Urbanistica e territorio

I nomadi urbanizzati della Mongolia: rifugiarsi in città per sfuggire al cambiamento climatico

Ma a Ulan Bator devono affrontare un inquinamento soffocante e cambiamenti sociali ai quali non sono preparati

I veloci cambiamenti politici e sociali avvenuti in Mongolia dopo la fine del regime comunista e ancor più i rapidi cambiamenti climatici che hanno colpito la steppa hanno avuto un fortissimo impatto su una delle ultime culture nomadi rimanenti del mondo. Ma quello che preoccupa più di tutto gli ultimi pastori nomadi mongoli è la...

200esimo anniversario di Karl Marx, Berlino decolonizza le sue strade

Via i nomi dei colonizzatori tedeschi che in Africa si macchiarono di crimini gravissimi

In occasione delle  celebrazioni per la nascita del grandi economista e filosofo, saranno ribattezzate le strade dedicate ai colonizzatori tedeschi dell’Africa Letture a Chemnitz, conferenze a Bonn, esposizioni e una statua alta 5,5 donata dalla Cina a Treviri la sua città natale, un congresso a Berlino… A 200 anni dalla sua nascita Karl Marx non...

Tap, il Parlamento Ue “preoccupato” per l’uso di fondi europei. La Bei non doveva finanziarlo

M5S: «Approvata nostra relazione, vittoria per l'ambiente e la Puglia»

Nella relazione annuale sul controllo delle attività finanziarie della Banca europea per gli investimenti (Bei), scritta dal Movimento 5 stelle e approvata oggi  in aula in plenaria dal Parlamento europeo, gli europarlamentari esprimono «preoccupazione per il finanziamento da parte della Bei» degli investimenti, del progetto del Tap (Trans Adriatic Pipeline) perché il «gasdotto transadriatico non...

Sarno 20 anni dopo: 160 morti da non dimenticare in un Paese fragile (VIDEO)

«Per non dimenticare le vittime e per non dimenticare che il territorio va sempre curato»

Successe tra il 5  ed il 6 Maggio  del 1998: a Sarno, Quindici, Bracigliano, San Felice a Cancello ci furono ben 160 morti e subito dopo le lacrime e la rabbia venne fuori un disastro ambientale e idro-eologico frutto di precise scelte e non scelte politiche e dell’abbandono del territorio all’incuria e all’abusivismo. Ben 2 milioni di...

Sport e biodiversità una guida dell’Iucn per minimizzare gli impatti

Cio: lo sport ha un dovere di assistenza - o di custodia - verso l'ambiente naturale e per proteggere la biodiversità

Con la costruzione e l’utilizzo di impianti sportivi e l’organizzazione di eventi, lo sport può avere impatti negativi significativi sulla biodiversità. Come ricorda Inger Andersen, direttrice generale dell’International Union for Conservation of Nature (Iucn) nella prefazione della giuda “Sport and Biodiversity”, «Con una popolazione mondiale che dovrebbe raggiungere i 9 miliardi entro il 2030, il...

Lo strano caso dei Bandicoot: sono in via di estinzione ma prosperano alla periferia di Melbourne

Questi rari marsupiali hanno scoperto un nuovo ecosistema urbano adatto a loro

Secondo il nuovo sorprendente studio “Don’t judge habitat on its novelty: Assessing the value of novel habitats for an endangered mammal in a peri-urban landscape” pubblicato su Biological Conservation, da Sarah Maclagan ed Euan Ritchie della Deakin University e da  Terry Coates dei Royal Botanic Gardens di Victoria  Deakin University, i bandicoot, dei marsupiali australiani in...

Adattamento climatico negli insediamenti umani: le buone pratiche secondo l’Unfccc

Nel 2050 il 70% dell’umanità vivrà in centri urbani sempre più vulnerabili ai cambiamenti climatici

Al summit dell’United Nations  Climate Change in corso a Bonn è stato presentato il rapporto “Adaptation in human settlements: key findings and way forward” che descrive modi e pratiche per adattarsi agli impatti dei cambiamenti climatici, come le grandi inondazioni o intensificando le tempeste, che minacciano sempre di più gli insediamenti umani, dalle megalopoli ai...

Lavoro decente, sicuro e salubre per i giovani lavoratori

Agricoltura e edilizia i settori più a rischio. I giovani lavoratori si infortunano il 40% in più di quelli con un età superiore

Per l’Onu un “giovane” è una persona tra i 15 e i 25 anni e tra i giovani lavoratori ci sono gli studenti che lavorano nel tempo libero, gli apprendisti, gli stagisti, i giovani che hanno finito o abbandonato la scuola d’obbligo, i giovani che lavorano nell’impresa familiare, i giovani imprenditori e lavoratori indipendenti. Nel...

