Scienze e ricerca

La verità sui vaccini spiegata dalla più antica Accademia scientifica al mondo

Nonostante «le infuocate reazioni alla vaccinazione che dal 1700 a oggi serpeggiano nella popolazione», le vite salvate sono 5 al minuto

«Secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) i vaccini salvano 5 vite nel mondo ogni minuto, 7.200 ogni giorno. E consentiranno, entro il 2020, di aver evitato oltre 25 milioni di morti nel decennio che stiamo vivendo». Sono queste le osservazioni con le quali l’Accademia dei Lincei apre il suo rapporto I vaccini, con...

In Cina un decimo delle specie vegetali del mondo. Record per le felci

2.740 riserve naturali, 155 nell’altopiano del Qinghai-Tibet

Secondo quanto emerso dal XIX International botanical congress (Ibc 2017) in corso a Shenzen, nella provincia meridionale cinese del Guangdong, la Cina ospita un decimo delle specie vegetali del mondo. L’Ibc ha detto che «La Cina dispone di oltre 34.000 specie vegetali superiori, piazzandosi al terzo posto mondiale». Inoltre la Cina ha il record mondiale...

Piano triennale Enea per l’energia: 572 assunzioni e 51 milioni di investimenti

Enea candidata ad Agenzia nazionale per l’uso efficiente delle risorse

Il Piano approvato dal Consiglio di amministrazione dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) prevede 572 assunzioni di giovani e di nuove professionalità e oltre 51 milioni di investimenti in attrezzature e impianti ed ha come obiettivi «dare nuovo slancio alle attività di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico e...

La super-tecnica del nuoto dei tonni

Un sistema unico di controllo delle pinne che indica un nuovo ruolo per il sistema linfatico nei vertebrati

Un meccanismo naturale che può ispirare nuove superfici di controllo smart  per  veicoli aerei e subacquei , il Il tonno rosso (Thunnus thynnus) sfreccia nel mare come un jet in cielo ed entrambi sono costruiti per avere alte prestazioni, resistenza e velocità. Proprio come gli aeroplani più veloci hanno ali e flap posizionati per garantire manovrabilità,...

Le scimmie hanno tradizioni. Lo confermano i cebi barbuti del Brasile

Le attività degli individui inesperti sono innescate dall’uso di strumenti di “chi ne sa di più”

Lo studio “Synchronized practice helps bearded capuchin monkeys learn to extend attention while learning a tradition”, pubblicato in copertina su  Proceeding of the National Academy of Science (Pnas)  da un team internazionale di ricercatori guidato da Dorothy M. Fragaszy, del Dipartimento di psicologia dell’università della Georgia, e di cui fa parte Elisabetta Visalberghi dell’Istituto di...

Il ritorno a casa dei megapodi di Palau

Grazie all’eradicazione dei ratti, i megapodi di Palau sono ritornati sull’isola di Ngeanges

Il primo programma di successo di riproduzione in cattività dei magapodi di Palau – un piccolo Stato insulare dell’Oceania – si è concluso con la liberazione di questi uccelli a Ngeanges, la loro isola originaria e Tommy Hall, un biologo del California Polytechnic  che lavora con Island Conservation è molto soddisfatto: «L’esito del programma in...

Ingegneria genetica come strumento di conservazione della biodiversità?

Con synbio e gene drives emergono nuovi problemi morali, etici e legali

Come ben sanno i lettori di greenreport.it, le iniziative per restituire alle isole alla loro fauna originale, eradicando ratti, gatti e maiali e altre specie invasive, sono tra le storie di maggiore successo ambientale del nostro tempo. Il ripristino ambientale è riuscito su centinaia di isole, dove specie ormai portate vicinissime all’estinzione sono risorte e colonie...

I soldi comprano la felicità, ma se si acquista tempo, non merci

I vantaggi dell'acquisto di tempo non riguardano solo i ricchi, ma i lavoratori non lo sanno

Lo studio “Buying time promotes happiness”, pubblicato su PNAS da un team di ricercatori statunitensi, canadesi e olandesi, smentisce una volta per tutte l’adagio che i soldi non possono comprare la felicità. Però, secondo i ricercatori dell’Harvard business school, dell’università della British Columbia e delle università olandesi di Maastricht e Amsterdam, quel che ci rende più...

