Greenaccord, comunicazione strumento di misericordia

[4 maggio 2016]

greenaccord

Quando sono state istituite, mezzo secolo fa da Paolo VI, le Giornate mondiali delle Comunicazioni sociali avevano l’obiettivo di sensibilizzare il popolo dei fedeli sull’importanza di un sano utilizzo dei mezzi di comunicazione di massa e sui criteri grazie ai quali essi possono davvero porsi come elemento di crescita della comunità e della società. Un’esigenza ancor più sentita oggi, in un momento in cui le nuove tecnologie rendono la comunicazione più pervasiva e spesso incontrollata.

Per questo, alla vigilia della 50a Giornata per le Comunicazioni sociali, l’associazione  Greenaccord Onlus e la Casa di Santa Francesca Romana, in collaborazione con il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, organizzano sabato 7 maggio dalle 9 a Roma (Casa di Santa Francesca Romana a Ponte Rotto, via dei Vascellari 61) il convegno “La comunicazione è sociale?”.

L’incontro sarà aperto dalla prolusione di Antonio Interguglielmi, cappellano della sede Rai di Saxa Rubra e direttore della Casa di Santa Francesca Romana e di Alfonso Cauteruccio, presidente dei Greenaccord. A seguire una relazione della presidente dell’Unione Cattolica Stampa Italiana, Vania De Luca.

Subito dopo, una tavola rotonda sul ruolo della comunicazione sociale, alla quale prenderanno parte Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, Filippo Nanni, vicedirettore Rainews24, Roberto Orsi, direttore Osservatorio Socialis e Luca Mattiucci, responsabile del Settore sociale del Corriere della Sera.

Per i giornalisti presenti, la presenza all’incontro sarà valida per il riconoscimento di n. 5 crediti professionali.