Idromassaggio urbano per rane e rospi nei caldi stagni cittadini

L’effetto delle isole di calore urbane e del riscaldamento globale sugli specchi d’acqua artificiali

Secondo lo studio “Urban hot-tubs: Local urbanization has profound effects on average and extreme temperatures in ponds”, pubblicato su Landscape and Urban Planning da un team di ricercatori del Laboratorio di ecologia acquatica e conservazione dell'Università Cattolica di Leuven (KU Leuven), «La temperatura media dell'acqua negli stagni urbani è fino a 3° C più calda di quella degli...

Il terremoto in Molise «non ha alcuna correlazione con gli eventi sismici» dell’Italia centrale

«Il sisma è stato avvertito in un’area che in passato non ha registrato rilasci di elevata energia, tant’è che la normativa più datata poneva tali aree ad un potenziale di sismicità relativamente basso»

Alle 11.48 di ieri i sismografi dell’Ingv hanno registrato un terremoto di magnitudo 4.2 in Molise nella provincia di Campobasso, per l’esattezza 1 km a Sud-Est di Acquaviva Collecroce, a una profondità di 31 km. «L’evento – come spiegano dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – è stato risentito in un’ampia zona della provincia di...

Natura urbana senza biodiversità: il punto cieco dell’adattamento climatico delle città

Esaminati i piani di adattamento climatico di 80 città in tutto il mondo: solo il 18% contiene progetti per la biodiversità

Molti ambientalisti considerano l'adattamento climatico delle città come un lavoro che conviene a tutti: rendere le città più resilienti  agli eventi meteorologici estremi comporta spesso l'utilizzo della natura e così vengono ripristinate le zone umide per assorbire forti piogge o vengono piantati alberi per abbassare le temperature locali. Ogni anno vengono spesi miliardi di dollari...

La gentrificazione climatica: pronta a scoppiare una bolla immobiliare costiera da trilioni di dollari

L'aumento del livello del mare danneggia il valore delle proprietà costiere Usa: «Un segnale di prezzo dai cambiamenti climatici»

Joe Romm scrive su ThinkProgress che  «Una bolla immobiliare costiera da trilioni di dollari è pronta a scoppiare mentre l'innalzamento del livello del mare causato dal riscaldamento globale e le mareggiate minacciano sempre più proprietà con le inondazioni». Intervistato dal Wall Street Journal, Jesse Keenan ha detto che questo è «Un segno dei cambiamenti climatici»...

In Indonesia iceberg di plastica ostruiscono fiumi e canali. Interviene l’esercito

L’emergenza rifiuti sempre più acuta, eppure c’è gente che vive nelle discariche a caccia di plastica

Che ormai nel sud-est asiatico l’emergenza rifiuti abbia assunto dimensioni tali da mettere a rischio perfino le barriere coralline e il turismo in località come Bali i lettori di green report lo sanno bene, ma il raportage  del suo science editor David Shukman pubblicato da  BBC News è davvero impressionante: mostra le immagini di fiumi...

I nuovi obiettivi Ue per riduzione CO2 per agricoltura, trasporto, edilizia e rifiuti

Energia: edifici Ue più efficienti e “smart” entro il 2050

Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva du proposte di legge che prevedono che le emissioni di CO2 prodotte da agricoltura, trasporti, edilizia e rifiuti dovranno essere ridotte del 30% per il 2030 e la deforestazione dovrà essere compensata piantando nuovi alberi. In una nota l’Europarlamento spiega che «Gli obiettivi dell'Ue dovranno essere trasformati in...

Lo smog, l’Italia e le procedure di infrazione Ue. Le associazioni: «No a misure tampone e d’emergenza»

Le proposte di European Environmental Bureau, Legambiente e Cittadini per l’Aria per uscire dall’emergenza smog in Italia

Ogni anno in Europa l’inquinamento atmosferico causa oltre 430,000 morti premature, di cui oltre 60,000 solo in Italia, con costi sanitari miliardari e all’Unione europea ormai l’emergenza smog italiana non conosce stagioni e, dopo i vertici sulla qualità dell’aria del 30 gennaio e 9 febbraio, nei prossimi giorni la Commissione europea deciderà sulle procedure di...

