“My smart school”, 100 bambini francesi e spagnoli a Livorno

[23 maggio 2016]

my smart school

Da lunedì 23 a venerdì 27 maggio un centinaio di bambini delle scuole primarie francesi e spagnoli saranno ospitati in città per un meeting del progetto “My smart school: una scuola intelligente per una città intelligente”.

Si tratta di un progetto europeo finanziato nell’ambito del programma ERASMUS+ con l’intento di mettere in relazione educazione, ambiente, capacità e creatività degli studenti delle scuole primarie con un utilizzo appropriato delle NTIC (nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione).

Di questo progetto-pilota Livorno è capofila per l’Italia con l’EALP (Agenzia Energetica della provincia di Livorno), l’Amministrazione Comunale e il 4° Circolo Didattico “La Rosa”.

Per la Spagna i partner sono l’Agenzia Energetica della Ribera, i comuni di Montserrat, Alginet, Alcudia (della comunità di Valencia), tre scuole elementari di questi tre comuni (CEIP Evaristo Calatayuda, CEIP Vicente Blasco Ibanez, CEIP Heretats, l’Università di Valencia; mentre per la Francia i partner sono la Maison en Carton, la Communauté de communes Pays des Sorgues Monts de Vaucluse (in Provenza), la scuola elementare jean Beys.

Esistono già diversi programmi europei che hanno come oggetto scuola e ambiente (come Eco-school o Green Schools) e altri che trattano l’argomento dello sviluppo sostenibile. Tuttavia questi progetti non integrano nel loro programma l’aspetto “smart” della scuola. La novità del progetto «MY SMART SCHOOL» consiste proprio nel consentire ai bambini di utilizzare la loro creatività e propositività in progetti sul rispetto dell’ambiente utilizzando le NTIC per una scuola più intelligente e quindi più coinvolgente. Anche con l’utilizzo di applicazioni che aiutino a risolvere i problemi legati allo spreco energetico, allo spreco alimentare e alla cattiva gestione della mobilità casa-scuola.

Il meeting
I bambini giungeranno in città lunedì 23 maggio e alloggeranno all’hotel Centro Le Torri di Tirrenia.
Martedì 24 maggio si svolgerà la festa di benvenuto alla scuola Lambruschini (via Villari, La Rosa). Saranno presenti Filippo Nogarin, sindaco di Livorno; Giuseppe Vece, assessore comunale all’ambiente; Manuela Mariani, dirigente scolastico 4°Circolo La Rosa; Roberto Bianco, direttore EALP. Parteciperà anche l’assessore all’Istruzione, formazione e lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco
Dopo alcune esibizioni musicali, i bambini stranieri visiteranno le tre scuole del circolo (Lambruschini, Villa Corridi e Cattaneo).

Il giorno successivo, mercoledì 25 maggio, al Museo di Storia Naturale di Villa Henderson (via Roma) ci sarà la presentazione dei progetti elaborati dai bambini. Saranno presenti Anna Roselli, direttrice del Museo; Stella Sorgente, vicesindaco di Livorno; Lilia Bottigli, responsabile del sistema integrato servizi educativi comunali; Manuela Mariani, dirigente del 4° Circolo La Rosa; Susanna Ceccanti, EALP; Agnes Soulard, ideatrice del progetto “My Smart School”.
I progetti saranno mostrati ai visitatori sotto forma di video, plastici, presentazioni powerpoint, ecc. Una giuria di esperti internazionali assegnerà riconoscimenti alle idee vincenti nelle seguenti 6 categorie: innovatività tecnologica, creatività, utilità per il pianeta, replicabilità e trasferibilità ad altre scuole, solidarietà, e il più divertente.
Sarà molto gradita la presenza di visitatori (livornesi e non) che darà un valore aggiunto alla progettualità dei nostri bambini.

Durante il loro soggiorno, i bambini stranieri saranno accompagnati a visitare Livorno (Terrazza Mascagni e Quartiere Venezia), la Torre di Pisa e il parco geotermico di Larderello.

Il meeting si concluderà venerdì 27 maggio, con il saluto dell’assessore all’ambiente Giuseppe Vece (coordinatore dell’iniziativa).

Per illustrare l’iniziativa, oggi, venerdì 20 maggio, si è svolta una conferenza stampa alla quale erano presenti, tra gli altri, l’assessore comunale all’ambiente Giuseppe Vece, il direttore di EALP Roberto Bianco e la dirigente del 4° circolo scolastico La Rosa, Manuela Mariani.