La guerra dei falchi pellegrini e dei girifalchi in Groenlandia (VIDEO)

Il cambiamento climatico e la competizione del futuro per gli habitat

In Groenlandia due uccelli rapaci sono impegnati in una guerra per il cibo, il territorio e la sopravvivenza, con battaglie che si svolgono sempre più a nord, spinte dal cambiamento climatico che sta rapidamente mutando l’Artico. Robinson Mayer racconta su The Atlantic la storia di Kurt Burnham, uno scienziato dell’ High Arctic Institute (Hai) che...

Scoperto il meccanismo per incrementare l’assorbimento di fosforo nelle piante

Università di Pisa e Copenhagen: un aiuto per aumentare la produzione mondiale di cibo

Con l’aumento previsto della popolazione mondiale, la scarsità di materie prime e i cambiamenti climatici, diventerà sempre più difficile combattere le carestie e aumentare la produzione di cibo, in particolare nei paesi africani, un aiuto potrebbe venire dallo studio “Facilitation of phosphorus uptake in maize plants by mycorrhizosphere”, publicato su Scientific Reports da un  team...

Gli incendi boschivi cambiano, ma non cambiano le strategie per governarli

Avere una sola strategia non è saggio. Azioni di “selvicoltura preventiva”

Un team di ricercatori italiani ha pubblicato su Forest@, la  rivista della Società Italiana di selvicoltura ed ecologia forestale (Sisef) l’editoriale “Gli incendi boschivi stanno cambiando: cambiamo le strategie per governarli” che è uno dei risultati del workshop “Incendi boschivi: innovazioni e sfide future per la ricerca scientifica” organizzato il 23-24 maggio scorsi dall’Università di Sassari con...

Il 2017 sta sconvolgendo i climatologi: sarà l’anno più caldo senza El Niño?

A giugno caldo record in Africa ed Europa. Continua il calo del ghiaccio marino in Antartide e Artico

Normalmente, gli anni più caldi si registrano quando al riscaldamento globale causato si aggiunge il riscaldamento temporaneo causato da un fenomeno naturale come El Niño nel Pacifico tropicale, per questo per i climatologi è stata una sorpresa che il clima nel  2017 sia così incredibilmente caldo, visto che l'ultimo episodio di El Niño è terminato un...

Kos, il terremoto e maremoto che hanno scosso l’Egeo visti dall’Ingv (VIDEO)

È dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che parte l’allerta per gli tsunami nel Mediterraneo

Un terremoto di magnitudo 6.7 è stato registrato questa notte nel Mar Egeo, al confine tra Grecia e Turchia, dalla rete simica dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e dalle altre reti sismiche della regione euro mediterranea. Le zone più vicine all'epicentro sono l’isola di Kos (Grecia) e Bodrum, in Turchia. L’evento sismico ha...

In mare le prime alghe artificiali dell’Enea per studiare il cambiamento climatico

A La Spezia si testano micro reef artificiali per il recupero e il ripristino di habitat naturali

L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) ha progettato, stampato in 3D e “trapiantato” nella Baia di Santa Teresa e La Spezia 60 alghe in resina siliconica atossica, per testarne l’idoneità alla colonizzazione da parte di organismi marini. L’Enea dice che gli studi su questa alghe simili a quelle naturali...

Pangolini a “rischio enorme”: drammatico aumento della caccia in tutta l’Africa centrale

La vera minaccia che affronta il mammifero più illegalmente venduto nel mondo

Dal 1970 al 2014, nelle foreste dell'Africa centrale la caccia ai pangolini, è aumentata del 150%. Sono le preoccupanti cifre contenute nel nuovo studio “Assessing Africa-Wide Pangolin Exploitation by Scaling Local Data”, il primo del  suo genere, appena pubblicato su Conservation Letters  da un team di ricerca internazionale guidato da università di Sussex e Wildlife...

Gli elefanti marini cantano. Gli scienziati: «Riconoscono il ritmo della voce»

Primo esempio di mammiferi non umani che utilizzano il ritmo nella vita quotidiana.