Ecco GRABtree: a Roma il primo bosco della memoria per dare vita al parco archeologico mai nato

Un polmone verde in uno spazio abbandonato ai margini dell’autostrada A24 e della ferrovia in un’area densamente popolata e fortemente degradata

«3.590 alberi, 60 ettari di foresta urbana, 7 colline commemorative negli stessi luoghi che ospitano la più estesa necropoli imperiale  e dove verrà realizzata la ciclovia partecipata del GRAB-Grande Raccordo Anulare delle Bici», Sono queste le cifre e i luoghi dove dorebbe svilupparsi il progetto GRABtree ideato da Legambiente, A3Paesaggio e GRAB+, la rete di cittadini a associazioni che ha disegnato e conquistato il...

La Scozia installa la pala eolica più grande del mondo: è quella che non voleva Trump

Wwf: «Un'altra pietra miliare nella storia delle rinnovabili in Scozia»

La pala eolica più grande del mondo, la prima di due turbine da 8,8 megawatt (MW), è stata installata con successo nell’European offshore wind deployment centre di Vattenfall al largo della costa nord-orientale della Scozia, che, secondo Clean Technica, «Sarà un banco di prova rivoluzionario per le nuove tecnologie eoliche offshore». Infatti, l’European offshore wind...

Tutela dell’ambiente, giustizia e fine del razzismo. Le richieste dei popoli indigeni ai leader americani

La Declaración Americana sobre los Derechos de los Pueblos Indígenas approvata a Lima

Il 13 e 14 aprile a Lima, in Perù, si tiene l’ottava  Cumbre de las Américas - Summit of the Americas, durante la quale i capi di Stato e di governo affronteranno il tema centrale che in questa riunione triennale è “Governabilità democratica di fronte alla corruzione”. Dal 16 al 27 di aprila e New...

Città sostenibili, mobilità umana e migrazioni internazionali

Non possiamo parlare di migrazione e urbanizzazione senza parlare di sviluppo sostenibile

Aprendo la 51esima sessione della Commission on Population and Development in corso a New York , la vice-segretaria generale dell’Onu Amina J. Mohammed ha insistito sulla necessità di disporre di dati migliori per comprendere le migrazioni e la loro evoluzione.  La Mohammed ha ricordato che «Viviamo in un mondo demograficamente dinamico e diverso nel quale...

Vivere vicino a impianti petroliferi e di gas può creare un rischio più elevato di cancro e altre malattie

Nuovo studio Usa: «I rischi di cancro sono aumentati nelle aree vicine ai pozzi di petrolio e gas»

«Le persone che vivono vicino a impianti  petroliferi e di  gas lungo la Northern Front Range del Colorado possono essere esposte a pericolosi inquinanti atmosferici, inclusi agenti cancerogeni come il benzene, che potrebbero comportare rischi per la salute oltre i livelli ritenuti accettabili dall’Environmental protection agency Usa», A dirlo è lo studio “Ambient Nonmethane Hydrocarbon...

Il terremoto di magnitudo 4,7 in provincia di Macerata spiegato dall’Ingv

Come gli altri eventi avvenuti negli ultimi giorni nella zona, ricade «nell’area della sequenza sismica iniziata il 24 agosto 2016». Da stamattina altre nove scosse

Questa mattina, alle ore 05:11 italiane del 10 aprile 2018, è  stato localizzato un terremoto di magnitudo ML 4.7 in provincia di Macerata, 2 km da Muccia (MC), a 9 km di profondità. I comuni più vicini all’epicentro sono: Muccia,  Pieve Torina, Pievebovigliana. Questo terremoto, come gli eventi avvenuti negli ultimi giorni in questa zona, ricadono nell’area della sequenza sismica iniziata il 24 agosto...

Cemento: il grande inquinatore invisibile

Per raggiungere gli obiettivi climatici dell’Accordo di Parigi, l’industria del cemento deve più che raddoppiare gli sforzi

Il cemento è ovunque: nelle nostre case, nelle nostre scuole, nelle nostre strade, nei nostri ponti, persino nella cupola del Pantheon di Roma. E’ stato un elemento costitutivo della civiltà per oltre 2000 anni ed è uno dei materiali più usati sulla Terra. Ma questo è un problema. L’industria del cemento rappresenta il 6% delle...

Sindaco di Sulmona, Wwf, Legambiente e Italia Nostra: «No alla centrale Snam»

«Appello a tutti gli abruzzesi per la partecipazione alla sfilata N0 Snam del 21 a Sulmona»

Oggi, durante  una conferenza stampa. la sindaca di Sulmona Annamaria Casini, insieme ai responsabili regionali di Wwwf  Legambiente e Italia Nostra. ha ribadito ancora una volta «la necessità di far sentire la voce di tutti gli abruzzesi» e ha sottolineato «l’importanza della mobilitazione, alla quale hanno aderito e stanno aderendo in tantissimi, per una difesa...

