Il libro “Keep clean and run” si presenta a l’aquila

[20 febbraio 2017]

Una corsa per l’ambiente, ma soprattutto un evento che ha unito San Benedetto del Tronto a Roma nel segno della lotta all’abbandono dei rifiuti. Tutto questo e molto di più è stata la seconda edizione di “Keep Clean and Run – #pulisciecorri”, un filo green lungo 350 chilometri che ha unito Marche e Lazio, passando per l’Abruzzo, fino a Roma, per sensibilizzare i cittadini contro l’abbandono dei rifiuti (littering). L’impresa “eco” di Roberto Cavallo e Oliviero Alotto è diventata un libro, scritto dallo stesso Cavallo ed edito da Fusta Editore, intitolato appunto “Keep Clean and Run – A piedi da San Benedetto a Roma”, che sarà presentato a L’Aquila in due appuntamenti. Il primo è mercoledì 1 marzo alle ore 17,00 presso l’Istituto Superiore Di Scienze Religiose in Via Vetoio, in occasione di un incontro organizzato per illustrare le novità nella raccolta differenziata con l’introduzione del Tetra Pak nella carta. Il secondo, invece, è giovedì 2 marzo alle ore 11,00 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università de L’Aquila, in Viale Nizza 14. L’evento è organizzato da AICA (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale). Sarà presente l’autore Roberto Cavallo. “Keep Clean and Run” è distribuito in tutta Italia al costo di 14 euro.

Il libro, con la prefazione della Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani e l’introduzione di Emanuela Rosio, Direttrice di ERICA e di Envi.info, narra la nuova impresa di Roberto Cavallo e Oliviero Alotto nella seconda edizione di “Keep Clean and Run”. Tappa dopo tappa, Regione dopo Regione, attraversando luoghi suggestivi come il Gran Sasso, l’Aquila, la via Francigena o il Parco dei Lucretili, tra aneddoti, eventi con i giovani delle scuole e incontri di sensibilizzazione con i cittadini, oltre a foto, testimonianze e schede tecniche dedicate ai vari aspetti legati alla corsa (preparazione atletica, alimentazione, attrezzature, ecc.). San Benedetto del Tronto, Civitella del Tronto, Montorio al Vomano, L’Aquila, Pescorocchiano, Montelibretti, Campagnano fino a Roma: questi i centri attraversati dai due runners per arrivare fino al Circo Massimo e alla FAO, dove la corsa si è conclusa. Chi leggerà il libro potrà rivivere queste emozioni e capire quanto l’abbandono dei rifiuti e il fenomeno del littering rappresentino oggi una piaga che deturpa non solo le nostre spiagge, ma anche i nostri boschi e le nostre montagne, dal momento che oltre il 70% dei rifiuti che ritroviamo in mare arriva dall’entroterra.

Nel libro sono presenti anche i numerosi contributi da parte dei tanti testimonial che hanno accompagnato e sostenuto la corsa: da runners di fama internazionale come Bruno Brunod (che ha curato le conclusioni del libro) e Katia Figini, a volti noti come Lucia Cuffaro, Maurizio Zaffiri, Ginevra dè Grassi di Pianura, Alessio Ciacci e Marco Fratoddi, oltre a tutte le Amministrazioni comunali sede di tappa e a tanti cittadini e atleti che hanno voluto condividere qualche chilometro o una tappa intera con Roberto ed Oliviero.

La corsa, promossa da AICA (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è stato l’evento centrale della campagna Let’s Clean Up Europe 2016, iniziativa a carattere europeo che dal 6 all’ 8 maggio scorsi ha coinvolto tutti i cittadini dell’UE in azioni di pulizia del territorio e contrasto del littering.

Pulisci e Corri” è stata patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, dalla Camera dei Deputati, dal Senato della Repubblica e dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare. E’ stata realizzata grazie al sostegno di grazie al sostegno di Greentire, CONAI, Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea, Rilegno, ASM Rieti, AVR SpA, Tetra Pak, Mercatino srl, Entsorga , Fise Assoambiente ed E.R.I.C.A. Soc. Coop. e al supporto di Utilitalia, Legambiente, Città Metropolitana di Roma Capitale e “No smoking be happy” la campagna di lotta contro il fumo della Fondazione Veronesi

I partner tecnici sono stati Albafisio, Altalanga, Comodeshop.com, Gialdini Outdoor Equipment, Gli Aironi, Farmacia Degiacomi, Hoka, Noene, Patagonia e Wikiwaste.

Maggior informazioni e dettagli sono disponibili sul sito www.envi.info