Cosa sta succedendo nel Mediterraneo? Tavola rotonda a Pisa grazie al Centro “Scienze per la Pace”

[29 settembre 2017]

“Migranti, ONG, accordi Italia-Libia, UE, Frontex. Cosa sta succedendo nel Mediterraneo?” è il titolo della tavola rotonda che si tiene alla Gipsoteca di Arte Antica (Piazza San Paolo All’Orto, Pisa) il 3 ottobre alle 15.30. L’appuntamento è organizzato dal Centro Interdisciplinare “Scienze per la Pace” e dal Corso di Laurea in Scienze per la Pace dell’Università di Pisa in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione istituita dopo la tragedia di Lampedusa del 3 ottobre 2013.

Dopo i saluti del rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella sono previsti gli interventi di Enza Pellecchia ed Eleonora Sirsi dell’Ateneo pisano, di Fulvio Vassallo Paleologo dell’Università degli Studi di Palermo di Francesco Strazzari della Scuola Superiore Sant’Anna e di Anna Ajello della comunità di Sant’Egidio.

Nel corso del pomeriggio sarà ricostruita l’attuale situazione nel Mediterraneo, con l’obiettivo di andare oltre le semplificazioni che hanno trasformato la questione migratoria in un tema di propaganda elettorale, e di orientare politiche improntate al rispetto del diritto internazionale, dei diritti umani e della Costituzione. In questa prospettiva, un’attenzione particolare sarà dedicata all’esplorazione di possibili alternative, legali e sicure, rispetto agli attraversamenti non autorizzati e alla chiusura in corso della rotta del Mediterraneo Centrale, a partire dall’esperienza dei corridoi umanitari portata avanti dalla Comunità di Sant’Egidio con la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e la Tavola Valdese.