Risorse

Fare affari con i militari del Myanmar finanzia la guerra contro le minoranze e il saccheggio delle risorse

Esperti Onu: «Tagliare le risorse all’esercito responsabile di crimini di guerra e contro l’umanità»

Le speranze di democrazia e riconciliazione in Birmania/Myanmar che sembravano prossime a diventare reali con la liberazione e l’elezione in Parlamento della Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi, si sono rivelate un inganno e il Paese asiatico è ancora saldamente in mano alla casta militare che lo dissangua e lo governa con pugno...