Al via la quinta edizione del Festival della Sostenibilità e del Paesaggio Rurale

[10 settembre 2015]

Comune di Acquapendente, Federparchi, European Charter for Sustainable Tourism in Protected areas, Riserva Naturale Monte Rufeno, Museo Naturalistico del Fiore Comune di Allerona, Laboratorio Ambiente di Allerona, Graphispaera e le undici Aziende sostenitrici (Associazione Pro Loco Trevinano, Associazione il Ginepro, Agriturismo Le Roghete, Agritrismo Podernuovo, Agriturismo Pulicaro, B&B l’Albero Bianco, Ristorante La Parolina, Trattoria da Gianfranco, Azienda Agricola Podere Elvella, Podere Orto Trivium, La Baita di Villalba) hanno presentato ufficialmente a metà mattinata di Venerdì la quinta Edizione del Festival della Sostenibilità e del Paesaggio Rurale che si svolgerà nella Frazione di Trevinano da Venerdì 11 a Domenica 13 Settembre.

“L’Edizione 2015”, sottolineano Filippo Belisario segreteria organizzativa e Claudio Speroni Assessore all’Ambiente, Gestione sostenibile del Territorio ed Aree Verdi Comune di Acquapendente, “vuole essere un momento di incontro e confronto sulla gestione sostenibile del territorio e la conservazione e tutela del paesaggio. L’obiettivo è di diffondere semi di curiosità e conoscenza per continuare a proteggere e rafforzare il patrimonio naturale e culturale della nostra area. Rientrante in una azione della Carta Europea del Turismo Sostenibile, vede numerosi operatori economici del territorio coinvolti in un percorso di miglioramento ambientale nella direzione della sostenibilità.

Vernissage Venerdì 11 alle ore 09.30 presso il Centro socio-culturale Renato Giannotti di Trevinano con escursione guidata in pullman nei “luoghi della memoria” (Villa Cahen Selva di Meana con raccolta testimonianze narrate dai saggi di Trevinano). Alle ore 13.00 presso il casale Monaldesca (Riserva Naturale Monte Rufeno) pranzo-ristoro convenzionato con Iside De Cesare . Sabato 12 appuntamento alle ore 09.30 presso il parco di Villalba nell’area naturale protetta della Selva di Meana. Prevista escursione con partenza dalla baita di Villalba sull’anello delle tre Regioni. Un percorso di circa 9 chilometri fra i boschi di Monte Rufeno (Lazio) e della Selva di Meana (Umbria) che lambisce anche il territorio di San Casciano dei Bagni (Toscana). Alle ore 13.00 pranzo-ristoro presso la baita di Villalba a prezzo convenzionato con Adio Provvedi.

Alle ore 16.00 escursione guidata di circa due ore lungo i sentieri della zona nord della Riserva Naturale Monte Rufeno con attività di riconoscimento e raccolta di piante della tradizione locale. Domenica 13 alle ore 09.00 presso la Piazza del Comune di Trevinano apertura del Mercatino bio equo-solidale “Fiera delle Tre Terre – Lazio Umbria e Toscana” con prodotto agro-alimentari e artigianali locali. Saranno presenti i Gruppi di Acquisto Solidale e i prodotti della bottega bio-equo solidale “Piano Terra” di Orvieto. Dalle ore 11.00 alle ore 12.30 presso il Centro socio-culturale Renato Giannotti di Trevinano saluti da parte del Comune di Acquapendente e della Riserva Naturale Monte Rufeno. Previsto incontro dibattito su agriturismo – fattoria ecologica: l’esperienza dell’Agriturismo Pulicaro di Torre Alfina e “L’ottimo ma non il massimo” – viticoltura naturale di vignaioli e piccoli produttori – la Casaccina ed il Podere Orto: esperienze a confronto. Alle ore 13.00 pranzo-ristoro a prezzo convenzionato alla Trattoria da Gianfranco di Trevinano.

Alle ore 17.00 presso la Piazza del Comune di Trevinano intrattenimento musicale con canti e balli in compagnia del gruppo “Semillas” con “Solo Andata – canti di emigrazione” e col gruppo biofolk “Tre pazzi avanti”. Al termine estrazione della lotteria e saluti di arrivederci con biscotti e vino. In questi sette giorni che precedono l’evento in funzione informativa in primo piano il Centro Visite Comune di Acquapendente e Riserva Naturale Monte Rufeno – Cooperativa l’Ape Regina 800 411834 interno zero – 0763-730065. A supporto Filippo Belisario (filippobelisario@libero.it , 0763 733442 interno 8) e Claudio Speroni (claudio.speroni@libero.it, 338 – 7176412).