«I maschi di elefante marino riconoscono la cadenza della voce di un altro maschio», a dirlo è il team di ricercatori franco-statunitense  che ha pubblicato su Current Biology lo studio “Northern Elephant Seals Memorize the Rhythm and Timbre of Their Rivals’ Voices” e che hanno decodificato i richiami degli irascibili ed enormi elefanti marini settentrionali...

La nuova storia dell’addomesticamento del cane

I cani probabilmente si sono evoluti dai lupi in Germania, tra 20.000 e 40.000 anni fa

Con lo studio “Ancient European dog genomes reveal continuity since the Early Neolithic”, pubblicato su Nature Communications, un team internazionale di ricercatori ha fatto risalire l’emergere dei moderni cani  alla domesticazione di una popolazione di lupi che sarebbe avvenuta  in Europa tra 20.000 e 40.000 anni fa. Analizzando il DNA dei resti di due cani...

Gli aborigeni vivevano in Australia già 65.000 anni fa

Eccezionale scoperta archeologica nella terra di Mirarr: punte di lance e ossa di tigre della Tasmania

Gli aborigeni . che qualche primatista bianco e nazionalista australiano considera “estranei” -  vivono in Australia da almeno 65.000 anni, da molto più tempo dei 47.000 anni che ritenevano alcuni archeologi. La scoperta, realizzata da un team di archeologi e specialisti di dati guidati da Chris Clarkson della School of Social Science dell'università di Queensland, è...

Sequenziato il genoma del giaguaro: i grandi felini discendono da un antenato comune

Ibridazione tra il giaguaro e il leone che ora vivono in America e Africa separati dall’Atlantico

Un team internazionale di ricercatori guidato da Eduardo Eizirik  ed Henrique V. Figueiró del Laboratório de biologia genômica e molecular della faculdade de biociências della , Pontificia universidade católica do Rio Grande do Sul (Pucrs), ha sequenziato il genoma del giaguaro (Phantera onca), il più grande felino delle Americhe, che è a rischio di estinzione.  Alla...

Il sorprendente livello di ordine sulla superficie di minuscole particelle di acqua

Risultati che potrebbero far luce su una serie di processi atmosferici, biologici e geologici

I ricercatori del progetto “Water, Ions, Interfaces - Quantum effects, charge and cooperativity in water, aqueous solutions and interfaces”  (WII), finanziato dall’Unione europea, spiegano su Cordis che «Esistono sopra di noi in particelle di ghiaccio e particelle nelle nuvole, sotto di noi in rocce e campi petroliferi e persino dentro di noi dove aiutano la...

Gli aerosol artificiali causano cambiamenti nei modelli globali delle piogge

Gli areosol prodotti alle medie latitudini dell'emisfero nord danneggiano i Paesi tropicali

Gli scienziati della Rosenstiel school of marine and atmospheric science dell’università di Miami hanno scoperto che «Le particelle di aerosol rilasciate nell'atmosfera dalla combustione dei combustibili fossili sono un driver primario di cambiamenti nei modelli della pioggia in tutto il mondo». I risultati, pubblicati nello studio “Hemispheric climate shifts driven by anthropogenic aerosol-cloud interactions, was...

Sole, ferro e zolfo, la vita sulla Terra è nata così

Un team guidato dall’università di Trento svela come è iniziata la vita sul nostro pianeta

Un nuovo studio, pubblicato su Nature Chemistry, da un team di ricercatori coordinato dall’Università di Trento, spiega il meccanismo biochimico che per primo potrebbe aver dato origine alla vita sulla Terra e il ruolo essenziale che hanno avuto i gruppi ferro-zolfo nell’evoluzione prebiotica, «Risolvendo al tempo stesso un paradosso su cui gli scienziati si interrogano...

Perché un ghepardo è così veloce e un elefante, un uomo (o un tirannosauro) no

Un modello scientifico descrive il rapporto tra dimensioni corporee e velocità

Un coleottero è più lento di un topo, che è più lento di un coniglio, che è più lento di un ghepardo... che è più lento di un elefante? No! Nessun altro animale sulla terra è più veloce di un ghepardo, l'elefante è molto più grande, ma è più lento. Per animali di piccole o medie dimensioni, più...

