Scienze e ricerca

Clima, evoluzione, biologia: l’oscurantismo torna all’attacco (VIDEO)

In gran parte degli Stati Usa sono in corso duri scontri sull’insegnamento dell'evoluzione nelle scuole, ma non è il solo darwinismo ad essere sempre più sotto tiro, quanto anche l’insegnamento della scienza climatica. Ne sanno qualcosa quelli del National Center for Science Education, che recentemente in Texas si sono trovati a dover difendere - fortunatamente con...

Flessibile ed elastico… come una zattera di formiche di fuoco

Cosa hanno in comune il miele, il dentifricio e le zattere create con i loro corpi dalle formiche di fuoco (Solenopsis invicta) per superare i corsi d’acqua? Sono tutti  cosiddetti materiali " viscoelastici" , il che significa che possono  resistere ad uno stress come un fluido e ritornare alla loro forma originale dopo essersi allungati...

CO2, già raggiunto il punto di non ritorno per il cambiamento climatico?

L’oceano assorbirà meno calore di quanto si pensa. Ma non intervenire sarebbe ancora più pericoloso

Secondo lo studio "Continued global warming after CO2 emissions stoppage," pubblicato su Nature Climate Change, «Anche se le emissioni di anidride carbonica subissero un brusco arresto, l'anidride carbonica che è già nell'atmosfera terrestre potrebbe continuare a scaldare il nostro pianeta per centinaia di anni». La ricerca - finanziata dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca...

Clima, la Cop19 chiude con un compromesso al ribasso: a Varsavia niente «impegni»

Nuove accuse dei Paesi in via di sviluppo a quelli sviluppati: dove sono i finanziamenti promessi?

Alla 19esima Conferenza delle parti (Cop19) dell’Unfccc che doveva chiudersi venerdì e che è continuata per un altro giorno a Varsavia, i Paesi sviluppati e le economie emergenti  hanno raggiunto un compromesso dell'ultimo minuto per evitare una rottura delle trattative Onu sul clima. Sabato Cina ed India si sono scontrati con gli Usa ed altri ...

Torna Jurassic park in salsa spagnola: scienziati vogliono clonare stambecco estinto

Il responsabile della ricerca: «Siamo ancora alle fasi preliminari»

Un’equipe di scienziati in Spagna ha ricevuto finanziamenti per verificare se una specie di capra di montagna estinta può essere clonata da cellule conservate: l’esperimento tratta dello stambecco dei Pirenei (Capra pyrenaica pyrenaica) noto in Spagna con il nome di bucardo,  sottospecie estinta dello stambecco spagnolo. Un tempo il suo areale si estendeva dai Pirenei...

L’acacia pusher che schiavizza le formiche: la natura continua a sorprenderci

Un team messicano-tedesco ha studiato la relazione tra una specie di formiche e un tipo di acacia dell’America centrale, ed ha scoperto qualcosa che somiglia molto alla schiavizzazione. Le conclusioni dei ricercatori sono contenute nello studio “Partner manipulation stabilises a horizontally transmitted mutualism”, pubblicato su Ecology Letters, che rivela una nuova meraviglia della natura ed...

Aids e malaria, due nuove campagne in Africa che fanno discutere

Sono iniziate in Africa due campagne sanitarie per contrastare altrettante malattie infettive, malaria e Aids, che ogni anno nel continente nero uccidono milioni di persone. Si tratta di due campagne insolite, che promettono molto ma sono anche sottoposte a molte critiche, come rileva l’ultimo numero della rivista Nature in un editoriale e due reportage. La...

Ricerca e sviluppo, Volkswagen prima al mondo ma le imprese Ue non brillano

Secondo l'EU Industrial R&D Investment Scoreboard 2013, «per la prima volta dal 2004 un'impresa dell'Ue, il produttore di automobili Volkswagen, è il massimo investitore privato in R&S al mondo».  Il secondo posto nella classifica va alla Samsung Electronics della Corea del Sud con un investimento di 8,3 miliardi di euro. Tra le top-ten figurano inoltre 5...

Biorestauro per i beni culturali: gli innovativi progetti dell’Enea

Secondo l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) «La microbiologia sta assumendo un ruolo sempre più importante nel settore dei beni culturali,  per lo studio del deterioramento delle opere d’arte causato da  microrganismi,  ma soprattutto per il biorestauro, ovvero  l’impiego di microrganismi e dei loro prodotti come supporto o...

Big data: i segreti di Google Trends, dall’influenza al Pd

C’è un fenomeno in Italia potenzialmente in grado di spiazzare Google e i server di Cupertino come strumento di analisi dalle capacità previsionali pressoché perfette. Facciamo un piccolo passo indietro. Big data è una parola molto di moda, di questi tempi. Citata, spesso anche a sproposito, all’interno della comunità accademica.  La raccolta di informazioni capillari...

