Dal 20 al 23 aprile il X Congresso Nazionale di Teriologia ad Acquapendente

[19 aprile 2016]

Si apre mercoledì 20 aprile, ad Acquapendente (VT), il X Congresso Nazionale di Teriologia, organizzato dall’Associazione Teriologica Italiana (ATIt) in collaborazione con la Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio (ex Agenzia Regionale Parchi), il Comune di Acquapendente (VT) sede del Congresso, la Riserva Naturale Monte Rufeno e la Società Italiana di Ecopatologia della Fauna (SIEF).

Quattro giorni dedicati ai mammiferi, con oltre 170 contributi suddivisi in sessioni tematiche, laboratori, workshop ed eventi collaterali, per fare il punto a livello nazionale sulle ricerche e sulle problematiche di conservazione dei mammiferi.

L’appuntamento biennale che riunisce tutti coloro che si occupano di mammiferi in Italia si preannuncia particolarmente ricco, sia come occasione di confronto e dialogo tra gli esperti di teriologia, sia per tutti gli appassionati di animali selvatici. Si parlerà infatti di

– ecologia, evoluzione e comportamento

– mammiferi alloctoni: impatti, controllo e mitigazioni, in collaborazione con il Progetto LIFE U-SAVEREDS

– tassonomia, monitoraggio e conservazione,

– impatti ecopatologici, antropici e gestione delle patologie,

– comunicazione: come fronteggiare le bufale in campo faunistico (http://biocenosi.dipbsf.uninsubria.it/atit/Programma_X_Congresso_ATIt.pdf),

– mammiferi e Rete Natura 2000.

Un laboratorio sul riconoscimento degli Sciuridi alloctoni – utile a fronteggiare in tempo opportuno nuove invasioni e che rappresenta la prima applicazione in Italia della formazione per il rilievo precoce delle specie invasive secondo il Regolamento (UE) n. 1143/2014 – e una Tavola Rotonda (indetta per presentare il Progetto Atlante Italiano dei Mammiferi e illustrare i contenuti della piattaforma Ornitho.it) completano il programma del congresso. Come eventi collaterali, oltre alla consueta Assemblea dei Soci ed Elezione delle Cariche Statutarie, saranno organizzati:

– un bioblitz, in collaborazione con il Progetto LIFE CS-MON, aperto al pubblico e alle scuole, durante il quale saranno mostrate le principali tecniche per riconoscere e rilevare la presenza di mammiferi e per

segnalare e registrare quante più specie possibili con un approccio tipico della citizen science,

– la rassegna di video e documentari sui mammiferi “ProiettATIt”,

– l’aperitivo “AffamATIt… anche di scienza” durante il quale saranno commentati e letti i poster scientifici esposti

– la cena sociale e con l’ormai tradizionale asta dell’ATIt

– la serata “Forno in Piazza”, cottura di una colonna di quasi 2 metri di altezza che sarà donata dall’ATIt al comune di Acquapendente.

Durante il Congresso sarà anche assegnato il Best Paper Award 2016, un premio per il miglior articolo pubblicato da un giovane teriologo su Hystrix, the Italian Journal of Mammalogy, rivista open access dell’ATIt dallo scorso anno inserita tra le migliori riviste internazionali del settore.

Contatti:

Ufficio Comunicazione ATIt: ufficio.comunicazione.atit@gmail.com

Programma del Congresso: http://biocenosi.dipbsf.uninsubria.it/atit/Programma_X_Congresso_ATIt.pdf