Si coltiva nel Parco regionale della Maremma il grano che dà origine a una pasta rivoluzionaria

[14 giugno 2017]

Si terrà lunedì 19 giugno al Granaio Lorenese (Loc. Spergolaia ad Alberese (Gr), nel Parco della Maremma) la presentazione della prima pasta prodotta con grani coltivati sulle terre dei parchi della Toscana. L’evento organizzato da Alce Nero insieme a Terre Regionali Toscane e Legambiente, si svolgerà tutto lunedì pomeriggio e sarà diviso in due parti: il convegno, che coinvolgerà diversi relatori tra cui il Sottosegreterio al Ministero dell’Ambiente Barbara Degani e il Direttore Agricoltura e Sviluppo rurale della Regione Toscana Roberto Scalacci, comincerà alle ore 15 e parlerà anche del piano d’azione nazionale per l’agricoltura biologica. Il secondo incontro, invece, è in programma per le ore 18,30 con il titolo “Campi da sapere” e vedrà la partecipazione del celebre medico ed epidemiologo Franco Berrino.

La sinergia tra i partner è stata finalizzata a sviluppare un ambizioso programma di conversione delle terre dei Parchi della Toscana riducendo così l’impatto di una agricoltura convenzionale basata su chimica di sintesi e pesticidi. L’obiettivo comune è il rispetto della terra, della sua sostanza e fertilità. Il risultato di questo tratto di strada percorso insieme è la presentazione della prima pasta prodotta con grani coltivati sulle terre dei parchi della Toscana: si tratta di una produzione inedita, proposta in diversi formati (mezzemaniche e linguine) ottenuta dalla lavorazione di grano biologico della pregiata varietà Senatore Capelli coltivato nel Parco Regionale della Maremma. Le terre interessate dalla coltivazione sono i campi che si estendono all’interno della Tenuta di Alberese a sud di Grosseto. Immersa in oltre 4200 ettari, tutti orientati alla sostenibilità ecologica, economica, culturale e sociale e alla tutela della agro-biodiversità, la Tenuta di Alberese è una delle maggiori aziende in Europa condotte con il metodo dell’agricoltura biologica.

Al convegno in programma lunedì 19 a partire dalle ore 15 introdotto da Beppe Croce responsabile Agricoltura Legambiente e coordinato da Angelo Gentili segreteria nazionale Legambiente, è prevista la partecipazione di un folto panel di ospiti istituzionali:

Barbara Degani Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Roberto Scalacci Direttore Agricoltura e Sviluppo Rurale, Regione Toscana

Rossella Muroni Presidente Nazionale Legambiente

Marco Locatelli Direttore Gestioni Agricole Terre Regionali Toscane

Lucia Venturi Presidente Parco Regionale della Maremma

Luca Sani Presidente Commissione Agricoltura Camera dei Deputati

Leonardo Marras Consigliere Regione Toscana

Gianfranco Ciola Direttore Parco Regionale delle Dune Costiere

Vittorio Alessandro Presidente Parco Cinque Terre e membro Europarc Council

Lucio Cavazzoni Presidente Alce Nero

L’incontro è liberamente aperto al pubblico che potrà essere testimone di questo primo importante passo che dà impulso alle iniziative agricole che tendono al modello biologico. Tutto accade a poche settimane dalla presentazione della nuova legge sul biologico recentemente approvata dalla Camera e che prevede che il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali adotti un Piano d’azione nazionale per l’agricoltura biologica, con obiettivi molto importanti, tra cui favorire la conversione al metodo biologico delle imprese agricole e agroalimentari, rafforzare l’organizzazione della filiera e incentivare il consumo dei prodotti biologici. 

A conclusione della giornata Alce Nero e Legambiente invitano i visitatori ad un altro appuntamento speciale in programma alle ore 18.30 dal titolo “Campi da Sapere” che prevede la partecipazione del celebre e seguitissimo medico ed Epidemiologo Franco Berrino con il quale Alce Nero ha intrapreso esattamente un anno fa un percorso alla scoperta dei prodotti biologici (dal miele, alla frutta alle verdure…) allo scopo di incuriosire e coinvolgere il pubblico sui temi della salute correlata ad una buona e sana alimentazione, invitandolo nei luoghi di produzione, facendo conoscere e toccare con mano la qualità di prodotti sani, coltivati nel rispetto dell’ambiente.

Alla conversazione prenderanno parte anche Marco Locatelli Direttore Gestioni Agricole Terre Regionali Toscane, Riccardo Felicetti CEO di Pastificio Felicetti, Lucio Cavazzoni Presidente Alce Nero, Stefano Benedettelli Dipartimento di Scienze Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente, Università di Firenze.

Al termine tutti potranno partecipare a una degustazione a base di prodotti locali offerti da Tenuta di Alberese e naturalmente pasta di grano Senatore Cappelli. La partecipazione ai vari momenti della giornata è da confermare scrivendo o telefonando a comunicazione@alcenero.it +39 051 6540281.