I corvi pianificano il futuro, come gli uomini e le grandi scimmie (VIDEO)

Nel complesso il loro livello di autocontrollo è simile a quello delle grandi scimmie

I corvi possono pianificare diversi tipi di eventi, dimostrando così anche autocontrollo e sensibilità per il loro futuro.  A rivelarlo è lo studio “Ravens parallel great apes in flexible planning for tool-use and bartering”, pubblicato su Science da Can Kabadayi e Mathias Osvath, del dipartimento di scienze cognitive dell’università svedese di Lund, che sottolinea che...

I grandi carnivori stanno scomparendo dai loro areali originari

6 specie hanno perso il 90% del loro territorio. I più a rischio orsi e grandi felini.

Nello  studio “Range contractions of the world's large carnivores”, pubblicato su Royal Society Open Science, Christopher Wolf e William J. Ripple, del Global Trophic Cascades Program, del Department of forest ecosystems and society dell’Oregon State University, hanno esaminato quali erano i numeri storici di grandi carnivori e le mappe del loro habitat preferiti intorno al...

Rinnovabili, l’integrazione tra energia solare e biomasse si sperimenta a Pomarance

Il sindaco Martignoni: «Può significare meno traffico, minor impatto ambientale, minori dispersioni in atmosfera e ottimizzazione dei costi»

Lo stesso territorio che oltre un secolo fa ha iniziato per la prima volta al mondo a impiegare la geotermia a fini industriali non ha perso l’abitudine ha investire in ambiente e innovazione: il comune di Pomarance ha infatti firmato una convenzione per la ricerca energetica con l’Università degli Studi di Firenze – sottoscritta rispettivamente...

Gufo o allodola? Lo studio dei modelli del sonno degli Hazda conferma la teoria della sentinella

Un popolo di cacciatori-raccoglitori fa luce su un nostro comportamento ancestrale

Secondo lo studio “Chronotype variation drives night-time sentinel-like behaviour in hunter–gatherers” pubblicato su Proceedings of the Royal Society of London B da un team di ricercatori di Canada, Tanzania e Usa, oggi gli esseri umani mostrano modelli di sonno ereditati dai loro antenati cacciatori-raccoglitori. David Samson, un antropologo canadese dell'università di Toronto – Mississauga e...

Le faggete vetuste italiane sono Patrimonio dell’Umanità, un segnale positivo per il futuro delle Foreste italiane

Il record Italiano: 53 siti Unesco dall’eccezionale valore universale

Un percorso iniziato nel 2007, con il riconoscimento assegnato alle Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi, che ha portato dopo dieci anni all’ingresso di 10 siti italiani, su 63 proposti a livello europeo, nella Lista Unesco Patrimonio dell’Umanità. Una decisione, questa, che rende le foreste di faggi il più esteso sito diffuso a livello europeo,...

Le megattere battono le pinne come fanno i pinguini con le ali per “volare” nell’acqua (VIDEO)

Osservato un inaspettato battito delle pinne delle megattere. Potrebbe avere applicazioni bio-tecnologiche

Quando Jeremy Goldbogen, un assistente di biologia alla Stanford University, ha fissato dei dispositivi per registrare i movimenti delle megattere sperava di capirne di più su come questi giganteschi cetacei si spostano nel loro ambiente naturale, nelle profondità sottomarine dove l’uomo non può osservarli. Quando hanno riesaminato il filmato delle megattere mentre si nutrivano in gruppi,...

Il preludio all’estinzione di massa. In un pianeta finito non può avvenire una crescita perpetua (VIDEO)

La scomparsa delle specie racconta solo una parte della storia dell'impatto umano sugli animali della Terra

Come avverte Rob Jordan sul sito della Stanford University, «non suonava nessuna campana quando morì l'ultimo Ciprinodonte Catarina sulla Terra. I giornali non riportarono la loro storia quando i pipistrelli di Christmas Island svanirono per sempre». Ogni anno si estinguono in media due specie di vertebrati, ma se ne accorgono in pochi, forse perché il tasso...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. 8
  10. 9
  11. ...
  12. 62