Fratelli di sangue

[21 aprile 2016]

religioni per la pace

Un gesto per simboleggiare la solidarietà e il sostegno reciproco al di là delle differenze culturali e religiose, per ribadire con forza che le fedi hanno al loro cuore l’amore per la vita. Nella cornice della 4 giorni organizzata per celebrare la Giornata Mondiale della Terra, Earth Day Italia e Croce Rossa Italiana accolgono al Villaggio per la Terra i rappresentanti delle religioni mondiali chiedendo loro un atto di condivisione. Attraverso la donazione del proprio sangue, testimonieranno al mondo che ogni essere umano è uguale in tutto e per tutto al proprio simile e che le differenze possono arricchire, aiutare, non dividere.

L’amore per la Terra – ha affermato Pierluigi Sassi, Presidente di Earth Day Italia, organizzatrice della manifestazione – è prima di tutto amore per l’uomo, è impegno perché viva in armonia con l’ambiente circostante a partire dai suoi simili. Il sangue donato e mescolato per servire chi è nel bisogno è un segnale forte che testimonia che non esistono differenze tra gli esseri umani. Ci sono dei momenti in cui i principi della convivenza sembrano in estremo pericolo: con questa iniziativa, realizzata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, vogliamo ribadire che le uniche armi che abbiamo a disposizione sono il dialogo, l’aiuto reciproco, l’incontro”.

“La Croce Rossa Italiana – ha affermato il Presidente Francesco Roccada sempre al fianco dei vulnerabili, promuove la cultura della non violenza. Qui, attraverso uno dei gesti più generosi e anche tra i più necessari, quale è la donazione del sangue, ribadiamo il nostro motto ‘Tutti fratelli’ che, da oltre 150 anni, ci spinge a essere motori di pace, operando senza distinzione di nazionalità, di razza, di religione, di condizione sociale e di appartenenza politica. Per questo motivo siamo orgogliosi – ha concluso – dell’opportunità di essere mediatori di questo importante incontro tra le diverse confessioni religiose al Villaggio per la Terra”.

L’appuntamento è alle ore 9.00 del 24 aprile presso l’unità di raccolta sangue della CRI all’interno del Villaggio per la Terra.  Al termine della donazione di sangue interreligiosa, l’autoemoteca CRI resterà a disposizione fino alle ore 13.00 per raccogliere altre donazioni di sangue.
Queste le tradizioni religiose che hanno aderito all’iniziativa:
AMCI (Associazione Medici Cattolici Italiani), AME (Associazione Medica Ebraica); Brama Kumaris; Centro Islamico Culturale d’Italia; Comunità Ebraica di Roma; COREIS (Comunità Religiosa Islamica); Comunità Sikh; Diocesi Ortodossa Romena d’Italia; Direzione Nazionale Fede Bahà’ì; Vicariato di Roma; Tathata Dharma Vrindham;  Unione Induista Italiana; Unione Buddista Italiana
La manifestazione è organizzata in collaborazione con Religions for Peace – sezione italiana