che nella cattiva comunicazione, i perché andrebbero ricercati nella «assenza della politica per la green...

Architettura di qualità nella gestione dei rifiuti per creare (anche) valore sociale

Un intervento di rifunzionalizzazione di una discarica, ad esempio, ha più chance di successo se realizzato durante la fase di gestione attiva dell'impianto

Si è recentemente concluso a Pula (Cagliari), il Sardinia 2017 – 16° Simposio internazionale sulla gestione dei rifiuti e sullo scarico controllato –, organizzato dall’International waste working group (Iwwg) con il supporto scientifico e la collaborazione di numerose università italiane e straniere. Nell’ambito di questo importante evento internazionale, che quest’anno ha visto la partecipazione di...

La Cina ha paura dei rifiuti pericolosi

Pechino chiude le discariche per i rifiuti urbani non trattati e costruisce altri inceneritori

L’agenzia ufficiale cinese Xinhua ha dato risalto alla notizia che alcuni deputati cinesi hanno chiesto «azioni rapide per controllare i rifiuti pericolosi, stimando che sono diventati un grave problema». Secondo Luo Liangquan, membro del Comitato permanente dell’Assemblea popolare nazionale (Apn – il Parlamento cinese), «I rifiuti pericolosi vanno annoverati tra i problemi più urgenti in...

Fanghi in agricoltura, Utilitalia: «Parlamento approvi il Ddl Orellana

Trattamento fanghi e allontanamento delle acque sono attività di pubblico interesse

Il 18 ottobre la Commissione ambiente del Senato (relatore  ha dato il via libera al disegno di legge ““Delega al Governo per la modifica della normativa in materia di utilizzo dei fanghi di depurazione in agricoltura” (relatore Stefano Vaccari – PD) , presentato dal Senatore Luis Alberto Orellana  (ex M5s, ora nel Gruppo misto) e finalizzato...

Nanotecnologie per rimuovere contaminanti cancerogeni dall’ambiente

Uno studio del Politecnico di Torino su Scientific Reports

Lo studio “Controlled Deposition of Particles in Porous Media for Effective Aquifer Nanoremediation”, pubblicato su Scientic Reports da un team del Dipartimento di ingegneria dell’ambiente, del territorio e delle infrastrutture (Diati) del Politecnico di Torino, coordinato da Rajandrea Sethi e composto da Carlo Bianco, Janis Patiño, Tiziana Tosco e  Alberto Tiraferri, da conto dei risultati  di una ricerca,...

Al via SureBridge, il progetto europeo per la messa in sicurezza dei ponti stradali

L’Università di Pisa partner scientifico del consorzio. Caso studio un ponte a San Miniato

Il progetto Sustainable Refurbishment of Existing Bridges (SureBridge) punta a «Mettere in sicurezza i ponti stradali e fornire una soluzione innovativa ed ecocompatibile per il loro adeguamento strutturale». La tecnica proposta si basa sull’uso ottimale di materiali compositi FRP (in particolare, con fibre di carbonio e di vetro). La sostenibilità risiede, principalmente, nella possibilità di...

Ispra: crescono i rifiuti urbani prodotti, la raccolta differenziata e i costi di gestione

Si allarga la «forbice tra percentuale di raccolta differenziata e tassi di riciclaggio»

Secondo la ricerca presentata oggi da Acri-Ipsos in occasione della 93esima Giornata mondiale del risparmio nell’Italia del 2017 «la crisi non è ancora finita ma il clima di fiducia migliora, anche se con una forte polarizzazione tra il Nord e il Sud del Paese, così come tra chi sta male e chi sta bene». Come...

Rifiuti, ecco perché incentivare il riciclo del plasmix è «assolutamente necessario»

Realacci a greenreport: «Abbiamo incardinato la proposta di legge in commissione Ambiente come segnale politico, ma si potrebbe fare molto anche con le leggi esistenti se il ministero dell’Ambiente stesse un po’ più sul pezzo». A partire da capitolati d’appalto e acquisti verdi della Pubblica amministrazione

Anche se non quanto sarebbe necessario, l’Italia oggi investe in modo massiccio sull’ambiente: secondo il Catalogo dei sussidi ambientali elaborato dal ministero dell’Ambiente ammontano a 15,7 i miliardi di euro/anno assegnati a sussidi ambientalmente favorevoli. Il problema è che ne vengono investiti ancora di più in sussidi ambientalmente dannosi: 16,1 miliardi di euro/anno. Uno squilibrio che...

Green economy: a Torino si “allenano” 25 giovani startupper del Mediterraneo

Unido e Fondazione CRT contro il dramma della disoccupazione giovanile che crea migranti

Vengono da’Egitto (tutte ragazze, Alyaa, Basant e Dalia), Serbia (Balsa, Ljubica, Anja), Siria (Ahmad e Samer), Tunisia (Achref e Ayadi), Libano (Alexandre e Rosemary), Italia (Luca e Danilo), Grecia (Filothei), Israele (Jacklin), Palestina (Sawsan) Gioredania (Zaid), Marocco (Othmane), Turchia (Damla), Portogallo (Daniel), Spagna (Iosu), Francia (Manthitan), Bosnia Erzegovina (Armin) e Macedonia (Simona) i 25  giovani...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 61