L’Arabia Saudita vuole isolare il Qatar con un canale marittimo

Il piano saudita prevede di trasformare il ricco emirato in un’isola

Secondo il giornale saudita Sabq, l'unione saudita degli investitori, composta da nove aziende, starebbe progettando di finanziare l’escavazione di un canale marittimo alla frontiera del Qatar, trasformando l’emirato in un isola e staccandolo dalla Penisola Arabica. La notizia è stata  rilanciata da Ria Novosti/Sputnik e Pars Today e, secondo l’agenzia russa, «Gli investitori aspettano il...

Un percorso escursionistico di 470km per lo sviluppo sostenibile del Libano

L’associazione locale "Lebanon mountain trail" e a Cospe Onlus hanno scelto di prendersi cura della zona, ristrutturando tappe oramai inagibili e valorizzando i 75 villaggi attraversati dal tragitto

In Libano, l’avvento della guerra civile (1975-1990) apportò danni ingenti sull’ecosistema. Alcune foreste furono abbattute, altre furono bruciate da incendi provocati dalle continue esplosioni, e quasi tutti i servizi sono stati distrutti con una conseguente dispersione di rifiuti sia solidi che liquidi. Finita la guerra, i fondi vennero utilizzati per la ricostruzione di strade, case,...

A che punto è la ricostruzione de L’Aquila, 9 anni dopo il terremoto

Consiglio nazionale dei geologi: «Sono ancora 8.024 le persone alloggiate nei Progetti Case e 2.149 quelle che si trovano nei moduli abitativi provvisori»

Un violento terremoto di magnitudo momento 6,3 colpiva L'Aquila, scuotendo il capoluogo abruzzese e i suoi abitanti alle ore 3:32 del 6 aprile 2009, esattamente nove anni fa. Attimi di terrore che lasciarono dietro di sé macerie, 309 vittime e 80mila sfollati in tutto il territorio provinciale e nel teramano. Il nostro Paese è ormai...

Nuova forestazione urbana per il migliorare il territorio e qualità dell’aria e contrastare il cambiamento climatico

Progetto di Rete clima e Day Gruppo Up per regalare nuova naturalità a Milano

Dalla collaborazione tra enti pubblici e privati, profit e non profit, vicino al Parco Nord Milano  sta per nascere un altro nuovo bosco urbano. Rete Clima e Day Gruppo Up hanno annunciato che dal 6 aprile  lavoreranno insieme «per aumentare l’estensione delle aree forestali nazionali, realizzando una nuova forestazione urbana finalizzata alla rinaturalizzazione del territorio...

Noccioli di olive per produrre materiali da costruzione più sostenibili

In Spagna ideato un modo per alleggerire e migliorare le proprietà isolanti e assorbenti dei materiali da costruzione

Un team scientifico guidato da Mercedes del Río, dell’ Escuela Técnica Superior de Edificación (Etsem) e da Francisco Fernández de la Escuela Técnica Superior de Ingeniería y Diseño Industrial (Etsidi) dell’ Universidad Politécnica de Madrid (Upm), ha dimostrato che «I noccioli di olive carbonizzati possono srvire a sostituire in modo più sostenibile gli aggregati leggeri più utilizzati nella costruzione di...

Due anni dopo il terremoto che ha colpito l’Italia centrale il 70% delle macerie è ancora lì

Per il presidente dei geologi del Lazio sarebbero «appena 728mila le tonnellate smaltite su 2,3 milioni stimate»

«Partendo dal terremoto del maggio 1976 nel Carso, l’efficienza e la concretezza del “modello Friuli” non si sono più registrate, i principali eventi sismici succedutisi negli ultimi 40 anni quasi sempre hanno visto un dilatarsi dei tempi che sono occorsi per tornare, se è possibile usare tale termine, alla “normalità”». Il presidente dei geologi del...

L’Italia della mobilità condivisa alla Conferenza Nazionale sulla SharingMobility

In Italia gli utenti del carsharing sono più di 1 milione e il bikesharing è il primo in Europa per estensione. Aumenta il numero dei veicoli a “zero emissioni”

La seconda Conferenza Nazionale sulla SharingMobility, organizzata dall’Osservatorio Nazionale della SharingMobility (un’iniziativa di ministero dell’ambiente e Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile con 80 membri fra cui tutti gli operatori di sharing), in partnership con Deloittee Gruppo FSI, ha fatto il punto sulla situazione della sharingmobility italiana ed  ha presentato il Secondo Rapporto Nazionale sulla sharingmobility....

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 50