Trovato l’antenato asiatico di tutti i felini? Le tracce in Tibet

Era simile al leopardo delle nevi

I più antichi fossili appartenenti a grandi felini sono stati trovati nell’Himalaya tibetano, e appartengono ad una specie precedentemente sconosciuta che il team di ricercatori statunitensi, canadesi e cinesi che l’hanno scoperta descrivono come "simile a un leopardo delle nevi", chiamandola con il nome scientifico di  Panthera blytheae. I frammenti di cranio del felino, descritto...

Il futuro delle biotecnologie marine è nelle lagune della Polinesia?

Le calde acque delle lagune salmastre della Polinesia francese potrebbero ospitare microbi con enorme potenziale commerciale, che potrebbero servire a produrre potenti medicinali o loro alternative. Ne sono convinti i ricercatori di Pacific Biotech, una startup di Tahiti creata nel 2006 e che è subito diventata una delle imprese più innovative della Francia. Alla Pacific Biotech...

Alle porte dell’ecologia cosmica: decine di miliardi i pianeti simili alla Terra

Con tre diversi articoli – due pubblicati sulla rivista scientifica inglese Nature da una collaborazione internazionale cui partecipano ricercatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e uno sull’americana Proceeding of National Academy of Science (PNAS) – possiamo dire che, nelle ultime ore, sono stati creati i presupposti per la nascita  di una “ecologia cosmica”. I tre...

Ue, 40 milioni di euro per 14 ricerche sull’efficienza delle risorse. C’è anche l’Italia

La Commissione europea ha approvato finanziamenti per 40 milioni di euro destinati a 14 progetti nell'ambito dell'utilizzo efficiente delle risorse. I progetti, che coinvolgono oltre 140 partner provenienti da istituti di ricerca e società private di 19 Paesi europei, secondo la Commissione europea  potranno aiutare ad affrontare le sfide del riciclaggio dei materiali di scarto...

Dentro la bolla: come nasce l’irrazionalità della finanza (e come può aiutare l’Italia)

Una ricerca svela i processi cerebrali che si nascondono dietro i collassi dei mercati

Il recente “Nobel” per l'economia ha premiato l’analisi della finanza con una scelta eterogenea quanto criticata. Robert Shiller, uno dei vincitori, è un campione della finanza comportamentale: pensa rappresenti una branca ormai compresa e assorbita dal pensiero mainstream? «Nella mia opinione l’economia comportamentale è ancora un settore di nicchia rispetto all’economia mainstream, anche a livello...

L’avvenire dell’Europa passa dalla ricerca (e si ritrova in Italia)

Ma la metà dei fondi va a Germania, Francia e UK. E le donne sono tagliate fuori

Con i saluti di Vittorio Silvestrini, Presidente della Fondazione IDIS, si è aperta questa mattina alla Città della Scienza di Napoli, la giornata informativa dell’European Research Council (ERC) che ha per titolo L’avvenire della ricerca di eccellenza. L’apertura dei lavori è avvenuta a opera di Helga Nowotny, la Presidente dell’European Research Council. Una forma di...

Chi ha inventato il maiale? Una storia di uomini, migranti e scambi

Merito degli agricoltori mediorientali nel neolitico arrivati in Europa

Lo studio  “Use of domesticated pigs by Mesolithic hunter-gatherers in northwestern Europe” pubblicato su Nature Communicatoins da un team di ricercatori tedeschi, francesi e britannici rivela la paternità di una delle “invenzioni” che ha più condizionato le abitudini alimentari degli esseri umani: quella del maiale, con il paradosso che gli inventori provenivano probabilmente da un’area...

Antartide, la ricerca italiana torna nel continente bianco

Ha preso il via oggi la XXIX campagna antartica estiva 2013-2014, promossa nell’ambito del Pnra (Programma nazionale di ricerche in Antartide) che è coincisa con l’apertura della base italiana in Antartide, la Stazione Mario Zucchelli (MZS) situata a Baia Terra Nova, nel Mare di Ross. Il Consiglio nazionale delle ricerche svolge le attività di programmazione...

L’economia dei fiori: cambiano profumo per pubblicizzare ricompense diverse

Le femmine fertili di falene epicephala preferiscono l'odore dei fiori maschili, suggerendo che il loro profumo inneschi comportamenti di raccolta del polline. Le falene femmine poi trasferiscono il polline dai fiori maschili a quelli femminili nei quali depongono le uova. A scoprirlo è stato un team dell’università giapponese di Kyoto e dell’università svedese di Lund...

Homo, chi sei? Il teschio che può cambiare la nostra storia (e quella delle specie)

È presto, per riscrivere la storia dell’uomo. Per tagliare il cespuglio del genere Homo e lasciare un solo ramo che dalle australopitecine porta a noi, i sapiens. Ma certo l’articolo pubblicato venerdì scorso su Science da David Lordkipanidze (nella foto), del Museo Nazionale della Georgia a Tbilisi, e dal un gruppo internazionale di suoi collaboratori...

Lo Yeti esiste? L’analisi del Dna a un passo dal mistero [VIDEO]

Reinhold Messner: «Sono stato preso in giro per anni...»

