Instabili vaganti World Tour 2015

[24 agosto 2015]

E’ l’India la prima tappa del World Tour 2015 della compagnia teatrale Instabili Vaganti, che con il pluripremiato spettacolo MADE IN ILVA, nella sua versione in lingua inglese, attraverserà tutto il paese, dalla pianura indo-gangetica del nord alla regione meridionale del Karnataka, dal Bengala alle coste sud orientali. Quattro le città principali in cui saranno presentati gli spettacoli: Nuova Delhi, Kolkata, Bangalore e Pondicherry. La tournée della compagnia, fiore all’occhiello della sperimentazione teatrale italiana, si estenderà anche ai villaggi più remoti delle regioni indiane, per incontrare realtà locali che portano avanti un lavoro sulle forme tradizionali di teatro, danza, musica ed arti performative. Per Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, membri fondatori del gruppo, è fondamentale entrare in contatto con la cultura e gli artisti dei paesi in cui la compagnia sviluppa i propri progetti di ricerca teatrale. A tale scopo, oltre alle repliche degli spettacoli, la tournée, sostenuta dall’ Istituto Italiano di cultura di Nuova Delhi e Mumbai ed organizzata in collaborazione con Arshinagar Project, prevede una serie di workshops ed una sessione intensiva di lavoro al progetto di ricerca e sperimentazione nelle arti performative Stracci della memoria, ideato e diretto dalla compagnia.

Prima tappa la capitale, New Delhi, dove la compagnia dirigerà il workshop intensivo di tre giorni Il corpo organico dal 27 al 29 agosto per gli allievi della prestigiosa National School of Drama, presentando successivamente MADE IN ILVA il 30 agosto all’Abhimanch Auditorium. Seguiranno inoltre il 31 agosto una conferenza ed un workshop pratico per gli studenti della Shiv Nadar University a Noida.

Dal 3 al 9 settembre la compagnia dirigerà la VI Sessione internazionale di lavoro del progetto Stracci della memoria, un percorso di ricerca e alta formazione aperto ad attori e artisti internazionali, nei suggestivi spazi del Tepantar Theatre Village, nel cuore del Bengala occidentale, ad un ora da Kolkata, dove l’11 settembre andrà in scena MADE IN ILVA all’auditorium dell’Indian Council for Cultural relations. Durante la sessione di lavoro, dal titolo Stages of Life, il gruppo dei partecipanti, sarà guidato da Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola nel processo di ricerca e creazione performativa, attraverso momenti di alta formazione e di condivisione di forme tradizionali appartenenti alle differenti culture di appartenenza. Il lavoro prevede infatti una serie di incontri finalizzati allo scambio interculturale di tecniche performative con musicisti Baul, danzatrici Odissi e Bharata Natyam e praticanti di Kalari Payattu, antica arte marziale indiana. A Calcutta inoltre, Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola terranno una conferenza sul progetto Stracci della memoria presso l’Università.

Dopo questo momento d’immersione nella dimensione rurale e nella cultura tradizionale indiana, MADE IN ILVA continuerà il suo tour a Bangalore, dove sarà in scena il 15 settembre al Jagriti Auditorium.

Da Bangalore la compagnia si sposterà nei centri minori dell’India del sud per una serie di incontri e scambi di lavoro con alcune tra le più interessanti realtà della cultura teatrale indiana tra cui: Kattaikkuttu Gurukulam, un centro dove il Kattaikkuttu, l’antica forma di teatro rurale e popolare della regione Tamil Nadu, viene insegnato ai bambini; Auroville una comune internazionale incentrata sulla ricerca della spiritualità e con un approccio innovativo alla pedagogia e la sostenibilità nelle arti.

Il 19 settembre la replica di MADE IN ILVA nella sede di Adishakti Laboratory for Theatre Arts Research a Pondicherry chiuderà l’intera tournée, documentata dall’obiettivo del film maker, fotografo e documentarista Salvatore Laurenzana e dai diari di viaggio dei membri della compagnia.

 

Approfondimenti

Made in ILVA – L’eremita contemporaneo

Spettacolo pluripremiato a livello nazionale e internazionale 

Definito dalla critica internazionale un capolavoro di teatro fisico, un esempio di “biomeccanica contemporanea”, MADE IN ILVA ha ricevuto nel 2014 la nomination al Total Theatre Award al Fringe Festival di Edimburgo, dopo aver collezionato numerosi premi: il premio Casino OFF, il premio Landieri per il teatro di impegno civile, il premio della critica Ermo Colle, il premio Museo Cervi, il premio sezione internazionale all’International Festival IIFUT di Teheran in Iran, il premio OFFx3. La drammaturgia originale intreccia le testimonianze dei lavoratori dell’ILVA di Taranto a frammenti di testo del poeta Luigi di Ruscio, musiche e canti appositamente composti.

Stracci della memoria

Progetto internazionale di ricerca sulle arti performative

Stracci della memoria è un progetto internazionale di ricerca teatrale e formazione nelle arti performative che ha come tema di indagine la memoria intesa come parte integrante dell’essere umano, come una condizione biologica e antropologica per la propria esistenza. Il progetto esplora nuove modalità di espressione artistica e di comunicazione teatrale attraverso l’interazione con altre discipline quali l’antropologia culturale, le arti visive, i nuovi media, la danza, la musica e ogni altra forma ed espressione artistica di cui l’uomo possiede memoria. Il fine è quello di ricercare la purezza dell’azione, l’essenza della memoria, del corpo, del testo e del linguaggio esplorando differenti forme performative e cercando di giungere al nucleo primitivo dell’azione stessa, al movimento puro, alla scomposizione del testo poetico in parole essenziali, del brano musicale in frammenti sonori, della melodia in forme ritmiche di base. Il progetto mira alla rielaborazione e ridefinizione di una nuova ritualità e all’attualizzazione delle tradizioni culturali attraverso gli strumenti delle arti performative contemporanee. Stracci della memoria coinvolge nel suo processo di ricerca e creazione attori, performer, danzatori, artisti visivi, musicisti provenienti da ogni parte del mondo attraverso le proprie sessioni di lavoro.

Instabili Vaganti compagnia teatrale

Fondata nel 2004 a Bologna dalla regista e attrice Anna Dora Dorno e dall’attore Nicola Pianzola, la compagnia si caratterizza per il suo lavoro di ricerca e sperimentazione nel teatro fisico e contemporaneo e per l’internazionalità dei suoi progetti. Instabili Vaganti opera nella creazione e produzione di spettacoli e performance, nella direzione di progetti, workshop e percorsi di alta formazione nelle arti performative, svolgendo un continuo lavoro di ricerca sull’arte dell’attore. Un teatro totale in cui il performer incarna la capacità evocatrice del fare poetico, affermando la propria centralità fisica ed emotiva, in cui la drammaturgia delle azioni affianca quella delle parole e dialoga con differenti forme artistiche, stili e discipline. Un teatro in cui importanti temi di attualità si esprimono attraverso forme d’arte universali e totalizzanti.

Video promozionali del #Worldtour2015 in India

MADE IN ILVA in India

https://www.youtube.com/watch?v=mxdybUCGtiM

VI Sessione internazionale del progetto Stracci della memoria in India

https://www.youtube.com/watch?v=25dpOQqjhwY