Ozono e vegetazione: il contributo della ricerca italiana

[27 giugno 2016]

Cospe foresta albero natura uomo mano

Il 24 novembre 2006 si svolse a Pisa il primo evento a livello nazionale in cui vari gruppi di ricerca attivi in Italia si confrontarono sugli argomenti connessi a livelli ed effetti dell’ozono troposferico (ritenuto l’inquinante atmosferico più diffuso e pericoloso per gli organismi) sugli ecosistemi agrari e forestali. L’iniziativa ottenne un generale consenso da parte della comunità scientifica e costituì il momento di avvio per successivi progetti, anche di respiro internazionale.

In occasione del decennale dell’incontro, il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, TerraData environmetrics e la Fondazione Edmund Mach – Centro Ricerca e Innovazione, organizzano una giornata di studio per valutare gli aggiornamenti emersi negli ultimi 10 anni dalla ricerca italiana su tali argomenti.

L’evento è dedicato alla memoria del Professor Giovanni Scaramuzzi, a 15 anni dalla Sua scomparsa.

Giovedì 24 novembre 2016

ore 8.45-17.00

Aula Magna

Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali

Via del Borghetto 80, Pisa

 

  • La partecipazione è libera, previa iscrizione on-line entro il 15 ottobre
  • Info: agraria@unipi.it
  • Comitato scientifico: Paolo CHERUBINI, Marco FERRETTI, Elena GOTTARDINI,

Giacomo LORENZINI, Fausto MANES, Rossano MASSAI, Cristina NALI, Elena PAOLETTI

  • Comitato organizzatore: Alessandra CAMPANELLA, Lorenzo COTROZZI, Andrea PARRINI,

Elisa PELLEGRINI, Mariagrazia TONELLI

Programma dei lavori

8.45:    Registrazione dei partecipanti e indirizzi di saluto

9.15-10.00: Relazione generale di apertura: F. LORETO, CNR, Roma

10.00-10.30: Pausa caffè

Sessione 1. Monitoraggio e tendenzeChair: F. MANES, Sapienza Università di Roma

10.30-11.10: Relazione di apertura: A. BALLARIN DENTI, UCSC, Brescia: Stato dell’arte a livello delle istituzioni internazionali (UNECE-CLRTAP, OMS, FAO, EU) della problematica dell’ozono e dei suoi impatti sulla vegetazione

11.10-12.00: Comunicazioni flash:

  1. BUSSOTTI, A. NUNES VAZ PEDROSO, M. DOMINGOS, C. TANI, A. PAPINI: Problemi sulla valutazione dell’impatto di ozono sulla vegetazione spontanea. Casi di studio in Italia e in Brasile
  2. FARES: Valutazione dei flussi di ozono in ecosistemi forestali attraverso il monitoraggio di lungo termine
  3. FINCO, R. MARZUOLI, M. CHIESA, G. GEROSA: Misure di flusso above and below canopy al sito di Bosco Fontana. Implicazioni per modeling e risk assessment
  4. PEROTTI: Il biomonitoraggio dell’ozono come prescrizione prevista nell’ambito del quadro autorizzativo delle attività industriali
  5. TRETIACH: 10 anni di ricerche sul perché i licheni sono ozono tolleranti

Sessione 2. Valutazione del rischioChair: E. GOTTARDINI, Fond. Edmund Mach, S. Michele a/A (TN)

12.00-12.40: Relazione di apertura: M. FERRETTI, TerraData, Siena e G. GEROSA, UCSC, Brescia: Rischio ozono per la vegetazione forestale: teoria, pratica e realtà

12.40-13.10: Comunicazioni flash:

  1. DE MARCO, P. SICARD, A. ANAV, E. PAOLETTI: Valutazione del rischio da ozono: dalla scala locale a quella globale
  2. FUSARO, E. SALVATORI, S. MEREU, F. MARANDO, G. ABBATE, E. SCASSELLATI, F. MANES: Infrastrutture verdi e miglioramento della qualità dell’aria: un caso di studio all’interno della città metropolitana di Roma
  3. GOTTARDINI, F. CRISTOFOLINI, A. CRISTOFORI, M. FERRETTI: Ozone EFFORT – Rischi ed effetti dell’ozono sulla vegetazione in Trentino

13.10-13.30: Discussione

13.30-14.30: Pausa pranzo 

Sessione 3. Risposte biologicheChair: E. PAOLETTI, CNR, Firenze

14.30-15.10: Relazione di apertura: L. GUIDI e C. NALI, Università di Pisa: Ozono e piante: un aggiornamento

15.10-16.20: comunicazioni flash:

  1. COTROZZI, P. A. TOWNSEND: Effetti dell’ozono sulle proprietà ottiche delle foglie
  2. FAGNANO: Effetti dell’ozono sulle colture soggette agli stress tipici degli ambienti mediterranei
  3. GEROSA, R. MARZUOLI, A. FINCO, M. CHIESA: Quindici anni di ricerche su ozono e vegetazione a Brescia: cosa abbiamo imparato
  4. MUGANU, E. PELLEGRINI, L. COTROZZI, C. NALI: Ecofisiologia e biochimica di cultivar di Vitis vinifera esposte a ozono
  5. PAOLETTI, Y. HOSHIKA: Simulazione degli effetti dell’ozono in free air in Italia
  6. PICCHI, R. MONGA, R. MARZUOLI, G .GEROSA, F. FAORO: Frumento duro e ozono: caratteristiche biochimiche e ultrastrutturali di due cultivar sensibili ma con diversa risposta sintomatologica
  7. TRETIACH, S. BERTUZZI, L. FORTUNA, E. PELLEGRINI, C. NALI, G. LORENZINI: Interazioni tra ozono, IPA e metalli pesanti in un tallo lichenico

Sessione 4. Sintesi e conclusioni Chair e rapporteur: P. CHERUBINI, WSL, Birmensdorf (Svizzera)

16.20-17.00: Discussione e conclusioni