Padule di Fucecchio: per il 25 aprile ancora un “open day” nell’area protetta

[22 aprile 2015]

Dopo il grande successo di Pasquetta, in occasione della Festa della Liberazione si replica con un “open day” nella Riserva Naturale del Padule di Fucecchio ricco di iniziative: apertura del Centro Visite di Castelmartini e dell’osservatorio faunistico de Le Morette (ad accesso libero, con operatore del Centro) , visite guidate sui luoghi della Memoria e nell’Area Righetti, apertura del Museo della Civiltà Contadina.

Come da tradizione, nella giornata del 25 aprile sarà possibile visitare l’area protetta raggiungendo l’area de Le Morette dove, con orario 9-12 e 15-18, sarà presente all’osservatorio un operatore del Centro R.D.P. Padule di Fucecchio, pronto a mostrare con un potente cannocchiale le varie specie di uccelli acquatici.
Il Centro Visite di Castelmartini rimarrà aperto con gli stessi orari permettendo di vedere l’esposizione permanente sull’area umida e le mostre di fotografia e disegno naturalistico, fra cui la bella mostra “Nel mondo dei lupi” di Arabella’s Photo Nature Club.
Nella mattinata del 25 aprile (ore 9-12) è in programma anche una visita guidata storico-ambientale alla scoperta dei luoghi e monumenti dell’Eccidio, ma anche del paesaggio agrario e del bosco ai margini del Padule di Fucecchio, in una piacevole passeggiata da Castelmartini al Porto de Le Morette.

La prima parte della visita ha come motivo conduttore la strage del 23 agosto 1944, iniziando proprio da Castelmartini, dove si trovano il Giardino della Memoria e il monumento realizzato dall’artista Gino Terreni; presso il Centro Visite si possono ammirare anche i bozzetti preparatori del monumento, donati dall’autore al Comune di Larciano.

Con una facile camminata lungo la via comunale sterrata che attraversa i campi ed il Bosco di Chiusi si arriva all’antico Porto de Le Morette, risalente all’inizio del 1700, che costituiva un importante punto di approdo sulle vie di navigazione

Di fronte al Porto, sul lato opposto del Canale del Terzo, si può osservare il Casotto del Criachi (anche qui una lapide ricorda i caduti dell’Eccidio del Padule di Fucecchio) e proseguire la passeggiata fino all’osservatorio faunistico de Le Morette.

Ma le opportunità per i visitatori non si fermano qui: chi è in zona ne potrà approfittare per visitare nella stessa giornata ambedue le zone che costituiscono la Riserva Naturale, visto che nel pomeriggio (ore 15-18) è in programma anche una escursione  guidata nell’Area Righetti (verrà replicata anche domenica 26 aprile con orario 9-12).

La visita al Centro e all’osservatorio faunistico è assolutamente libera, e non occorre prenotazione; per le visite guidate è invece obbligatoria la prenotazione (le visite sono a numero chiuso) ed è prevista una piccola quota di adesione.
In occasione del 25 aprile rimarrà aperto per tutta la giornata (ore 9,30-12,30 e 14,30-18) anche il Museo della Civiltà Contadina “Casa Dei”,  che raccoglie una collezione di attrezzature agricole e di oggetti legati alla vita rurale;  è previsto un biglietto di ingresso al prezzo promozionale di 2,5 euro (gratuito fino a 12 anni).
Il Museo (info 335/7789139) è situato in località Bagnolo, raggiungibile con un breve spostamento in auto dall’area del Centro Visite e della Riserva Naturale; sarà quindi possibile combinare la visita alle due strutture, per una giornata alla scoperta della natura e delle tradizioni locali.

Per informazioni sulle varie iniziative del 25 aprile è possibile contattare il Centro RDP Padule di Fucecchio (tel 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitare la pagina web www.paduledifucecchio.eu