Economia del cibo e ambiente, a Milano la sostenibilità si fa spazio nelle aule universitarie

[26 agosto 2014]

Il Dipartimento di economia, management e metodi quantitativi dell’università statale di Milano ha lanciato quest’anno un nuovo corso di laurea magistrale interamente in inglese denominato “Environmental and food economics” (Efe), che sarà presentato al pubblico il prossimo 6 settembre. L’appuntamento, dalle 11 alle 13, sarà anche l’occasione per discutere di ambiente, alimentazione, agricoltura e formazione insieme ad autorevoli economisti e al presidente della commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci (qui e qui tutti i dettagli dell’evento).

In particolare, il CdLM in Environmental and Food Economics – suddiviso in un primo anno comune seguito da due specifici indirizzi per il secondo anno – ha l’ambizione di fornire competenze di livello avanzato nelle discipline connesse all’economia dell’ambiente e del settore agroalimentare, con l’obiettivo di fornire ai laureati conoscenze teoriche e strumenti di analisi finalizzati a rispondere alle sfide che la rapida evoluzione del contesto economico nazionale e globale oggi richiedono. Il corso di laurea fornisce competenze avanzate nelle discipline aziendali, economiche e nei metodi quantitativi e conoscenze specifiche, teoriche ed applicate, nelle discipline dell’economia dell’ambientale e delle risorse naturali, del settore agricolo e dell’alimentazione.

L’obiettivo principe è quello di fornire strumenti e conoscenze avanzate finalizzati a: promuovere la sostenibilità dello sviluppo economico, la gestione delle risorse naturali (acqua, terra, fonti energetiche), le scelte politiche in ambito energetico, agricolo e alimentare, l’innovazione nel settore agroalimentare, i processi di internazionalizzazione delle imprese agroalimentari, la sicurezza alimentare e lo sviluppo rurale.

Sito del corso: http://www.facoltaspes.unimi.it/CorsiDiLaurea/2015/K07of1/index_ITA_HTML.html

Per maggiori informazioni scrivere a: efe@unimi.it