Manifesto “Per un’Europa di Progresso”

[14 novembre 2014]

In occasione della Assemblea soci del Caffè della Scienza “ N.Badaloni”, di Venerdi 14 Novembre p/o il Museo storia Naturale del mediterraneo, Via Roma, verrà presentato il Manifesto “Per un’Europa di Progresso” con la partecipazione dei promotori Francesco Lenci e Pietro Greco.
L’ispirazione di questo documento , sottoscritto da scienziati italiani e europei  e firmato da una parte rilevante della comunità scientifica e comuni cittadini, nasce dalla stessa speranza che spinse Albert Einstein e Georg Friedrich Nicolai a proporre il “Manifesto agli Europei” del 1914 ai popoli europei  per contrastare i rischi della guerra e  con cui Altiero Spinelli, Eugenio Colorni ed Ernesto Rossi ispirarono l’idea d’Europa nel loro “Manifesto di Ventotene” del 1943.

Lo stesso spirito, da estendere all’Europa, che accompagnò gli scienziati italiani   nel 1839 a organizzare la loro prima riunione e a inaugurare il Risorgimento di una nazione divisa.

Con la contemporanea consapevolezza che nel mondo globale le sfide tra le tre principali aree geopolitiche si fonda nello sviluppo di una Società e economia della conoscenza, in quanto  “ Conoscenza, cultura e innovazione rappresentano più che mai il traino decisivo verso il futuro”.

Và ridefinito il modello europeo che, ad oggi, fa leva sulla moneta comune tralasciando la costruzione di “una nuova Nazione comune: più ampia non solo geograficamente, quanto nello spazio dei diritti, dei valori e delle opportunità”.

Gli scienziati e le scienziate  di questo continente , intendono ribadire che  “il processo di costruzione degli Stati Uniti d’Europa è la più importante opportunità che ci è concessa dalla Storia, realizzata sulla base dei principi di libertà, democrazia, conoscenza e solidarietà”