Desaparecidos#43, il nuovo spettacolo di Instabili Vaganti in scena al Teatro delle Moline di Bologna

[8 febbraio 2016]

DESAPARECIDOS#43

Di ritorno dalla tournée internazionale, Instabili Vaganti presenta il suo nuovo spettacolo e il programma del LIV – Performing Arts Centre. La compagnia Instabili Vaganti, di rientro da una tournée internazionale che ha toccato paesi come India, Messico, Uruguay, Argentina e Cile, presenterà dall’11 al 14 febbraio, nell’ambito del progetto “Cantiere Moline” di Emilia Romagna Teatro Fondazione, Desaparecidos#43.

Il nuovo spettacolo sarà il risultato della residenza artistica che dal 2 al 14 febbraio vedrà la compagnia impegnata nella sperimentazione e rielaborazione artistica dei materiali raccolti nella tappa in Sud Americana della tournée, dove è stata chiamata nell’ambito delle iniziative previste per l’Anno dell’Italia in America Latina, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Desaparecidos#43 vuole dar voce alla drammatica vicenda dei 43 studenti di Ayotzinapa scomparsi a Iguala, in Messico, il 26 settembre del 2014, e portare all’attenzione del pubblico il grave problema delle sparizioni forzate che affliggono ancora oggi molti paesi dell’America Latina. Sono stati proprio gli studenti che hanno preso parte al progetto internazionale MEGALOPOLIS diretto da Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, nei territori storicamente colpiti dalla piaga dei desaparecidos, ad affidare i propri racconti e testimonianze al linguaggio performativo di Instabili Vaganti, al fine di diffondere anche in Italia e in Europa i fatti che hanno infiammato le piazze di tutto il Messico. In questo modo è nata una drammaturgia originale bilingue, fatta non solo di parole, ma anche di azioni fisiche, suoni, canti e immagini video proiettate che mettono insieme più voci e testimonianze. Quelle voci che si uniscono al grido “Todos somos Ayotzinapa! ”, slogan diventato emblema della lotta sociale contro le sparizioni messicane. Desaparecidos#43 non è solo una performance, ma anche un atto sincero di ribellione, un’opera che inneggia alla libertà – di opinione, di espressione e di manifestazione – sempre più minacciata in tutto il mondo.

Con la regia di Anna Dora Dorno, in scena insieme all’attore e fondatore della compagnia Nicola Pianzola e la danzatrice Marta Tabacco, saranno in scena due allievi attori messicani, Francisco Medina e Jennifer Soler, che hanno preso parte al progetto in Messico e sono venuti in Italia per l’occasione. Le musiche originali sono firmate da Alberto Novello JesterN.

Durante la residenza è previsto un incontro aperto al pubblico l’8 febbraio alle 18.00, sempre al Teatro delle Moline. Un evento per approfondire questa drammatica vicenda e l’argomento delle sparizioni forzate con ospiti internazionali e giornalisti. Interverranno: Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, fondatori della compagnia Instabili Vaganti, Ruby Villareal (Messico), promotrice dell’appello #Mexiconosurge, Claudio Santana Borquez, professore dell’Università di Playa Ancha (Cile), Davide Turrini, giornalista del fattoquotidiano.it, Giacomo D’Alelio, giornalista in collegamento skype da Città del Messico, Alessandro Peregalli per SextaBologna.

Le 4 repliche dello spettacolo saranno l’11 e 12 febbraio alle 20.30, il 13 febbraio alle 20.00 e domenica 14 febbraio alle 16.30 al Teatro delle Moline in via delle Moline 1/b, Info e prenotazioni 0512910910 www.arenadelsole.it . L’ingresso all’incontro del 8 febbraio alle 18.00 è gratuito fino ad esaurimento posti.

Al termine della residenza la compagnia tornerà in India al Festival Bharat Rang Mahostav, il più grande di tutta l’Asia, per presentare Stracci della memoria – Il rito, uno degli spettacoli più consolidati e apprezzati all’estero, per poi avviare, al proprio rientro, il programma 2016  del LIV – Performing Arts Centre, spazio gestito grazie al sostegno del  Comune di Bologna – Area Cultura e Rapporti con l’Università e del Quartiere Reno. Il programma sarà ricco di ospiti internazionali provenienti da Stati Uniti, India e Messico e prevede attività di alta formazione teatrale sul territorio, spettacoli e dimostrazioni di lavoro.

DESAPARECIDOS#43 è infine un inno alla speranza che fa nascere da mucchi di vestiti insanguinati delicati fiori rossi: “Volevano seppellirci ma non sapevano che eravamo semi”.

Scheda dello spettacolo

DESAPARECIDOS#43

Progetto internazionale Megalopolis

Regia Anna Dora Dorno

Con Anna Dora Dorno, Nicola Pianzola, Marta Tabacco e la partecipazione speciale degli studenti messicani che hanno preso parte al progetto internazionale Megalopolis Musiche originali Alberto Novello JesterN

Drammaturgia originale Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola Produzione Instabili Vaganti Supportato in residenza da Teatro Akropolis, Progetto Genius Loci, Italia