Dal 20 al 22 settembre 2017 torna Remtech Expo, dedicato alle bonifiche dei siti contaminati e alla protezione del territorio

[18 settembre 2017]

Remtech Expo 2017 è l’unico evento permanente in Europa dedicato ai temi delle bonifiche dei siti contaminati e della protezione del territorio dai rischi naturali e ambientali. l’xi edizione si tiene a Ferrara dal 20 al 22 settembre 2017 presso FerraraFiere, gruppo BolognaFiere.

Ogni anno oltre 6.000 esperti nazionali e internazionali, pubblici e privati, partecipano a Remtech Expo e oltre 250 imprese altamente specializzate e innovative presentano ad un panels selezionato di visitatori e buyer, tecnologie, strumenti e servizi qualificati per la conoscenza, la gestione e la tutela del territorio.

I settori di preminente interesse per RemTech Expo 2017 sono, le bonifiche dei siti contaminati e la riqualificazione [Remtech e Remtech Europe], la tutela delle coste, la gestione dei sedimenti e i porti [Coast], la gestione dell’acqua e la mitigazione del rischio idrogeologico [Esonda], il rischio sismico [Sismo], la sostenibilità delle opere [Inertia], inoltre quest’anno sarà presentato il nuovo segmento dedicato alla rigenerazione urbana [Rigenera city] e Chemtech sulle tecnologie di riconversione della chimica verde, mentre, in parallelo, sarà dibattuto per la prima volta il tema del rischio e del decommissioning nucleare.

A Ferrara, sarà inoltre presentata la prima International school on land monitoring, che affiancherà la storica Remtech school e che abbraccerà tutti i settori della conoscenza e della difesa del territorio con un’attenzione sempre più evidente alle tecnologie di ultima generazione.

Commissione europea, Jrc, Unesco, Camera dei deputati, Commissione bicamerale d’inchiesta sugli illeciti ambientali, Struttura di missione della presidenza del Consiglio dei ministri [#italiasicura], ministero dell’Ambiente, Commissario straordinario Taranto, ministero dello Sviluppo economico, ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Sistema nazionale di protezione dell’ambiente, Autorità di sistema portuale, Assoporti, Assomarinas, Regioni, Consorzi di bonifica, Confindustria, Unione petrolifera, Eni, Syndial, Solvay, Sogin, Enel, Anas, Italferr, sono alcuni degli interlocutori chiave di questa edizione che ha visto anche l’avvio di importanti partnership con eventi internazionali quali, Consoil (Eu), Intersol (F), Contamination Expo (Uk), Clean up (India, Indonesia, Cina, Australia), I-Expo (Cina), Ciepec (Cina).

Già da qualche mese, tavoli di confronto pubblico-privati, sono stati avviati in collaborazione con alcuni tra i principali key player presso le sedi istituzionali di Roma, allo scopo di condividere conoscenze, aggiornamenti, best practices e prospettive future nei settori di comune interesse e di avvicinare la richiesta di servizi e tecnologie e l’offerta di prestazioni e soluzioni innovative.

Le tappe del road show nazionale, da gennaio a luglio 2017, hanno riguardato la Regione Emilia- Romagna e la Regione Lazio per i temi dell’edilizia sostenibile, dei criteri minimi ambientali nel settore edile e del rischio sismico, Palazzo San Macuto, Palazzo Chigi, Piazza di Fontana di Trevi, per i temi delle bonifiche e illeciti ambientali, dissesto idrogeologico e gestione dell’acqua, sostenibilità dei porti e corretta gestione dei sedimenti.

Anche l’Europa sarà grande protagonista di questa edizione e dell’ampia programmazione congressuale prevista durante le tre giornate. L’agenda degli appuntamenti vedrà inoltre la presenza di “finestre” di scambio Internazionali alle quali si affacceranno Paesi target extra europei in progressiva crescita ed espansione quali la Cina, l’India, il Brasile e la Turchia. Delegazioni di imprenditori stranieri saranno in visita a RemTech durante le tre giornate per allacciare rapporti di business e collaborazione con le imprese italiane.

Remtech Expo 2017 si svolgerà in un ambito rinnovato e smart che offrirà la sua massima espressione nel 2018 quando saranno completati tutti i lavori di riqualificazione del quartiere fieristico #Ferrara #cantieri.

Mercoledì 20 Settembre mattina, al taglio del nastro presso la fiera di Ferrara, saranno presenti, Silvia Paparella, project manager di RemTech Expo, Filippo Parisini presidente di Ferrara fiere congressi, Tiziano Tagliani sindaco Comune di Ferrara, Stefano Bonaccini presidente Regione Emilia-Romagna, Alessandro Bratti presidente della Commissione di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, Silvia Velo sottosegretario del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

La sera è prevista in città una importante novità di questa edizione, la conferenza Sostenibilità e Territorio dalla conoscenza dei rischi ambientali e naturali alla valorizzazione organizzata dal Comune di Ferrara e da RemTech Expo e dedicata all’informazione dei cittadini in materia di conoscenza dei fenomeni naturali e delle loro interazioni con le attività antropiche e le infrastrutture presenti sul territorio.

La conferenza avrà inizio alle ore 18.30, presso la sala conferenze della Camera di Commercio di Ferrara, la conferenza.

Interverranno, l’on. Alessandro Bratti, Caterina Ferri, assessore Ambiente del Comune di Ferrara, Giuseppe Bortone Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente e Arpae, Federico Montanari Consorzio Ifm – Petrolchimico di Ferrara, Maurizio Mainetti Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile della Regione Emilia-Romagna, Enrico Cocchi Agenzia regionale per la ricostruzione sisma 2012, Diego Carrara azienda Casa Emilia-Romagna Acer e Gianfranco Franz Università degli Studi di Ferrara. Le conclusioni saranno a cura di Paola Gazzolo assessore Regione Emilia‐Romagna, assessorato alla Difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali.

Sempre nella prima giornata di RemTech Expo, mercoledì 20 Settembre, aperta dal taglio del nastro del Ministro Galletti, sono in agenda gli Stati generali delle bonifiche, la Conferenza nazionale dei porti, la Conferenza nazionale sul rischio idrogeologico, il congresso sul Green public procurement e la Conferenza nazionale sul rischio sismico.

Seguiranno a Ferrara una tre giorni di dibattiti, meeting, incontri bilaterali, workshop internazionali, seminari ai più alti livelli della conoscenza, tecnica, tecnologica e scientifica, che vedranno la partecipazione dei massimi esperti e delle imprese migliori. Anche l’Europa sarà grande protagonista di questa edizione.

Il ministro Galletti e il presidente della fiera di Ferrara Parisini rinnoveranno inoltre un accordo di cooperazione per il potenziamento di attività di sviluppo su alcuni segmenti focali e strategici per il sistema Pese Italia.