Lo Yeti, l’abominevole uomo delle nevi raffigurato come una creatura scimmiesca che cammina in posizione eretta e vaga nell’Himalaya, tra il Tibet ed il Nepal, con puntate fino alla Siberia ed ai monti dell’Asia centrale ex sovietica, potrebbe essere in realtà un’ antica specie di orso polare, almeno secondo quanto emerge da una nuova ricerca...

L’entropia a passo di formica e il futuro del nostro destino economico

Massimo Scalia a greenreport: fondere economia e fisica non è così facile come sembra

Tutto cambia e invecchia attorno a noi, e infine trova il suo equilibrio nel disordine: è l'entropia che aumenta. Ma che cos’è l’entropia? È un epitaffio. Dell’universo e della sua morte termica, forse, e sicuramente quello fatto incidere sulla propria tomba da Ludwig Boltzmann, il fondatore della meccanica statistica che ne studiò a fondo i...

Cellulari e wi-fi, nuovo studio sulle conseguenze per la salute

Le Radiofrequenze (Rf) e le onde elettromagnetiche di telefonini e wi-fi in particolare, sono da tempo oggetto di preoccupazione per la salute dei cittadini, in Italia come in altri paesi. Del resto l’evoluzione verso nuove tecnologie di comunicazione wireless e il cambiamento dei segnali radio utilizzati, insieme all’aumento del numero di utenti e tipi di...

Proteggiamo i mari dell’Antartide: appello congiunto di Australia, Francia, Nuova Zelanda, Usa ed Ue

I ministri degli esteri di Australia, Francia, Nuova Zelanda e Stati Uniti d’America ed il commissario agli affari marittimi dell’Unione europea hanno firmato oggi una dichiarazione congiunta per chiedere che entro quest’anno vengano istituite aree marine protette (Amp) nell'Oceano meridionale, nella regione del Mare di Ross e nell’Antartide orientale. Secondo Julie Bishop (Australia), Laurent Fabius...

Se la vita dell’uomo si allunga, aumentano le specie in via d’estinzione

«Dobbiamo renderci conto che abbiamo un collegamento diretto con la natura»

«Con l'aumento della speranza di vita umana, aumenta anche la percentuale di uccelli e mammiferi invasivi e in via di estinzione». È questo l’inatteso aspetto dell’impatto antropico sulla biodiversità che è stato evidenziato dallo studio Social-Ecological Predictors of Global Invasions and Extinctions, pubblicato su Ecology and Society della The Resilience Alliance da Aron Lotz e...

Dai neuroni specchio al cervello in provetta, il futuro delle neuroscienze per la sostenibilità

Sarà l'empatia a salvare il mondo? «Laddove manca gli effetti sono devastanti. Ma la si può alimentare»

Dalla scoperta dei neuroni specchio – a Parma, negli anni ’90, nel dipartimento del quale anche lei ora fa parte – lo studio sulle basi neurali del comportamento sociale hanno fatto importanti passi avanti. A quali conclusioni si è giunti, per quanto riguarda la specie umana? «Per capire la funzione dei neuroni specchio è meglio...

Gli elefanti africani comprendono i gesti degli esseri umani

Due scienziati britannici, Anna Smet e Richard Byrne, hanno dimostrato che gli elefanti africani hanno una comprensione istintiva dei gesti degli esseri umani. Nello studio “African Elephants Can Use Human Pointing Cues to Find Hidden Food” che hanno pubblicato su  Current Biology, I due ricercatori del Centre for Social Learning and Cognitive Evolution della  School of Psychology...

Economia sostenibile della conoscenza, la strada della speranza per lo stato stazionario

Solo così potremo raggiungere l'obiettivo senza un regresso

Il problema lo ha posto, da par suo, Herman Daly. Abbiamo bisogno di cambiare il modello economico. Dobbiamo abbandonare il modello della “crescita senza sviluppo”: ovvero sulla crescita economica fondata sull’uso illimitato di materia ed energia che, tra l’altro non prevede lo sviluppo umano. Dobbiamo puntare su un modello di “sviluppo senza crescita”: ovvero di...

Risolto il mistero della riproduzione suicida dei mammiferi? Tutta colpa dello stress maschile

La riproduzione suicida, o semelparity, è nota in molte specie di piante e pesci, ma è rara nei mammiferi; invece, in alcuni generi di marsupiali (ma anche in altri mammiferi) gli ormoni dello stress schizzano a livelli altissimi  durante la stagione riproduttiva, causando il collasso del sistema immunitario e la morte “sincronizzata”  di  tutti i...

Bosone di Higgs, un Nobel che parla anche italiano (e toscano)

«Dobbiamo essere orgogliosi del contributo dato da tanti scienziati toscani di nascita o di adozione»

Guido Tonelli, docente dell'Università di Pisa e uno dei protagonisti della scoperta del bosone di Higgs, commenta la notizia del Premio Nobel per la Fisica assegnato a Peter Higgs e Francois Englert: «Se devo essere sincero, me l'aspettavo, perché negli ultimi giorni avevo capito dai contatti con l'Accademia di Stoccolma che tirava aria di Nobel»....

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 43
  5. 44
  6. 45
  7. 46
  8. 47
  9. 48
  10. 49
  11. 50