Bambini a scuola di solidarietà con Green Cross e WFP

[28 aprile 2015]

Abbondanza, anzi spreco di cibo da una parte. Dall’altra fame e penuria alimentare, che affliggono 805 milioni di persone. È la situazione di squilibrio che divide Nord e Sud del mondo sulla quale Green Cross punta i riflettori giovedì 30 aprile a Explora, il Museo dei bambini di Roma, per l’incontro organizzato in collaborazione con il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (Wfp) e con il patrocinio di Progetto Scuola Expo Milano 2015.

Oltre 100 studenti sono chiamati a riflettere sull’importanza di stili di vita ispirati alla sobrietà e alla solidarietà nel corso dell’appuntamento “Dal seme alla tavola”, che durante la mattinata vedrà gli esperti dell’Ong ambientalista e del Wfp spiegare anche attraverso laboratori didattici come sprecare meno, tutelare la biodiversità e garantire il rispetto per la vita e la dignità umana.

Se cibo, istruzione e igiene vengono praticamente dati per scontato nei Paesi più ricchi, nelle aree svantaggiate di interi continenti come l’Africa si negano ogni giorno diritti fondamentali. Le statistiche parlano chiaro: più di 200 milioni di bambini soffrono per la malnutrizione, per 161 milioni di loro è cronica (dati Unicef). Le conseguenze sulla salute e sui livelli di istruzione sono disastrose: «La denutrizione incide negativamente sul rendimento scolastico dei piccoli alunni – dichiara la portavoce italiana del Wfp Vichi De Marchie molto spesso influenza anche la loro capacità di generare reddito una volta adulti. Per questo il Programma Alimentare Mondiale concentra i propri sforzi sull’infanzia, fornendo cibo nutriente e intervenendo anche nel settore della prevenzione e dell’educazione».

Nel corso del laboratorio realizzato insieme a Green Cross, gli operatori delle Nazioni Unite illustreranno agli studenti qual è la corretta combinazione dei cibi da portare nelle situazioni di emergenza, per avvicinarli al mondo del volontariato e aiutarli a sviluppare una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione.

L’incontro al Museo si inserisce nel quadro delle iniziative di promozione del concorso “Immagini per la Terra”, progetto di educazione ambientale di Green Cross Italia, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado e realizzato anche grazie al contributo di Acqua Lete. Il titolo di quest’anno è “Per un pugno di semi” e, in linea con i contenuti di Expo Milano 2015, in apertura dal 1° maggio, affronta proprio i temi dell’alimentazione e della biodiversità.