All’università di Pisa la conferenza internazionale sulla crisi economica in Europa e negli Stati Uniti

[10 giugno 2014]

Da giovedì 12 a sabato 14 giugno, l’Università di Pisa accoglierà studiosi provenienti da tutte le parti del mondo per discutere dell’impatto dirompente che la crisi economica – esplosa a fine 2008 negli Stati Uniti con lo scandalo della Lehman Brothers – ha avuto a livello globale. La conferenza “The Crisis in EU and USA”, in programma al Polo Carmignani, ha l’obiettivo di stimolare una riflessione interdisciplinare su come la crisi ha cambiato la società occidentale: il suo sistema politico e sociale, quello economico e produttivo, e soprattutto il quotidiano di tutti gli individui, oggi raccontato in maniera peculiare dai media e dall’industria culturale. Affinché la crisi possa, oggi, essere intesa come un’opportunità di cambiamento, per la costruzione di un mondo migliore.

Il convegno è organizzato dal dipartimento di Scienze politiche, che si è avvalso di un advisory board internazionale, con il patrocinio dell’Ateneo, dell’Associazione Italiana di Sociologia, della Regione Toscana, del Comune di Pisa e del Cesvot.

Ad aprire i lavori, alle ore 15.45 dopo i saluti delle autorità e la tavola rotonda del giovedì mattina, sarà la conferenza della politologa e giornalista Nadia Urbinati, titolare della cattedra di Scienze politiche alla Columbia University di New York, su “The Crisis between Economics and Politics”.

La giornata di venerdì sarà animata da dieci sessioni parallele, dalle 9.30 alle 18, in cui una sessantina di sociologi e scienziati politici descriveranno gli effetti della crisi sotto molteplici punti di vista: l’individuo, le relazioni, la sua psicologia e l’identità; il welfare e le differenti risposte date alle forme di povertà e disagio; le teorie e i sistemi politici; le espressioni culturali. Le discussioni saranno riportate e sintetizzate il sabato mattina, in sessione plenaria.

Il programma della conferenza è disponibile sul sito http://meetthecrisis.com. La lingua ufficiale sarà l’inglese.

Per le modalità di iscrizione e partecipazione, si prega di consultare l’indirizzo http://meetthecrisis.com/conference-registration/