Sesto simposio internazionale “Il Monitoraggio Costiero Mediterraneo”

[26 settembre 2016]

simposio-livorno

Mercoledì 28 e giovedì 29 settembre Livorno sarà la sede del Sesto Simposio Internazionale “Il Monitoraggio Costiero Mediterraneo – Problematiche e tecniche di misura”.

Il Simposio si svolge ogni due anni e vi partecipano studiosi provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo, ai quali viene data l’opportunità di studiare e presentare nuove proposte e promuovere azioni concrete a favore della tutela dell’ambiente marino e costiero.

Anche l’edizione 2016 di questa importante iniziativa si svolgerà nella sede della Fondazione L.E.M. (Livorno Euro Mediterranea) in Piazza del Pamiglione 1-2, che ospita l’evento a partire dal 2010, così come espressamente richiesto dal CNR-Ibimet. La prima e la seconda edizione si erano svolte a Napoli e a Sassari.

Il Simposio è organizzato dall’Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibimet), in collaborazione con il Comune di Livorno, il CeSIA dell’Accademia dei Georgofili, le Università di Pisa e di Firenze, l’Autorità Portuale di Livorno e la Fondazione Livorno Euro Mediterranea. Ha il patrocinio dell’Accademia Nazionale dei Lincei, della Regione Toscana e della Provincia di Livorno.

I risultati degli studi saranno presentati nella sala convegni della Fondazione LEM, dove sono stati allestiti pannelli per illustrare ricerche e proposte.

I lavori, che sono articolati in cinque sessioni, avranno inizio mercoledì 28 settembre alle ore 10 con i saluti del sindaco di Livorno Filippo Nogarin, dell’assessore Paola Baldari, dell’ammiraglio comandante dell’Accademia Navale di Livorno contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo.

In questa prima giornata saranno presentati, nella mattina, i lavori della sessione “Flora e Fauna del sistema litorale: dinamiche e protezione”. Nel pomeriggio, con inizio alle 15.30, il tema sarà “Il paesaggio costiero: forme di antropizzazione di ieri e di oggi”.

Seconda giornata di simposio giovedì 29 settembre, con inizio dei lavori alle ore 9.20 con la prima sessione che tratterà “Morfologia ed evoluzione delle coste e dei fondali”.

Alle ore 12 prima parte della sessione “Geografia della fascia costiera: dinamiche del territorio e tutela integrata”, che proseguirà nel primo pomeriggio.

Alle ore 15.30 verranno illustrate le ricerche della sessione “Misure per l’ambiente e produzione energetica in zone costiere”.

La conclusione del Simposio è prevista intorno alle ore 18.

Al termine del convegno i partecipanti potranno visitare la Fortezza Vecchia.