A Pisa la X edizione della Festa dell’Economia Solidale

[9 maggio 2016]

festa dell'economia solidale

Anche quest’anno il Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno porterà in piazza Martiri della Libertà le proprie realtà associate per un sabato di festa e di messaggi positivi assieme al Mercato Contadino di Pisa che è presente nello stesso posto 2 sabati al mese, il secondo e il quarto.

A partire dalle 9 oltre ai banchi del mercato contadino saranno presenti i gazebo, i banchetti delle associazioni e delle aziende aderenti al DES Altro Tirreno. Alle 19 la festa si concluderà in modo conviviale. Il motivo dominante deciso dal direttivo dell’associazione è quello di manifestare positivamente e mostrare le proprie capacità e sensibilità attraverso i mezzi informativi e i laboratori, in un clima di festa.

Per esempio il gruppo di lavoro del DES AT che si è impegnato nella sensibilizzazione interna ed esterna sulla problematica della produzione dell’abbigliamento e delle calzature ha organizzato 3 proiezioni del film documentario “The True Cost”, cioè quanto costa il nostro vestire, in termini di costi ambientali e sociali, a Calci, Vico Pisano e Pisa (presso la sala dell’Arsenale). Alla festa inviterà a partecipare ad un laboratorio di recupero di tessuti tenuto dalla Associazione “Quindi EcoSistema Solidale”.

L’associazione Officina di Economia Solidale che ha per obiettivo la creazione di una cooperativa finanziaria mutualistica e solidale (Mutua Auto Gestione) per gestire microcredito a persone e aziende, organizzerà un laboratorio di uso del denaro e bilancio familiare.

Il DES AT da sempre sensibile alla questione delle monete locali darà lo spazio alla realtà “Economia del Bene Comune” per un laboratorio maieutico su quella proposta, in un momento nel quale esperienze di questo tipo stanno operando concretamente (es. sardex).

La festa, che ha ricevuto il patrocinio del Comune di Pisa, unirà il clima di serenità dei produttori biologici del mercato contadino accompagnato sempre con della buona musica, all’animazione di bimbi e adulti delle realtà di intrattenimento, alle informazioni sui vari temi importanti, STOP TTIP, Ambiente, Diritti, Salute, Energie Rinnovabili, Nonviolenza, alle dimostrazioni delle realtà produttive.

La Festa per ricordare che l’economia solidale è un movimento sociale prima che economico, che rivendica un altro modo di fare economia. Attraverso la reciprocità e la solidarietà collega gli interessi individuali all’interesse collettivo. Cerca con fatica di coltivare gli anticorpi da contrapporre ai principi tossici della globalizzazione capitalistica: la collaborazione invece dell’individualismo; la solidarietà invece della competitività; la creazione di posti di lavoro invece della disoccupazione; lo sviluppo ecologicamente sostenibile invece della distruzione degli ecosistemi; la riduzione dell’orario di lavoro invece dello sfruttamento; la distribuzione della ricchezza invece della concentrazione di capitali.